Vai al contenuto

Benvenuto su WrestlingRevolution.it - Forum
Registrati ora per avere accesso a tutte le funzioni. Una volta effettuato l'accesso, potrai creare discussioni, rispondere a quelle esistenti, avere il tuo messenger personale, postare aggiornamenti di stato, gestire il tuo profilo, e molto altro. Se hai già un account effettua il log in - in caso contrario registrati gratis subito!
Foto

WR WAR


  • Accedi per rispondere
28 risposte a questa discussione

#1
stegabri

stegabri

    Re dei Cecchini

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17410 post
  • Iscritto il 10-gennaio 10
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Novafeltria [RN]

Awards:

Immagine inserita




Live from: New York City, New York




I pyros ridondano scoppiettanti qua in diretta dalla mecca dello sport-spettacolo e ci danno il benvenuto a quello che si preannuncia un PPV intensissimo! Ci troviamo al Madison Square Garden, il tempio delle arene mondiali, dove ci sta per attendere un evento a dir poco epocale.
Ben 7 match di disputeranno questa sera... scopriremo se Mr. Anderson e Lita riusciranno a strappare i titoli Impulse e femminile dalle mani dei 2 canadesi Christian e Trish; scopriremo chi tra le 4 nazioni contendenti: USA, Canada, Messico e Gran Bretagna, riuscirà a prevalere in battaglia; scopriremo chi tra l'Illuminato del Signore, HBK Shawn Michaels, ed il tenebroso becchino, The Undertaker, si ritroverà a disputare il suo ultimo match in federazione; ma soprattutto, nel Main Event, scopriremo chi riuscirà a conquistare il ruolo definitivo di General Manager, tra John Laurinaitis e The Miz.
Ma prima di tutto questo, andiamo al tavolo di commento, perché c’è Matt Striker già in piedi, che sta per dare il benvenuto ad un commentatore d’eccezione, un ospite che per la corrente serata sostituirà Mark Henry impegnato a prepararsi a dovere in vista del Main Event.

MS: “Ladies & Gentlemen... diamo un calorosissimo benvenuto ad un ospite speciale, colui che per questa sera sarà al mio fianco in veste di commentatore di eccezione dell’evento... un bel applauso per...”

Le luci si abbassano ed una musica parte forte... il pubblico inizialmente resta interdetto... ma poi capisce subito di chi si tratta ed inizia ad applaudire festante l’ospite speciale appena questo appare sullo stage.

“You know it’s the Mack militant.
Coming to get it on.
Ouch...
Sono Pipino e sono piccolino... Pipino, Pipino e sono piccolino...
Sono Pipino, Pipino, ce l’ho piccolino, Pipino, Pipino, piccolino, piccino...

Io sono Crapa Pelata
C’ho la giacca firmata
I baffetti, gli occhiali e danza scatenata

Io sono un grande GM
Saluto tutti i miei fan
Arrivo: “Holla Holla” e dico: “Tag Team Match, man!”

Sono un Money-Maker
C’ho pure il pace-maker
E se uno fa danni gli do contro Undertaker

Quando c’è un match titolato
Io non sono sbadato
Ci metto Randy Orton e la gente ho appagato

Ouch...
Sono Pipino e sono piccolino, Pipino, Pipino, vi faccio un sorrisino...
Sono Pipino, Pipino, ce l’ho piccolino, Pipino, Pipino, piccolino, piccino...
Sono Pipino e sono piccolino, Pipino, Pipino, vi faccio l'occhiolino...
Sono Pipino, Pipino, ce l’ho piccolino, Pipino, Pipino, piccolino, piccino...”


TEDDY LONG!!! È dunque Teddy Long l’ospite speciale che si siederà al tavolo di commento esclusivamente per questa serata.

MS: “Carissimo, illustrissimo e reverendissimo Teddy Long! Innanzitutto benvenuto tra noi e grazie per avere accettato questo invito...”

TL: “Grazie a voi per avermi invitate e d’altronde... come potevo dire di no? Questa sera ci saranno dei match sensazionali qui a WAR... un Tag Team Match! Un Mixed Tag Team Match! Un Tag Team Match con ben 4 coppie! Un 5vs5 Tag Team Match! Un Tag Team Match ad Handicap 3vs2... e perfino un 1vs1 AGAINST DE UNDATAIKAAAA!! Lo definirei un po' come... il mio PPV ideale!! Come potevo mancare! Come? Come? In assoluto si preannuncia il BEST PPV EVER della storia di questo sport-spettacolo! E non vedo l’ora di assistervi! Su forza, iniziamo! Iniziamo! Men... HOLLA! HOLLA! HOLLA!!!”

E con il saluto ai presenti di Pipino Teddy Long che si accomoda in postazione di commento, il PPV può aprire i suoi battenti... il ring come si ha avuto modo di vedere è già allestito a dovere, presentando sul rivestimento le effigi delle bandiere delle diverse nazionali che tra poco si fronteggeranno...


Immagine inserita


Dunque si parte subito alla stragrande... si parte immediatamente con la Guerra!! WAR sta per entrare nel vivo e lo farà con il RISIKO MATCH!!

E la prima musica che risuona... è quella che rappresenta il popolo a stelle e strisce... Inno degli Stati Uniti che accompagna per questa serata speciale l’avvento nel ring dei rappresentanti del TEAM USA!
Kurt Angle e John Cena appaiono sullo stage, con attire completamente in tema.
Il Marine indossa i suoi soliti pantaloncini jeans corti questa volta però tinteggiati in tema con la bandiera degli Stati Uniti, idem i polsini, sempre raffiguranti le effigi nazionali...
Accanto a lui Kurt Angle, con la sua canonica tenuta a tre colori: blu, bianco e rosso... richiamante appunto i colori della sua nazione. Cena fa il saluto militare alla folla, mentre Angle mostra orgoglioso la bandiera a stelle e strisce sorretta su di una piccola asta.

Subito dopo di loro... risuona l’inno messicano... già, perché ora sullo stage fanno la loro comparsa i membri dell’orgoglioso TEAM MEXICO. Hunico si presenta con la sua classica canotta bianca, accompagnata da pantaloni verdi militari e sulla testa una bandana rossa. Bully Rey invece si presenta, anche lui ha in dosso una canotta tutta bianca, ma con pantaloni e maschera a tema: entrambi verdi, con fiamme e simboli vari, come sempre presenti su entrambe le cose, colorati di rosso. I 2 portano inoltre la bandiera messicana sulle spalle, come fosse un fiero mantello.

Ed ora... risuona l’inno britannico! Segno che sullo stage stanno per apparire loro... i conquistatori d’oltreoceano! I British Warriors! Attire meno appariscente per loro e nessuna bandiera tra le mani a sventolare... costume nero per entrambi con sul retro dipinta la bandiera della Gran Bretagna. Union Jack replicata anche su gomitiere e ginocchiere dei 2, anche questi di base sempre di colore nero.

Ed infine... mancano solo loro... i campioni in carica... risuona l’inno canadese... Ed eccoli apparire sullo stage, accolti dagli applausi nonostante sono, in questo match, una nazione nemica, visto che il pubblico supporta a gran voce per la quasi totalità i concorrenti di casa, ovvero il Team USA... Chris Jericho ed Edge si presentano sullo stage con alla vita le corone ben scintillanti. I 2 sorridono, salutano la folla presente, dopodiché iniziano ad imperversare verso il ring. Edge e Jericho, vestiti in modo molto simile...
L’atleta di Toronto si presenta con pantaloni rossi con le sue classiche stelle sui fianchi bianche, con all’interno raffigurato il suo logo “Rated R Superstar” in rosso.
Gomitiere rosse con foglia di acanto bianca raffigurata sul retro.
Y2J invece si presenta pure lui con pantaloni lunghi rossi, con raffigurati sopra diversi motivi in bianco, tra cui anche il suo logo personale... egli non ha le gomitiere bensì i polsini rossi con su raffigurata la foglia d’acanto.

Una volta pure giunti i 2 campioni sul ring, l’arbitro si fa passare le corone, le solleva e le passa all’inserviente apposito. Fatto ciò, il direttore di gara fa posizionare ogni team al proprio angolo, una volta che tutti sono in posizione... egli fa suonare la campana! Il primo Risiko Match della storia ha inizio!!


WR Tag Team Championship Risiko Match: Team Canada (Edge & Chris Jericho) © vs Team USA (Kurt Angle & John Cena) vs Team Mexico (Hunico & Bully Rey) vs British Warriors (Sheamus & Mason Ryan)

Le regole di questo innovativo match sono già state rese note sul sito WR.com, dunque inutile stare qui a ricapitolarle nuovamente, ma al contrario entriamo subito nel vivo della contesa con gli atleti che immediatamente si ammucchiano fronteggiandosi l’un l’altro.
Il match parte subito con diverse risse, come ad esempio il Team USA che si trova subito osteggiato dagli odiati messicani, mentre i British Warriors se la vanno a prendere con i canadesi.
Subito botte da orbi sin dalle prime fasi e dopo non molto abbiamo già i primi contendenti che volano fuori dal ring, andando ad occupare così pure i territori limitrofi al ring... la battaglia dunque ora si espande sull’intero campo di gara. Sono Sheamus da una parte, gettato giù dai canadesi, ed Angle dall’altra, lanciato fuori dai messicani, a ritrovarsi a bordo ring e... invece di rientrare, una volta che si ritrovano lì, l’uno dinnanzi all’altro, iniziano a scazzottare tra di loro.
Sul ring intanto, bene ancora i canadesi, autori di una grande partenza, in attacco combinato su Mason Ryan, prima una serie di Chop poi DOUBLE FULL NELSON FACEBUSTER!
Ryan si rialza, Edge e Jericho provano ancora a chiuderlo in una combo, ma questa volta il Big Man si libera... colpo su Edge e colpo su Jericho... ancora colpo su Edge che cade a terra e poi... rincorsa, si scaglia su Jericho in velocita! Braccio teso! Lo travolge mandandolo ad impattare contro le corde! Gioco di leve! Carambola! E tutti e 2 volano giù dal ring! La loro battaglia dunque continuerà ora all’esterno del quadrato.
Nel frattempo, mentre Hunico e Rey si sta battendo con Cena in un 2 contro 1, Rey nota Edge rimasto solo nel ring, con Y2J impegnato fuori a battagliare... Bully Rey da scaltro animo latino allora, decide di andare a cogliere l’occasione, lasciando il compare solo ad occuparsi del Marine, visto che comunque l’esponente del Team USA è già stato malmenato a dovere sino ad ora in un confronto ad Handicap.

Rey assale Edge a sorpresa con una Head Scissor, provando subito ad appenderlo alle corde! È già tempo di 619! No! Perché Edge si rialza prima che sia troppo tardi evitando il doppio calcio rotante del bullo latino.
A questo punto Rey approfitta del fatto di trovarsi sull’apron per partire con un volo, SPRINGBOARD SEATED SENTON!! Ma Edge intercetta il volo con un calcio in piroetta: SPINNING HEEL KICK! Rey va a terra! Ma si rialza quasi subito... il canadese ancora su di lui, lo agguanta e lo solleva velocemente: FLAPJACK!! Di nuovo impatto al tappeto e ancora Edge che torna a rialzare Bully Rey. Lo afferra e lo immola: posizione di ELECTRIC CHAIR... lo sta per schiantare, ma Rey lestissimo! Si lascia scivolare giù alle spalle, mantenendo la presa al capo con le gambe! OH MY! VICTORY ROLL!! Ma non vale! L’arbitro non può contare il pin perché non siamo sul territorio idoneo, già, infatti ci troviamo su suolo canadese ora e non su suolo messicano, dunque nulla da fare! Edge in questo frangente ha il vantaggio del campo.

Intanto occhio a quel che sta accadendo a fianco, perché dopo essersi ripreso dagli incessanti assalti di Hunico, John Cena pare aver ritrovato lo spirito ideale. Reazione a suon di cazzotti... poi parte in rincorsa e... spallata! Ancora spallata! Hunico si rialza, tenta di colpire con un pugno... NO! Evitato! John Cena lo solleva: PROTOBOMB!! E poi... le movenze sono le solite, gesto con la mano... rimbalzo alle corde, pulita di spalla e... giù con il papagno! 5 KNUCKLE SHUFFLE!! Un Marine che ora chiama a sé il pubblico e si prepara per quel che un tempo si chiamava FU! Si apposta alle sue spalle in attesa che il rivale si rimetta in piedi e... quando tutto è OK... lo tira su! ATTITUDE ADJUSTMENT in arrivo!! NO!! Perché il lancio fallisce, visto che Hunico cade in piedi! Cena si rifà sotto, ma: FALLING OVERHEAD KICK!! Un calcio all’indietro, in semirovesciata, colpisce Cena al volto e lo fa barcollare... Hunico che poi è lesto a balzare sulla seconda corda: SPRINGBOARD CROSSBODY! Travolto il Marine! Che poi si becca anche un Middle Kick al torace, inferto dal messicano appena rialzatosi... Cena è a terra, mentre Hunico a quanto pare si prepara ad un altro attacco dalle corde...
Nel mentre attenzione di nuovo su Edge e Bully Rey... infatti il messicano ha colpito Edge mentre si rialzava con un calcione, poi parte in rincorsa per una manovra in velocità, ma il canadese legge bene ed evita tutto quanto, reversando: EDGE’O’MATIC!! C’è il pin a sorpresa! 1, 2, NOOOOO!! Solo conto di 2, si salva Rey!
Ma a questo punto il canadese si sente carichissimo, si passa le mani tra i capelli e si prepara a servire la portata principale... attraversa tutto il ring in diagonale, andando all’angolo messicano, e si china, protendendo in avanti la mano! La posizione è quella! Sta invocando la Spear! Ed occhio perché Rey è proprio in territorio canadese, dunque rischia grosso se sarà colpito!
Nel frattempo però, non dimentichiamoci di Hunico che una volta messo giù Cena lo va ad assalire con un volo dalla terza corda! SPRINGBOARD MOONSAULT!! NOOO!! A vuoto perché Cena si sposta! Buco nell’acqua di Hunico che si infrange sulla superficie di ring tinteggiata a stelle e strisce... John Cena ha fatica ora prova a rialzarzi... il Leader del Team Mexico si muove anche lui, ma è in ritardo rispetto al Marine come condizioni di ripresa... Cena osserva il paletto, forse potrebbe essere questa l’occasione per un assalto volante, visto il difficoltoso riprendersi del messicano.
Intanto, Bully poco più in là si è rialzato... Edge si è lanciato! OMG!! SPEEAAAR!! Preso in pieno! Bully Rey tagliato a metà! Edge lo chiude subito senza perdere tempo! Rischia il team Mexico, ora davvero in difficoltà con entrambi i contendenti, potrebbe esserci il primo eliminato della gara... Pin di Edge! 1... 2... 3... NOOOOO!! Clamoroso! L’arbitro dice di no ad Edge!!! E sì perché guardando bene... lestissimo Bully Rey ad allungare il braccio rimasto libero dalla chiusura ed appoggiarlo sul territorio inglese! Dunque come vuole il regolamento del match, ovvero che qualora l’atleta schienato vada a toccare durante il pin con braccia o gambe una parte non idonea allo schienamento, questo venga invalidato. Si salva per il rotto della cuffia Rey, si dispera Edge che si passa le mani tra i capelli... ma non è finita, perché ora a rischiare è l’altro esponente della fazione messicana... Cena è giunto sul paletto, Hunico è gattonante a terra ancora un po’ stordito... il Marine si sta per lanciare con il suo tipico DIVING LEG DROP BULLDOG!! Eccolo parte in volo, ma... che succede?!? OMG!! SPEEAAAARRR!!! Da non credere! Un’azione da urlo!!
Edge, rialzatosi dopo il vanificato pin su Bully Rey, ha visto il Marine pronto a lanciarsi e lo ha trafitto con il suo letale dardo, intercettandone la caduta! Un impatto devastante per l’addome di John Cena, il quale cade a terra esanime... Edge si rialza e lo afferra per una gamba... ha la lucidità per trascinarlo nella sua parte di campo ed approfittando del fatto che sia Hunico che Rey sono esanimi al tappeto, mentre tutti gli altri sono impegnati a scontrarsi fuori ring, copre il Marine questa volta prestando ben attenzione nel bloccaccio di braccia e gambe... c’è il pin... 1... 2... 3!! E questa volta arriva il conto di 3!
John Cena dunque è il primo eliminato! Il Team USA è il primo a perdere un contendente, per la disperazione dei fan locali... Edge è il primo a prendersi uno schienamento e grazie a lui ora il Team Canada conquista la possibilità di effettuare pin e submission della zona “USA in-ring”.

Edge solleva le braccia al cielo, intanto... ecco che si rivede Chris Jericho che, dopo aver battagliato a lungo con Ryan fuori dal ring, ora pare essere intenzionato a rientrare... infatti afferra l’energumeno gallese e lo getta sul quadrato... qua Ryan ritrova Edge che, gasato anche dall’eliminazione appena ottenuta, va subito su di lui colpendolo con dei calcioni... Jericho risale sul quadrato ed i 2 tornano a collaborare... DOUBLE SLINGSHOT SUPLEX approfittando della spinta delle corde... poi ancora Edge solleva il bestione in posizione da Electric Chair, nel mentre che Jericho va sul paletto per colpire con un braccio teso forse... si lancia Y2J, ma Ryan, con l’ausilio di potenti gomitate date al capo di Edge, riesce a liberarsi, scivolando giù e mandando a vuoto il volo del canadese che si infrange al tappeto.
Ora è il gallese al contrattacco, ne ha per tutti... FULL NELSON SLAM su Edge, Y2J si rialza e si rifà sotto... BIG BOOT! Mandato a terra pure lui... Occhio a Rey ed Hunico che si sono rialzati e provano un assalto combinato... niente da fare, doppio braccio teso ed asfaltati entrambi! Un Mason Ryan che poi agguanta Hunico, lo rialza, e lo immola tenendolo a sé! OMG!! HOUSE OF PAIN in arrivo! Lo rivolta... NOOOOO!!! Hunico riesce ad uscire dalla presa in tempo ed abbranca al capo il rivale! Egli completa la piroetta e HURRICANRANA DDT!! Va a fracassare il gallese al tappeto! Magistrale reverse, con l’impatto a terra che ha un rinculo così forte da far ribalzare Ryan in ginocchio... Un Mason Ryan che prima che si possa completamente rialzare, viene colpito da un Dropkick alle spalle di Chris Jericho! OH MY!! Ora Ryan si è andato ad appendere alla seconda corda! Posizione ideale per Bully Rey che nel mentre si è rialzato! Parte Bully Rey in rincorsa e... MUCHO GUSTO 619!! La manovra va a segno! Ryan barcolla e riguadagna ciondolante il centro del ring... CODEBREAKER!! Qua si va a prendere la doppia ginocchiata del canadese, ma non è finita! FLAPJACK!! Edge chiude la combo-move con il compagno, sollevando e sbattendo al tappeto con il volto il nemico! Il fato vuole che tutta questa serie di assalti facciano cadere il malcapitato Ryan al di sopra della zona messicana... occasione d’oro questa per il Leader della fazione centro-americana... e difatti Hunico è già là, in cima al paletto... pronto a volare: ESTRELLA FUGAZ!!
Centro pieno su Mason Ryan che ormai pare non essere più in grado di reagire... esposto ad un fuoco combinato come questo, le sue difese sono state del tutto annientate... 1... 2... 3!! Seconda eliminazione del match! Questa volta appannaggio del Team Mexico che conquista la zona “GBR in-ring”.
Si danno il cinque anche Edge e Jericho, che non hanno volontariamente ostacolato il pin del messicano, lasciando a loro la conquista del territorio, ma garantendosi la sicura eliminazione di un pericoloso contendente.
Dunque messi male ora Team USA e Bristish Warriors ai quali è rimasta solo una unità in gara... ed a proposito di queste 2 fazioni qua, andiamo a vedere quel che accade a bordo ring dove ormai sono da diversi minuti che i 2: Sheamus e Kurt Angle, si stanno fronteggiando a viso aperto, senza esclusione di colpi... anche loro appaiono visibilmente stanchi. Hanno circumnavigato il quadrato più e più volte ed ora li ritroviamo nella porzione di campo, out-ring, attinente agli Stati Uniti, ove poco fa l’eroe olimpico ha tentato di chiudere la sua Ankle Lock, fallendo però l’assalto. Ora pare che Sheamus si sia ripreso e dopo aver portato a segno qualche buon assalto come: la WAR SWORD e la IRISH CURSE, porta a referto anche la CELTIC CROSS, eseguita ottimamente... ed in attesa che Angle si ritiri su, si batte le mani sul petto per chiamare l’americano al rimettersi in piedi.
Angle finalmente è su... Sheamus parte all’assalto in rincorsa! OH MY! BROGUE KICK in arrivo! Ecco il calcio brutale! Ma Angle all’ultimo si abbassa! Incredibile! A vuoto!! Con Sheamus che impatta sulle balaustre!!
Angle è scaltrissimo a riportarsi su di lui ed a prenderlo alle spalle! Lo solleva! ANGLE SLAM!!!
Sheamus è al tappeto ed è sul territorio a stelle e strisce, occasione ghiottissima da non fallire questa per l’eroe olimpico, il quale vuole sbalordire la folla dei presenti con un gesto da ricordare... Angle, che fa? OH MY!! Balza sulle balaustre e si staglia in piedi su di esse... richiama all’incitazione il pubblico presente, che risponde con un’ovazione... poi si lancia! OMG!! DIVING MOONSAULT eseguito dalla balaustra verso Sheamus, disteso fuori dal ring... incredibile! C’è il pin immediato, l’arbitro incaricato di controllare il bordo ring si lancia a terra per contare... c’è l’uno... c’è il due... e c’è anche il tre!!!
Mirabolante azione di Angle che schiena il rivale e si prende i suoi territori! Abbiamo dunque il primo colpo di scena della serata! Il Team britannico, i British Warriors, sono la prima compagine che saluta la contesa... Entrambi i suoi atleti sono stati estromessi nel giro di pochi minuti l’uno dall’altro.
Ed ora nonostante il Team USA abbia solo un membro sopravvissuto, al contrario dei 2 per gli altri 2 team, ha il vantaggio delle “terre”, disponendo oltre al proprio campo di: “GBR in-ring” e “GBR out-ring”, mentre invece il Team Mexico ed il Team Canada hanno solo 1 territorio extra, rispettivamente: “GBR in-ring” e “USA in-ring”.

Kurt Angle fa finalmente ritorno sul ring, dopo il tanto tempo passato al di fuori del quadrato... ring ove al momento ci sono il Team Canada ed il Team Mexico, entrambi al completo, studiarsi rimanendo l’uno di fronte all’altro... ma con l’arrivo di Angle... cambiano gli equilibri ed il Team Mexico si ritrova a fronteggiare 3 avversari. Angle, Jericho ed Edge operando in cooperazione riescono a mettere in difficoltà i messicani, i quali abbozzano una piccola reazione, ma il loro destino appare quanto più segnato...
Kurt Angle blocca Hunico alle spalle e lo proietta a terra con un pregevole GERMAN SUPLEX!! Ma non è finita, perché non molla la presa, si rialza e ne connette un altro in successione.
Nel mentre Edge ha preso Bully Rey alle spalle e lo ha messo al tappeto con un RUNNING BULLDOG... Jericho balza sulle corde per il suo sempre mirabolante LIONSAULT!! NOOO!! Rey si sposta rotolandosi a fianco ed il colpo va a vuoto! Edge torna sul messicano, ma Rey lo sgambetta da terra, facendo finire lui al tappeto.
Nel frattempo, anche Hunico si ribella... gomitata all’indietro che colpisce Angle al volto impedendogli di connettere pure il terzo GERMAN SUPLEX! Hunico si libera, Bully Rey lo raggiunge ed entrambi provano una presa combinata su Angle... Forse una doppia DDT... NOO!! Niente da fare perché l’eroe olimpico si libera e li spinge via ad entrambi... Rey e Hunico contro le corde... provano ad imbastire una nuova tattica d’assalto, ma non ne hanno il tempo... perché... Kurt Angle giunge a valanga su di loro... DOPPIO BRACCIO TESO ed entrambi vengono spediti fuori dal ring. Angle gasatissimo sbraita per aizzare il pubblico presente ancor di più... Occhio alle sue spalle però, perché torna Edge che lo agguanta di sorpresa! Culla rapida!! Siamo su suolo americano, suolo in cui il Team Canada ora ha facoltà di pinnare! 1... 2... NOOO!! Niente da fare! Angle si libera, ma ora è lui ad essere in situazione di inferiorità, perché anche Y2J raggiunge il compare, con l’intenzione di eliminare lo scomodo cliente, rivale ostico per la vittoria.
Kurt Angle però è scatenato e non ci sta a soccombere... e dopo qualche breve istante passato a subire, si ribella... colpo su Edge, colpo su Jericho, ancora colpo su Edge e ancora colpo su Jericho...
Edge in rincorsa prova un assalto... ma viene intercettato in corsa e fatto volare... OVERHEAD BELLY TO BELLY SUPLEX! Edge impatta al tappeto e rotola a terra dolorante...
Ora tocca a Y2J, il canadese si fa sotto pure lui, ma il Leader del Team USA respinge pure lui: EUROPEAN UPPERCUT... Edge si sta rialzando dopo la botta precedente... ma Angle non gli da il tempo, lo afferra alle spalle e... OLYMPIC SLAM!! Lo schianta al tappeto! Potrebbe schienarlo! Sarebbe la fine per Edge... ma prima che sia troppo tardi, Chris Jericho torna sull’eroe olimpico non dandogli il tempo di eseguire il pin.
Il fresco vincitore del torneo LOTR agguanta l’avversario alle gambe, mettendolo a terra... lo afferra per le gambe! OMG!! WALLS OF JERICHO!! Angle è dentro! Angle potrebbe cedere... Angle tenta di resistere, si muove, si dimena con le braccia... ma il compito per lui è arduo... ma alla fine... ce la fa... riesce a trascinarsi sino a finir per poggiare un arto sulla parte di ring messicana, interrompendo così d’ufficio la Submission.
Jericho è costretto a lasciare la presa, ma non si da per vinto, si tira su e prova a tornare su Angle escogitando altro... tuttavia... colpo a sorpresa dell’eroe olimpico, il quale da terra sgambetta Y2J facendolo cadere a terra: DROP TOE HOLD TAKE DOWN... Y2J è giù, Angle si tira su e gli blocca la caviglia! OMG! Ankle Lock in arrivo? NOO! Perché il canadese fa buona guardia, si torce su sé stesso e con la gamba di richiamo scaccia via il rivale. Nulla di fatto.
Si continua con Kurt Angle che afferra Y2J, rialzatosi, per un braccio e lo lancia al suo angolo... ma qualcosa non va come dovrebbe... Jericho punta i piedi e reversa l’assalto... Alla fine così è Angle che impatta al turnbuckle... Y2J lo raggiunge e lo solleva... Cosa vuole fare? Lo mette a sedere sul tenditore più alto, sale pure lui sulle corde... lo agguanta, lo immola... e lo cerca di proiettare giù! SUPER BACK DROP!!
Niente da fare perché Angle riesce a sfuggire e con una capriola cade nel ring alle spalle del canadese che rimane sul paletto. Come una lince l’eroe olimpico balza sulla seconda corda, afferra il canadese e... OMG!! SUPER OLYMPIC SLAM!! Kurt Angle proietta Chris Jericho con un volo pazzesco dal paletto! L’eroe olimpico riesce questa volta laddove aveva fallito allo scorso PPV, ove tentò senza successo di eseguire questa manovra. Y2J impatta rovinosamente al tappeto e lo fa poggiando la sua schiena nella porzione di campo americana! Occasione d’oro per il Leader del Team USA che ha totale campo libero: schienamento... 1... 2... 3!!! Incredibile! Uno dei 2 campioni di coppia è fuori dal match! Kurt Angle si rialza ed esulta alzando le braccia al cielo! Un eroe olimpico che si riscatta dopo la sconfitta patita nella finale del torneo LOTR, andando a pinnare proprio colui che là lo aveva battuto.
Ma attenzione che succede? Edge si sta rialzando, ha gattonato dolorante sino al territorio britannico ed è ora in ginocchio, in ripresa dall’Olympic Slam precedente... ma... occhio a Rey che ritornato sul quadrato si fionda su di lui dopo aver rimbalzato contro le corde per prendere velocità... OH MY!! LATINO HEAT!! Bully Rey afferra il capo del canadese e lo sbatte a terra mediante una DDT a corto raggio!
Pin di Bully Rey! 1... 2... 3!!!! CLAMOROSO!!!
Anche Edge è fuori dal match!! Nel giro di pochissimi secondi entrambi i campioni vengono battuti e quindi spodestati dal loro trono. Comunque finirà questo match, la cosa certa è che avremo 2 nuovi campioni di coppia incoronati... O il Team Mexico, ad ora favoriti avendo a disposizione ancora ben 2 unità, nonché i territori di: “GBR in-ring”, “CAN in-ring”, “CAN out-ring”, “USA in-ring”... o il Team USA, che vanta un solo sopravvissuto, nonché i territori di: “GBR in-ring”, “GBR out-ring”, “CAN in-ring”.

