• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home
WrestlingRevolution.it

WWE INSIDER #4

Ciao a tutti e benvenuti al WWE Insider.

Judgment Day ha portato qualche sopresa e qualche delusione. Un ppv sufficiente, che non ha visto cambi di titolo e non ha sconvolto la situazione della WWE, cosa che invece è successa il giorno dopo, a RAW.

In primis, William Regal è stato sospeso per 60 giorni a causa della seconda infrazione del fantomatico Wellness Program, e mandato fuori dalla scena dopo aver perso contro un sempre più tifato Mr. Kennedy, in un Loser Gets Fired Match, sancito da Vince McMahon in persona, stanco dei bassi risultati mediocri dello show con Regal al timone. Un peccato, poiché il personaggio del King Of The Ring aveva iniziato a dare i suoi frutti, nonostante i bassissimi ratings (che sono calati ancora di più questa settimana). Ormai è chiaro: il wrestling sta decadendo. La WWE in questo inizio di 2008 non ha ancora fornito un ppv mediocre o insufficiente, cosa successa negli altri anni, e ha comunque messo in piedi puntate settimanali tutto sommato interessanti (per quanto riguarda RAW). Ciò nonostante, i ratings scendono sempre di più, sia per la WWE, sia per la TNA. Resta comunque da capire il perché William Regal fa ancora uso di steroidi se deve combattere solo una volta ogni tanto. Mah. Comunque, Vince McMahon si è già mosso per trovare il sostituto dell’inglese: Ted DiBiase e Theodore Long sembrano essere i principali candidati. Personalmente, andrei con il primo al 100%, sia per simpatia personale, sia perché Teddy Long non posso davvero più vederlo, è semplicemente patetico.

A proposito di wrestler sospesi… ma Jeff Hardy? Ok che è over, ma secondo me la WWE, strapushandolo nonostante i suoi crimini, rischia di incentivare l’uso di steroidi. Jeff, dal suo ritorno, ha battuto Umaga e MVP, due degli heel più importanti della federazione. E, molto probabilmente, il Samoan Bulldozer sarà sconfitto dal fratello di Matt anche a One Night Stand, quando i due si incontreranno in un Falls Count Anywhere Match, dopo il No Contest di questa settimana. Alla fine l’unico fesso che ha perso il treno a causa della sospensione è stato Mr. Kennedy. Mah…

Uh, ho trascurato il WWE Title finore. Non l’ho fatto apposta, ma devo ammettere che la soluzione sta diventando un po’ monotonea. Il feud Triple H vs. Randy Orton è ormai vecchio, superato. Orton come campione aveva iniziato a funzionare a Wrestlemania. Lì, dopo sei mesi di regno aveva iniziato ad acquisire un pochino di credibilità. E che fanno? Gli fanno perdere il titolo il mese dopo, naturalmente. La cosa più divertente è che il Legend Killer sifderà nuovamente Trips a One Night Stand, ancora una volta in un Last Man Standing Match. Si vede che The Game si è seriamente pentito di quel job concesso a No Mercy e vuole rifarsi con gli interessi. Mah.

Orton, come detto, se la vedra con Triple H, mentre JBL affronterà John Cena. Layfield, combattendo e vincendo un tag team match con Orton contro The Game e, appunto, Cena si è aggiudicato la possibilità di avere un rematch con il bostoniano, scegliendone anche la stipulazione: un First Blood Match. Personalmente, sono d’accordo con questa scelta, poiché il match di Judgment Day si è rivelato più che sufficiente e quindi i due, con la giusta stipulazione, possono fare ancora meglio. Non a caso, l’I Quit Match di Judgment Day 2005 tra i due è probabilmente il miglior incontro mai disputato da JBL nella sua carriera. Ah, un’altra cosa: avete sentito che ovazione per Cena? Si vede che al fan medio piace così: deve prenderle per 15 minuti e poi vincere gli incontri all’improvviso. Contenti voi…

Sempre a RAW, Batista ha sconfitto Jericho e, in virtù di questa vittoria, affronterà Shawn Michaels a One Night Stand in uno Stretcher Match. Continua, quindi, il feud tra HBK e The Animal, anche se ha destato grande sorpresa la mancata interferenza di quest’ultimo a Judgment Day. Sono contrario al proseguimento di questa storyline, poiché Jericho avrebbe reso molto di più rispetto a Batista, sia sul piano dell’entertainment, sia sul piano delle prestazioni sul ring. Certo, però, che vedere Batista battere Jericho pulito per la gioia dei fans è proprio l’anti wrestling…

Ennesimo screzio tra Santino Marella e Ronie The Piper. Santino, che ha ormai abbandonato Carlito, è divertentissimo, non ci sono dubbi. Ma io lo voglio vedere impegnato in un match serio e questo non mi sembra sia nei piani della WWE, anzi. Si parla, infatti, di un possibile match tra il Milan Miracle e Cousin Sal. Andiamo… Un incontro con Hot Rod sarebbe molto meglio, poiché una vittoria potrebbe far capire ai fans che Santino è un discreto wreslter.

Anche per quanto riguarda la categoria femminile la situazione è caotica. Se da una parte Melina sembra pronta a un turn face a causa dei suoi screzi con Beth Phoenix, dall’altra Mickie James ha avuto una discussione con Katie Lea, una sempre più brava nel suo controverso ruolo. Un bel Fatal Four per il ppv non sarebbe male, anche perché sono tutte lottatrici professioniste e non modelle messe su un ring a caso.

E spostiamoci allo show del venerdì sera, Smackdown!, apertosi