L’atleta messicano si rialza dopo il pin e solleva un braccio battendosi l’altro sul petto come esultanza per aver conquistato l’intero bottino posseduto dai canadesi, ma Kurt Angle appena accortosi di ciò, non ci sta! A lui non va giù che il sempliciotto messicano abbia approfittato del suo duro lavoro di indebolimento dell’avversario, per poi coglierne lui i profitti. L’eroe olimpico così, spronato dal pubblico, si scaglia contro Bully Rey ed inizia a colpirlo chiudendolo all’angolo... ma per il tracotante latino arrivano provvidenziali i rinforzi, infatti ricompare nel ring dopo diversi minuti d’assenza anche il suo compagno Hunico, che si scaglia su Angle assalendolo alle spalle. Hunico afferra Angle dando modo a Bully Rey di rivalersi su di lui. Serie di pugni, un pestaggio in piena regola, con Hunico a far da blocco e Rey a colpire.
Azione combinata che prosegue DOUBLE PARALLELE SNAPMARE & DOUBLE MIDDLE KICK... poi ancora, l’eroe olimpico viene rialzato e, mentre è ancora in fase ciondolante per riprendersi, colpito ancora con un doppio calcio proveniente da opposte direzioni: SPINNING HEEL KICK & LEG SWEEP. Angle è al tappeto... Hunico dice qualcosa a Rey, gli ordina di andare sull’apron ring per un balzo nel quadrato, lo stesso farà lui.
Entrambi gli atleti prendono posizione e si preparano al balzo... eccolo! CRISTIADA!! Springboard Leg Drop dell’uno e Springboard Splash dell’altro... ma Angle si sposta all’ultimo rotolando un po’ più in là e così manda entrambi a vuoto! Incredibile! Ora tutti e 3 i protagonisti sono a terra, con Angle però che pare il più prossimo al rialzarsi.
Angle è in piedi, si accorge che Hunico è tra i 2 quello che sembra riprendersi per primo e va su di lui... lo agguanta, lo solleva e lo risbatte al tappeto con un pregevole BELLY TO BACK SUPLEX... Messo a terra lui, ora è il turno di colpire pure Bully Rey, che si sta rimettendo in piedi in questo momento... E così l’eroe olimpico va pure su di lui, lo agguanta... ma... il guascone messicano è più lesto, con un balzo repentino si proietta con le gambe intorno al collo dell’americano: HEAD SCISSOR!! Lo fa roteare sino a farlo proiettare in avanti, mandandolo ad appendersi alla seconda corda! OMG!! Momento topico! Occasione d’oro per il Team Mexico di chiudere la contesa... parte Bully Rey con la sua rincorsa... MUCHO GUSTO 619!! Sììì!! Colpito in pieno Angle, il quale si riporta barcollante verso il centro del ring... Rey balza sulle corde e SPRINGBOARD SEATED SENTON!! NOOO!! Clamoroso! Angle non è ancora KO ed anzi, nonostante la 619 subita ha la lucidità per leggere l’assalto di Rey e prevenirlo, egli afferra al volo il messicano in caduta e lo accompagna a terra proiettandoselo alle spalle! OMG!! OLYMPIC SLAM FROM NOWHERE!!
Rey è al tappeto nella porzione di terreno canadese... porzione in cui il Team USA può ora effettuare pin! Ed infatti Angle passa all’incasso... 1... 2... 3!! Rey è fuori! Bully Rey è fuori dal match! Dunque anche il territorio messicano “in-ring” è ora usufruibile per il Team americano.

L’arbitro senza perdere tempo si porta su Rey per spingerlo fuori ring, affinché egli non crei disturbo, Angle intanto si rialza mentre il pubblico lo applaude con un’ovazione totale. Ma attenzione!?! Che succede?!? Hunico! Occhio alle spalle dell’eroe olimpico! LOW BLOW!! Hunico colpisce Angle con un vile colpo basso, dopodiché lo solleva! CAIDA MEXICANA!! Colpo gobbo del messicano che ora si accascia stremato, distendendosi sull’idolo americano.
Intanto Rey è spinto fuori dal ring ove pare comunque essere in grado di mantenersi in piedi con le proprie gambe. Viene invitato ad allontanarsi... ma occhio a non distrarti arbitro! Perché nel ring c’è ora un pin! Già perché la porzione di campo canadese è stata terra di conquista anche del Team Mexico, dunque anche Hunico può eseguire pin in questa parte di ring.
L’arbitro nota Hunico coprire Angle e si lancia nel conteggio... 1... 2... ma che succede... Angle con un ultimo sforzo riesce a poggiare la sua gamba al di là del limite, toccando la superficie territoriale USA!! Il conteggio andrebbe fermato, ma l’arbitro preso dalla concitazione e coperto dai corpi dei 2 atleti non lo nota, battendo pure il 3!! 3!! C’è il 3!! Intanto... chi se n’è accorto, invece, è Bully Rey che rimasto a bordo ring nonostante l’invito ad andarsene. Egli vede l’accaduto e onde evitare problemi, allunga furtivamente il proprio braccio al di sotto della prima corda, andando a spostare l’arto dell’esanime Angle... l’intervento di Rey rimette la gamba dell’eroe olimpico nella porzione territoriale canadese cosicché quando il direttore di gara si rialza da terra non nota nulla di irregolare ed avvalla l’avvenuto pin chiamando il suono della campana.

Dunque il match, anche se con questa coda un po’ incerta, è ufficialmente finito!! Sul ring resta un Hunico vincitore, che consente al Team Mexico di conquistare le corone di coppia! Dopo un lungo e difficile inseguimento, il Team Mexico riesce finalmente a coronare il proprio obbiettivo... Hunico e Bully Rey sono campioni di categoria! Ecco Hunico che stanchissimo si rialza, viene raggiunto da Rey che è risalito sul ring, a loro vengono consegnate le corone.
Entrambi le stringono con grande bramosia! Si abbracciano i 2, dopodiché le sollevano al cielo. Il pubblico fischia, essi volevano la vittoria del team di casa, ma così non è stato.
Hunico e Bully Rey salgono sul paletto, non prima di essersi messi in spalla la bandiera messicana. E con il due che mostrano fieri le 2 corone, sollevandole nuovamente verso cielo, si conclude questo mirabolante e storico match. Un opener coi fiocchi che è solo l’inizio di questo intensissimo WAR, che si preannuncia davvero scoppiettante... ma ora la linea torna negli spogliatoi.

_____________________________________________________

Un PPV appena iniziato ma che già ha regalato mille emozioni.
Ci troviamo ora nell'area interviste con i partecipanti di un altro match che si svolgerà questa sera, ovvero l'handicap match, che vedrà scontrarsi gli Enforces e i Forever Out, e qui con il Commentatore Misterioso ci sono proprio i tre che si chiamano fuori.
I tre si avvicinano al Commentatore con aria minacciosa mentre quest'ultimo fa dei piccoli passi indietro, poiche intimorito, salvo poi fermarsi per fare una domanda.

CM: "Emh... Scusate, posso porvi una domanda?"

Austin Aries strappa il microfono dalla mano del Commentatore Misterioso, per poi 'rispondere'.

AA: "Lo hai già fatto.
Kane, Batista, non crederete mica di essere più forti di noi.. Ah lo credete? Allora lasciatemi dire che siete solo degli illusi. Non credete di essere più forti perché ci avete 'messo KO', perché tra pochi minuti sarete voi quelli messi KO dall'alleanza più temibile di Impulse.
Ed Eve Torres, non importa quante bestie scatenate ci metterai contro, noi li elimineremo tutti come abbiamo fatto con Tatsu, Hardy, MVP e tra poco, aggiungerai alla lista dei ritirati, pure Kane e Batista."


Aries poi si gira verso i suoi compagni.

AA: "Volete aggiungere qualcosa?"

RVD senza rispondere alla domanda di Aries, si fa dare il microfono da quest'ultimo portandolo alla bocca con uno sguardo sprezzante..

RVD: "Ci avete messo KO, allora? Siamo in tre, non potrete mai vincere un incontro in inferiorità numerica. Abbiamo asfaltato alcuni dei pezzi più pregiati del wrestling, prima Jeff Hardy era considerato un ottimo performer, MVP aveva una shot al titolo! Abbiamo asfaltato già voi. E dato che io sto portando il conto, le volte che siete stati messi fuori dai giochi da noi sono più delle vostre, due a uno per i Forever Out belli. Ma ogni storia deve avere un epilogo ben preciso. E' per questo che Eve Torres ha deciso di mettere a repentaglio le sue guardie appena assunte credendo che la massa muscolare possa battere il nostro ingegno. Ricordatevi sempre che siamo una sola entità..insieme nessuno può fermarci..dal momento che le top star di Impulse sono tutte impegnate nei loro battibecchi da prime donne cominceremo la nostra scalata alla gloria abbattendo i due pilastri principali su cui la sventolona può fare riferimento. Oltre a far capire quanto sia corrotto e degradato Impulse..ci prenderemo stavolta dato che ce lo meritiamo..un po' di gloria, soltanto per piacere. In fondo stiamo lottando da settimane per gli ideali di tutti i veri atleti e abbiamo bisogno di gratificazione. Tra poco saliremo sul ring del nostro roster con il chiaro intento di marchiarlo a fuoco con il nome dei Forever Out, la nostra missiona consisterà nel non farci ostacolare dai tirapiedi dei piani alti, poiché tra poco i piani alti saremo noi! Non prendete le mie parole come le parole di uno dei tanti rivoluzionari che arrivano davanti ai teleschermi..noi stiamo provando ciò che professiamo! Nessuno è un robot..anche noi siamo umani, la disfatta della scorsa settimana non ci ha minimamente scalfiti..anche noi abbiamo carne ed ossa e quindi anche noi abbiamo inciampato durante il nostro percorso in discesa..ma rialzandoci senza frignare siamo arrivati a WAR. Mentre..la Big Red Machine..e Batista, due atleti che anni or sono erano pezzi da novanta, adesso portano il pane a casa leccando il culo..oh..no, non sapete che darei io per il culo della Torres, facciamo un altro esempio. Dunque..eravate pezzi da novanta..sì ecco, ed ora per portare il pane vi siete fatti legare alle catene dalla General Manager..incredibile. Vi conosco da tanto eppure siete riusciti a deludermi..ma i Forever Out vi faranno capire che i cani come voi devono stare nelle loro cuccette a dormire se non vogliono essere morsi dai lupi cattivi. Detto questo..lascio le ultime parole..a John Morrison, c'mon JoMo."

Ed ecco che lo sciamano della sensualità proferisce parola.

JM: "Grazie Rob.
Insomma, i due leccaculi pensano che dopo averci messo KO per una volta possono farlo sempre. Forse non hanno capito con chi hanno a che fare. Innanzitutto non abbiamo la lingua sporca come voi a furia di leccare il culo alla dirigenza perchè oramai la vostra forza si basa su quello, mentre la nostra forza si basa sull'onestà e sull'integrità. Molti nello spogliatoio ci vedono come dei fuochi di paglia e che presto verremo estirpati da i due colossi, ma oggi vi daremo un assaggio di cosa veramente i Forever Out sono capaci di fare. Chiudo."


Il trittico dei Forever Out guarda abbastanza arrabbiato l'uomo dotato di sacchetto della spesa, per poi sparire nell'ombra del backstage per gli ultimi preparativi prima del match che li aspetta...

_____________________________________________________

È ora giunto il momento di un’altra resa dei conti. Stiamo parlando di una vera e propria guerra di valori, una guerra tra due stili di vita agli antipodi, due stili di vita che nell’ultimo periodo sono entrati sempre di più in contrasto tra loro, fino ad arrivare al match a cui stiamo per assistere: da una parte abbiamo i rappresentanti dello Straight Edge, fondato sul rifiuto totale di ogni tipo di vizio e dipendenza, CM Punk e Ryback; dall’altra parte invece troviamo i rappresentanti della vita comune, fatta anche di vizi e attaccamenti, Robert Roode e James Storm. Ma bando alle ciance, perché stanno per iniziare gli ingressi.

I primi a fare il loro ingresso sono proprio loro, Roode e Storm, che per l’occasione hanno anche rispolverato la vecchia theme song che usavano ai tempi in cui facevano team nelle federazioni minori e anche il loro vecchio ring name, che fonde i loro due 'valori’: Beer Money. I due entrano sullo stage con i loro classici abbigliamenti, accappatoio di classe per l’uomo d’affari Roode, cappello da cowboy e giaccone lungo di pelle per il più rozzo Storm; Robert come sempre porta la sua fida valigetta piena di soldi, mentre Storm fa il suo ingresso su uno strano trabiccolo formato da un mini-frigo con le ruote e il manubrio. Roode gli lascia spazio e Storm percorre velocemente la rampa con il suo particolare mezzo di trasporto, quindi mentre attende che il suo rivale lo raggiunga a piedi si scola pure una bella birretta. I due quindi entrano insieme sul ring e si tolgono le sopravesti, rivelando sotto due t-shirt uguali con il loro classico logo con una banconota e delle birre; quindi si mettono in attesa dei loro rivali.

E la Straight Edge Society non si fa attendere. I tre estremisti del loro credo fanno il loro ingresso sullo stage; CM Punk al centro si inginocchia e, dopo aver passato la mano sul pavimento, finge di controllarsi l’ora e urla al cielo, con Ryback, che fa la sua classica taunt, e la fida Serena una alla destra e l’altro alla sinistra del loro amato leader. Serena, a causa dell’infortunio subito proprio per mano dei Beer Money (stando almeno a quanto dice Punk), indossa un vistoso collarino bianco sul collo, e ogni tanto se lo tocca come se le facesse male. I tre fanno il loro ingresso sul ring, con Punk che lancia un urlo sopra il paletto, quindi il leader della S.E.S. dà un bacio sulla fronte a Serena e la invita ad accomodarsi a bordo ring, assicurandosi prima che il collo non le faccia troppo male e additando intanto i suoi rivali come colpevoli di tutto ciò, mentre i Beer Money se la ridono tra loro, o perché non gli importa nulla dell’infortunio da loro provocato o perché sanno di avere la coscienza a posto. I due team si riuniscono quindi a due angoli opposti del ring, la S.E.S. nel lato che dà sulla rampa e i rivali nell’altro, mettendosi a decidere chi inizierà il match; i due Beer Money si tolgono le t-shirt e Roode affida con cura la valigetta a un addetto, mentre Storm si dà un altro sorso alla sua birra e la poggia poi sull’apron ring sotto lo sguardo quasi schifato di Punk e Ryback, quindi l’arbitro fa segno di suonare il gong.


Tag Team Match: Straight Edge Society (CM Punk & Ryback (w. Serena)) vs Beer Money Inc. (Robert Roode & James Storm)

Per la S.E.S. a iniziare la contesa sul ring c’è il leader della fazione, CM Punk, mentre i Beer Money, dopo essersela giocata, iniziano con il cowboy del Tennessee, James Storm. I due rivali si avvicinano piano verso il centro del ring, fissandosi; Storm ha la sua classica espressione da figlio di buona donna del sud, mentre Punk lo osserva con uno sguardo a metà tra lo schifo e la pena. James alza un braccio in alto e pizzica un po’ l’aria, proponendo di iniziare il match con un buon vecchio Clinch, con lo Straight Edge che, seppur abbastanza contrariato, accetta la proposta. CLINCH quindi tra i due. La prova di forza inizialmente sembra andare a vantaggio del Messia dello Straight Edge, ma poi lo sbevazzone riesce ad avere la meglio e a portare la presa a suo favore e spingendo si porta faccia a faccia con l’avversario. Improvvisamente Punk però fa una faccia schifata e lascia la presa; mentre Storm si chiede il perché delle azioni del suo rivale, Punk va verso l’arbitro e inizia a lamentarsi a gran voce con lui. CM Punk infatti dice di non avere alcuna intenzione di lottare contro uno che si presenta sul ring ubriaco, che gli fa schifo sentirsi addosso l’alito di birra mentre combatte e altre cose del genere, chiedendo pure a gran voce che Storm venga squalificato; intanto il Cowboy, mentre assiste al teatrino di Punk che si lamenta con l’arbitro che non sembra però essere d’accordo con lui, va a recuperare la bottiglia di birra e se ne fa un altro sorso, appoggiandosi rilassato con un braccio sulle corde. Vedendo la reazione del rivale, Punk si incavola ancora di più e si avvicina a Storm indicandolo, come a dire all’arbitro "Vedi? Vedi?"; ma in tutta risposta James se la ride e con un gesto veloce della mano getta quanto era rimasto nella bottiglia addosso a Punk. Affronto! Lo Straight Edge reagisce come se fosse stato colpito da una doccia gelata e fa qualche passo all’indietro, e Storm decide che si può anche smettere di giocare e iniziare invece a fare sul serio. Quindi parte in corsa contro il rivale stendendolo con una CLOTHESLINE. Punk si rialza subito dopo e il Cowboy gli si fa subito sotto, bloccandolo da dietro in una presa alla vita; ma lo Straight Edge Savior riesce a reversare la manovra a suo favore, a cui segue però un’ulteriore reverse di Storm che riesce a uscire dalla presa. Dopo il particolare inizio di questo match, quindi, si arriva ora alle più classiche ed equilibrate fasi di studio; i due avversari infatti, seppur ormai grandi rivali, all’interno del ring non si conoscono molto, ed entrambi sfruttano quindi queste fasi iniziali per cercare di comprendere al meglio chi si trovano davanti. Passa un minuto molto abbondante, quasi due minuti, tra tentativi di presa, con successive reverse da parte di entrambi, e qualche breve manovra di fiaccamento, anch'esse reversate da entrambi senza troppa difficoltà. La situazione di equilibrio si sblocca un po’ quando Punk, dopo l’ennesima reverse, riesce a ritrovarsi alle spalle di Storm e lo prende per la vita, schiantandolo dietro di sé con un BACK SUPLEX. Il Cowboy ritira su il busto rimanendo seduto, inarcando la schiena per il colpo subito, e il Messia Straight Edge ne approfitta subito per colpire il rivale con un calcione alla schiena. Punk continua quindi con la sua fase positiva: rialza in piedi il rivale e lo lancia verso l’angolo a lui favorevole con una IRISH WHIP; ma non sembra il tag la sua intenzione… Parte anch’egli in corsa in direzione Storm e lo colpisce all’angolo in corsa con un ottimo JUMPING KNEE. Ma, come ben sappiamo, la manovra non finisce qua: infatti dopo la ginocchiata al volto CM Punk mantiene la presa alla testa e parte verso il centro del ring per RUNNING BULLDOG. Ma Storm non è ancora messo così male, e riesce a evitare di farsi schiantare al tappeto mantenendo la presa sul suo rivale e di fatto prendendolo in braccio; quindi prosegue la sua corsa ancora per qualche passo e alla fine è lui a lanciare via Punk, facendolo finire seduto sulla seconda corda all’angolo dei Beer Money, con la schiena verso il ring. Il Cowboy rifila quindi un pugno sulla schiena del rivale, tanto per gradire, e lo prende poi per la testa, schiacciandolo al tappeto con la sua CORNER ELEVATED NECKBREAKER. Portata la situazione a suo vantaggio, Storm decide quindi di lasciare spazio al suo compare: TAG. Dentro Roode. Nel frattempo Punk torna in piedi, reggendosi leggermente il collo; ma l’affarista è più veloce, e va in tutta fretta a prenderlo per la testa. SNAP SUPLEX! Il Salvatore viene proiettato in diagonale, e aiutandosi un po’ con le corde si porta in posizione seduta sull'angolo a lui favorevole. Roode lo osserva dal centro del ring, ma Punk sorride… Cosa avrà da sorridere? Lo Straight Edge Savior torna in piedi e, sempre con un sorriso sulle labbra e fissando intanto il suo rivale, dà il cambio a Ryback, facendogli segno con l’altra mano di pensarci lui. Oh my God! L’affamatissimo colosso è dentro! Ryback entra sul quadrato sbuffando, ma l’It Factor, dopo un primo attimo di esitazione, gli si fa sotto e tenta un CLINCH; il Big Hungry però lo spinge violentemente via, tirandolo addosso alle corde. Roode però non si dà per vinto e si lancia di corsa addosso al maciste. BIG BOOT! Ryback 'accompagna’ al tappeto il ricco rivale mettendogli il suo piedone sul petto. Quindi il colosso dà dello stupido all’avversario e gli si mette in piedi sopra; lo prende con entrambe le mani per la testa e lo sbatte violentemente a terra: una volta, due, tre. Tre potenti schiacciate al tappeto! Ma l’affamatissimo discepolo di Punk non è ancora sazio… Infatti si gira di scatto verso l’angolo a lui ostile e guarda con rabbia Storm. Quindi si avvicina in fretta verso di lui e lo prende per il collo, tirandolo dentro con la forza. Il Cowboy, non appena torna in piedi, prova a farsi sotto correndo contro il corpulento rivale. SHOULDER BLOCK! Poderosa spallata! James è al tappeto, quindi il maciste riporta la sua attenzione sull'affarista. Roode nel frattempo è tornato in piedi, e prova ad accennare una reazione contro il mostruoso rivale che intanto gli stava correndo incontro con un volo dalla seconda corda: BLOCKBUSTER! Lo prende per la testa e lo schianta al tappeto. Robert prova con un pin veloce: 1. NO! Nemmeno 1! Ryback con un colpo di reni si libera prima ancora che la mano dell’arbitro cada a terra per la prima volta. Il Big Hungry inizia a rialzarsi, mentre Roode lo colpisce con dei pugni; il colosso però non sembra sentire l’effetto delle mazzate del rivale, e senza problemi torna in piedi. Quindi spinge via con entrambe le mani il riccone, che però si rigira e si rifà sotto. Il colosso lo prende al volo per la testa e per l’inguine, tirandolo sopra la sua testa: MILITARY PRESS. Quindi se lo lascia cadere sulla spalla e lo schiaccia velocemente al tappeto, completando la manovra: MILITARY PRESS SLAM! Roode è schiacciato al tappeto, vicino a un angolo. Ryback lancia un urlo, mentre Punk e Serena se la ridono. L’attenzione del colosso torna ora nuovamente su Storm, che pian piano si sta rialzando; se lo posiziona con la testa tra le sue gambe, quindi lo tira su e lo schiaccia giù: RELEASE POWERBOMB! Il Cowboy è sbattuto a terra, e rotola all’esterno del tappeto. Ryback fa partire il suo coro "Save me more!" agitando intanto le braccia, nonostante il pubblico non gli vada dietro; quindi nuovamente l’attenzione è puntata su Roode, rimasto solo. Lo va a recuperare e lo prende con entrambe le mani per il collo, ritirandolo su; gli urla un insulto in faccia, quindi se lo mette sulla vita e lo lancia all’indietro. FALLAWAY SLAM! Roode sbatte la schiena al centro del ring, poi molto lentamente inizia a rialzarsi. Ma questo era proprio ciò che voleva Ryback: infatti il colosso rimane all’angolo e agita il braccio, attendendo il rivale. Robert torna in piedi e il maciste parte in corsa: MEAT HOOK! Il Big Hungry travolge l’affarista come un treno in corsa con il suo Running Lariat! Ryback fa quindi segno con le mani che è finita, urlando nel frattempo "Finish it!", poi si dirige verso Roode per finirlo con la sua manovra conclusiva. È finita per i Beer Money! La conclusione del match viene però bloccata, o almeno sospesa per un attimo, da CM Punk, che chiama a gran voce il suo discepolo chiedendo il cambio, perché vuole finire lui il match. Incredibilmente, nonostante la sua furia, Ryback obbedisce senza la minima replica al suo salvatore: TAG! Dentro lo Straight Edge Savior, che vedendosi la vittoria servita su un piatto d’argento se la ride e indica prima il pubblico poi Roode, come a dire che ciò che sta per fare è la giusta punizione per i peccati dell’affarista e di tutto il resto dei fan. Quindi Punk si avvia nuovamente verso l’angolo a lui favorevole e vi sale per terminare l’incontro con una manovra aerea; il Messia dello Straight Edge è in piedi sulla terza corda, indica con entrambe le mani prima Roode poi il tetto dell’arena, rendendo anche omaggio al defunto Macho Man, e parte quindi in volo. DIVING ELBOW DROP! A vuoto! Incredibile! Con tutto il tempo perso da Punk, l’It Factor è riuscito a riprendersi e si sposta all’ultimo istante disponibile, facendo impattare sulla superficie del ring. Quindi Roode si lancia velocemente verso l’angolo amico e tocca la mano di Storm, che nel frattempo era tornato al suo posto: TAG. Il Cowboy parte in corsa: CLOTHESLINE! James si dà la carica con le braccia, quindi ancora di corsa: ancora CLOTHESLINE! L’errore di CM Punk sembra aver rianimato i suoi rivali, quindi l’atleta del Tennessee continua così: lo prende per la testa, facendogliela sbattere su un ginocchio. INVERTED OVERDRIVE! Storm dà un’occhiata al suo partner, per vedere se è in condizione di entrare, quindi vedendo che Roode gli fa segno che va bene con la mano procede con le sue intenzioni. Gli dà il cambio e va poi a rialzare velocemente Punk, caricandoselo sulle spalle; nel frattempo Roode entra nel ring e sale sulla seconda corda. Robert parte in salto mentre James si lascia cadere al tappeto: SAMOAN DROP & DIVING NECKBREAKER COMBINATION! Manovra combinata dei Beer Money, che sfruttano al meglio la loro intesa come team e i 5 secondi a loro disposizione. Ora è il momento di Roode. Punk si riporta in posizione seduta, quindi l’affarista gli va alle spalle e gli corre incontro: ROLLING NECK SNAP! Altro colpo sul collo! Ma Robert non ha intenzione di perdere tempo: infatti va subito a riprendere lo Straight Edge Savior, riportandolo in piedi, e lo lancia violentemente verso l’angolo a lui favorevole con una poderosa IRISH WHIP, tanto che Punk per la botta finisce seduto al tappeto, con la schiena all’angolo. Roode lo prende quindi a calci con dei MUDHOLE STOMPING, durante l’ultimo dei quali mantiene la presa al collo con il piede: FOOT CHOKE. Sguardo d’intesa con il suo tag team partner: a quanto pare hanno deciso di sfruttare a pieno la loro capacità di fare team… Infatti altro cambio veloce per i Beer Money, che anche stavolta vanno velocemente con una manovra combinata: Roode ritira su Punk e lo prende da dietro in posizione da Wheelbarrow, con Storm che accoglie il faccione del rivale con le sue ginocchia. WHEELBARROW FACEBUSTER & DOUBLE KNEE FACEBREAKER COMBINATION! Tentativo di pin da parte del Cowboy, mentre l’It Factor torna sull'apron: 1… 2… No! Per la gioia dei suoi due seguaci, Punk riesce a sopravvivere al pin. Ma l’atleta del Sud non si dispera: osserva sorridendo il Salvatore che rotola sull'apron e si aiuta con le corde per tornare in piedi, quindi James va a riprendere il suo rivale e lo ritrascina all’interno del ring, facendogli poggiare i piedi sulla seconda corda: ROPE HUNG DDT! Storm si dirige quindi senza troppa fretta verso il suo tag team partner; che vogliano provare un’altra manovra combinata? E sembrano essere proprio queste le loro intenzioni: infatti TAG a Roode e i due vanno velocemente a ritirare su lo Straight Edge Savior, proiettandolo all’indietro con il loro patentato DOUBLE SUPLEX. E chi conosce bene il passato di questo team sa bene cosa c’è dopo il Doppio suplex… Infatti i due allargano le braccia e fanno un salto, ritrovandosi accovacciati con il busto abbassato ad agitare le braccia per richiamare la loro tipica taunt. I due quindi si ritirano su di scatto alzando le braccia in alto, prima Storm poi Roode, urlando rispettivamente "Beer! Money!" Il pubblico partecipa alla taunt urlando anche loro le due parole che formano del nome del team, mentre Ryback e Serena sembrano sempre più disperati. Il Cowboy se ne torna all’angolo, mentre l’It Factor decide che è finito il tempo di divertirsi ed è arrivato il momento di mettere la parola fine a questo match. Va quindi al centro del ring a recuperare per l’ennesima volta un Punk ormai ridotto al lumicino, ritirandolo su dalle spalle e mettendogli la testa sotto il suo braccio: PAY-OFF in arrivo! Punk non sembra in grado di poter reagire! Ryback tenta di entrare sul ring per evitare che Roode vada a segno con la sua finisher, ma viene bloccato dall'arbitro, che si mette a discutere con lui per farlo rimanere al suo posto. Ma torniamo al centro del ring, perché c’è la PAY-O…LOW BLOW! È Serena! La discepola di Punk ha sfruttato la distrazione causata da Ryback all’arbitro per passare dietro al direttore di gara, entrare in fretta sul ring e colpire l’affarista alle parti basse. Come se niente fosse, quindi, la ragazza si porta sull'apron ring, e Ryback smette di opporre resistenza all’arbitro e se ne torna buono al suo posto: era tutta una tattica quindi! Roode però non cade, restando poggiato al corpo di Punk; un Punk che, non appena realizza, ne approfitta subito e si carica l’It Factor sulle spalle. GTS! A segno! Ma spostiamoci un attimo a bordo ring, perché Storm non ha preso affatto bene il Low Blow di poco fa e nel frattempo si è avvicinato a Serena, prendendola in braccio e riportandola a bordo ring per chiederle spiegazioni, con toni anche abbastanza rudi… La ragazza cerca di proteggersi dal Cowboy indicando il collarino, nascondendosi dietro il suo tanto millantato infortunio al collo; Storm però non si fa impietosire e la afferra proprio per il collarino. La ragazza quindi, come se fosse la cosa più normale del mondo, si slaccia il collarino e fugge via nel backstage! Quindi l’infortunio era tutta una finta! Storm se ne rimane lì con il collarino in mano, recriminando per tutto questo falso infortunio costruito dalla S.E.S. Sul ring intanto Punk si è distratto per vedere cosa stava succedendo a bordo ring e non ha proceduto subito al pin; finito il trambusto, procede con il conteggio: 1… 2… NO! Roode nel frattempo ha avuto tempo per riprendersi e ora è riuscito a uscire dal pin! Storm, dopo aver assistito al conteggio da bordo ring, regala il collarino a un fan e se ne torna all’angolo. Sul ring intanto Punk decide che, se non ne basta una, allora ce ne vuole un’altra… Quindi rialza Roode e se lo carica sulle spalle per un’altra GTS! Ma stavolta l’It Factor non ci sta, e scivola alle spalle dello Straight Edge Savior; corre quindi verso le corde e affonda un NORTHERN LARIAT sulla nuca del suo rivale. Uscito dal momento di difficoltà, mentre Punk si rialza di nuovo, Roode va quindi verso il suo partner e TAG. Dentro Storm, che si avventa come una furia contro CM Punk, forse spinto dal voler fargliela pagare per aver millantato per tutto questo tempo l’infortunio di Serena. DOUBLE KNEE BACKBREAKER! Il Salvatore però non cade a terra e rimane barcollante al centro del ring, girandosi. Storm può quindi terminare la sua combo con la medesima manovra dall'altro lato: DOUBLE KNEE FACEBREAKER! Storm è scatenato! Si gasa e si dà la carica con i fan, che sono al settimo cielo nel vedere Punk vicino alla fine. Il Cowboy incita quindi il rivale a rialzarsi per finirlo con la manovra conclusiva; Punk, quasi come se l’avesse sentito, si rigira e si mette con un ginocchio a terra, poggiando poi entrambi i piedi a terra con il busto abbassato. Storm parte quindi in corsa, rimbalzo contro le corde e STORM STOMP! E invece no, perché Punk si accorge del pericolo imminente e si sposta dalla traiettoria, lanciandosi verso l’angolo a lui favorevole. TAG! Punk tocca il petto del suo discepolo e si va poi a rifugiare a bordo ring. Dentro Ryback, quindi! Il colosso entra come una furia sul quadrato, lanciandosi subito in corsa contro Storm con la sua MEAT HOOK! Ma il Cowboy si sposta e schiva la manovra! Ryback non riesce a fermare la sua corsa, e va a finire contro l’angolo opposto, dove Roode lo accoglie con un poderoso ELBOW! Una gomitata da KO! Il Big Hungry è stordito, e Storm dà il TAG al suo compare. Con un grosso sforzo il Cowboy si carica Ryback sulle spalle in posizione da Powerbomb, mentre l’It Factor lo attende per completare la combo con una Neckbreaker: DWI! DRINKING WHILE INVESTING! A segno! La manovra migliore dei Beer Money viene completata! Storm si sporge quindi sulle corde in direzione rampa per evitare una possibile interferenza di Punk, che però è fuggito in seguito alla sfuriata finale dei rivali abbandonando Ryback al suo destino e ora osserva il tutto dallo stage, mentre Roode procede con il pin: 1… 2… 3.
E c’è! C’è il 3! Disfatta su tutta la linea per la S.E.S., che si è vista sconfiggere dai due 'peccatori’ dei Beer Money! Mentre la loro theme song inizia a riempire l’arena e Punk se ne va nel backstage, Storm esce dal ring e va a recuperare tre birre dal suo mini-frigo a rotelle tre birre, una per Roode e due per lui, mentre l’It Factor recupera la sua valigetta; i due rientrano e, con i due atleti che festeggiano sul ring a suon di birra e con Robert che lancia pure i suoi soldi al pubblico, la linea passa nel backstage.

_____________________________________________________

Le immagini si spostano nell'area interviste dove abbiamo nuovamente il Commentatore Misterioso in compagnia questa volta dell'Illuminato HBK...

CM: "Buonasera pubblico di IMPULSE questa sera abbiamo con noi l'apostolo del Signore Shawn Michaels... quello di stasera potrebbe essere il suo ultimo match in questa federazione... Dunque Shawn... quali sono le sue impressioni a riguardo?"

Lo ShowStopper si avvicina al microfono...

HBK: "Si è vero quello di stasera potrebbe essere il mio ultimo match... e non nego che mi dispiacerebbe molto abbandonare questa federazione dopo i molti sacrifici fatti per tornare quello di un tempo... ma stasera salirò comunque su quel ring e affronterò a viso aperto The Undertaker, vincerò il match e rimarrò ad IMPULSE... me lo sento che sarà così... tuttavia, se dovessi sbagliarmi... anche se dovessi fallire, so che l'avrò fatto per una giusta causa, cercando di liberare l'anima di un uomo dalle grinfie del male... il Signore guiderà i miei passi..."

CM: "Crede che Sting interferirà nel match per permettere la vittoria del becchino?"

HBK: "Non so cosa farà Sting... mi aspetto un suo intervento nel match... dovrò vedermi le spalle anche da lui... spero che Taker però faccia di tutto affinché il nostro match sia il più corretto possibile... stasera entrambi ci giochiamo molto..."

CM: "Ok... Grazie Shawn... Dunque lasciamo andare HBK a prepararsi per il suo, forse, ultimo match..."

E mentre le immagini seguono i passi di un pensieroso Shawn Michaels la linea torna al ring.

_____________________________________________________

E passiamo immediatamente ad un match che promette bene visti gli ultimi sviluppi a Impulse: Gli Enforcers vanno a sfidare i Forever Out, che da qualche settimana fanno sentire la loro voce distruggendo ogni forma di opposizione.. peccato che che la nuova barriera da buttar giù è rappresentata dagli uomini adibiti a portare l’ordine a Wrestling Revolution: incontro tutto da godere!



Nuova Theme Song per il gruppo di "Chiamati Fuori" che si presenta dunque a questo PPV subito sfoggiando una grande novità!
I Forever Out si presentano sullo stage spavaldi come sempre e consci dello status che si stanno creando con pestaggi e atti di insubordinazione nei confronti della dirigenza. Il trittico di atleti percorre la rampa ed entra finalmente nello squared circle, guadagnandosi l’angolo alla destra.

Ed ecco che fanno il loro ingresso anche gli Enforcers: i due Guardiani avanzano con passo spedito quasi come se stessero marciando, sono molto concentrati sugli avversari e assumono un atteggiamento di basso profilo, preferiscono dimostrare sul ring quanto valgono. I due arrivano al quadrato.. Kane rimane sull’apron mentre Batista entra nel quadrato, probabilmente sarà lui a iniziare.. tra i F.O. a iniziare sarà John Morrison. L’arbitro parlotta con gli atleti e poi dà il via al match.


3vs2 Handicap Match: Forever Out (RVD, John Morrison & Austin Aries) vs The Enforcers (Batista & Kane)

Si parte!! Morrison si guarda intorno, si sente il capro espiatorio mandato dal gruppo contro l’animale selvaggio. Batista scuote la testa a destra e poi a sinistra per sgranchirsi le ossa.. John viene percosso da un brivido: e se le ossa che si sentiranno scricchiolare saranno le sue?? L’Animale si avvicina mentre Morrison indietreggia, ma nulla può quando Batista allunga le manone afferrando quelle del suo avversario: Clinch! Prova di forza tra i due che viene vinta dal Big Man molto agevolmente, ma questo non basta al membro degli Enforcers che umilia letteralmente Jo-Mo stritolandogli mani e polsi e costringendolo in ginocchio.. La Rockstar sembra quasi chiedere pietà al suo avversario, che con il sorriso sulle labbra lo solleva e lo lancia all’angolo con una frusta irlandese.. impatto duro, ma mai quando le TURNEBUCKLE THRUST a cui viene costretto dall’Animale.. placcaggi che affossano lo Shaman of Sex, schiacciandolo contro il paletto. Batista afferrato Morrison effettua un Irish Whip in diagonale verso l’altro angolo, poi si dirige nei sui pressi per riproporre i suoi placcaggi, ma JoMo anticipa ogni intenzione connettendo un fulmineo CALF KICK! Batista indietreggia di qualche passo, più stupito dalla velocità di esecuzione che dal danno inflitto dal colpo, infatti con rinnovata cattiveria il membro degli Enforcers si proietta con grande velocità verso la Rockstar dei Forever Out: RUNNING CLOTESTLINE!! NOOOO! Morrison mostra tutta la sua agilità e con un movimento in stile parkour evita il colpo portandosi alle spalle dell’Animale che sorpreso non accenna minimamente a una reazione.. RUSSIAN LEG SWIP! Morrison stende Batista.. chi l’avrebbe detto? John repentinamente si rialza e senza indugiare si porta perpendicolarmente al suo avversario.. CAPOEIRA LEGDROP!! Pin: 1…2… Batista solleva di peso Morrison interrompendo lo schienamento. John si rialza passandosi le mani tra i capelli ma deve stare attento perchè l’Animale non è il tipo che si arrende, infatti è pronto a riprendersi la scena.. NOOOOO! NITRO BLAST!! Dal nulla Morrison piazza la zampata, che stende l’Animale..ma non è finita qui.. The Prince of Parkour con un balzo sale sul turnebuckle.. STARSHIP PAIN!! Colpo risolutore? John si dirige verso l’avversario esanime ma Rob Van Dam contrariato richiama il compare: vuole divertirsi anche lui..tag concesso. Rob sale sul quadrato e coglie l’occasione per mettere a segno una delle sue trademarks moves.. Batista è al tappeto e non accenna ripresa quindi RVD rotola a terra eseguendo tre capriole su se stesso per poi concludere cadendo di schiena: ROLLING THUNDER!! Mr Thursday Night si catapulta all’angolo guadagnandosi la terza corda .. ma.. perché non si lancia sull’avversario? Rob Van Dam sta palesemente attendendo che Batista si rialzi per poi stenderlo con il suo super calcio volante! Ecco! Dave è in piedi e perfettamente nel raggio d’azione del membro dei Forever Out che senza indugi sfodera il suo calcio il stile karateka: SUPER DIVING KICK!! Batista subisce il colpo finendo nei pressi del suo angolo.. Rob potrebbe infierire sull’Animale ma spavaldamente lascia andare il suo avversario, anzi, non contento sfida apertamente Kane ad affrontarlo! Lq Big Red Machine non se lo fa ripetere e presosi il touch di forza si precipita sul quadrato.. RVD gli si para davanti: SBAM! Kane colpisce il rivale con un potente Uppercut che lo fa capitombolare all’indietro… Rob si rialza e si rilancia all’attacco ma Kane lo afferra per la calzamaglia e lo scaraventa all’angolo, poi presa la ricorsa si proietta sul membro dei F.O.: RUNNING CLOTHESLINE!! Clamoroso! RVD sguscia via rotolando a lato e mandando il campare di Batista ad impattare tremendamente contro il turnebuckle… Rob approfitta del momento di defaillance del rivale e arrivato all’angolo carica il rivale con una serie di TURNEBUCKLE THRUST, quindi dopo una piroetta all’indietro colpisce ancora una volta con un placcaggio in stile football! Grande RVD che tuttavia pieno di se rifila un buffetto sulla guancia del rivale per poi tornarsene sorridente verso il proprio angolo.. touch!! E’ il turno di Austin Aries! AA con Kane steso sul paletto, non può non prendere la rincorsa e connettere il più spettacolare dei dropkick: IED a segno! Il Mostro tuttavia da segni di ripresa: lo vediamo ora ridestarsi lentamente e prendere la posizione eretta… mai far arrabbiare un colosso come lui! Il membro degli Enforcers si passa la mano sul petto e sorride.. il colpo non ha sortito gli effetti sperati e Aries lo sa e si prepara ad attaccare ancora.. ma ad anticiparlo ci pensa Kane che corre verso il membro dei F.O. per tentare di abbatterlo con un RUNNING BIG BOOT!! Manovra che non va a buon fine, anzi.. con scaltrezza Aries si abbassa all’ultimo istante e afferrando il piede di Kane, prima schiaccia a terra Kane poi sfoderando una forza disumana lo abbranca e lo schiaccia al tappeto: SHIN BREAKER & SAITO SUPLEX!! Incredibile colpo di Aries che dimostra di essere forte oltre che molto agile. I Forever Out sembrano in completo controllo dell’incontro: prima hanno mandato K.O. Batista e ora umiliano Kane.. chi potrà mai fermare questa rivolta dei tre che si chiamano fuori? The Greatest Man That Ever Lived notando il suo avversario steso a terra si prende beffe di lui andando a colpirlo con una serie di calci alla nuca.. Il Big Red Moster subisce ma vuole reagire.. tuttavia non fa in tempo ad organizzare una reazione che A Double lo va a colpire con una gomitata in caduta: PENDULUM ELBOW DROP! Kane non riesce a trovare una chiave di volta in questo incontro e non può far altro che subire i colpi di un Austin Aries che fa il match e senza neanche troppe difficoltà. Austin si bea dei suoi bicipidi e lentamente si invola verso l’angolo opposto: qui sale sulle corde portandosi in cima al paletto: dall’alto Austin chiama a sé la folla, vuole supporto.. i fans non ricambiano. The Greatest Man That Ever Lived valuta bene la traiettoria e la posizione del rivale.. tutto pronto alla manovra volante ad alto tasso di spettacolarità: ARIES AIRLINE!! A segno!! I fans restano increduli dal volo di Double A, che schiaccia al tappeto Kane.. si mette male per il mostro! Il membro dei F.O. tenta lo schienamento: 1… 2…3… NOOOOOOOOO! Colpo di reni della Big Red Machine.. gli Enforcers sono ancora in gara.

RVD dall’angolo predica calma e Aries annuisce, lanciando a Kane in tempo di rimettersi in piedi. Appena Kane focalizza la presenza del rivale lo afferra e lo lancia verso le corde, Aries rimbalza e torna verso il centro del ring..il Mostro aspetta al varco.. TITL A WHIL FRONT POWERSLAM!! NOOO! Double A completa la rotazione tra le mani di Kane ma prima di essere schiacciato al suolo gli scivola alle spalle afferrandosi alla schiena.. CRUCIFIX DRIVER connesso! Oh no, Kane è di nuovo al tappeto! I Forever Out si vendicano a tutto spiano per la sconfitta di Impulse.. ora bisogna solo chiudere la partita e Aries si appresta a farlo.. ma una voce lo blocca.. è quella di RVD! Mr Thusday Night ammonisce severamente il partner, vuole essere lui a chiudere i conti.. Aries perde l’opportunità di infierire definitivamente sul rivale e va a toccare la mano di Rob, che preso il touch si appollaia sul paletto in attesa che Kane riacquisti la posizione eretta.. il tutto avviene con lentezza.. il Mostro non ha avuto un momento per riprendere fiato e non lo avrà neanche ora che ROB si tuffa contro di lui con un DIVING CROSSBODY!!! L’Enforcer fa un passo in avanti trovando il corpo di RVD a un metro da lui, riuscendo ad intercettarlo il volo.. con un ulteriore sforzo lo solleva sulle braccia.. GORILLA PRESS SLAM!! Il Mostro getta via RVD, che tuttavia cade in piedi, e con un guizzo immediato allunga la mano in tuffo verso il braccio proteso del Guardiano di Impulse che offre il touch.. tag che avviene, Batista è dentro! L’Animale entra e scarica la sua furia sul rivale andando per una SPEAR, ma Rob è agilissimo e con una capriola rotola sulla schiena di Batista, mandandolo a urtare il paletto di sostegno del ring: il Big Man resto intontito dal colpo subito e a fare il resto ci pensa lo stesso Van Dam che sgambetta l’avversario e lo manda al tappeto. Con grande rapidità Rob supera il salto la carcassa di Dave e proiettandosi sull’angolo esegue un moonsault facendo perno con le gambe sulle corde: SPLIT-LEGGEND MOONSAULT! Schienamento: 1….2… Batista Kick out!! L’Animale proprio non vuole saperne di arrendersi.. Rob guarda il pubblico e scuote le spalle: vorrà dire che mi divertirò ancora sembra dire il membro dei F.O. L’uomo che si chiama fuori è sempre nei pressi dell’angolo, qui si guadagna l’ascesa sul turnebuckle.. Batista è sempre al tappetto.. tutto pronto per la finisher a cinque stelle: FIVE STAR FROG SPLASH!! Connessa!! Rob rovina sul corpo di Batista che sente il colpo.. stavolta è finita!! Mr Thusday Night però non ha alcuna intenzione di mettere il punto al match: il pubblico non gli tributa il doveroso rispetto, nessuno rispetta i Forever Out che hanno avuto il coraggio di opporsi ai poteri forti.. Rob lo fa capire a gesti, perdendo il vantaggio guadagnato sull’Animale.. saranno in gamba i F.O. ma stanno dimostrando superficialità sprecando più volte l’occasione della vittoria. A richiamare all’ordine Rob Van Dam ci pensa John Morrison che sbracciandosi indica al compare di girarsi e fare attenzione alle proprie spalle.. consiglio preso anche stavolta sotto gambe, ma lo farà a sue spese.. Rob si gira su se stesso ma gli si para davanti il Guardiano di Impulse in tutta la sua fisicità… SPINEBUSTER!! Batista schiaccia al tappeto il rivale e si rialza gasato al massimo! Kane dall’angolo chiede il cambio per dire la sua.. Batista concede il cambio. Il Mostro entra sul ring sfregandosi le mani e mostrando uno sguardo sinistro per nulla incoraggiante. RVD si rialza, dopo la batosta subita, tuttavia a braccarlo c’è Kane che gli rifila una CHOP al petto per poi lanciarlo all’angolo con una frusta irlandese.. Rob non può far altro che impattare e tornare barcollante al centro del quadrato dove la Big Red Machine lo abbranca con un braccio al fianco e lo scaraventa al suolo mediante la sua collaudata SIDEWALK SLAM!! Ormai i due Enforcers passeggiano su quel che resta di Rob Van Dam che paga a caro prezzo la sua sfrontataggine. Mentre RVD è a terra, Kane si aggiusta le gomitiere di entrambe le braccia.. che stia per sfoderare la finisher?? Mr Thusday Night con il supporto delle corde riacquista la posizione eretta, ma ha quasi timore di fare il passo avanti che lo consegnerebbe nella morsa del Mostro.. allora è quest’ultimo ad andare da Rob..calcione all’addome e… FALLING POWERMBOMB!!! ASFALTATO!! Kane sente di aver compiuto la sua missione ma quasi a voler ripagare del favore va a toccare Batista, che prontamente da il cambio al partner. L’Animale entra e si dirige da RVD, sollevandolo di peso e lanciandolo verso le corde e.. BIG BOOT!! La chiusura del match è vicina, l’Animale afferra le corde tra le mani e le scuote… Batista Bomb in arrivo!! Il Big Man afferra per il codino RVD e lo rimette in piedi, ma solo per qualche secondo.. calcione all’addome… Attenzione!! Morrison e Aries entrano nel quadrato per attaccare Batista!! Kane si guadagna la scena a sua volta: afferra alla gola Morrison.. Aries tenta una reazione ma la presa alla gola fa vittima anche lui… DOUBLE CHOKESLAM!! Il Mostro spazz via ogni resistenza e spiana il campo a Batista… L’Animale fa pollice verso: BAAAAAAAAAAAAAATISTAAAAAAA BOOOOOOMB!! DE-VAS-TAN-TE!! Il guardiano di Impulse poggia la mano su RVD. Pin: 1…2…3!!

Gli Enforcers danno una grande prova di potenza: subiscono per gran parte del match il dinamisco dei Forever Out, insolitamente spreconi, e alla lunga hanno la meglio chiudendo la partita in modo netto: che la buona stella dei F.O. si sia oscurata? La rivolta così tanto decantata è arrivata al capolinea? Lo scopriremo la prossima settimana .. a Impulse!

_____________________________________________________

La linea passa in presa diretta dal backstage, dove le telecamere inquadrano il Commentatore Misterioso pronto nell’area intervista a catturare le dichiarazioni dei protagonisti di War, entusiasmante ppv di Wrestling Revolution.

CM: “Ladies and gentlemen ho qui al mio fianco una delle due coppie che affronterà tra poco il Mixed Tag Team match con in palio ben due cinture: il titolo Impulse e il titolo Ladies, sto parlando degli sfidanti Mr Anderson e Lita…”

L’inquadratura si allarga mostrando Mr Anderson, in attire da ring con una canotta e cappellino dai colori accesi, e Lita sempre più sexy nelle sue mise accattivanti: Ken saluta con un cenno della testa mentre la rossa saluta gli spettatori muovendo le dita della mano maliziosamente. L’intervistatore ringraziati i due atleti porge la prima domanda:

CM: “Mr Anderson è da settimane che porti avanti una guerra con il campione Christian, pensi che qui a War riuscirai a dare il colpo di grazia al tuo avversario e chiudere qui la partita? Cosa ti aspetti?

Kenneth assume un espressione divertita, poi prima di rispondere alza la mano e il suo microfono magicamente compare anche nell’area backstage, le risorse di Mr Anderson sono infinite:

Mr A: “Ehy ehy, aspetta un secondo… mi prendi in giro? Amico sei serio? Riesci a vedere oltre quel dannato sacco? Non credo, altrimenti avresti evitato la domanda! Nelle ultime settimane i sedicenti campioni non hanno fatto altro che prenderle, scappare o, in un gesto di estremo coraggio, attaccare alle spalle.. io non ho visto altro. Capitan Charisma è riuscito a sfuggire all’inevitabile già troppe volte.. se non sei convinto di una mia vittoria secca, cosa tanto impossibile quanto quella di vedere te in giro senza questa busta a coprirti la faccia, allora pensa a… la legge dei grandi numeri.. la conosci? No? Beh non starò qui a tenerti lezioni! E poi amico stai sbagliando non riuscirò, riusciremo entrambi io e Lovely Lita a mettere fine al patetico regno da fifon.. ehm da campioni di quei due fottuti canadesi.. io sono stanco, questa bomba sexy al mio fianco è stanca e gli Assholes all’ascolto sono stanchi, CA**O!..”

Il Commentatore Misterioso interrompe la risposta dell’Head Asshole conoscendo i limiti del suo linguaggio non certo molto elegante, quindi portando il microfono verso le labbra dell’Extreme Diva le porge la domanda:

CM: “Ehm, si ha ragione Mr Anderson.. ma passiamo alle signore.. Lita, la decisione di disputare questo particolare match ha fatto storcere il naso ai campioni, che in merito non hanno lasciato dichiarazioni .. voi di che avviso siete?”

Anderson allunga alla partner il suo microfono personale, ma la Rossa per nulla persuasa dall’idea di avvicinarsi a quel microfono, declina gentilmente, portandosi vicino all’intervistatore per rispondergli:

LT: “ Mistery man, a me sembra così chiaro, Trish e Christian non hanno rilasciato dichiarazioni perché loro sono convinti che possedere cinture sia qualcosa di dovuto.. dai gente, pensate davvero che due tipi come loro debbano combattere? Meglio architettare qualcosa sotto banco.. ovvio che la scelta di Eve li abbia infastiditi.. eh no, peccato che siano stati ingaggiati per stare sul ring e non fuori da esso.. e stasera che io e Ken abbiamo l’occasione di conquistare quelle cinture o da bravi verranno sul ring ad affrontarci o andremo noi a prenderci con la forza quello che vogliamo.. canadesi non avete tanta scelta, se non quella di rimpatriare.. Trish, Christian non mi deludete, fatevi vivi, la vostra Lita vi aspetta.. Baci baci..

La fazione anti-canadese abbandona frettolosamente l’area interviste lasciando al Commentatore Misterioso il compito di ringraziare gli spettatori e restituire la linea ai due commentatori in arena. Lo Show può proseguire.

_____________________________________________________

Il grande momento è arrivato: Shawn Michaels vs The Undertaker è la sfida che contrappone Bene e Male, oltre a segnare per uno dei due l’ultimo match qui a Impulse. I due atleti si affronteranno in un LOSER LEAVE IMPULSE MATCH. Le manie di Sting e il suo incontro con l'oscurità, la nascita di un mostro demoniaco posseduto da una misteriosa Urna, la sua nemesi, la sua...ossessione, il Profeta mandato da Dio, tutti ingredienti che rendono ricca questa contesa. I fans presenti stasera all’annuncio del match fanno esplodere tutta la loro carica e il loro entusiasmo. L’annunciatore al centro del ring è pronto a introdurre i partecipanti.

Le luci si spengono per qualche momento e una soave voce comincia a intonare un coro liturgico mentre fari da più direzioni dallo luce allo stage. Il Titantron si apre in due e dal suo interno fuoriesce fumo bianco, poi una piattaforma sulla qualche fa il suo ingresso in scena, ad alta quota, il Portavoce di Dio, accolto con un'ovazione oltre ogni aspettativa. Shawn Michaels è vestito completamente di bianco, cappello elegante, giacca lunga e calzoni tutti candidamente bianchi. La figura dell’atleta, che scende pin piano verso terra grazie alla piattaforma, sembra quella di un angelo con le mani e la testa rivolta verso l’alto a pregare quel Dio invocando la sua protezione. La discesa, durata più di un minuto, si conclude in un mare di scintillanti pyros che colorano l’intera zona, dalla quale spunta Shawn Michaels, il quale rimane fermo al centro dello stage per qualche secondo prima di iniziare il suo lento percorso verso il ring. L’Illuminato da Dio avanza lungo la rampa tra i cori di supporto dei suoi fans, fino ad arrivare all’ingresso dello Squarred Circle dove sale grazie ai gradoni. Arrivato al centro del quadrato Michaels si affretta a togliersi il suo vestiario, ma già è tempo di nuovi ingressi.

Don!! Don!! Don! Tre rintocchi e le luci si spengono, le tenebre salgono così come un denso fumo blu che si impadronisce presto di tutto lo stage. Ecco che è Sting a fare capolino dal backstage stringendo in una mano la fida mazza dalla quale non si separa mai e nell’altra l’oggetto più prezioso del mondo, l’Urna contenente i poteri del Deadman..WOOOOOOOOOO! Urla lo Stinger, e proprio come un richiamo per l’oltretomba ecco che anche Undertaker fa il proprio ingresso in scena. The Phoenom è fermo sullo stage, con lo sguardo fisso sul suo rivale come a volergli dire: Sono l’Incarnazione del Male e sono venuto a prenderti. Arrenditi o preparati a finire nell'abisso. Il becchino è vestito esattamente come HBK con l’unica differenza data dal colore: Taker contrappone al bianco, un nero molto denso che ricorda le ombre più oscure. Due saette si abbattono ai lati dello stage mentre Sting precede, Urna alla mano, l’Undertaker nella sua processione. I due arrivano lentamente verso il quadrato rivolgendo lo sguardo verso Shawn.. quello Shawn Michaels che ora è sul ring, proprio là dove lui lo voleva, ad attenderlo impazientemente. Taker sale sul quadrato eseguendo la propria taunt e riponendo il suo vestiario, porgendolo ad un addetto.

Di nuovo su un ring, di nuovo faccia a faccia, ma stavolta per combattere...Taker e Michaels si scrutano, cercando di intimorire l'avversario e di dar fiducia a sè stessi. Ancora però non si può iniziare, non si può dare il via a questa contesa che si prospetta fantastica, l’arbitro deve assicurarsi della sicurezza dei due atleti impegnati nel match. Una rapida controllata ed ecco che il direttore di gara si defila, facendo cosi partire l’incontro.


Loser Leave Impulse Match: The Undertaker (w. Sting) vs Shawn Michaels

I due atleti si guardano in cagnesco nel centro dello Squared Circle, ognuno dei due è motivato a portare a casa la vittoria, forse ancora di più l’illuminato di Dio, che parte immediatamente all’attacco con dei pugni chiusi, molto violenti, sul volto di Taker. “Tutto qui?” Sembra dire il Deadman, che incassa senza controbattere minimamente. L’arbitro lo incoraggia a lottare, ma viene fulminato dallo sguardo minaccioso del becchino, che decide di farsi sotto, accontentando così il Profeta mandato da Dio. Michaels dal suo canto colpisce al petto l’avversario con una Chop, seguito sempre dai cori del pubblico, un’altra ed un’altra ancora, fino a fare indietreggiare l’incarnazione del Male contro le corde, lanciandolo poi di conseguenza dall’altro lato del quadrato, Taker prende il Rebound, evitando anche la Clothesline di incontro di HBK, altro rimbalzo, SLEEPER OLD! Shawn tiene bloccato a terra il suo avversario… fasi lente del match, poi c’è la reazione del becchino che sfruttando la maggiore forza fisica si rimette in piedi e si libera , andando all’attacco con un pugno, ma lo Showstopper anticipa il rivale afferrandogli il braccio e schiacciandolo a terra con una ARMBREAKER di pregevole fattura. L’Undertaker subisce il contraccolpo e si tiene il braccio colpito, tuttavia Michaels non si fa pregare e cogli l’occasione per affondare un colpo dopo l’altro.. lo si vede ora andare a colpire duramente allo stomaco Taker con un calcio, ma quest’ultimo afferra il piede di HBK evitandosi ulteriori calci… ENZIGUIRI KICK!! Il Profeta di Dio vedendosi chiuso un varco si costruisce un’opportunità di offesa andando a colpire alla base del collo il Deadman che vacilla ma non cade: Shawn osserva incredulo Taker e la resistenza che sta dimostrando.. STANDING DROPKICK e l'Undertaker stavolta è costretto ad arretrare fino a mettere le spalle al paletto. Finalmente la situazione sorride a Shawn, che senza pensarci due volte prende la rincorsa e si fionda a capofitto verso Taker … Sting vede il suo pupillo in difficoltà e recuperata l’Urna scatena la potenza del Deadman sollevandola in alto verso il cielo!! Clamorosamente l’Urna trema tra le mani di Sting e… reazione di Undertaker!!! Il Phoenom , quasi come se fosse posseduto da un’entità, si riprende in tempo per alzare la gamba e colpire il volto del rivale con un calcione in pieno volto! HBK viene stordito dal colpo, e barcollando arretra per tornare a centro ring..mentre Taker già correva contro le corde, prendendo il rimbalzo e puntando deciso verso Shawn, il quale prova vanamente a contrastarlo con un braccio teso evitato dal Deadman, abile ad abbassarsi per poi rimbalzare una seconda volta alle corde..ed atterrare in picchiata sull’Illuminato da Dio, abbattendolo con una FLYING LARIAT! Volo plastico e perfetto quello di Taker, che riesce a cogliere la palla al balzo trasformando rapidamente una situazione a lui sfavorevole in oro. Ma il merito di questa improvvisa ripresa sembra essere l’energia contenuta nella reliquia tra le mani dello Stinger. Lo Scorpione volge al cielo l’Urna che continua a scuotersi come se vivesse di vita propria. Entrambi gli atleti si trovano ora distesi sul mat, anche se vediamo un Taker in rapida ripresa.. Taker afferra l’avversario per un braccio e dopo averlo messo in piedi, con una WRIST LOCK gli torce un braccio e lo solleva da terra, quindi lo porta verso il turnebuckle sul quale sale, iniziando la camminata da equilibrista dall’alto della top rope: OLD SCHOOL! Shawn Michaels è stato letteralmente preso in contropiede dal Deadman, il quale ha, per il momento, asfaltato l’Illuminato da Dio. Le telecamere intanto indugiano su Sting che nel frattempo ha abbassato l’Urna, nascondendola ora al sicuro tra le sue braccia: stranamente lo Scorpione sembra affaticato, respira affannosamente proprio come se avesse combattuto lui fin’ora al posto del becchino, e il sudore sulla sua fronte lo testimonia. Intanto sul quadrato si rivede Shawn Michaels , che non può far altro che rotolare per il ring, in cerca di un varco per respirare. Fortuna per lui, le corde erano li vicine, riuscendole dunque a toccare: Taker è costretto a fare marcia indietro, è costretto a fermarsi visto che Michaels dimostra a pieno di sapere il regolamento e tutti i trucchi del mestiere per riprendere fiato. Il Phoenom sembra intanto ritornato quello di sempre, le iridi ricompaio al centro dei suoi occhi, e anche la sua furia incontrollata sembra di nuovo sopita.. lo Showstopper lo guarda in faccia e sorride, come se fosse conscio di essere scampato a una grande pericolo.

Hbk sfrutta il momento di stasi dell’avversario per gettarsi come una furia immane sul corpo di Taker e abbattendolo con una potentissima CLOTHESLINE. Il becchino si rialza in fretta e furia seppur intontito dalla botta e nel vano tentativo di colpire HBK con un braccio teso a velocità ridotta, viene fatto vittima di un fulmineo BACK SUPLEX da parte di quel volpone di Michaels. Shawn rialzatosi si aggiusta i capelli, per poi andare verso il corpo del Profeta dell’Oscurità, tirandolo in piedi… ma quest’ultimo si ribella, colpendolo sugli addominali con delle manate. Lo showstopper è costretto ad allontanarsi per i colpi subiti, permettendo a Taker di rialzarsi: Irish Whip ai danni di Hbk che corre verso le corde, il Phoenom si abbassa, Back Body..NO! Michaels gioca con il suo peso, facendo leva e ribaltando il tutto in una DDT! Lo Stinger incoraggia il suo burattino battendo le mani sul mat ma questo sembra non essere sufficiente, Taker soffre le folate di Shawn. Passano svariati secondi che sembrano aver portato delle idee nella mente dello Showstopper, che si avvicina al paletto e si pone di spalle al suo avversario che, lentamente, si stava rimettendo in una posizione eretta. Hbk è girato di spalle, ma riesce a osservare la posizione del rivale: quando Taker è in rotta di collisione, si lascia andare in un salto all’indietro...MOONSAULT A SEGNO! WHAT A FANTASTIC MOVE BY THE HEART BREAK KID! Shawn Michaels è in piedi di fronte al rivale che è messo davvero male. Pin: 1……………2………… NOOOOOOOO! L’Undertaker scaraventa via il corpo dello Showstopper e si rialza senza dare il tempo allo stesso Michaels di poter reagire:è posseduto dalla forza maligna dell’Urna!! E’ Sting!! E’ Sting!! Lo Scorpione fa svettare sopra la propria testa la reliquia del Deadman e tutta l’energia viene sprigionata. Taker afferra per i capelli l’avversario e senza sforzo lo solleva e lo carica sulla spalla.. il Profeta di Dio cerca di divincolarsi ma è tutto inutile, la presa è salda.. SNAKE EYES! HBK impatta contro il turnebukle e torna verso il centro del quadrato intontito e barcollante mentre l’Undertaker contemporaneamente si fionda alle corde prendendo il rimbalzo e lanciandosi contro l’avversario.. BIG BOOT!! ASFALTATO!!! Senza pensarci troppo e soprattutto sotto l’influenza della reliquia il Deadman indemoniato si precipita verso il mat sul quale è steso come pelle di daino Shawn e gli applica una submission move letale.. GOTOPLATA o come è meglio conosciuta HELL’S GATE!! Urla di dolore tremende lanciate dallo Showstopper visibilmente molto sofferente. Sting fuoi dal ring tiene alta l’Urna ma la sofferenza e il dolore si dipingono anche sul suo volto: quelli di Sting e HBK sembrano destini legati.. entrambi soffrono della potenza di Undertaker. L’Illuminato percorre la via del dolore e mostra segni di cedimento.. Sting tra i due è il primo a cedere abbassando l’Urla e placando i poteri di Taker. Gli sforzi dello Scorpione si notano dal facepaint che inizia a colare dal volto di Borden. Intanto il Phoenom persiste nella presa, che tuttavia sta perdendo progressivamente di efficacia. I Fan più stretti di HBK inneggiano cori verso di lui, sembra davvero che riescano a trasferire la loro energia ad un Shawn Michaels che ora stringe i denti come con i pugni, strisciando lentamente, ed arrivando, finalmente, alla corda che delinea la salvezza.
Taker molla subito la presa mentre lo Showstopper si aggrappa alle corde, e lentamente si riporta in posizione eretta.

Nonostante la furia del becchino si sia placata, quest’ultimo si avventa sull’Illuminato con una scarica di pugni che costringono Shawn alle corde, da li il Phoenom lo lancia dall’altra parte del quadrato con una Irish Whip, quindi si porta al centro per eseguire... FLYING FOREARM! FLYING FOREARM!!! OH MY GOD! Shawn Michaels! Kick up per lui: HBK si gasa.. ATOMIC DROP! ALTRO ATOMIC DROP! Un pugno forte di Shawn sul volto di Taker, ma il Deadman è intangibile a tali affondi! Sting chiama a sè il suo burattino mostrandogli l’Urna.. Taker si dirige all’angolo del padrone: lo Scorpione vuole che il becchino chiuda la partita. Lo Showstopper , notando la situazione, aspetta solo che il suo avversario smetta di blaterale, e non appena si gira, lo afferra per ambo le gambe, facendogli sbattere violentemente la schiena al suol.. Shawn lascia una gamba di Taker, e avendone solo una tra le sue braccia, compie un giro su sé stesso, portando la gamba del rivale in una strana posizione: FIGURE FOUR LEGLOCK! Applicata! L’Undertaker è in preda a dolori pazzeschi, sbatte ripetutamente la schiena contro il Mat, provando anche a colpire Shawn negli occhi, ma invano. Lo Scorpione notando gli sforzi inutili del suo pupillo per liberarsi, si affretta a prendere l’Urna, ma la fatica e lo sforzo a cui è stato sottoposto gli offuscano la vista… tuttavia la raggiunge.. l’Urna è alzata al cielo! Incredibile! L’Undertaker ha un impeto di forza, come se una scarica lo attraversasse, infatti, stringendo i denti e liberando poi un urlo atavico, il Phoenom riesce a ribaltare la presa a suo favore!! L’Illuminato da Dio non può far altro che liberarsi in fretta e furia della mossa di sottomissione che gli si è rivoltata contro.. ma le sue pene non sono terminate. Il Becchino si rialza, in preda all’energia oscura che trabocca dal suo corpo , e afferra per la gamba uno Shawn Michaels che visibilmente impaurito cercava rifugio fuori dal ring. Il Deadman tira verso di sé la carcassa dello Showstopper fino a sollevarlo come un sacco di patate.. Shawn scalcia ma tutto ciò sembra davvero troppo poco davanti alla furia di un mostro come Taker e dall’energia che scorre dall’Urna. Sting è conscio di dover tenere duro e sollevare la reliquia, ma a sua volta patisce sofferenze e dolore: avere sotto controllo un potere così grande comporta uno sforzo fisico e mentale inimmaginabile! Lo Scorpione ha le sue difficoltà e i suoi momenti di cedimento.. a ogni cedimento Taker placa la furia e l’intensità di azione, ma mollare in questo momento sarebbe da stupidi. Lo Sting è provato, il suo facepaint gli disegna sul volto un’espressione orrenda.. una maschera di dolore.. ma non molla, l’Urla svetta e Taker è incredibilmente forte. Il pubblico appare incredulo da quello che succede e lo stesso Shawn non può credere in queste manifestazioni di energie oscure.. come può crederlo un uomo di luce? Il Phoenom intanto carica il suo rivale, l’ha sollevato in posizione powerbomb.. questo non può significare altro che… THE LAST RIDE POWERBOMB!!! L’impatto non è dei più devastanti,e ciò si può attribuire alla scarsa forza con la quale lo Sting tiene alta la reliquia con i poteri del becchino. Il Deadman si inginocchia sul corpo di Michaels, gli pone le braccia conserte e si prepara a schierarlo.. l’arbitro accorre e si butta al tappeto. Pin: 1………2……… NOOOOOOOOOOOOOOOO!! Sting , fuori dal ring, allo stremo delle forze si lascia cadere a terra e la stessa sorte tocca all’Urna.. e clamorosamente anche Taker crolla al tappeto!! Il filo invisibile condiviso dalla reliquia e dall’anima dell’Undertaker si mostra metaforicamente in questa situazione! La sorte dell’uno è anche quella dell’altro! Ad approfittare dell’evoluzione degli eventi è paradossalmente Shawn Michaels che si salva da fine certa! Il Phoenom sembra quasi “spento” delle sue funzioni celebrali sino a quando Sting nel rialzarsi, solleva anche l’Urna. Lo Showstopper non prova neanche a contarlo, visto che anche lui è molto provato: il sudore è padrone sulla sua fronte, il dolore è re del suo corpo, ma lui non vuole mollare, la sua missione divina è tutto per lui e vuole portarla a termine! L’Illuminato da Dio quindi afferra con forza le corde, con le quali riesce prima a rimettersi in piedi e poi a mantenersi in equilibrio. C’è un’idea che gli balena nella mente, il volo dalla corda più alta.. ma forse il suo fisico non può reggere. Il tragitto dalle corde al turnebuckle sembra infinito e HBK si concede ripetute pause, anche se il tempo scarseggia.. Taker pare in grado di rialzarsi da un momento all’altro. Ma.. Michaels arriva all’angolo e non senza fatica scala i tre step che lo portano sulla vetta del paletto: la via è spianata per il volo di Shawn che non tarda ad arrivare!!! FLYING ELBOW SMASH!!! A SEGNO! COLPITO! Manca davvero poco per l’avvincente e leggendaria vittoria del Portavoce di Dio! Lo Showstopper è pronto a ricorrere alla sua arma migliore per mettere la parola fine a questo incontro interminabile! Shawn chiama i suoi tifosi all’appello, portandosi all’angolo dove inizia a caricare i colpi per la Dolce Musica. I fans scandiscono i colpi contro il mat, l’Undertaker si sta rialzando, siamo forse giunti alla fine di questo match? Il becchino si trova ora in posizione eretta… Sting in preda al panico alza al cielo l’urna che si scuote come se un’esplosione l’avesse destata, lo Scorpione fatica a tenerla su, il sudore ha quasi lavato via quel che resta del suo facepaint, ma i frutti dei suoi estenuanti sforza si notano eccome, Undertaker si rianima come sorretto da rinnovato vigore. Sul ring Shawn si sente pronto e sicuro.. parte a testa bassa ma con la gamba alta!!! SWEEET CHIIIN MUSIIIIIIIC!!!!

OH MY GOD!! L’arena piomba nel buio più completo, rintocchi di campana scandiscono il tempo spezzando il silenzio… Tenebre e quiete, non si potrebbe auspicare uno scenario più lugubre! Il Wrestling Revolution Universe resta con il fiato sospeso: fans in arena, commentatori e personale ma anche la schiera di atleti accorsi davanti agli schermi posti qua e là nel backstage.. si possono solo fare congetture quando le forze dell’aldilà si manifestano così apertamente come in questo momento sul ring. Un fumo bluastro si leva dallo stage e lentamente si espande e prende in sopravvento , correndo lungo la rampa fino a circondare l’intero mat dello squarred circle. Al dodicesimo rintocco si ode una risata maligna e un fragoroso boato… le luci si riaccendono tutte allo stesso momento creando un fascio abbagliante che si dirada presto. WHAT THE FUCK!? Cosa è successo negli attimi di buio totale?! Incredibilmente la situazione si è completamente capovolta, l’Undertaker è in piedi, nel pieno delle sue forze che stringe una mano intorno al collo di Shawn Michaels.. non li avevamo lasciati di certo così, cosa ne è stato della Sweet Chin Music? A conti fatti non sono domande a cui rispondere con logica e razionalità, per ora concentriamoci sul match. Il Portavoce di Dio è chiuso nella morsa della CHOKESLAM del becchino che senza pietà e senza volontà affonda le dita nella carne di Shawn come lance nel costato di Cristo, è una scena Biblica già vista.. stessa intensità e stesso phatos. Taker solleva apparentemente senza alcuno sforzo fisico l’avversario che sente sempre di più mancarsi la terra sotto i piedi, vani sono i tentatavi di allungarsi con la punta dei piedi per avere un sostegno, ormai sotto Shawn non c’è il mat, ma un baratro: l’influenza maligna è penetrata nella mente di un uomo di luce come Michaels che si sente come se fosse sull’orlo di un precipizio, l’entrata degli Inferi. Il Deadman è visibilmente controllato da entità sconosciute, gli occhi nascondono le sue iridi e il volto non fa trasparire altra emozione se son un ghigno demoniaco. La sua presa è sempre salda e ciò non fa che accrescere la suspance del pubblico raccolto qui stasera e l’assillo di Michaels che vede la sua fine vicina: perdere stasera significherebbe non solo lasciare Impulse per sempre ma soprattutto far trionfare il Male a discapito del Bene, e la personificazione di tutte le virtù umane sente incredibilmente questa responsabilità sulle sue spalle. L’uomo che era stato concepito per il Paradiso Terrestre, si è ritrovato gettato nel mondo e costretto a vivere con angoscia questi istanti della sua esistenza: l’angoscia di non aver portato a termine la sua missione. La sofferenza è visibile sul volto di Michaels, i suoi occhi luccicano con le lacrime pronte a lasciare un solco sui suoi zigomi… si può soffrire per il dolore fisico del corpo, ma niente è mai paragonabile al dolore psicologico, quello che ti lascia un vuoto e ti distrugge dall’interno. The Phoenom porta l’altra mano sui calzoni di Shawn ed è pronto a schiantarlo al tappeto mettendo un segno indelebile sulla carriera dell’avversario e su quello che è stato il percorso di luce indicato dal portavoce di Dio per redimere le anime impure: lui, l’anima più oscura tra tutte, quella che maggiormente doveva essere salvata, ora si presenta come una falce che taglia via lo spirito dal corpo. Se Taker è la falce, Sting è il mietitore, lo si vede dallo sguardo: lo Scorpione non è il Male, ma un folle, uno che ha giocato con forze oltre la sua portata e ora ne paga il prezzo.. cosa passa nella testa di un folle? Il volto di Sting, nel quale ora si può distinguere chiaramente quello di Steve Borden, mostra un’espressione raccapricciante di pazzia, è irriconoscibile. Ma… ma… perché Undertaker non connette la sua patentata finisher? Il Deadman inspiegabilmente indugia nell’affondare il colpo, magari dei meccanismi strani ne impediscono i movimenti, sembra quasi paralizzato. In questo momento di esitazione Shawn Michaels , con il volto disperato e bagnato dalle lacrime, scorge uno spiraglio per la sua salvezza, un segno divino che gli dà sollievo e seppure nella difficoltà lo spinge a non mollare: che Dio gli abbia fatto affrontare questa dura prova per mettere alla prova la sua fede? Se vuoi salire fino al cielo devi scendere fino a chi soffre e tendergli la tua mano.Il Profeta di Dio con voce flebile a causa della presa al collo, pronuncia alcune parole...

HBK: “ Taker… UnderTaker!! Perché stai facendo tutto questo? Guarda lo stato in cui ti trovi, sei ridotto proprio male! E’ vero, sembri davvero forte ora, una furia inarrestabile.. ma non sei tu, non è la tua forza! Sei uno schiavo.. e per giunta di quel pazzo di Sting.. Taker..Taker!!.. sei un burattino! La gente non ti riconosce più e io steso non ti riconosco più! Undertaker ritorna ad essere il Phoenom che eri un tempo! Per l’Amore di Dio, Taker torna in te!!”

Un discorso, quasi una supplica quella di Shawn, che nonostante il tono basso della sua voce è stato udito da tutti, grazie al religioso silenzio in cui è piombata l’arena. A rompere la quiete ci pensa lo Scorpione che urla a squarciagola alla sua marionetta di non considerare le parole di quel finto santone.. Taker è cosa sua e nessuno può pensare di portarglielo via!
Il Deadman si blocca, le frasi pronunciate dal Salvatore degli uomini hanno fatto smuovere gli ingranaggi nella mente del becchino e nulla sembra più in grado di rimetterli a posto, né Sting né le minacce urlate a gran voce, ma un’ultima speranza c’è: lo Scorpione ha ancora un asso nella manica a sua disposizione, l’Urna. Lo Stinger, a bordo ring, frettolosamente riprende l’Urna che aveva riposto sul quadrato e la solleva, agitandola per imporre al fantoccio nelle sue mani il proprio volere, distruggere definitivamente Shawn Michaels! Il Deadman tuttavia non vuole un solo passo, si limita solamente a tenere salda la presa al collo del rivale. Possibile che l’Urna non controlli più la mente dell’Undertaker? A quanto pare la causa di tutto ciò è lo stesso Sting che ormai è mentalmente distrutto: tanta è stata la fatica, lo stress mentale per tener sotto controllo il becchino sino ad ora... che egli adesso non riesce più ad essere così incisivo, a dominare a pieno l’energia della preziosa reliquia come faceva ad inizio contesa.. anzi è addirittura l’Urna stessa a prendere il sopravvento sul suo possessore: lo Stinger non riesce più a tenere la presa sulla reliquia che si scuote in maniera incontrollata.. Oh My God.. Sting capitombola all’indietro e l’Urna finisce a terra!! Quest’evento si ripercuote anche su ciò che succede sul ring. Improvvisamente accade l’inimmaginabile! Gli occhi del becchino si colorano dei pigmenti delle sue iridi.. la coscienza e l’anima si riprendono il corpo del Deadman.. proprio come l’acqua che torna a scorrere con tutta la forza quando le barriere della diga vengono rialzate, così i pensieri tornano a fluire nella mente dell’Undertaker che lentamente allarga uno alla volta le sue dita , allargando la morsa sul collo del rivale fino a mollare definitivamente la presa della sua Chokeslam. HBK atterra in piedi, finalmente torna a respirare e torna a farlo sulla terra.. sospiro di sollievo. Michaels assicuratosi della sua salute si ridesta immediatamente, è sopravvissuto alla estenuante prova, ma la sua missione non è stata ancora portata a termine, il Profeta lancia una occhiata fugace all’indirizzo di Taker. Anche se l’incrocio di sguardi è stato molto veloce, Shawn sente in cuore suo di aver capito le intenzioni del Phoenom: Undertaker sembra chiedergli di andare avanti e portare a compimento il suo compito, desidera che sia Shawn il suo Salvatore, colui che lo libera dal Male che è stato costretto a compiere sotto l’influenza di Sting. Michales abbassa la testa , come ad accettare la scelta del suo avversario: la “Dolce Melodia” sarà il mezzo attraverso cui espiare le colpe del becchino. HBK non indugia oltre e con la velocità di un fulmine trova sia la potenza che la precisione nel momento stesso in cui lo Stinger rimessosi in piedi si affaccia sull’apron ring: quanti uomini avrebbero il coraggio di stare di fronte all’Undertaker e lanciargli un.... calcio in faccia! SBAM!! SWEEEEET CHIIIIIIIIN MUUUUUUUSIIIIIIIIC!!! Taker subisce un colpo da K.O. e crolla al tappeto! Shawn Michaels finito a terra a sua volta, striscia lentamente sulla carcassa inerme dell’avversario e lo copre, l’arbitro inizia il conteggio: 1………… 2……………3!!!!!! Il Salvatore schiena il Deadman vincendo questo match a dir poco leggendario. Sting si dispera mettendosi le mani tra i capelli e urlando a gran voce la sua frustrazione davanti a tutti, il suo piano è andato in fumo. Incredibile dunque, Taker sceglie di sacrificare la carriera pur di liberarsi dal controllo dello Scorpione che troppo a lungo l’ha costretto ad azioni contro la sua volontà. Lo stesso Sting è stato causa del proprio fallimento: ormai mentalmente stanco e fisicamente sofferente lo Scorpione ha pagato i tanti sforzi per controllare l’energia dell’Urna e Taker ne ha approfittato per trovare lo spiraglio giusto per far riaffiorare la propria volontà e contrapporsi al proprio “padrone”. Uno Sting, frustrato e sconfitto nell'animo, che nel mentre si è dileguato, portando via con sé anche l'Urna del Phenom... anche se con Taker ormai fuori dalla federazione, potrà farsene ben poco.

Le telecamere ora sono tutte per Shawn Michaels che con le briciole di forza che gli restano si inginocchia al centro del ring, guardando Taker disteso a terra con un’espressione serena, e solleva le mani aperte verso il cielo pregando il proprio Dio di perdonare l’Undertaker per le malefatte messe a segno negli ultimi tempi, in quanto egli ha dimostrato, lasciandosi colpire, di essersi pentito… il pubblico tributa il giusto sostegno ad entrambi gli atleti, alzandosi in piedi per applaudire. Possiamo dire che anche stavolta il Bene trionfa sul Male, e su queste immagini si conclude una delle faide più combattute della storia di Impulse : War, il PPV targato Wrestling Revolution può andare avanti!

_____________________________________________________

Ci spostiamo ora nel backstage, precisamente nell' area interviste, dove gli atleti protagonisti di WAR vengono interpellati per brevi interviste. Siamo in compagnia del nostro intervistatore mascherato, il Commentatore Misterioso, che si accinge a presentare i suoi ospiti.

CM:”Ladies and gentleman... siamo qui in compagnia di due superstar quest' oggi, due superstar che questa sera, potrebbero decidere il futuro di Impulse con le loro gesta... sto parlando di due membri del Team Miz... il braccio destro del capitano, nonché ex- Awesome Champion, Cody Rhodes... e del membro più imponente della squadra... il Silver Back... Mark Henry! Cody, voglio porre una domanda prima a te... ti sei ripreso dopo l' attacco subito martedì, durante il Main Event di Impulse? Sei pronto a combattere questa sera?”

Cody Rhodes, come di consueto, attende una manciata di secondi prima di replicare, durante la quale si leva lentamente il cappuccio dal volto.

CR:”No, non sono pronto... sono prontissimo! Anche se il mio volto deturpato potrebbe non confermarlo, sono giovane e aitante: dopo una botta sono pronto a rialzarmi, dopo un assalto sono pronto a contrattaccare, e non mi arrenderò mai... è così che si vincono... le Guerre. E non potevo permettermi di non essermi ripreso per questa grande serata, la mia occasione per farla pagare a quei manigoldi, la grande occasione che ha Impulse per tornare ad avere un degno General Manager... un MAGNIFICO General Manager. Dopo mesi e mesi in cui ho aiutato The Miz nell' ombra, con investigazioni e sfide per arrivare a scoprire il colpevole, è arrivato il momento di partecipare direttamente al match che deciderà le sorti del mio maestro. E' arrivato il momento di schierarsi in prima linea, per una fazione o per un' altra... ognuno ha fatto la sua scelta. Questa sera ci sarà la battaglia finale...”

CM:”A proposito dell' altra fazione, Cody... come ben saprai il vice-capitano del Team Laurinaitis è Santino Marella... ed a proposito di lui... dopo quanto accaduto ad Impulse, dove l' azzurro ti ha attaccato nuovamente, quali sono le tue intenzioni per questa sera?”

Il ragazzo Undashing si aggiusta la maschera protettiva e risponde con assoluta pacatezza a questa nuova domanda.

CR:”Esattamente come l' ultima volta che me lo hai chiesto, posso dire nuovamente che no, non sono arrabbiato. Perchè? Perchè esattamente come due settimane fa, anche questo martedì Santino non ha capito le mie reali intenzioni, ci sono stati una serie di malintesi che lo hanno spinto a credere che fossi stato io a colpirlo slealmente. E devo ammettere che, nella sua situazione, penso che lo avrei pensato anch' io... oltre a lui, ero l' unico sul ring in quel momento.
Detto questo, per rispondere alla tua domanda... questa sera ho intenzione di dare il meglio di me contro Santino... come contro tutti gli altri membri del team avversario. Metterò tutta la mia grinta contro Santino, ma non per quello che è successo nel passato, ma perchè questa sera, io e lui, facciamo parte di due eserciti diversi, due eserciti che puntano a due importanti obbiettivi, ma due obbiettivi divergenti. E per ottenerli ci dovremo affrontare. Per me non farà differenza che il mi avversario si chiami Santino, che si chiami Gregory, che si chiami John... avrò per tutti lo stesso trattamento, farò di tutto, pur di vincere la Guerra.”


il figlio dell' American Dream riporta il cappuccio sul volto, mentre il Commentatore Misterioso si rivolge ora allo Scimpanzone!

CM:”Mark... tu ti sei subito fatto avanti, durante la scorsa puntata di Impulse, per aiutare il tuo amico Cody dall' assalto di più di un avversario contemporaneamente. Sembri ancora in ottima forma! Ma tu, cosa ne pensi? Mentalmente, ti senti pronto per tornare a competere in un match così importante?”

MH:”Rispondo subito alla tua domanda, piccoletto mascherato... come ben saprai, io sono stato assunto come commentatore, esattamente lo stesso giorno in cui tu sei stato assunto come intervistatore. Era la prima serata in cui The Miz era general Manager. Però, come i miei fan sapranno, io sono stato anche un lottatore... prima di appendere il mio grosso e largo costume al chiodo. Ho smesso di lottare, ma dentro di me speravo ancora che un giorno avrei potuto disputare ancora un match. E quel giorno è arrivato... quel giorno è oggi! Questa sarà una grande serata... 'na serata grosa com 'el mi panzon... Clé tci grand parché aio magné un po' trop panein!!”

CM:”Ah... ok... Grazie Cody, grazie Mark, torniamo, live, dal ring di War, per il prossimo incontro...”

_____________________________________________________

Le immagini si spostano, restano nel backstage, ma passano altrove... più precisamente in un luogo semi-ombroso in cui troviamo i 3 ragazzi dei Forever Out confrontarsi tra di loro... il clima appare abbastanza teso, si avvertono scintille... la situazione non appare delle migliori.

AA: “Ma come diavolo abbiamo fatto a perdere questo match?”

JM: “Beh, certo... se tu non ti fossi fatto distrarre in quel modo così stupido, di certo...”

AA: “Ehi, stai forse dicendo che è stata colpa mia? Se non sbaglio non sono stato io quello ad essere schienato... e poi tu... che cosa avresti fatto in più di me?”

RVD: “Zitti! Zitti! Fate silenzio tutti e due! Ora basta! Sapete che vi dico... che io sono...”

??: “Ehi!! Ragazzi! Ragazzi! Calma ragazzi!!”

Ma ad un tratto, inaspettata, una voce spezza il litigio... un figuro ripreso di spalle, che rimane nell’ombra non rivelando la sua identità alle telecamere, irrompe nella stanza e si rivolge ai 3.

??: “Sapete, nel corso di queste ultime settimane vi ho osservato con attenzione... e posso dirvi che ho notato in voi del gran potenziale... tuttavia, state completamente sbagliando ogni cosa.”

I 3, all’inizio sospettosi e poco intenzionati ad ascoltare, sentendo queste parole si voltano completamente verso l’interlocutore mettendosi a braccia conserte, come a voler capire dove costui sta cercando di andare a parare.

??: “Mettere a soqquadro lo show, creando caos, scompiglio e colpendo a caso svariati personaggi come fate voi... beh sì, ammetto che è un bel modo per far parlare di sé per qualche giorno... ma... di concreto che cosa vi porta? Il vostro è soltanto uno spreco di risorse e di energie... quel che a voi manca e che vi occorrerebbe è un qualcuno che sappia indirizzare i vostri sforzi verso un obbiettivo, che sappia focalizzare il vostro operato rendendolo un qualcosa di fruttuoso per il gruppo.
Per questo motivo, io sono qui ora per propormi a voi come vostro capogruppo, come vostro conduttore, come vostro Leader! Io vi saprò guidare a dovere e se voi accetterete di seguirmi, vi prometto che saprò portare ognuno di voi sulle vette della federazione. Con me al comando, arriverete a conquistare la ribalta di Impulse, tutti si ricorderanno di noi... noi saremo ricordati per sempre come la forza più dominante mai apparsa in questo show... noi insieme domineremo la scena incontrastati... e tutti quanti arriveranno a temerci, rendendosi presto conto della nostra forza.”


I 3 ragazzi restano immobili e si guardano in faccia... Chissà se le parole di questo “motivatore”, di questo “auto-proclamato Leader”, avranno fatto breccia nelle menti dei Forever Out?
Le immagini staccano riportandoci nel ring, non dandoci modo di capire se l’offerta sia stata o meno accettata... di certo ne scopriremo di più prossimamente... magari arrivando a carpire pure chi sia l’interlocutore misterioso.

_____________________________________________________

La guerra si sta divulgando in lungo e in largo questa sera, molti nomi sono caduti, altri invece sono riusciti nel loro intento e torneranno a casa da eroi. Il prossimo incontro sarà un’altra accesa battaglia che già da diversi mesi sta divampando accendendo tutte le arene dove questi atleti si trovano. La loro è una battaglia che solitamente gira intorno al secondo titolo più importante di questa federazione, ovvero l’Impulse championship, ma questa volta c’è qualcosa di più in palio, nell’ultimo periodo altre persone hanno deciso di appoggiare la causa dell’uno o dell’altro atleta, queste sono le due rivali storiche di sempre se si pensa alla categoria delle Ladies, loro sono Trish Stratus e Lita. Gli schieramenti sono fatti e adesso chi vincerà la contesa prenderà il possesso di tutto l’oro messo in gioco, il titolo Impulse e il titolo delle Ladies sono in palio, questa è una guerra e questo è un Winner take all match!

“MRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR…”

L’urlo di guerra del biondo del Wisconsin si diffonde per tutta l’arena e lui compie la sua entrata festante come se avesse già in chiaro chi vincerà la contesa, dopo qualche istante ecco che fa la sua apparizione anche l’altra componente del suo team e logicamente questa è Lita. La bella rossa, si dirige verso il suo amico e insieme si dirigono verso il ring determinati a fare bene. Dopo alcuni istanti in cui i due si concedevano ai fans al centro del ring, ecco che una nota musica rimbomba nell’aire e un’atmosfera dorata scende sul ring. La coppia di campioni, ovvero Trish e Christian, compiono il loro ingresso non concedendo nulla agli spettatori, i due arrivano al ring con le loro cinture, questa sera dovranno mettere tutto in palio, mai hanno rischiato così tanto! L’arbitro alza al cielo entrambe le corone, poi da il via alle ostilità.


WR Impulse Championship & WR Ladies Championship Winners Take All Mixed Tag Team Match: Christian © & Trish Stratus © vs Mr. Anderson & Lita

I due canadesi sembrano incerti su chi far iniziare la contesa vuoi perché la posta in gioco è alta e forse non si fidano a lasciare tutto in mano al proprio partner o vuoi perché hanno paura degli sfidanti, comunque c’è dell’indecisione tra i due. Dall’altra parte invece abbiamo un Anderson che da galantuomo decide di iniziare lui la contesa concedendo alla ragazza di ambientarsi con l’arena. Quindi, per la legge non scritta dei mixed tag team match, si parte subito con i due uomini. Clinch al centro del ring, ma subito Christian va a nascondersi infilandosi sotto la terza corda. Lo sfidante non ha nessuna intenzione di giocare oggi e gli si avvicina nuovamente, ma viene colpito con delle dita negli occhi! Fa qualche passo dietro e il canadese parte in corsa CLOTHESLINE! Anderson si riporta in piedi, ma ancora il capitano su di lui. BACKBREAKER! Ancora a terra il biondo chiomato. I due canadesi se la ridono sapendo di essersi guadagnati un buon vantaggio ai danni dei loro sfidanti. Cage attende ancora la risalita del nemico per affossarlo con una nuova manovra e… no, lo stronzo torna in piedi e rifila subito una gomitata in faccia mentre l’avversario gli si stava avvicinando. RUSSIAN LEG SWEEP! C’è! E ora tenta di riprendersi un piccolo vantaggio nei confronti del suo nemico. Lo attende a rialzarsi e lo prende, posizione di DDT… No! Christian riesce a divincolarsi girandogli intorno al braccio a gli rifila un calcione in pieno stomaco facendolo piegare in due, ora l’occasione è propizia per lui e va a prendere il rimbalzo dalle corde. Torna per una buona NECKBREAK… No! SIDE SLAM BACKBREAKER! Anderson ribalta la manovra a suo piacimento e lo chiude in questo ottimo spacca schiena! I due tornano su quasi all’unisono, ma è ancora il ragazzo del Wisconsin ad avere la meglio, infatti gli si apposta alle spalle, attende che si rialzi e NECKBREAKER! I due non si sbilanciano con nuove manovre tanta la paura di fallire, ma comunque già queste danno i frutti sperati. C’è perfino un pin. 1… 2no! Niente da fare si va avanti! Anche se le corde erano vicine, non sono servite al capitano che si salva alzando la spalla, ma attenzione al nemico che ha ancora la palla dalla sua parte. Riporta in piedi il rivale e tenta di caricarselo sulle spalle, ma Cage gli scivola alla schiena e lo spinge contro le corde, Anderson rimbalza facendo qualche passo indietro in direzione dell’avversario che lo attende al varco. INVERTED DDT! Va giù l’americano! C’è un pin! 1… 2… no! Si salva anche Anderson! Cage va a salire su un paletto per un attacco volante! Ken torna in piedi, ma corre subito contro il rivale e lo fa cadere seduto sull’angolo! Sale anche lui in altura e tenta un SUPERPLEX! Ma attenzione! Trish si avvicina al nemico e da fuori gli si aggrappa ad una gamba impedendogli di spiccare il volo! L’asshole riesce a liberarsi dalla donnaccia, ma ormai sembra essere troppo tardi perché il rivale ha acquisito un buon vantaggio. SUPER SITOUT INVERTED SUPLEX SLAM! OMG! Dal paletto! Che impatto questo per l’ex campione che ora è in una situazione critica! Christian ci mette un po’ a tornare in piedi visto che anche lui ha rimediato una botta con il fondoschiena non molto simpatica, ma alla fine riesce a tornare su e va a chiudere il rivale. Pin. 1… 2… NO! Incredibile! Anderson è uscito dallo schienamento e si è salvato. A questo punto il capitano si avvicina ad un angolo e chiama il nemico a rialzarsi per chiuderlo con la sua lancia! Il match sta salendo velocemente di intensità! Kenneth torna su e il nemico parte! SPEAR! No! DROPKICK TO KNEE! E Cage va ad impattare con la faccia al suolo! Che facciata! Torna in piedi stordito e iI biondo non si lascia sfuggire l’occasione, se lo carica sulle spalle! Tentativo di GREEN BAY PLUNGE! No! Christian cade alle spalle e corre verso il suo angolo andando a dare il tag alla ragazza, poi fugge dal ring andandosi a posizionare vicino il tavolo di commento. Anderson resta basito dalla codardia del suo rivale, ma adesso è proprio la bionda canadese a farsi sotto a muso duro con il ragazzo. L’Head Asshole gli ride in faccia e va a dare il tag alla sua amica in modo da riportare la situazione in equilibrio. Ora il match è cambiato! Le ragazze sono entrate in scena e i titoli per ora saranno affidati a loro. Partono degli insulti tra le due, poi Catfight! Ad avere la meglio sembra essere una Lita che poi va a prendere la rincorsa dalle corde. Gli ricorre contro, ma la canadese è ancora sul pezzo e LOU THESZ PRESS! Continua ad infierire con dei pugni al volto della rivale! La rossa però riesce a spingere via la nemica e torna in piedi, subito riparte la rissa con la canadesi questa volta che corre contro l’avversaria, ma questa riesce subito a ribaltare la situazione con una repentina RUSSIAN LEG SWEEP! E da terra prova anche una sottomissione. SLEEPER HOLD! La Stratus sta soffrendo come non mai! Tenta di allungarsi verso le corde per liberarsi dalla presa, ma esse sono troppo distanti e la fuga sembra essere molto meno semplice del previsto! Ad un tratto però riesce a trovare la giusta posizione a si rialza cadendo poi nuovamente seduta! Questa volta però fa in modo che la sua rivale venga giù con lei e questo innesca una JAWBREAKER! Lita deve mollare la presa per il colpo e sembra stordita. Trish ne approfitta e la prende. POWERBOMB! Che affondo questo per la canadese che passa subito all’incasso. 1… 2… eNO! Si salva incredibilmente la rossa lottatrice che alza al cielo una spalla! La Stratus quindi non si lascia demoralizzare e porta ancora in piedi la rivale, poi la lancia contro le corde e l’attende al centro del quadrato. SPINEBUS…DDT! La rossa riesce a ribaltare la presa nemica e chiude con una bellissima DDT quasi in giravolta! Trish rotola sul ring e tenta di rialzarsi grazie all’ausilio delle corde, ma è stordita e ricade nuovamente a terra. Intanto la rivale si riprende e va lei a rialzarla. SNAP SUPLEX! Ancora a terra dolorante la canadese. Adesso, si avvicina di nuovo al corpo della rivale, la rialza e la rigira posizionandosela in posizione di INVERTED DDT! Lancia un urlo al cielo quasi per liberarsi da tutta la foga che la cosparge e giù…NO! Trish riesce a roteare su sé stessa portandosi in posizione di DDT normale, ma da qui il passo è veloce ad infliggere una buona NOTHERN LIGHT SUPLEX! Con tanto di pin incorporato. 1… 2… e Niente! Si salva la bella ragazza americana! La canadese quindi deve riprendere la sua azione di fiaccamento ai danni della sfidante e subito gli si posiziona alle spalle attendendo che questa si rialzi. Una volta in piedi la cinge tra le gambe. Tentativo di HURRICANRANA! Ma Lita gli blocca le gambe e la colpisce con dei pugni allo stomaco! Trish allenta un po’ la presa con le gambe alla testa e adesso è la sfidante ad approfittarne. Da quella posizione la tira su di peso e POWERBOMB! Che impatto devastante questo! La rossa attende che la sfidante si riporti su a fatica e si apposta ad un angolo. SPEAR! Sì! Incredibile! Stupisce tutti la rossa utilizzando questa manovra che nemmeno il capitano canadese era riuscito a portare a compimento! La bionda è stata affossata e c’è perfino uno schienamento che potrebbe già portare alla chiusura l’incontro. 1… 2… ma che succede!?! Christian si butta dentro ed interrompe il conteggio lasciando tutti stupiti! Anderson gli corre contro e i due finiscono fuori dal ring. C’è la rissa anche al di fuori del quadrato quindi! Intanto sullo stesso restano le ragazze che si stanno rialzando. Lita tenta un’altra volta la SPEAR! Ma stavolta la bionda evade. MATRISH EVASION! La rossa si trova spaesata e tenta di voltarsi al più presto, ma purtroppo per lei ha perso fin troppo tempo e la rivale la stava attendendo. CHICK KICK! No! Lita si abbassa e manda a vuoto il colpo della nemica riuscendo lei a portare a segno una manovra. HURRICANRANA! Sì! La canadese viene fatta volare dall’alto opposto del ring, poi gli corre contro e CLOTHESLINE! Affossata! Trish non può fare altro che tentare di avvicinarsi al suo angolo, ma i due atleti sono entrambi fuori dal ring e sono troppo impegnati a colpirsi tra loro per pensare a dare il tag alle due ragazze. Quindi la bionda non può fare più nulla. Si rialza, ma viene tirata indietro per i capelli e posizionata nella INVERTED TWIST OF FATE! Attenzione però perché la bionda riesce ad evadere ruotando su se stessa e portando la rivale a sbattere con la schiena contro il paletto del ring! Lita deve mollare la presa mentre Trish può effettuare la sua! La prende per la testa e con il paletto lì vicino sembra già tutto scritto! STRATUSF…NO! la bionda viene lanciata via dalla sfidante che poi gli corre contro con una CLOTHESLI… NO! Evitata anche questa e CHICK KICK! Affondata con il calcio più velenoso che la canadese ha nel suo arsenale! Trish può chiudere il match! La vittoria sembra essere ad un passo! C’è la chiusura! 1… 2… 3! Anderson! Anderson prende per un piede la sua compagna e la tira verso di sé fuori dal ring salvandola dalla sconfitta! Cielo ragazzi! Che rischio per i due e che incontro! Trish resta stupita vedendosi sfuggire la vittoria letteralmente da sotto il naso! I due americani si riprendono fuori dal ring, ma la bionda non ha ancora finito con loro, sale sul paletto! DIVING CROSS BODY! Li stende entrambi! La Stratus va a riprendere la rivale e la rilancia nel ring per tentare ancora quello che non gli è venuto prima. L’attende ancora per il suo calcione! CHICK KICK! No! lo evita la rossa, gli scivola sotto e INVERTED TWIST OF FATE!! Adesso ad avere la meglio è proprio Lita che va a salire sul paletto per connettere con il suo micidiale volo, ma Christian irrompe nel ring e trascina la ragazza verso il suo angolo, poi esce sull’apron e si fa dare il tag. Quindi adesso l’uomo legale è proprio l’uomo canadese! Lita se ne accorge un po’ tardi, ma fortunatamente ancora non è partita con il suo volo e riesce a scendere dal paletto evitando il peggio, o forse. Già perché adesso c’è Christian e non ne vuole sapere di lasciarla in pace. La rossa si volta, ma Anderson è steso fuori dal ring, quindi al suo angolo non c’è nulla. Lita prova a fare qualcosa, ma Cage la tira per i capelli e a quanto pare vuole infierire su di lei! Gli grida in faccia mentre la rossa urla per il dolore che gli sta provocando la presa sui capelli! Che bastardo questo ragazzo, signori! Il canadese urla alla ragazza che è una malafemmina e questa, presa da uno scatto d’orgoglio gli rifila un ceffone che fa indietreggiare il canadese! Christian sbuffa dalla collera osservandosi la mano che aveva adagiato sulla guancia, poi osserva il pubblico. Adesso per la rossa le cose si stanno mettendo veramente male! Il capitano torna prepotentemente contro la ragazza, ma questa volta ad attenderlo c’è una sorpresa inaspettata! Già perché ora c’è Anderson che si è ripreso e si è portato sul ring a riequilibrare le cose. Cage resta sorpreso e PAM! PAM! PAM! Serie di cartoni da parte del biondo del Wisconsin cha fa indietreggiare verso le corde il canadese, poi lanciato contro le corde oppose e KITCHEN SINK/ RUNNING KNEE! Ginocchiata devastante allo stomaco! Urlo verso il cielo da parte di Mr. Anderson che sembra una furia! BACK SUPLEX! Il campione è in seria difficoltà e si rialza nuovamente! Anderson lo attende al varco e BICYCLE KICK! Christian tenta la salvezza andandosi a posizionare in un angolo, ma questo aiuta solo un biondo chiomato che ne approfitta per concludere con una nuova manovra. FACEWASH! Che colpo in pieno volto questo per il canadese che rotola al centro del ring e viene fatto subito preda di uno schienamento. 1… 2… 3.NO! Si salva in estremis il campione che poi tenta di portarsi vicino al suo angolo, ma è ancora lo sfidante che va a prenderlo e se lo posiziona sulle spalle. GREEN BAY ROLL! In rampa di lancio! No! Cage gli scivola alle spalle e ci prova lui. KILLSWITCH!!! A segno! La manovra migliore del campione Impulse è andata a segno! I due ora sono stremati al centro del ring e nessuno dei due sembra avere la forza di continuare la contesa. Le due Ladies intanto scalpitano per ottenere il tag! Christian è il primo a dare segni di vita e ruotando verso lo sfidante gli adagia un braccio sul petto. C’è il pin. 1… 2… 3..NO! Incredibile la resistenza di Mr. Anderson Che ancora non molla e il match continua quindi! I due tornano ancora una volta su, ma sono entrambi finiti. Nessuno dei due sembra avere la resistenza di restare in piedi a lungo e il tag sembra essere l’unica via da prendere in questo momento. Christian tenta un pugno, che fa quasi cadere al suolo il rivale, che poi si rifà sotto anche lui con un pugno . Serie di pugni tra i due. Prova addirittura un calcio Anderson, ma viene evitato da Christian che poi prova con un colpo di avambraccio, No! in seconda battuta Ken va a segno! MISSED ROUDHOUSE KICK INTO ENZUIGIRI! I due finiscono ancora a terra e iniziano a strisciare verso i rispettivi angoli! Finalmente c’è il tag e dentro le donzelle. Nuova rissa tra le due che riprendono da dove avevano finito poco fa. CHOP di Trish, pugno di Lita, chop, pugno, chop, pugno, pugno, pugno, la rossa riesce a spedire la bionda al palo e gli si avvicina ancora pericolosamente. MONKEY FLIP! Ancora la bellissima di Toronto viene fatta planare al suolo e per la rivale si apre un nuovo spiraglio importante. La bionda tenta ancora di rialzarsi, ma ancora la nemica. LEG-FEED ENZUIGIRI! Ancora a terra la canadese e tentativo di pin. 1… 2… No! Niente da fare! Ancora niente! La Ladies of Extreme deve trovare un’arma in più per spedire la sua rivale nel mondo dei sogni, ma non sembra un’impresa facile visto che entrambe stanno dando tutto come i loro rispettivi compagni. Tornano in piedi le due e Lita corre contro le corde per poi tornare al capezzale della nemica per un attacco devastante. CLOTHE… SPINEBUSTER! La bella compagnia del capitan Charisma riesce a connettere con questa sua devastante bomba! Attende ancora che la rivale si rialzi per colpirla ancora e ONE-HANDED BULLDOG! Ancora a terra l’amica di Anderson e per la rivale si è aperto lo scenario giusto per concludere. La rialza, la prende per la testa e corre contro le corde! No! Lita appena in tempo si blocca e lascia che sia solo la rivale a colpire il paletto! Questa si gira stordita, ma l’avversaria ne approfitta e la prende per la testa! LITA DDT!!! Sì! C’è! Va giù! Attenzione però! Solo la rossa va giù perché Trish si è attaccata con le braccia alla corda più alta e ha evitato il peggio! Lita ha sbattuto maldestramente la schiena a terra e ad avere la posizione di vantaggio è ancora Stratus! La chiama a rialzarsi! La rossa torna su! CHIK KICK!!! Affondata! È andato a segno il micidiale colpo repentino della bellezza di Toronto che ora si lascia cadere esanime sul corpo della rivale e la schiena. 1… 2… 3!! C’è il 3!! Trish vince il match!! Trish vince il match! A fatica Trish si rialza e va a gasasi con il pubblico anche se nessuno tifa per lei! Fatto sta che ha vinto il match! Attenzione però! Che succede!?! L’arbitro fa ampi gesti come a dire che il finale non era valido perché proprio in questo istante si è accorto che il piede di Lita era sulla prima corda dunque il conteggio non doveva essere arrivato alla fine. Il match quindi non finisce qui, ma anzi va avanti. L’arbitro fa in modo che la campana non suoni e la contesa deve continuare, incredibile! Trish logicamente va a litigare con il direttore di gara! OMG! È diventata una furia la bionda! La lite va avanti per qualche istante e intanto ad approfittarne è proprio Lita che si rialza alle spalle dell’arbitro.

Ma attenzione che succede? Nel ring è salito anche Christian, che approfittando dell’arbitro distratto da Trish, va a compiere una delle sue bieche vigliaccate... Il canadese prende lo slancio nell’attesa che la ragazza dai capelli rossi si rimetta completamente in piedi... OMG!! SPEEEAAARR!!
Lita viene falciata da Cage mediante una Spear! Ella cade a terra, mentre Mr. Anderson vedendo il rivale colpire a tradimento una donna, va su tutte le furie, si scaglia nel ring per assalirlo... ma Capitan Canada, cogliendo la situazione di pericolo, è lestissimo a dileguarsi, fuggendo dal ring non appena concluso l’assalto... una toccata e fuga quella di Christian, ma Anderson non ci sta e balza pure lui giù dal quadrato. Egli non lo lascia fuggire indisturbato, tutt’altro... lo va a riprendere agguantandolo alle spalle e lanciandolo con impeto contro le barricate!! Impatto terribile per l’Instant Classic che cade a terra, mentre l’atleta di Green Bay inizia a colpirlo con violenti pestoni.

Tutto questo però fa il gioco dei canadesi, infatti, mentre Anderson si è lasciato prendere la mano facendosi distrarre dal punire Capitan Charisma, Trish Stratus è rimasta sola sul ring a poter agire indisturbata su una Lita già apparentemente messa KO da Christian.
Conclusa la protesta con l’arbitro, la bionda di Toronto va ad agguantare Lita, la abbranca al collo, la solleva e... STRATUSFACTION!! Balza sulla terza corda chiudendo la sua manovra finale! 1... 2... 3!!!
Trish Stratus vince il match e riporta a casa entrambi i titoli. Mr. Anderson intanto sentendo contare l’arbitro, si accorge dell’accaduto e rimane pietrificato... immediatamente, dopo aver realizzato la situazione, si lancia nel ring a soccorso di Lita... Trish nel frattempo velocissimamente si è fatta passare ambo le cinture e con esse in mano è fuggita via di corsa sullo stage.
Vedendola là, in cima sullo stage, Anderson digrigna i denti rabbiosamente, mentre la Stratus lo deride facendogli l’occhiolino e sollevando al cielo entrambe le corone.
L’Head Asshole, decide allora di tornar a sfogare la sua frustrazione con Christian a bordo ring, ma... ahi lui, approfittando dell’attimo di pausa, Christian se l’è svignata, scavallando le barricate e fuggendo tra la folla.
L’Instant Classic ora è in cima alle tribune e da lassù se la ride applaudendo la compare, grazie a lei entrambe le cinture restano dove sono... Mr. Anderson e Lita sono stati gabbati a dovere.
Mr. Anderson batte i pugni contro l’apron ring e prende a calci i gradoni... tanta è la sua ira... ma grande è il mea culpa che deve fare, visto il grossolano errore strategico commesso... lasciandosi prendere la mano dall’impeto, ha ceduto il fianco ai canadesi facendo proprio il loro gioco, abbandonando Lita al suo destino e permettendo a Trish una facilissima chiusura del match.

_____________________________________________________

Le telecamere si spostano ora nel backstage, in uno spogliatoio dove scorgiamo un uomo intento ad allacciarsi degli stivali. L'inquadratura si alza e il pubblico ha una reazione di tremendo disappunto: il volto di questa persona è quello del World Champion, Wade Barrett! Il britannico si sta preparando per l'impegno che lo attende, quando qualcuno bussa alla porta. Barrett, un po' infastidito, esclama:

WB: "Avanti."

La porta si apre, e fa il suo ingresso nella stanza Katie Lea. Il viso di Barrett si fa scuro, mentre la ragazza timidamente muove qualche passo nell'ambiente ed inizia a parlare.

KL: "Salve Mr. Barrett. Passavo di qui e.. Mi stavo domandando.. Insomma, volevo chiederle.. C'è qualcosa che posso fare per lei?"

Wade Barrett aggrotta la fronte, rimugina come al solito sul da farsi o, come in questo caso, sul 'da dirsi'. Dopo qualche secondo sorride; Katie Lea sembra visibilmente confusa. Barrett, che nel frattempo ha finito di allacciarsi gli stivali, si alza in piedi, e risponde alla ragazza.

WB: "Katie, Katie, Katie... Ricordi chi ha acconsentito al tuo ingresso nella British Alliance? Chi ha dato un senso alla tua vuota esistenza? Io. Wade Barrett, il World Heavyweight Champion, il Leader di questa fazione, lo stratega per antonomasia il cui fuoco di sbarramento ha fatto terra bruciata in ogni dove. Tu come mi hai ripagato? Tutto quello che ti ho chiesto di fare è stato lucidare la mia cintura... E guarda il risultato: è meno lucida di quando te l'avevo lasciata! Poi, come se nulla fosse, dopo la sconfitta dei British Warriors mi vieni a chiedere se ho bisogno di qualcosa. Come credi di potermi aiutare in una situazione del genere? Sheamus e Mason hanno perso, Io devo tenere alto l'onore dell'Alleanza, tu cosa diavolo puoi fare, tu che sei una donna incapace anche di vincere il titolo della patetica categoria femminile? Te lo dico Io, nulla!"

Katie Lea china il capo, fa per andarsene, tuttavia Barrett la stoppa.

WB: "Ma! C'è un ma. Pensandoci, una cosa la potresti fare per il Sottoscritto, per ripagare almeno in parte tutto ciò che Io ho concesso a te. Sai, Katie, cosa potresti fare?"

La Burchill è ora tornata felice, ascolta Barrett speranzosa...

WB: "Potresti andare da qualche parte... E starmi alla larga! Due settimane fa tu ti sei messa in mezzo, mi hai posto i bastoni fra le ruote, così la situazione è volta al peggio. Solo grazie alle mie grandi abilità la settimana dopo sono riuscito a riportare le cose alla normalità vincendo un match 3vs3, schienando Santino Marella. C'era inoltre una particolarità questa settimana, in cui Io ho trionfato su tutta la linea: tu non c'eri. Anche stasera sarà così, trionferò nella sfida che mi attende consolidando il mio ruolo di atleta migliore della compagnia e tu non ci sarai. Sono stufo di vedere gente che non merita neanche di lucidarmi la cintura; non merita di stare nella British Alliance; patetici esseri privi del vero sprito Britannico!"

Wade Barrett a questo punto si allontana dando anche un po' uno spintone con la spalla alla ragazza e sbattendo la porta violentemente. Katie Lea invece rimane nello spogliatoio, immobile, shockata dalle parole dell'inglese. Sta quasi piangendo, si porta le mani al volto, le telecamere sfumano e la linea torna mestamente ai dintorni del ring.

_____________________________________________________

Come sempre, o quasi, il pubblico è festante sugli spalti e freme per vedere nuova azione sul quadrato. Attenzione a ciò che si desidera però, potrebbe avverarsi: infatti si palesa sullo stage, accompagnato dai fischi del pubblico, Damien Sandow! L’illuminato come di consueto indossa il suo accappatoio e guarda con aria di superiorità i fan delle prime file. Dopo aver percorso la rampa sale sul ring e si prepara a combattere togliendo l’accappatoio, mostrando il suo attire rosa-viola. È il momento dunque dell’ingresso di Drew McIntyre, che si becca una reazione del pubblico diametralmente opposta a quella del sedicente salvatore delle masse. Il pubblico lo applaude, lo acclama, oramai lo ha perdonato per i suoi trascorsi nel losco giro messicano e lo incoraggia in quella che si preannuncia essere la sua più grande sfida da quando è tornato ad Impulse. Drew batte il 5 ad alcuni fan fortunati e sale sul quadrato carico al massimo, andando anche a prendersi l’ovazione salendo sulla seconda corda. Ridiscende poi permettendo all’arbitro di dare il via all’incontro: suona la campana e si può partire!


Normal Single Match: Damien Sandow vs Drew McIntyre

Subito presa di clinch tra i due Con McIntyre che sembra avere la meglio; tuttavia Sandow si divincola e ribalta il tutto in una arm lock. Da quella posizione il suo rivale è lesto e abbassandosi lo mette a terra con un takedown sopra la spalla. Si rialza Sandow rotolando lontano da Drew e questi allora parte in rincorsa, ma l’intellettuale è bravo ad anticiparlo con un Drop Toe Hold che lo fa finire appollaiato sulla corda centrale. Damien Sandow ne approfitta per un SURFBOARD, manovra illegale che causa un tremendo dolore all’avversario! Il direttore di gara è costretto a procedere con il conteggio…1…2…3…4.. Solo al 4 Sandow interrompe la presa riportandosi a centro ring. Lo scozzese invece gattona allontanandosi un po’ dalle corde, ma viene fatto vittima di un calcione al costato da parte del rivale. Quest’ultimo prova poi una delle sue signature, l’Elbow Drop… A vuoto, McIntyre si sposta dalla traiettoria e parte all’attacco rialzando velocemente Sandow e lanciandolo all’angolo con un Irish Whip… Invece no, trattiene il lancio lo scozzese riportando a sé il rivale e colpendolo con una CLOTHESLINE! Schienamento…1.. Solo uno. Il primo a rialzarsi è comunque Drew, che abbranca Damien e lo proietta al suolo con una perfetta SNAP SUPLEX! Prosegue l’offensiva con una Knee Drop all’altezza del petto, poi lo solleva in posizione Body Slam… Ma Sandow gli scivola alle spalle, provando anche una culla rapida…1…2… Ne esce l’ex sgherro di Hunico, ma che rischio che ha corso! Si distrae un attimo forse a riflettere su quell’errore McIntyre, ma così facendo da modo all’avversario di colpirlo nuovamente alle spalle con una doppia accettata, e quando si volta le cose non migliorano: DROPKICK da parte di Damien Sandow! L’illuminato si sfoga con numerosi stomp all’addome del rivale, fin quando questi non ne evita uno rotolando nei pressi delle corde. Parte in rincorsa Sandow…. Ma McIntyre si abbassa e questi finisce fuori dal ring!

Drew incita il pubblico, perdendo un po’ di tempo, mentre Sandow giace al suolo. McIntyre allora decide di portarsi anch’egli fuori ring. Rialza il rivale e lo colpisce con degli elbow prima di lanciarlo di nuovo verso il quadrato… Ma Sandow è ancora una volta abile a reversare il tutto facendo impattare la schiena del ragazzo di Glasgow contro l’apron. Solo adesso si ritorna all’interno dello squared circle, ma la situazione è capovolta. Damien Sandow mantiene il controllo delle operazioni andando ancora ad infierire con degli stomp e dei mounted pounches ai danni di un McIntyre in posizione supina. Solleva il capo di quest’ultimo e lo torce in una chiave articolare alla testa, manovra di costruzione per Sandow. Soffre al tappeto il suo rivale, che rimane chiuso nella sua stretta per un minuto buono. Solo a quel punto trova la forza per rialzarsi e spedire l’intellettuale contro le corde… E via con il BACKBODY DROP! Caduta da altezza stratosferica per Sandow! Quest’ultimo viene adesso riportato in posizione eretta e spedito all’angolo a suon di pugni. Parte in rincorsa McIntyre… A segno con il FOREARM! E ancora l’ex messicano a darsi la carica con il pubblico. Solleva l’avversario, è pronto per la RESTARTED….. Ma gran manovra di Sandow, che gli cade alle spalle sorprendendolo con una FALLING NECKBREAKER!!! E non è finita qui, il chirurgico Damien intrappola anche il britannico con delle forbici al collo; altra presa di sottomissione!

Stavolta il buon McIntyre deve mettercela proprio tutta per divincolarsi, si gira e si rigira sui fianchi come fosse una tartaruga, fin quando non riesce a far leva con le gambe per riportarsi in piedi e… Mantiene la presa di Sandow!!! Quest’ultimo naturalmente l’ha ora allentata, anzi praticamente mollata, è McIntyre che sta tenendo in aria il suo avversario……… Per stenderlo poi con una POWERBOMB stupefacente!!!! Schienamento a seguire…1…2…..Non basta! Clamoroso kick-out di Damien Sandow. L’illuminato però è ora in grave crisi, viene fatto rialzare da Drew che non gli da un attimo di tregua: NORTHERN LIGHTS SUPLEX! Tiene addirittura il ponte…1…2….Ancora kick-out! Rialzato ancora Sandow, lanciato contro le corde… BIG BOOT!!! E invece no, lo evita abbassandosi! Anzi fa di meglio: SLEEPER SLAM in corsa dopo aver evitato il Big Boot, che lucidità in un momento così delicato! Fatto sta che ora è l’Illuminato che riporta in piedi il rivale, attaccandolo con delle ginocchiate al volto! 1,2,3,4, poi Sandow si placa, ma son lo stesso dolori per lo scozzese: RUSSIAN LEGSWEEP in arrivo! Ed ecco che va a segno! Non è tutto: Sandow si tira su ed esegue un gesto inequivocabile, è pronto per l’ELBOW OF DISDAIN…. Colpito!!! Seria possibilità per chiudere qui, con Damien Sandow che aspetta il ritorno in piedi del rivale. Quest’ultimo sta barcollando, viene preso dalle mani, tutto pronto per la CROSS-ARM NECKBREAKER… Ma Drew non ci sta e va lui a segno con una NECKBREAKER divincolandosi in un nanosecondo dalla presa dell’avversario!! Un McIntyre che non è pago, alza e rapidamente ributta al suolo il salvatore delle masse con una body slam, per poi partire in rincorsa con una KNEE DROP… Che però questa volta ha meno fortuna di qualche minuto fa, Sandow infatti si sposta e il ginocchio del britannico impatta terribilmente al tappeto. Il neo beniamino del pubblico si rialza tenendosi la gamba, lasciando dunque spazio alla CHOP BLOCK dell’Illuminato che approfitta dell’infortunio a mani basse… Anzi, bassissime! Chiude ora Drew McIntyre nella Figure-4 Leglock!!! Lo scozzese si è fatto male e l’Intellectual Savior ne ha tratto vantaggio, dopotutto per lui conta solo la vittoria. Ciò che conta in questo momento però è che il buon Drew sta patendo le pene dell’inferno chiuso in quella morsa letale. Agita la mano cercando di frenare l’istinto di batterla a terra, mentre l’arbitro gli chiede e gli richiede se vuole gettare la spugna. Stringe i denti McIntyre, ma non ne ha per molto, quasi con la forza della disperazione cerca di darsi lo slancio per girarsi, per far mollare la presa all’astuto rivale. Questi non ne vuole proprio sapere e anzi intensifica la sottomissione, con Drew che urla in preda alla sofferenza. Ad un certo punto decide di colpire con le braccia, gli arti liberi, le gambe dell’avversario, e la tattica si rivela vincente, Sandow molla! Prova a rialzarsi, seppur zoppicante, McIntyre, ma Sandow è più fresco e lo colpisce con un forearm! Sfidare lo scozzese sul brawling però è scelta tutt’altro che saggia, Drew risponde infatti con una scarica di elbows e forearms, chiuse con uno European Uppercut che manda a terra l’Intellectual Savior. Quest’ultimo viene risollevato e spedito contro le corde, al rimbalzo lo attende un TILT-A-WHIRL BACKBREAKER! Poi ancora all’attacco… HANGMAN’S NECKBREAKER con caduta sul ginocchio!!!!! Manovra devastante che tuttavia non soddisfa completamente McIntyre: posiziona all’angolo l’avversario, prende la rincorsa… Ma ci mette troppo tempo a causa dell’infortunio alla gamba, e quando si fionda contro il paletto Sandow si sposta! A seguire lo scozzese si volta stordito dall’altra parte… DROPKICK dell’Illuminato! Questi non perde tempo e sale sulla terza corda, seppure provato dai colpi ricevuti negli ultimi minuti. È sulla seconda corda e Drew da segnali di ripresa; ora è sulla terza, ma attenzione al britannico, che lo raggiunge in cima e……… BELLY TO BELLY OVERHEAD SUPLEX!!!!!!!!!!!!!!!!

Caduta rovinosa per Damien Sandow, tuttavia anche l’avversario ha riportato danni e ci mette un po’ a schienarlo…1…2……… No!!! Alza la spalla Sandow, anche a causa di uno schienamento un po’ raffazzonato da parte del rivale. Quest’ultimo si rammarica per l’occasione fallita ma non si perde d’animo, si posiziona vicino l’angolo in attesa che Sandow si rialzi, poi parte e… CLOTHESLINE…… No! ARM-TRAP NECKBREAKER di Damien che ribalta il braccio teso a suo favore! L’intellettuale vuole di nuovo provare la Cross-Arm Neckbreaker, rialza infatti il rivale tenendolo per le mani… Ma stavolta gli va ancora male: McIntyre lo spinge di forza verso il paletto, provocandogli tra l’altro un urto non da poco. A questo punto Drew sale sulla seconda corda e si prepara per la TEN-COUNT PUNCH: 1…2…3…4…5……6……7……8………9……10!!! Dieci fortissimi pugni inflitti all’avversario che cade stremato al suolo. Per l’ennesima volta però lo scozzese non gli lascia un attimo di tregua: lo rialza e lo prepara per la FUTURE SHOCK!!! La letale Double Underhook DDT dell’atleta di Glasgow è in arrivo……………… Ma quando le speranze di Sandow sembravano perdute, ecco che questi riesce a sollevare il rivale e riportarlo giù per una sorta di ATOMIC DROP! Poi con un IRISH WHIP molto potente McIntyre finisce fuori dal ring!

Rifiata un attimo l’Illuminato, mentre giace a bordo ring il suo avversario, l’arbitro è al conto di 2. McIntyre da i primi segni di vita, l’arbitro lo scruta attentamente… Ma attenzione a Sandow che vuole approfittare della situazione! Egli, non visto dall’arbitro, sta slacciando il cuscinetto di protezione da uno dei quattro angoli del ring! Si guarda intorno sperando di non essere visto Sandow, che sta portando a compimento la sua opera scorretta; il tutto mentre McIntyre si rialza, ancora zoppicante, e risale pian piano sul ring passando da sotto la corda più bassa. A questo punto lo scozzese si accorge di qualcosa che non va, Sandow ha slacciato il cuscinetto e lo sta tirando via! Indica all’arbitro l’area del misfatto e il direttore di gara se ne avvede anch’egli, scagliandosi giustamente contro Damien Sandow. Questi prova a giustificarsi, l’arbitro alla fine decide di non squalificarlo, ma naturalmente raccoglie il cuscinetto e lo ripone al suo posto. Così facendo si distrae però dal suo compito primario, allora Sandow ne approfitta: dita negli occhi di McIntyre, poi un ROLL-UP…. Ma l’arbitro è intento a sistemare il cuscinetto, alché Damien lo richiama a gran voce. Questi notando il pin lascia perdere il cuscinetto che cade di nuovo dal paletto e si getta a terra per contare………1………………2…………… KICK-OUT! Kick-Out! Kick-Out di Drew McIntyre!!! McIntyre esce anche dal pin irregolare dell’avversario, il quale si dispera mettendosi le mani nei capelli… Ma lo scozzese non gliene lascia nemmeno il tempo, si rimette in piedi e colpisce Sandow, seduto, con un BIG BOOT!!! Schienamento ora di McIntyre…1…2… Non basta! Anche Damien Sandow rimane in gara. Entrambi sono molto stanchi, il primo a rialzarsi è lo scozzese che tuttavia ha problemi agli occhi e alle gambe. Si rialza poi Sandow, anche lui non certo messo bene. Entrambi hanno le difese molto basse, quindi McIntyre può colpire con un pugno! E lo stesso fa Sandow! Ancora McIntyre! Di nuovo Sandow! McIntyre! Sandow! McIntyre! Sandow! McIntyre… No, Sandow gli rifila un pestone al ginocchio tumefatto! Si inginocchia forzatamente Drew, permettendo di andare a segno con una KNEE LIFT al rivale! Questi poi risolleva l’avversario, vuole lanciarlo all’angolo… Ma McIntyre ancora non ci sta e ribalta il tutto con un GUT KICK e poi in rapida successione una DDT! Schienamento…1…2……3..No!!! Non basta nemmeno questa! Drew fa segno inequivocabilmente che è finita con le mani mentre si riporta in piedi, poi barcollante si alza Sandow, che viene caricato per la RESTARTED………………… Ma ancora una volta non va, la gamba malandata e l’agitarsi dell’intellettuale fanno cadere quest’ultimo alle spalle di McIntyre… E attenzione perché la situazione va per lo scozzese di male in peggio: IRISH WHIP contro il paletto che, nell’esaltazione del momento, l’arbitro ha dimenticato di rivestire… Impatto con il mento!!!!! Rincula quasi a centro ring lo scozzese, e da lì è una passeggiata per Sandow prendere le braccia di McIntyre, posizionarle “a croce” e spedirlo al tappeto con la CROSS-ARM NECKBREAKER!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Pin a seguire……………1…………………2………………………3!!! C’è il tre! Damien Sandow è il vincitore!!!

Una vittoria che certo non sancisce in modo definitivo la superiorità dell’Illuminato sullo scozzese, anzi lascia spazio alle polemiche per il modo in cui è avvenuta! Tuttavia nessuno può ora impedire a Damien Sandow di gioire, neanche il pubblico che lo fischia mentre questi esulta. Rimane a terra, stordito e amareggiato, Drew McIntyre, autore comunque di una buona prestazione ma beffato nel finale. Le telecamere dunque tornano ora un’ultima volta sul festante Sandow, poi sul pubblico infelice, e le immagini sfumano in nero.

_____________________________________________________

Le telecamere ci portano nello spogliatoio della Straight Edge Society dove, dopo la cocente sconfitta rimediata questa sera, l'aria è ovviamente tutt'altro che positiva.
Un nervosissimo CM Punk continua a camminare su e giù con i pugni chiusi pronti a colpire il primo sfortunato che passa, scuotendo la testa in segno di disapprovazione, Ryback è seduto su una panca in legno che fissa le sue mani incredulo della sconfitta e Serena è in piedi in un angolo della stanza, lontana dai due combattenti ma anch'essa immersa in un silenzio funebre.

CMP: "Non è possibile…no no…è inaccettabile…"

RY: "Dai Punk calm…"

Sembra che l'atleta di Chicago non aspettasse altro per sfogare tutta la sua rabbia contro il compagno.

CMP: "CALMARMI?!?! Io non devo calmarmi! E sopratutto tu sei l'ultima persona che deve dirmi quello che devo fare!Devi stare ZITTO!" Punk sorride nervosamente e si accarezza la bocca come solito fare "Forse non ti rendi conto che abbiamo perso e che non era un semplice match di cui a nessuno frega niente. Forse non ti sei neanche reso conto che le colpe di questa sconfitta sono tutte tue. Anzi, forse non ti sei neanche reso conto che da quando sei entrato in questo gruppo non hai combinato niente di buono!"

RY: "È stata una serata…"

CMP: "Di merda! Ecco cos'è stata. Non è la prima sera che mi rovini. Pensavo che ciò che era successo a Lord of The Ring fosse un imprevisto, una serata andata male…ma no…sei tu quello andato a male. Sei tanto grande e grosso quanto stupido e inutile! Vedi, il bello è che io mi illudo di poter salvare le persone…poi ci provo, e diavolo se ci provo! Ma i risultati sono questi, uno scimmione che continua a farmi perdere.
Dimmi, cosa dovrei fare adesso? Io mi sono fatto portavoce di una fede, la Straight Edge Society, e mi ero ripromesso di scegliere solo i migliori per rappresentarla.
È evidente a tutti che ho commesso un grave errore dandoti l'opportunità di far parte di questo gruppo e provare a farti scalare la linea evolutiva."


Dopo che il viso del leader si fa molto serio e duro, continuando a osservare intensamente Ryback, decide di alzare il braccio per indicare la porta.

CMP: "Ryback, sono stanco dei tuoi continui FALLIMENTI!!! Hai dimostrato di non essere un vero uomo squadra, di non saper lottare per il bene del Team... per questo motivo... Tu da adesso non sei più un membro della gloriosa S.E.S.!!! Ryback, tu da questo momento...."

Spoiler


Ryback rimane scosso dalla notizia... l'ira si dipinge nel suo volto... un contrariato Big Man che si alza e si pone a muso duro contro il suo, oramai ex, capo. Il salvatore del popolo non si tira certo indietro e continua a fissarlo dritto negli occhi finché l'ammasso di muscoli soffia col naso come un toro imbestialito, accennando una specie di testata per poi avviarsi verso l'uscita. Punk, ancora molto nervoso, lo colpisce alle spalle con una Roundhouse Kick alla tempia per poi finirlo con una GTS che lo proietta direttamente nel cassone della biancheria sporca.
Richiamata a se un'impaurita Serena, che lo segue un po' titubante, quel che rimane della SES abbandona lo spogliatoio.

_____________________________________________________

AND NOW FINALLY IS TIME TO MAIN EVENT!!!!
La battaglia, gli assedi, le difese, i gladiatori che sono caduti sul ring, si sono susseguiti per tutta la durata di questa fantastica serata, ma adesso si fa sul serio, gli eserciti sono formati, il tempo delle parole si è concluso, ora è giunto il momento di dimostrare la propria valenza sul ring e solo l’eliminazione degli avversari è la strada per la consacrazione. Due caporali in lotta per un unico trono, due squadre agguerrite in contrapposizione per un unico obiettivo. Questo è il 5 vs 5 elimination match. Questo, è il nostro Main Event!

“AWEEEEESOOOOOME!”

La famosissima theme del magnifico, The Miz, imperversa per tutta l’arena e proprio quest’uomo è il primo a fare ingresso sul campo di battaglia, si affaccia sullo stage un awesome one che poi attende l’ingresso dei suoi alleati. Il primo ad entrare nell’arena è proprio il suo più fidato collaboratore, il suo allievo, Cody Rhodes, i due si stringono la mano e attendono l’entrata di un altro componente del team, questo è invece l’antagonista del brutto anatroccolo ovvero Dolph Ziggler, un ragazzo che ha lasciato la sua donna nel backstage segno che vuole fare sul serio oggi e già va a punzecchiare il suo alleato di questa sera, ma già ecco entrare un nuovo atleta, lui è l’uomo più forte al mondo, amico fedele di Rhodes, Mark Henry. A questo punto, con tutti gli atleti sullo stage pronti a percorrere la rampa insieme come un sol uomo attendono solo un altro membro del team, forse la carta più importante vista la sua perfetta striscia di vittorie.

“I’ve had enough
I’ll make ‘em see
They’ll never take
Another drop of
Blood from me”


La musica del campione del mondo WR, il leader inglese, Wade Barrett, si diffonde nell’aire, quindi anche lui fa il suo ingresso in scena osservando tutti i suoi compagni di questa sera. Insieme si dirigono verso il ring e attendono l’entrata dell’altro team. Con una musica quasi regale ecco fare il suo ingresso un determinatissimo John Laurinaitis che viene seguito a breve distanza da Santino Marella, vice-capitano del suo team, che come Ziggler, anche lui ha lasciato la sua ragazza negli spogliatoi. Dietro di loro fa la sua entrata anche un Gregory Helms che sembra disinteressarsi dei suoi alleati, infatti non li degna nemmeno di uno sguardo, dietro di lui però ecco far fronte la polizza assicurativa del team Johnny , lui è l’uomo più possente che questo team è riuscito ad arruolare, Brodus Clay. Tutti pronti ad attendere anche l’ultimo componente del team, ovvero l’ex campione del mondo WR che questa sera ha giurato vendetta al leader britannico. Con la cavalcata delle Valchirie ecco fare il suo ingresso anche Daniel Bryan! Ora anche il team Johnny si dirige verso il ring e l’arbitro può dare il via al match.


5vs5 Elimination Tag Team Match: TEAM JOHNNY (John Laurinaitis, Santino Marella, Daniel Bryan, Gregory Helms & Brodus Clay) vs TEAM MIZ (The Miz, Cody Rhodes, Dolph Ziggler, Wade Barrett, Mark Henry)

Le regole sono semplici, vince la squadra che riesce ad eliminare tutti gli avversari o per schienamento o per sottomissione. A dare il via alla contesa sono proprio i due vice-capitani dei rispettivi team ovvero Cody Rhodes e Santino Marella. I 2 incredibili protagonisti di alcuni bizzarri ed insoliti malintesi, incomprensioni che negli ultimi episodi di Impulse ne hanno minato un po' rapporto... di certo tra loro potrebbero esserci nervi tesi...
La contesa parte subito bene per un Cody che va a colpire all’addome il suo avversario con una ginocchiata, poi subito BODYSLAM! Santino torna in piedi, ma Rhodes è ancora sul pezzo e subito va a stendere il rivale con un DROPKICK! Ancora su e ancora Cody corre contro le corde. CLOTHESLINE! Che partenza in pompa magna per il giovane texano! Questa volta è Cody ad andare a prendere per la testa il rivale e lo tira su di peso. INVERTED SUPLEX SLAM! Santino finisce ancora una volta a terra e c’è già un pin. 1… 2no! Subito si rialza l’italiano che non vuole già cedere il campo al suo nemico, ma la situazione si sta mettendo male per lui, comunque prova a tirarsi ancora su andando poi a colpire il nemico con un colpo di avambraccio in pieno torace! Prova un’altra volta, ma questa volta viene bloccato dal nemico che contrattacca. SNAP SUPLEX! Marella è ancora a terra! Il rivale sta dominando questa prima fase, ma c’è Miz che chiama a gran voce il tag! The Miz ha visto la situazione super favorevole e vuole approfittarne a mani basse infierendo sul rivale. Rhodes accetta di buon grado l’ordine del suo santone e lo lascia entrare. Il ragazzo rialza il povero Marella e lo va ad affondare nuovamente. NECKBREAKER! Dopo essere riuscito a stendere il nemico, Miz si gasa incitando i suoi alleati e urlando verso i fans quanto lui sia una potenza. Santino torna ancora su, ma ancora Miz. SNAP DDT! Se la ride il buon Mizanin che ha il match dalla sua parte. Si apposta ad un angolo e chiama ancora il nemico a tornare su. Questo si rialza. BIG BOOT! Sì! Ancora felice come non mai un Miz che va anche per uno schienamento. 1… 2… e… Niente! Si salva ancora l’italiano, ma non può continuare così! Intanto Miz lo rialza. BACKBREAKER! Santino viene ancora rialzato e lanciato all’angolo. Lo stallone è lì quasi esanime mentre lo sfidante chiede al pubblico quanto è in forma, poi parte per il suo classico. DISCUS PUNCH! Ma va a vuoto! Miz resta impalato sul paletto dopo questo colpo dolorosissimo! Intanto santino, con le ultime forze rimaste va a dare il tag al gigante! Brodus Clay entra nella contesa! L’awesome manager riesce a riportarsi in piedi e si volta furibondo contro quello che pensava essere Santino, ma purtroppo per lui si accorge che c’è qualcun altro. Tenta di fuggire Miz, ma ormai è in trappola, Clay gli si lancia contro, ma fortunatamente il ragazzo riesce a passargli sotto il braccio e corre subito a dare il tag al suo di gigante! Mark Henry entra nella contesa! Ora i due colossi sono uno di fronte all’altro! Scontro tra titani! Pugni da una parte e dall’altra! I due si scambiano una serie di pugni che fanno indietreggiare il rivale fino a farlo ribalzare sulle corde, poi tornano al centro del ring dove si riprendono a mazzate! A quanto pare ad avere la meglio è proprio il nutellone che riesce a far cadere in ginocchio il nemico a suon di pugni sulla schiena! Va a prendere la rincorsa sulle corde, ma ci prende una testata in pieno torace e frana al suolo! BATTERING RAM! Ancora Clay che ne approfitta. ELBOW DROP! Henry soffre dopo questo colpo! Comunque torna subito in piedi, ma ancora viene preso dal nemico. Incredibile! EXPLODER SUPLEX! Grande sofferenza questa per il ragazzo di colore! Brodus vuole continuare ad infierire, ma attenzione perché in soccorso del suo amico arriva un Cody Rhodes che si prende il cambio e balza contro il colosso! Calci sulle gambe! LOW KICK! Il colosso tenta di fare qualcosa per evitare i colpi del nemico, ma questo gli ronza intorno come una mosca fastidiosa e non riesce proprio a colpirlo! Il gigante cade in ginocchio! Cody tenta il tutto e per tutto e lo va a stendere perfino con una DDT! Sì! A segno! Tenta il pin. 1… Niente! Clay si libera solo al conto di 1! Cody va a prendere la rincorsa sulle corde per poi affondare il nemico con una sorta di volo, ma viene preso al volo proprio e schiantato a terra. POWERSLAM! Il colosso va a riprendere il povero Rhodes e intende continuare la sua azione distruttiva ai suoi danni. OVERHEAD BELLY TO BELLY SUPLEX! Che volo impressionante questo per il ragazzo texano che vola al suolo! Dolore fortissimo per lui, ma non è finita qui perché la potenza e la furia di Clay non è per nulla terminata! CRADLE SUPLEX! Ancora un nuovo volo per il giovane ragazzo che rischia veramente molto in quest’ultimo frangente di match. Clay lo incita a rialzarsi e quando ciò avviene lo affossa con una sua CLOTHESLINE! Si carica come un toro! Parte! Che colpo! Cody compie una rotazione di 360° prima di finire spiaccicato al suolo! Mio Dio se Rhodes ha ancora la forza di muoversi è grasso che cola! Clay va a prendere la rincorsa sulle corde per un’ottima HEADBUTT in caduta! Rhodes dal colpo balza in piedi ed è nuovamente vittima di un colosso inarrestabile! FISHERMAN SUPLEX! A segno! Questa ragazzi potrebbe già essere la fine per Rhodes! Brodus va a rialzare nuovamente il nemico e lo posiziona come un panno del bucato ad un paletto, un angolo solitario senza nessun membro di nessun team a dargli fastidio o man forte, insomma Cody è da solo e sembra spacciato! Gli ride in faccia Big Brodus, poi va verso il palo opposto per prendere la rincorsa e corrergli contro con una sua devastante manovra! È carico, ma che succede? Helms si prendere il cambio toccando un braccio dell’amico e ora tocca a lui stare sul ring contro Cody! Clay lancia un’occhiataccia al suo compagno di squadra, ma questo gli spiega che è legale e lo può fare, ora però deve pensare a colpire il suo avversario visto che Clay non l’ha fatto. Quindi prende la rincorsa e si lancia a tutta velocità contro il palo opposto del ring! SBAM! Facciata impressionante contro il paletto! Rhodes si toglie e il rivale colpisce il duro acciaio! E che palo che ha preso Helms! Che figura da cioccolataio che ha fatto! Helms si volta e viene steso nuovamente da un colpo nemico. RUNNING KNEE! Ginocchiata in faccia per lo sbruffone di Impulse! E va a terra! Rhodes vede che l’occasione è propizia per riprendersi e appena il nemico torna in piedi lo carica! ALABAMA SLAM! Sì! Connessa! Ora Cody tenta pure di connettere con qualcosa di più importante e si apposta alle spalle del nemico, ma questo appena torna su si getta contro il suo angolo di appartenenza e da uno schiaffo al petto di Santino facendo tornare lui l’uomo legale del match! Ora Gregory si lancia fuori dal quadrato per leccarsi le ferite, toccata e fuga per lui con tanto di figura di M. Perfino il buon vecchio Johnny se la va a prendere con lui redarguendolo di aver tolto l’opportunità di chiudere a Brodus e aver concesso al team rivale di riprendersi! Quindi, dopo circa 10 minuti di incontro siamo di nuovo punto a capo con santino Marella e Cody Rhodes al centro del ring, pronti a darsi battaglia nuovamente. Adesso però santino sembra essere più caldo e sicuramente ha un vantaggio non da poco da sfruttare. Parte subito in corsa contro il nemico, ma questo tenta di fare buona guardia riparandosi dal corpo rivale colpendolo con dei pugni alla difensiva. Marella resta un po’ indietro, ma poi s fa subito avanti colpendolo con un calcio a sfondamento sullo stomaco. Cody abbassa le difese e l’italiano ne approfitta. SCOOP SLAM! A terra Rhodes mentre il nemico lo attende al varco. Cody torna su e parte subito Santino con un DROPKICK! Ci mette un po’ ad eseguire questa manovra e per questo il rivale riesce ad evitarlo spostandosi di lato! A vuoto il doppio calcio dello stallone italiano! RUSSIAN LEG SWEEP! A terra l’italiano mentre per lo sfidante si apre una buona via che potrebbe percorrere. Si rialza, anche il nemico torna su e lo va a prendere per la testa, ma santino non si fa cogliere impreparato. INVERTED ATOMIC DROP! E subito a seguire. SPINNING NECKBREAKER! A terra il texano e c’è anche un pin. 1… 2… e… 3... NO!

Rhodes alza la spalla all’ultimo istante disponibile! Che salvataggio insperato per lui. Marella torna in piedi e quasi non crede ai propri occhi. La chiusura non è ancora arrivata! Cody è ancora dentro! Che cuore! Forse lui è quello che sente più di tutti la causa! I due tornano su e incredibilmente ad avere la meglio è proprio il ragazzo Undashing che colpisce il nemico con delle gomitate, poi lo lancia contro le corde e lo attende che gli torna contro. HIP TOS…NO! Santino si blocca e impedisce al rivale di tirarlo su per questa manovra. Adesso è lui che la esegue! HIP TOSS! Rhodes sbatte la schiena a terra e torna subito in piedi, ma Marella ormai è diventato una furia. Serie di pugni devastanti alla testa del giovane. PUGNI DEL PARCHEGGIATORE! Adesso è lui a lanciarlo contro le corde e lo attende al centro del quadrato. LANCIO DEL CORPO FORESTALE! HIP TOSS! Rhodes finisce ancora a terra e questa volta non si rialza! Santino saluta i suoi fans mentre va a prendere il rimbalzo sulle corde per chiudere con il suo magico trittico di manovre. TUFFO DELLE FIAMME GIALLE! Sì! A segno anche questa manovra! Il suo RUNNING HEADBUTT in caduta! Ora torna su e osserva tutti i suoi ammiratori che gli incitano ad indossare il magico calzettone e questo senza attendere troppo tempo si mette una mano nel costume e tira fuori proprio l’oggetto che solitamente usa per effettuare la sua finisher! Indossa il calzettone cobra, si posiziona il braccio, attende che il rivale torni su e…. COOOOOOBRAAAAA!!! No! Rhodes passa sotto il suo braccio e va a prendere il rimbalzo sulla seconda corda! BEAUTIFUL DISASTER! Connesso! Cody senza troppi fronzoli annulla il rivale con un solo colpo! Dopo qualche istante speso a riprendersi Rhodes torna in piedi e si sfrega le mani incitando il nemico a tornare su. È giunto il momento di concludere con la CROSS RHODES! Ormai è suo, assapora l’esecuzione, è sicuro di non fallire, lo sta per prendere, ma che succede!?! TAG! È Ziggler! Ziggler si allunga sopra la terza corda e da una manata alla schiena del compagno prendendosi il cambio! Adesso è lui l’uomo legale e Cody deve uscire! Dopo tutto lo sforzo che ha fatto per arrivare al punto di eliminare un avversario, arriva Dolph bello fresco e gli ruba il lavoro!?! Non ci sta Rhodes e protesta animosamente con il suo compagno. Questo gli fa segno di sgomberare il campo perché è giunto il momento di fare sul serio, ma non è cosa facile adesso far tornare la tranquillità tra questi due! Miz intanto, da capitano cerca di riportare la calma all’interno del suo team, ma non sembra essere preso molto in considerazione! I due si mettono uno di fronte all’altro a muso duro! Forse potrebbe scoppiare la scintilla tra questi due e potremmo avere una nuova sfida all’interno della stessa fazione!

Si spintonano tra loro Cody e Dolph, inutili le reprimende di Miz che prova a riportare la calma e l’armonia tra di loro... ma niente da fare, ormai il vaso è colmo e il trabocco è inevitabile... Cody spintona Dolph, Dolph spintona Cody... ed in tutto ciò, attenzione perché i 2 perdono di vista il vero nemico comune, ovvero Santino Marella, il quale ha avuto modo di rialzarsi...
Santino si fionda su Ziggler, lo prende alle spalle e... ROLL-UP!! Lo inchioda a terra con una culla improvvisa! 1... 2... 3!!! Clamoroso! Abbiamo la prima eliminazione del match! Santino Marella elimina Dolph Ziggler!
Si alza da terra Marella esultando con le braccia al cielo per l’eliminazione appena portata a casa... si dispera invece Dolph Ziggler, incredulo, in ginocchio a terra con le mani tra i capelli.
Ma attenzione a non abbassare la guardia... perché Cody è ancora nel ring da prima e dopo l’eliminazione di Ziggler è lui tornato l’uomo legale... il ragazzo Undashing senza perdere tempo va ad agguantare l’atleta azzurro alle spalle e... CROSS RHODES!! Questa volta va sino in fondo! Santino è KO! Cody lo inchioda al tappeto con un pin perfetto... 1... 2... 3!!! Si ristabilisce la parità nel giro di pochissimi istanti... Fuori anche Santino Marella, si resta in situazione di 4vs4, adesso.

Miz si congratula con il suo protetto, facendo lui un gesto di intesa, ma attenzione!!! Che succede ancora?!?! Dolph Ziggler!! Dolph Ziggler, in un lampo d’ira, balza su da terra agguantando Cody alle spalle! OMG!! ZIG ZAG!! Lo fracassa al tappeto! Tradimento!! Dolph Ziggler pugnala alle spalle il proprio compagno! Un tradimento questo che tuttavia era ampiamente nell’aria, sin da quando i 2 sono stati messi in squadra assieme era forte il sentore che tra di loro la collaborazione non avrebbe funzionato. E così è stato... Si dispera Mizanin che richiama Ziggler rivolgendo a lui termini poco eleganti, tanta è la sua rabbia...
Ziggler addita Cody come fautore in primis della sua eliminazione, per cui questa è stata solo la punizione che Rhodes stesso si è meritato... fatto ciò il giovine rampollo, manda a quel paese Miz e i suoi futili richiami, abbandonando la scena, pavoneggiandosi come sempre... egli percorre la rampa con fare tracotante, sotto un’ondata di fischi da parte del pubblico presente, andandosene definitivamente.
Ma riportiamo l’attenzione nel ring perché, vedendo Cody Rhodes KO a terra, Brodus Clay ha deciso di prendersi nuovamente la scena... un Brodus che già in passato ha avuto trascorsi ostili con il ragazzo Undashing, dunque ha ora una possibilità di parziale rivalsa... Egli in rincorsa va a balzare contro le corde, prende lo slancio giusto e... BIG SPLASH!! Si spetascia sopra il corpo del malcapitato Rhodes sancendo la sua fine... 1... 2... 3!! Anche Cody Rhodes abbandona la contesa... ed il Team di Miz torna ad essere in inferiorità numerica.

Big Johnny plaude il suo uomo, mentre sul quadrato ora si precipita Mark Henry, intento a far giustizia e a far pagare a Clay il colpo inferto sul suo amico, approfittando del fatto che lui fosse già a terra. Di nuovo sul quadrato i pesi massimi. Ora lo scontro si fa più arcigno e duro, rallentando i ritmi.
Henry lancia Brodus all’angolo e lo assale in rincorsa... braccio teso al corner... colpito in pieno... ora una HEADBUTT... poi ancora rimesso all’angolo... nuovamente rincorsa e braccio teso... ma questa volta va a vuoto! Clay si sposta... Henry impatta contro al turnbuckle... Brodus si lancia alle corde prendendo la giusta rincorsa... Assalto veloce di Clay: RUNNING CROSSBODY!! Una valanga che si abbatte contro una montagna!
I 2 finiscono entrambi a terra con Clay che abbozza un pin... ma soltanto conto di 1.
NERV HOLD ora applicata da Clay che prova a far cedere così il Nutellone... ma lo Scimpanzone non ci sta e dopo qualche attimo di sofferenza, inizia a colpire con le sue possenti braccione il corpo di Brodus. L’offensiva si fa più debole ed Henry ne approfitta portando le sue mani su quelle del rivale, le stringe e con grande possenza riesce a staccare la presa dal proprio corpo. Mark Henry è libero!
Una Furia Nera che si rialza ed inizia a colpire lui con delle gomitate il rivale stordendolo... poi c’è anche un’altra testata al plutonio... Clay barcolla... Henry lo afferra! BEARHUG!! L’abbraccio dell’orso mette in difficoltà il Bodyguard di Mr. Laurinaitis... il quale tenta di resistere...
Quando tutto per lui sembra perduto... trova la forza per iniziare a colpire il rivale con una serie di colpi scomposti al tronco ed al volto del rivale... colpi con braccia e capo... Henry fatica a tener botta, vista anche l’imponente mole del rivale che, al contrario di tutti gli altri presenti attorno al ring ora, non è a lui inferiore... Lo Scimpanzone perde la presa... Clay sfugge, liberandosi... Attimo di empasse... con Brodus che si rifà quasi subito sotto... L’atleta dai tribali tatuaggi tenta di sollevare il nemico con un EXPLODER SUPLEX, dopo avergli uncinato la gamba... ma il peso è tanto, forse troppo... e non ce la fa... Clay è costretto a desistere... ma occhio ad Henry che sfrutta la difficoltà del nemico a proprio favore!
Infatti è l’atleta di colore ad agguantare Clay e ad immolarlo! OH MY!! WORLD’s STRONGEST SLAM in arrivo!!! NOOOO!! Perché anche Brodus in qualche modo riesce a divincolarsi e a sfuggire alla presa.
Che battaglia tra questi 2 giganti, nessuno vuole darla vinta al rivale... ancora Clay che si fa sotto... afferra Henry al collo e tenta di sollevarlo... G-GRIP!! Ma niente da fare nemmeno questa volta... il prode Mark con un colpo di avambraccio inflitto sull’arto nemico, riesce a rompere la presa, sfuggendo alle grinfie del rivale.
Un Henry che nel liberarsi riesce a passare alle spalle di Clay. Nutellone prova a sorprenderlo prendendolo alle spalle, ma Brodus non si fa fregare... gomitata all’indietro... Henry colpito al volto barcolla fino ad appoggiarsi contro la corda... Brodus lo vede, coglie l’attimo di difficoltà e con una bruta rincorsa si avventa su di lui! Colpito in pieno! Braccio teso! Carambola! La forza, il peso esorbitante dei 2, fa si che entrambi finiscano per carambolare al di sopra della terza corda, cadendo fuori dal ring. I 2 sono entrambi a terra ed, almeno inizialmente, paiono non ritirarsi su... i 2 capigruppo provano a spronarli a rimettersi in piedi, nel mentre il direttore di gara ha iniziato il conteggio fuori... 1... 2... 3... 4...
I 2 finalmente danno cenni di ripresa e a fatica si rialzano... si ritrovano l’uno dinnanzi all’altro ed iniziano a colpirsi tra di loro, senza pietà... approfittando inoltre della vicinanza del tavolo di commento essi decidono di ricorrervi... Henry agguanta Brodus avvicinandosi al tavolo dopodiché fa sbattere il volto del nemico su di esso... lo stesso però fa Clay, che non ci sta solo a subire ed in un secondo momento passa al contrattacco replicando la manovra, stavolta a parti invertite... Nel frattempo l’arbitro imperterrito va avanti... 5... 6... 7...
I 2 non demordono... Henry afferra Clay e lo lancia contro le balaustre... poi rincorsa dello Scimpanzone e... PATATRAC!! OMG!! Le barricate collassano ed i 2 si fracassano al di là delle transenne finendo nella zona del pubblico! Incredibile! I 2 colossi ora sono ancora a terra, ma si rimettono su... e non paghi di tutto, rincominciano a picchiarsi... tra loro c’è un attrito, un astio, un odio, che va avanti da mesi e mesi ormai, dunque di certo il match per loro ora passa in secondo piano, quel che interessa ad ognuno di loro adesso, è solo prevalere, far meglio dell’odiato rivale mettendolo a tacere. Ed infatti l’incontro per i 2 si va a far benedire... 8... 9... 10!! Imprescindibile arriva il conteggio dell’arbitro che emette la sentenza... i 2 si auto-eliminano entrambi per doppio Count-Out. I due colossi, gli uomini di peso dei due team, sono entrambi fuori! Il match dunque perde altri 2 protagonisti e si è ora in situazione di 3vs2, situazione che volge comunque a maggior vantaggio del Team Johnny, il quale ha ancora a disposizione maggiori unità: ben 3, contro i soli 2 rimasti nel Team Miz.
Per le due fazioni è giunto quindi il momento di riorganizzarsi: per il Team Johnny sono ancora nel match il capitano, John Laurinaitis, Gregory Helms e Daniel Bryan; il Team Miz invece conta solo il capitano, The Miz, ed il campione del mondo Wade Barrett.
Intanto, mentre nel ring si sta discutendo su chi far salire ora sul quadrato, con Miz e Barrett che parlottano tra di loro da una parte e dall’altra Big Johnny che sta confabulando con i suoi 2 compagni sopravvissuti, tra il pubblico imperversa ancora la battaglia tra Mark Henry e Brodus Clay... i 2 continuano a darsele di santa ragione... a loro non importa che il match sia sfumato, a loro importa solo picchiarsi a dovere... e lo continuano a fare, sparendo, ad un certo punto, nelle retrovie... imboccando un’uscita che li porterà nei meandri dell’arena.

Essendoci appena stata una doppia eliminazione, entrambi i team ora hanno libertà di decisione su chi mandare avanti. The Miz fa quindi segno a Barrett di andare lui, visto anche che finora non è che abbia fatto poi molto… L'inglese non si fa pregare troppo ed entra sul quadrato. Nel frattempo anche dall'altra parte si stava discutendo su chi dovesse entrare, ma vedendo Wade che entra sul quadrato Bryan inizia a urlare a gran voce a Laurinaitis che vuole, anzi DEVE entrare lui; gli ricorda anche il patto che stava alla base della loro alleanza: l'aiuto in cambio di Barrett. Mentre Helms guarda il suo compagno di team in maniera abbastanza indifferente, Big Johnny ovviamente acconsente alla richiesta dell'AmDrag e questi entra nel ring. E quindi finalmente ci siamo, è giunto il momento della resa dei conti tanto attesa: Barrett vs Bryan. L'American Dragon entra sul ring sorridendo e con uno sguardo quasi spiritato, come se pregustasse la sua vendetta; anche il Bare Knuckle Fighter, comunque, non sembra troppo intimorito e aspetta il rivale a testa alta. Daniel parte quindi subito in corsa, gettandosi letteralmente addosso all'inglese; ma Wade, da buon stratega qual è, si sposta e manda così a impattare il rivale contro le corde. Sfrutta quindi a suo favore la rabbia del rivale l'inglese, che lo riprende poi per la testa fermandolo con una HEADLOCK. Bryan va per qualche istante su un ginocchio, ma poi non ci sta e dopo qualche secondo trascina il campione del mondo verso le corde e lo spinge poi via dal lato opposto, facendolo correre contro le corde. Rimbalzo e… SHOULDER BLOCK di Barrett! L'inglese va ancora in corsa contro le corde e vi rimbalza. Ma stavolta Bryan gioca d'anticipo: torna subito in piedi dopo la spallata e stende velocemente il rivale con una RUNNING KNEE STRIKE sull'addome. Wade è a terra, e Bryan lo va a recuperare per la testa ritirandolo su: EUROPEAN UPPERCUT! Il Bare Knuckle Fighter fa qualche passo indietro per il colpo subito, ma l'American Dragon non lo lascia riposare e si nuovamente sotto. Un altro EUROPEAN UPPERCUT! Per il colpo Wade barcolla all'indietro e va a poggiarsi all'angolo. Ma come ormai si è inteso, stasera Daniel non ha molta intenzione di lasciar riposare il rivale; lo va infatti subito a recuperare prendendolo per un polso in una WRIST LOCK al braccio sinistro e, mentre si riporta verso il centro del quadrato, gli torce il braccio facendogli fare un giro completo. Con la mano libera, però, Barrett si libera del rivale rifilandogli un gancio destro sul volto: RIGHT HOOK! Bel colpo questo per l'inglese, che decide quindi di rincarare un altro po' la dose, lasciandosi cadere sul corpo dell'AmDrag con un ELBOW DROP. Già un tentativo di pin per Wade: 1… E basta. La mano dell'arbitro non va giù nemmeno per la seconda volta. Il Bare Knuckle Fighter quindi si rialza velocemente e, per evitare reazioni del rivale, gli rifila uno STOMP sul busto. Va quindi nuovamente contro le corde, senza affrettarsi troppo, rimbalza e parte in salto con un RUNNING KNEE DROP. Ma l'AmDrag si sposta! Daniel rotola su un lato, facendo impattare l'inglese con il ginocchio sul duro tappeto del ring. Barrett si riporta in piedi, zoppicando e reggendosi il ginocchio, ma Bryan è più veloce. L'americano prende velocemente il rivale per la gamba che ha appena impattato sul tappeto e lo lancia a terra con un DRAGON SCREW! L'avvitamento del drago! Ma l'AmDrag non si ferma qui: infatti non molla la presa alla gamba e la avvinghia anzi con il suo corpo, tirandola con le braccia. HEEL HOOK! Presa al tallone per Daniel! Wade è preso alla sprovvista da questa dimostrazione di maestria tecnica del Dragone, e ora soffre per il dolore. Si guarda alle spalle per cercare le corde, ma sono troppo lontane e non può riuscire a raggiungerle. E intanto soffre. Tenta quindi un altro tipo di reazione: si tira su con il busto e… Pugno al volto, poi un altro, e ancora un altro. E l'americano deve quindi lasciare la presa. I due tornano velocemente in piedi, facendo quasi a gara a chi si rialza prima; entrambi sono su e si rigirano per guardarsi. BIG BOOT dell'inglese, usando il piede messo meglio! Daniel cade a terra e rotola verso le corde, appoggiandosi sulla seconda per aiutarsi a tornare in piedi. Ma questo è un invito a nozze per il Bare Knuckle Fighter, che gli va contro e gli poggia un ginocchio sul collo, strozzandolo con una ROPE CHOKE. L'arbitro arriva al conto di 4 e lui lascia, solo però per tornare subito dopo addosso al rivale con una SURFBOARD STREATH attraverso le corde. Altri 4 secondi di conteggio e di nuovo lascia la manovra. Ma anche stavolta è solo un rilascio temporaneo, perché si fa subito di nuovo sotto a Bryan: lo rigira, facendogli dare la spalle verso l'esterno del ring, e lo regge per la testa, rifilandogli intanto un 2-3 ginocchiate in faccia. MULTIPLE KNEE LIFTS. Al 4 lascia nuovamente e alza il braccio al cielo, portandosi la mano all'orecchio come per sentire meglio i boooo del pubblico. Ridacchiando tra sé e sé, rimbalza quindi sulle corde per colpire il rivale con una manovra in corsa: RUNNING BIG BOOT! Ma l'americano è sveglio, e si abbassa tirando nel frattempo in giù la terza corda. Wade capitombola all'esterno del quadrato! Bryan rientra velocemente nel ring, scuote un attimo la testa per riprendersi un po' dai colpi subiti poco fa e parte poi in corsa veloce come un treno: rimbalzo e SUICIDE DIVE! Il volo suicida! Gran botta questa! L'AmDrag rilancia quindi l'avversario sul quadrato, ma non tenta uno schienamento; lo va invece a recuperare per la vita, ritirandolo in piedi. Mantenendo la presa alla vita, carica un BELLY TO BELLY SUPLEX! Ma l'inglese non ci sta: EYE POKE! Dita negli occhi al suo rivale, colpo questo che scatena la disapprovazione dei fan. Daniel si gira e Wade lo afferra da dietro per la testa, spingendolo in avanti e ritirandolo poi verso di sé: BULL HAMMER! Il poderoso Short-arm elbow smash di Barrett, che però Bryan riesce a schivare! Incredibile, l'American Dragon si abbassa all'ultimo istante e corre verso le corde; rimbalzo e OVERHAND FOREARM SMASH! Daniel si rialza e si dà la carica, invitando con le mani l'inglese a rialzarsi. Questi torna su con il busto, ma prima che possa rialzarsi del tutto Daniel continua la sua offensiva: SHOOT KICK! E un altro, e pure un terzo: REPEATED SHOOT KICKS. Guarda poi in faccia Barrett, come per farsi guidare dall'odio che prova per lui, e con urlo lancia l'ultimo calcio, il più letale: ROUNDHOUSE KICK! Ma, da buon stratega, Wade abbassa la testa all'ultimo istante ed evita il piede dell'AmDrag! Bryan per lo slancio datosi fa un giro completo su sé stesso, dando così modo all'inglese di rimettersi velocemente in piedi e lanciarlo in aria alla bene e meglio: RELEASE FLAPJACK! Un volo di più di due metri per l'americano, che impatta poi violentemente a terra. Quindi Barrett gli si mette a cavalcioni sopra, tirando fuori tutto il suo trascorso nella boxe da strada: un pugno al volto, e un altro, un altro, un altro… Scarica di pugni per l'inglese! Daniel è messo abbastanza male, e il Bare Knuckle Fighter ne approfitta subito: si avvicina all'angolo più vicino (quello a lui amico, fortunatamente per lui) e sale sulla seconda corda. Braccio alzato in alto e DIVING ELBOW DROP. A segno! Pin dell'inglese: 1… 2.. No. L'AmDrag si libera. Il britannico lo ritira su, prende un paio di passi di passi di distanza e parte con una CLOTHESLINE. Schivata! Bryan passa sotto il braccio e si rigira… BACK KICK di Barrett! L'americano cade in ginocchio. Wade allora lo lancia contro un angolo, uno dei due neutrali, con un'IRISH WHIP, partendogli subito dietro in corsa per colpirlo immediatamente con una RUNNING SHOULDER THRUST! BACKFLIP dell'AmDrag! Schivata a 360°! Daniel parte quindi in corsa, rimbalzo, schiva il colpo dell'inglese, altro rimbalzo sulle corde e… WINDS OF CHANGE! Oh my! Barrett pesca il jolly, e anticipa l'avversario schiantandolo al tappeto con tutta la violenza possibile, aumentata anche dalla velocità data dalla corsa. Schienamento veloce: 1… 2… 3. No! Incredibile! All'ultimo istante disponibile l'American Dragon alza la spalla! Wade sembra non riuscire a crederci e va un attimo a replicare con l'arbitro, ma poi torna sul suo rivale per recuperarlo dal tappeto e finirlo del tutto. SMALL PACKAGE improvviso di Bryan! Tentativo di pin per lui? No! Perché dopo la rotazione rigira il rivale e gli mette subito le mani sul volto: LEBELL LOCK! Dal nulla! Non è chiusa del tutto, però. L'AmDrag tenta di finire la chiusura della presa incastrandogli il braccio, ma il Bare Knuckle Fighter oppone resistenza. Si allunga un po' e con il braccio più libero riesce a raggiungere le corde, che erano fortunatamente per lui abbastanza vicine: ropebreak! Daniel lascia la morsa, ed entrambi tornano velocemente in piedi all'unisono. Barrett sembra ancora sorpreso per la manovra di poco fa… ROUNDHOUSE KICK! Fucilata di Bryan! E Wade crolla a peso morto verso il centro del ring! D-Bryan non prova però il pin e gli va invece subito sopra, bloccandolo velocemente nella morsa letale: LEBELL LOCK! E stavolta è chiusa del tutto! Barrett si allunga con il braccio libero, tentando di raggiungere le corde. Ma stavolta sono troppo lontane. L'ancora di salvezza rappresentata dalle corde è lontana un miglio! E l'AmDrag tira! Wade decide di provarci lo stesso però: si allunga e, in un qualche secondo, riesce a trascinare l'americano in avanti di una trentina di centimetri. Continua ad avanzare. Ma Daniel non sta lì a guardarselo senza fare niente, e si gira su sé stesso trascinandosi dietro il britannico, riportandolo così al centro del ring! Ormai è impossibile il ropebreak! E nel frattempo è quasi un minuto che Barrett è chiuso nella letale presa di sottomissione del rivale, che tira sempre di più e gli urla di cedere. L'American Dragon sembra impossessato dalla rabbia, e tira con tutte le sue forze urlando sempre di più! L'inglese alza in alto la mano: sta per cedere! Barrett sta per subire la sua prima sconfitta da quando è a WR! La mano sta per scendere!

Ma che succede?!?! Proprio quando tutto per Barrett sembrava perduto... MIZ!! MIZ!! MIZ!! Interviene e con un calcione va ad interrompere la manovra di Daniel Bryan, salvando momentaneamente la disperata situazione del proprio team. Un intervento scorretto che prontamente vede l’arbitro redarguire a dovere Mike Mizanin, minacciandolo di squalifica... Miz viene invitato a riaccomodarsi all’angolo, mentre proteste dalla parte opposta, soprattutto da parte di Mr. Laurinaitis, che già assaporava la possibilità di un 3vs1, e di Daniel Bryan che perde l’occasione di infliggere all’inglese la prima resa in federazione. Anche DB protesta con Miz ed in tutto questo caos che si è creato, chi ne approfitta è proprio Wade Barrett che discende dal ring per prendersi una pausa...
La situazione convulsa continua, con Miz che ancora è faccia a faccia con Bryan, ritardando il suo ritorno al proprio angolo.
Ma all’improvviso!! OMG!?!?! Che succede?!? OH NO!! È Wade Barrett!! In un impeto di ira, forse sentendosi ormai allo strenuo delle forze, risale impetuoso sul ring, con... con in mano la sua cintura di campione del mondo... e... SBADABAM!!! Colpisce alle spalle, vigliaccamente Daniel Bryan!! DQ!! DQ!! Il tutto viene fatto sotto gli occhi del direttore di gara, infischiandosene altamente delle conseguenze! Incredibile! E così The Miz resta da solo dopo questa sconsiderata azione del Leader Britannico...
Ma Miz pare non preoccuparsi di questo, infatti... al contrario... coglie l’assist datogli dall’inglese e va immediatamente ad afferrare il Daniel Bryan ciondolante e dolorante... lo intrappola da dietro... SKULL CRUSHING FINALE!! Lo ha purgato! Lo ha fracassato al tappeto! Uncina la gamba, lo copre! 1... 2... 3!!!
OMG!! OMG!! Daniel Bryan is out!! In pochissimi istanti coloro che sono stati autori di un’infuocatissima battaglia sul ring per diversi minuti, sono ambedue eliminati! Clamoroso! Wade Barrett squalificato per condotta scorretta... e Daniel Bryan schienato da The Miz, il quale ha colto a proprio vantaggio l’assist d’oro dell’inglese, che dunque “sacrificandosi”, salva la propria imbattibilità sul ring, nonché permette al Team Miz di far fuori un duro opponente come Daniel Bryan.
Ciò non toglie che il Team del Magnifico, sia ancora nettamente in svantaggio, visto che si trova ora in un 2vs1, situazione comunque di inferiorità...
E mentre i 2 protagonisti eliminati abbandonano la scena, con gli umori opposti: Barrett soddisfatto per aver ancora una volta giocato l’odiato rivale, Bryan irato come non mai per aver perso ancora una volta l’occasione di purgare l’inglese, finendo anzi nuovamente fregato dallo stesso; sul ring Big Johnny ordina a Gregory Helms, rimasto per gran parte del match in disparte sino ad ora, di andare sul ring e farsi valere, riducendo Miz al lumicino delle forze.
Si affrontano ora dunque 2 concorrenti pressoché freschi, al pieno delle forze, visto che praticamente sono rimasti inoperosi sino ad ora...

La battaglia è molto intensa, anche perché ci si gioca molto... Miz pare forse più determinato di Helms e ci da dentro alla grande sin da subito... Afferra Helms e lo lancia alle corde, rimbalzo... lo agguanta: SHOULDER JAWBREAKER! L’ex-ragazzo uragano barcolla e si va ad adagiare sulle corde! Miz, assalto all’arma bianca! RUNNING HOT SHOT! Balza fuori dal ring colpendo il rivale, mentre questo era appoggiato alla terza corda... Helms ancora ciondolante riprende posizione verso il centro del ring tenendosi il volto... Il Magnifico coglie l’attimo, si rigetta velocemente nel ring ed in velocità va sull’ex-ragazzo uragano! REALITY CHECK!! Lo travolge! Prima con uno Knee Lift e poi con una Falling Neckbreaker! C’è il pin! 1... 2... NO! Niente da fare! Solo conto di 2, ma Mizanin è scatenato, non demorde e rialza Helms.
Lo afferra rispedendolo a terra: SNAPMARE & BIG BOOT!! Helms travolto dal calcione basso di Miz... il quale poi va ad infierire pure con una FOOT DDT!! CHIN LOCK a terra ora, prova la via della sottomissione per indebolire il nemico, ma Helms fa buona guardia, resiste e non si arrende... colpi verso il Magnifico a ribellarsi, riesce a liberarsi! Gregory Helms è fuori dalla tenaglia! Tenta di rialzarsi, ma Miz non lo molla, lo tiene... prova un braccio teso a corto raggio il Chick Magnet, ma Helms lo anticipa e lo purga in contropiede, sfruttando anche il fatto di essere trattenuto dal nemico: SLEEPER SLAM!! Ora l’ex-ragazzo uragano ha uno spiraglio aperto verso il riscatto ed inizia a colpire Mizanin con una serie di calcioni... poi: RUNNING KNEE DROP!! Miz si contorce dolorante ed in questo stato tenta di rialzarsi... Ma Helms è più lesto di lui... balzo alle corde per cercar la giusta spinta... rientro verso il centro del ring e: SHINING WIZARD!!! Colpito in pieno il Chick Magnet, che ora viene schienato! 1... 2... NOOOO!! Niente da fare! Solo 2, si prosegue ancora.

Si dispera Helms, che non si perde d’animo però... vuole dimostrare a tutti coloro che lo hanno messo in dubbio il suo vero valore... rialza Miz e lo intrappola ancora: RUSSIAN LEG SWEEP!! L’Awesome One ancora al tappeto... Helms va sull’apron, si prepara al balzo e non appena Miz è di nuovo su... SPRINGBOARD CLOTHESLINE!! Colpito in pieno! Asfaltato The Miz!
Il Leader del Team Miz pare proprio in difficoltà ora, per la gioia di Mr. Laurinaitis che si frega le mani...
Helms attende l’attimo giusto, il momento in cui Miz si ritirerà su forse per l’ultima volta... attende ansimante il momento buono per colpire... scalpita con la gamba, la muove agitandola... forse le sue intenzioni sono chiare, vuole attaccare in calcio... Mizanin... è in piedi... si volta... Helms all’improvviso si avvicina e come predetto esplode un’offesa con le leve inferiori: HURRIKICK!! C’è!! NOOOOO!!
Incredibile!! All’ultimo secondo utile, Miz si abbassa, schivando il SuperKick di Gregory Helms!! L’ex-ragazzo uragano resta spaesato per un istante da ciò e l’Awesome One ne approfitta per prenderlo alle spalle: INVERTED SNAP DDT!!! Azione da manuale del Chick Magnet che mette a terra il nemico... ancora schienamento... ma ancora una volta soltanto conto di 2... Gregory Helms non si arrende... il match continua.
Allora Miz decide di infierire lanciando il rivale all’angolo... si prepara con intensità all’attacco... prende la rincorsa con minuzia e... parte di gran carriera! DISCUS PUNCH!! Sììì!! A segno l’assalto del discobolo! Helms barcolla, qualche passo verso il centro del ring che permette a Mizanin di salire sulla terza corda... DIVING DOUBLE AXE HANDLE!! Centro pieno! Helms crolla al tappeto. Miz a questo punto fa un chiaro cenno, soprattutto nei confronti di Mr. Laurinaitis... vuole chiudere qua il match: si apposta alle spalle di Helms in attesa che questo si tiri su per affondarlo definitivamente... ma... non appena lo va a prendere... incredibile! Helms ha la forza per rigettare la presa! Gomitata! L’ex-ragazzo uragano sfugge alla tenaglia, tenta una reazione... Ma Miz lo manda a vuoto e con grande impeto lo spinge nuovamente all’angolo, questa volta quello diametralmente opposto. Helms è là... appeso come un salame al turnbuckle! Occasione d’oro per un nuovo assalto in rincorsa? O forse meglio di no? A quanto pare vince il sì, perché Mizanin carichissimo, parte nuovamente di gran carriera! Ma questa volta sbaglia! Errore clamoroso, quallo di voler ripetere la stessa manovra a così poco tempo di distanza! E difatti Helms legge bene la situazione, si sposta, mandando il malcapitato Miz ad infrangersi contro i cuscinetti. Ora è proprio l’Awesome One che sta appeso all’angolo mentre questa volta è Helms ad andarlo a prendere... che fa??
L’Incubo di Impulse sale sulla seconda corda passando alle spalle di Mizanin... OMG!! Ora è chiaro! Afferra il Chick Magnet al capo e si lancia giù piroettando nell’aire! TORNADO DDT!!! Che colpo questo di Helms! Un colpo da maestro che potrebbe cambiare le sorti dell’incontro!
Un ex-ragazzo uragano che ora, vedendo Miz dolorante al tappeto, decide di andare all’angolo, di salire sul paletto, per tentare la carta dell’attacco volante... il Chick Magnet piano piano si sta rimettendo in piedi... Helms, in piedi sul paletto, attende ansioso il momento clou... eccolo! È ora! Parte! Si lancia! OVER CASTLE!!
Ma Miz, incredibile!! Intercetta il volo dell’Incubo di Impulse con un calcione! Helms crolla a terra, cadendo in ginocchio! Assist d’oro per Miz che non poteva pretendere di meglio! Il Chick Magnet lo afferra al capo! OMG!! KNEELING DDT!!! Lo affossa! Lo schianta! Lo mette al tappeto! Helms sembra KO!! È fatta! È fatta! Miz lo schiena! Attenzione! Momento delicatissimo!! 1... 2... 3... NOOOOOOOO!!!!! C L A M O R O S O !!!!
Mr. Laurinaitis, quando tutto pareva perduto, si getta nel ring e con un calcione interrompe il pin, andando un po’ a restituire la pariglia all’avversario, facendo lui quel che prima aveva subito. Il pin viene interrotto! Helms viene salvato per il rotto della cuffia! Incredibile davvero tutto ciò! Che match! Il pubblico è attonito, trepidante, anche loro non hanno idea di come il tutto possa concludersi...

The Miz però non si perde d’animo, anche perché Helms pare davvero stanco... dunque basta un altro assalto, uno solo... e sicuramente sarà KO. Big Johnny intanto viene ammonito con un richiamo verbale... al prossimo intervento scorretto rischia anche lui la squalifica, dunque deve stare attento se non vuole perdere il match così...
Il Magnifico si riapposta ancora alle spalle di Helms ed attende che questo si rialzi... la Skull Crushing Finale è nuovamente sulla rampa di lancio. Ma l’ex-ragazzo uragano non da segno di volersi ancora rialzare... e così è lo stresso Miz che lo afferra e lo tira su... lo prende... ma che succede?!? Incredibile! Quella di Helms era una finta, egli non aspettava altro per far abbassare la guardia al rivale e sorprenderlo! Ingenuità del Magnifico! Helms: NIGHTMARE ON HELMS STREET!!! OMG!! Miz viene travolto ed abbattuto al suolo!!
Da non credere! Anche il pubblico resta senza parole!
Nel mentre l’Incubo di Impulse si rialza sorridente, fiero del suo scaltro gioco d’astuzia... ed ora... non pago dell’errore di prima, decide di ritentar ancora la sorte con un assalto dal paletto, vuole esorcizzare di demoni, ma... che succede?!? Chi è?!? È Mr. Laurinaitis! Il Leader del Team Johnny che richiama il suo uomo a non fare altri tentativi azzardati, anzi... chiede all’ex-ragazzo uragano di dare a lui il cambio, perché vuole essere lui a chiudere il match, infliggendo la sconfitta in prima persona al suo rivale diretto per la poltrona di padrone dello show.
Helms a questo punto fa marcia indietro e va da Johnny... TAG! Dentro Mr. Laurinaitis! Big John entra spavaldo e sorridente sul ring... egli si avvicina con camminata paciosa e tronfia a Miz e gli rifila qualche calcione di sberleffo... dopodiché lo afferra per la testa, per i capelli, e lo tira su con la forza... vuole colpirlo forse con la sua ACE CRUSHER, mettendo così un marchio di fabbrica, una propria griffe sulla chiusura dell’incontro.
Miz non ha quasi più le forze, tanto è il tempo che ormai è sul ring a duellare senza risparmiarsi... non riesce a reagire e rimane immobile in preda a Big Johnny.
Mr. Laurinaitis lo guarda sorridendo strafottente... poi lo spinge allontanandolo, forse per metterlo alla distanza giusta per colpire a pieno regime con la sua move!! È così infatti, Miz barcolla, non perfettamente lucido, Big John si prepara all’attacco, il match potrebbe finire qua, ora... ma... che succede?!? Qualcuno è improvvisamente sul ring... ed afferra Mr. Laurinaitis alle spalle, voltandolo... ma è... ma è...
È Gregory Helms!! WTF?!?! Lo stesso Big Johnny fa una faccia come a dire: “Ma che diavolo fai?”
Tuttavia non ha il tempo di proferir parola che viene immediatamente agguantato dall’ex-ragazzo uragano! OMG!! MIC CHECK!! Incredibile! Gregory Helms lo sbatte al tappeto con la repentina mossa che già ha usato altre volte in passato, rubandola dal campionario di Mr. Anderson, a lungo stato suo acerrimo rivale! CLAMOROSO!!!
Mr. Laurinaitis ora è KO!! The Miz lentamente si rialza... anche lui pare sbigottito da tutto questo!! Che gli è preso ad Helms? Perché lo ha fatto? L’Incubo di Impulse che ora sta lì fermo, in piedi, dinnanzi alla carcassa del suo Leader di Team, ridendosela di gusto. Miz è in piedi... osserva Helms ridere... ed inizia pure lui a ridacchiare... non si capisce se tra i 2 c’è intesa, c’è stato un accordo, o meno... quel che è lampante è che Helms ha tradito il suo capo, dando via libera alla vittoria del Magnifico!
Helms e Miz ancora lì, uno dinnanzi all’altro, che continuano a ridere... la risata dei 2 si fa sempre più fragorosa, mentre Helms mostra il pollice alzato a Miz!! Immagine inserita
Chiaro segno di intesa dunque... Miz ride, Helms ride, pollice alzato e Big Johnny a terra KO. Tutto sembra lasciare presagire a ciò, ma... all’improvviso... qualcosa succede... qualcosa cambia nell’atmosfera...
Helms d’un tratto, così all’improvviso... smette di ridere e... rivolta la mano, trasformando il pollice alzato all’indirizzo di Miz, in un pollice verso!! Immagine inserita
Che significa? Che vuol dire?! Lo stesso Miz, vedendo il cambio di espressione dell’ex-ragazzo uragano, resta interdetto... non capisce... la perplessità si impadronisce del suo volto, la paura, il timore, la non comprensione si impadroniscono di lui, il quale inizia a scuotere il capo, come a dire: “Ehi, ehi... oh no... ma che intendi fare!?” Anche il pubblico reagisce restando in silenzio, non capendoci più nulla...
Quando all’improvviso... OMG!! Chi è?!? Qualcuno travolge Miz alle spalle! OH MY GODNESS!! Ma sono... sono I FO!!! WTF?!? I Forever Out al gran completo! RVD e Austin Aries sbucano nel ring all’improvviso e asfaltano il Magnifico, con una doppia accettata in sincronia, spedendolo al tappeto!
Intanto sul ring irrompe anche John Morrison il quale inizia a colpire con una serie di violenti pestoni Mr. Laurinaitis, già disteso a terra! C L A M O R O S O !!! Da non credere! Il pubblico stesso è incredulo e non sa come reagire... c’è chi rimane basito in silenzio e c’è chi deluso inizia a fischiare...
Fatto sta che sul ring ora c’è una mattanza... agli ordini di Helms, che impartisce direttive, i 3 “chiamati fuori” iniziano a colpire con violenti calcioni sia The Miz che Mr. Laurinaitis... indistintamente...
Eh sì! Lo avevano detto i 3 qualche settimana fa... secondo loro nessuno dei 2 meritava questa carica, avevano promesso che si sarebbero fatti sentire... e, anche se la maggior parte degli addetti ai lavori nel backstage non hanno dato peso alle loro parole, così a quanto pare è stato! Essi hanno dato seguito con i fatti alle loro chiacchere. Quel che di certo va a sorprendere di più è l’incredibile volta faccia di Gregory Helms, che dunque si scopre nuovo Leader di questa fazione... e a questo punto viene da chiedersi se questa idea era già in mente sua ancor prima che egli andasse a chiedere l’inserimento nel match 5vs5... oppure se viceversa è una cosa montata in lui dopo, in conseguenza ai continui “test”, se così vogliamo chiamarli, a cui Mr. Johnny lo ha sottoposto, come se non dimostrasse piena fiducia in lui.

Fatto sta che considerazioni varie a parte, lo spettacolo a cui stiamo assistendo ora è di totale massacro... un assalto all’arma bianca che non lascia scampo ai 2 GM... entrambi soccombono senza reazione ai colpi dei 4 malfattori...
Un Gregory Helms che ora va ad agguantare Mr. Laurinaitis sollevandolo... Lo stesso dice di fare a John Morrison, che si occupa di Miz... entrambi sono bloccati, mentre agli altri 2 viene ordinato di recarsi ai paletti opposti... OMG! Le intenzioni paiono evidenti.
Helms, rivolta Big Johnny come un calzino e... VERTEBREAKER!! Lo devasta al tappeto.
Lo stesso fa Morrison con Miz: MOONLIGHT DRIVE!! Una mozza fiatante piroetta che inchioda il Magnifico al suolo.
Ed ora... via all’assalto aereo pare dire Helms ai suoi nuovi alleati! RVD si prepara... Aries si prepara... in piena sincronia i 2 si lanciano in volo e... MAGIA PURA!! FIVE STAR FROG SPLASH su Mr. Laurinaitis! ARIES AIRLINE su The Miz!! Cala il sipario sulla contesa... i 2 GM, i 2 Leader delle 2 fazioni sono definitivamente KO.
Helms prende le braccia dei suoi e le solleva... i 4 si stagliano a centro ring con le braccia alzate, soddisfatti per il loro a dir poco devastante operato. Dopo qualche attimo concesso ai sorrisi e ai compiacimenti, i 4, con Helms davanti a loro, abbandonano il ring e sotto gli incessanti fischi abbandonano la scena.

Con i divenuti ora 4 “Chiamati fuori” che abbandonano la scena ridendosela di gusto e con i 2 malcapitati GM, sfortunati protagonisti, entrambi al tappeto esanimi... WAR volge alla chiusura... anche in questa occasione la disputa tra GM si risolve in un nulla di fatto... dunque continua ad imperversare l’incertezza, il caos, attorno al ruolo di massima autorità dello show... come si andrà avanti ora? Beh, di certo lo scopriremo restando sintonizzati nei prossimi episodi... per quanto riguarda questa sera... è tutto... l’appuntamento è alla prossima!




Spoiler


Modificato da stegabri, 23 marzo 2013 - 12:19


#2
Mark194

Mark194

    Hall Of Famer

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7975 post
  • Iscritto il 11-maggio 10
  • Sesso:Maschio

Awards:

No cioè... IMPRESSIONANTE TUTTO IL LAVORO CHE E' STATO SVOLTO!!! COMPLIMENTI A TUTTI!

Primo titolo da quando sono qui :dramma: Sono felicissimo :yoballo: :dramma:

#3
Feroxgrowl

Feroxgrowl

    Jet Il Supersonico

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8357 post
  • Iscritto il 12-febbraio 12
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Cecina

Awards:

:o

Intanto una pregunta, JMorrison, mi devi 5€.
In seconda cosa, salutate il nuovo capo del Nexu.. Ehm, Forever Out! :asd:


WAR Epico! Compresi tutti gli altri match..

PS: Povero Peep :asd:

EDIT: Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento Momento!
Sono a capo di una squadra di Jobber :dramma:

Spoiler

Modificato da Feroxgrowl, 01 dicembre 2012 - 14:14


#4
darren93

darren93

    Rookie

  • Utente
  • StellettaStellettaStelletta
  • 149 post
  • Iscritto il 04-febbraio 11
  • Sesso:Maschio
il miglior ppv mai letto....fantastico.... il mio match è stato bellissimo...e ricco di colpi di scena...

bellissimo anche il match d'apertura e quello conclusivo...

#5
MegaTrek

MegaTrek

    Pro

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 421 post
  • Iscritto il 23-maggio 12
  • Sesso:Maschio
British Warriors primi ad essere eliminati (PS: Questa faccina non gli piacerà :anglesmile: )

Il team Mexico vince!

Beer Money vincono... inaspettata questa vittoria!

Woah! Vittoria degli Enforcers!

Shawn vince, ciao Taker...

Christian e Trish vincono... ma per una azione illegale di Christian

L'intelligenza tattica si è rivelata fondamentale per la vittoria! Vedi Drew cosa succede a saper solo menare? :yoballo: :yoballo:

Ryback... SEI FUORI! :asd:

Gregory Helms a capo di una stable di Jobber, diventerà anch'egli Jobber? Lo scopriremo nella prossima puntata :P

Ps: La Theme di Theodore Long è stata epica

#6
R.D.27

R.D.27

    Superstar

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2780 post
  • Iscritto il 13-agosto 11
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Piacenza

Awards:

'' C L A M O R O S O ''

Prima di tutto, Helms, cioè Ferox, che tanto sfotteva i Forever Out ne è diventato il capitano! Assurdo, una coincidenza che rende questa scena ancora più divertente e strabiliante! :P

Ora, non ho i PPV sottomano, ma non so più quando la storia tra i GM si possa concludere, quindi l'Hype rimane al massimo!


Bene vs Male creato magnificamente, dettagliatissimo, con una vittoria davvero impensabile, vedendo l'ultimo spezzone di match. Gran passo avanti di HBK, e Sting invece diventa pazzo. Non so se i due proseguiranno il feud, ma c'è tanta gente come appunto HBK dopo tanto tempo dovrebbe ambire al titolo maggiore.

Risiko Match... OLYMPIC SLAM FROM NOWHERE! :rotfl: :rotfl: :rotfl: :loool: :loool: :loool:
Stupendo, troppo bello, mi riesco a vendicare contro Chris, cosa che mi fa molto piacere! Settimana prossima ci sarà da parlare, e questo feud infinito con i Messicani mi piace molto! :rulez:

PPV davvero strabiliante, ricco di sorprese e match sensazionali! Ma sono tutti belli i PPV! :dramma: ogni mese non so quale votare come migliore! :dramma:

#7
Feroxgrowl

Feroxgrowl

    Jet Il Supersonico

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8357 post
  • Iscritto il 12-febbraio 12
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Cecina

Awards:

'' C L A M O R O S O ''

Prima di tutto, Helms, cioè Ferox, che tanto sfotteva i Forever Out ne è diventato il capitano! Assurdo, una coincidenza che rende questa scena ancora più divertente e strabiliante! :P

Già.

Spoiler


#8
TheMotorCityMachineGun

TheMotorCityMachineGun

    Superstar

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1361 post
  • Iscritto il 22-gennaio 12
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Napoli, Italia

Awards:

BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHHA!!

Spoiler


Vorrei fare un appunto sul mixed match, per me viene sottolineato troppo il fatto che Trish rimane con entrambe le cinture, secondo me la Stratus decide di tenere anche il titolo massimo, come la storia della modalità season di SvR 2007. Ah..

Spoiler


#9
Peep

Peep

    Pro affermato

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 831 post
  • Iscritto il 28-marzo 12
  • Sesso:Maschio

Awards:

Commenterò il ppv turn by turn avendo la possibilità di leggerlo tutto d’un fiato.

Ecco si parte con War e c’è l’annuncio del commentatore one night only.. “ sono Pipino e son piccolino” mmm.. mi sembra di ricordare qualcosa… poi con l’holla holla ho capito.. teddy long! E poi giustamente in un ppv come questo su misura per lui effettivamente non poteva mancare, c’è pure l’Undertaikaaaaa xD

Cavolo risico match! Che belle le presentazioni ma concentriamoci sull’incontro. Ste quella è la foglia d’acero non ti acanto. Mason Ryan non lo vedremo più mi sa, l’hanno mandato in coma farmacologico.. e Sheamus dopo di lui.. che beffa per gli inglesi. Sto match devo leggerlo con un foglio bianco in cui appunto le “conquiste” dei partecipanti altrimenti mi scordo xD Kurt Angle is on fire! Elimina il Lord of the Ring! E Edge pure o.O Che furto su Kurt! Come la juve voi siete come come la juve, come la juveeeeeee.. Vittoria meritata dei messicani per quello che hanno dimostrato da un po’ di tempo a questa parte, però a uscirci meglio da questo Risiko match è l’eroe olimpico per me. Non mi dispiace affatto né per Sheamus che spero di vedere in singolo né per Jericho che deve battere Barrett assolutamente (e poi io ti soffierò il titolo!! xD ) Grande match questo scritto da ste.

Promo dei F.O. che mi piaciucchia.. RVD sembra erigersi a leader, visto che in pratica il discorso lo fa lui.

Questo match poteva avere buon potenziale perché la sfida tra stili di vita era figa peccato che gli handler abbiamo mandato in rovina la faida, solo Lefù l’ha tenuta su, un plauso a lui.. e poi i Beer Money sono notoriamente fighi. Per essere un feud venuto su senza tanto hype, il match che n’è venuto fuori mi è piaciuto moltissimo, un incontro dei Beer Money è sempre un piacere. Bravo al writer, dopo leggo nei credits xD

Promo di Michals nei suoi standard

Match che ho scritto io, quindi vabbè.. neanche io mi aspettavo la sconfitta dei F.O. sinceramente.

Promo, quindi niente da dire xD

Altro match mio, tutto in fila è stato messo. Ci ho messo un po’ di tempo a farlo, spero piaccia xD

Questo promo di Cody avevo avuto già modo di apprezzarlo tra i segmenti dell’area promo, mi piace, bravo.

Ohoh i tre ragazzoni che si chiamano fuori hanno trovato un manager.. non so se è uno interno o esterno però mmm

Bene: Mixed Tag Team. NOOOOOOOOOOOOOOO! NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! NOOOOOOOOOOOO! Ma dai cosi no, come si può perdere?! Sono due settimane che lotto contro un handler fantasma -.- Voglio il rimborso del biglietto e la moviola in campo, dannato Blatter -.- E’ un comblotto!

Katie lea cacciata in malo modo xD

Beh match questo, molto atteso da me, il feud mi ha preso e secondo me la vittoria di Sandow ci sta.

Daiii Briatore che caccia Ryback xD poveretto!

Mainn Event grandioso.. e chi l’avrebbe pensato che Helms sarebbe arrivato così in fondo, che sorpresa! Cheeeeeeeeeee? Giusto Helms ci voleva come capo di quella banda AHAHAHAHAH Foooooooour men band babyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyy! Sarà contento Ferox xD

Ottimo ppv! Ovviamente non mi è piaciuto perché non ho vinto e ste mi rimborserà il tempo passato a scrivere i match e mi pagherà un caffè xD No dai davvero, ppv che si mantiene sugli standard dei precedenti, come sempre standard alto.

Spoiler

Modificato da Peep, 01 dicembre 2012 - 16:17


#10
BreakTheWalls

BreakTheWalls

    Rookie

  • Utente
  • StellettaStellettaStelletta
  • 56 post
  • Iscritto il 22-ottobre 12
Grand bel PPV!!

Sandow...ehm ehm...SOLO RUBARE SAI SOLO RUBARE!! SOLOO RUBAREEEEE SAI SOLO RUBAREEEE!! (e sto cantando allegramente!) :asd:

#11
MegaTrek

MegaTrek

    Pro

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 421 post
  • Iscritto il 23-maggio 12
  • Sesso:Maschio

Grand bel PPV!!

Sandow...ehm ehm...SOLO RUBARE SAI SOLO RUBARE!! SOLOO RUBAREEEEE SAI SOLO RUBAREEEE!! (e sto cantando allegramente!) :asd:


Si chiama TATTICA :rotfl:

#12
JMorrison94

JMorrison94

    Superstar

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2966 post
  • Iscritto il 30-luglio 11
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Trani

Awards:

FEROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOX, I'M A FEROX GUY.
Comunque ho perso la scommessa.
Ero convinto di vincere il match e invece abbiamo perso, ma ci siamo rifatti alla grande nel Main Event *__*
Quindi ora anche se continuate a insultarci dicendoci che siamo dei jobber, beh è meglio che cambiate idea.

#13
Brusteve

Brusteve

    Superstar

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1611 post
  • Iscritto il 16-ottobre 11
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:trento(Italia)

Awards:

Ed è il momento di War.

Commento pre-ppv: grande, anzi ottima, anzi perfetta costruzione per questo ppv, uno dei ppv che aveva più aspettative sino ad' ora. Su tutti, spiccano il risiko match, con una rivalità che ha le sue origini veramente molto tempo fa, non ricordo nemmeno precisamente quanto; il main event, ovviamente, con una rivalità tra i GM che sembrava già avere la sua conclusione ad Hacking Tricks, ma così non è stato; Sting, HBK e Undertaker: anche questo match con una lunghissima storia alle spalle (prima Sting vs Taker, poi Taker vs HBK... ).
Voto alla costruzione del ppv: 10+.

Ma partiamo con il commento di WAR vero e proprio.

Si parte, e il commentatore ospite è Pipino, che si presenta con un rap favoloso. :rotfl:

Il pubblico, grazie a Teddy, è dunque caldo, e si parte subito fortissimo. RISIKO MATCH.
Quale sarà la fazione dominante?
Un match veramente epico, questa volta Ste ha fatto meglio del solito, si è superato. Emozianante, incerto fino all' ultimo, e un finale che lascia spazio ad un proseguo del feud!!! Dunque, abbiamo una nazione vincitrice, ma NON una nazione dominante.
Il match della serata, supera anche il Main Event.
VOTO:10

Secondo match in programma, la WAR degli stili di vita.
Rivalità molto accesa, e match che mi ha sorpreso.
L' incontro in sè è stato buono, ma non mi sarei mai aspettato la vittoria dei Beer and Money.
VOTO: 7 1/2

Ed è il momento dei Forever Out. Match poco interessante, con vittoria a sorpresa degli Enforcer.
Il match è stato bello, ma il feud, personalmente, non mi ha catturato come gli altri.
VOTO: 7

Undertaker vs HBK
Bellissimo match, complimentoni a Peep. Mi piace sempre leggere i match di Peep, ci inserisce sempre qualche interessante paragone. :asd:
Finale tutt altro che conclusivo, la questione potrebbe essere chiusa... oppure no?
VOTO: 9-

Mixed Tag Team, winners take all.
Veramente bel match, con una Trish in formissima, mentre Christian è stato codardo e picchia- donne.
Prestazioni divergenti dei due... Trish potrebbe volere tutto il merito? Stay tuned!
VOTO:8

Drew vs Damien.
Anche quì una sorta di guerra tra modi di pensiero.
Muscoli o cervello? Alla fine prevale il cervello, come è giusto che sia.
VOTO: 8

E dunque è il momento del Main Event... chi sarà il nuovo GM di Impulse?
Match combattutissimo, con le squadre che, come da pronostico, litigano e causano le reciproche eliminazioni.
Ziggler e Barrett tradiscono da una parte, Gregory dall' altra.
E in conclusione, i FO si intrommettono, e non permettono neanche questa volta ad Impulse di avere un GM.
VOTO:10-

Quella che doveva essere la serata delle risposte, dei punti esclamativi, alla fine non ha portato soluzioni.
Qual'è la Nazione più forte? Cosa farà ora Taker, di nuovo libero? E soprattutto, chi sarà il prossimo GM di Impulse?

#14
stegabri

stegabri

    Re dei Cecchini

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17410 post
  • Iscritto il 10-gennaio 10
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Novafeltria [RN]

Awards:

Bene: Mixed Tag Team. NOOOOOOOOOOOOOOO! NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! NOOOOOOOOOOOO! Ma dai cosi no, come si può perdere?! Sono due settimane che lotto contro un handler fantasma -.- Voglio il rimborso del biglietto e la moviola in campo, dannato Blatter -.- E’ un comblotto!


Guarda ti dico la verità, questo è stato il risultato per il quale son stato + incerto perchè ovviamente questo risultato qua lo avevo già pianificato + di 1/2 mesi fa... Tuttavia l'assenza ultima di Christian mi aveva messo dubbi sul fatto di mantenere fede al mio piano o cambiarlo...

Alla fine ho preferito tener fede al mio piano per 2 motivi:

uno, perché il Mixed Tag Team Match lo avevo creato apposta per far in modo che Christian attaccasse una donna (creando ancor + ostilità verso di lui) decidendo di fatto il match. Dunque se avessi tolto questa scena, avrei tolto il motivo principe per il quale ho scelto di fare questo match...

due, perché rimettendo il titolo nelle tue mani avrei dovuto poi dare una rivincita 1vs1 all'ex campione, compromettendo un po' i miei futuri piani...

Dunque per non crear troppo scompiglio ho preferito lasciar tutto così... anche perchè è vero, non sei uscito con la corona alla vita... ma come "status" del PG, ne esci sicuramente + forte di Christian, visto che lui per batterti è dovuto ricorrere ad una bieca scorrettezza. :up:





Cmq per quanto riguarda Christian poi, è chiaro che se la sua assenza continua, il PG verrà fermato come vengono fermati tutti quelli che spariscono dalla partecipazione.
Per quanto riguarda Trish invece... se qualcuno è interessato, se vuole se la può prenotare per prendersela a fianco del PG maschile principale (face o heel che sia). Di queste ne terrò conto qualora DeadMan non torni a breve ad essere presente. :ahsisi:

#15
Peep

Peep

    Pro affermato

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 831 post
  • Iscritto il 28-marzo 12
  • Sesso:Maschio

Awards:

Si ma non è un problema, ho avuto modo di vedere che facciamo tutti parte di un grande piano astrale orchestrato da te, quindi il punto non è quello.. il vero punto è: ma me lo pagherai mai questo caffè?! :look:

#16
stegabri

stegabri

    Re dei Cecchini

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17410 post
  • Iscritto il 10-gennaio 10
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Novafeltria [RN]

Awards:

Si ma non è un problema, ho avuto modo di vedere che facciamo tutti parte di un grande piano astrale orchestrato da te, quindi il punto non è quello.. il vero punto è: ma me lo pagherai mai questo caffè?! :look:

Ah dì... via Web è un po' fatica... XD
Sarebbe un caffè virtuale... :loool:

#17
Fantomius

Fantomius

    Best for business

  • WR Board of Directors
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5899 post
  • Iscritto il 16-febbraio 11
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Borgonuovo (RI)

Awards:

Teddy Long come ospite speciale. Allora ci avevo visto giusto... :ahsisi:
Veramente bello e adrenalinico il Risiko match; al secondo posto come match della serata, secondo me. Angle grande mattatore del ring! Complimenti ai nuovi campioni, però! :ave: Se lo meritano.
Il match tra i BM e la SES spero vi sia piaciuto.
E i FO perdono... Va be', ora con Helms come loro capo vinceranno qualcosa. Forse. :asd: :P
Mamma mia che match Taker vs HBK!!! :O_O: Complimenti, complimenti e ancora complimenti a Peep! Non è un semplice match, è un capolavoro! Un match psicologico e carico di emozioni e significato, con un finale a dir poco epico. Match della serata, secondo me. Ancora complimenti!
Leggendo il pezzo con i FO nel backstage, ero indeciso tra Punk e Helms come possibile interlocutore misterioso.
Niente male il mixed tag team match. Anche se devo ammettere che mi ha preso meno di altri match...
Non male anche Sandow vs McIntyre. La rivalità va avanti, comunque.
Ryback cacciato dalla SES! :yoballo: Bel promo, tra l'altro.
Fico il main event. Bel finale a sorpresa con Helms traditore e ora capo di una stable. Barrett è riuscito a farla franca anche stavolta... Ma tanto prima o poi, dovesse essere anche l'ultima cosa che fa nella sua vita, Bryan riuscirà a sottometterti, puoi starne certo! :angry:

#18
Feroxgrowl

Feroxgrowl

    Jet Il Supersonico

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8357 post
  • Iscritto il 12-febbraio 12
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Cecina

Awards:

I miei FO vinceranni se non ci sarai te a scrivere i match! :asd:

#19
Fantomius

Fantomius

    Best for business

  • WR Board of Directors
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5899 post
  • Iscritto il 16-febbraio 11
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Borgonuovo (RI)

Awards:

I miei FO vinceranni se non ci sarai te a scrivere i match! :asd:


Allora mi propongo a Ste come writer personale di Helms... :asd:

#20
Feroxgrowl

Feroxgrowl

    Jet Il Supersonico

  • Utente
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8357 post
  • Iscritto il 12-febbraio 12
  • Sesso:Maschio
  • Provenienza:Cecina

Awards:

I miei FO vinceranni se non ci sarai te a scrivere i match! :asd:

Allora mi propongo a Ste come writer personale di Helms... :asd:

Avrò la mia vendetta, in questa vita o nell'altra! :asd:




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi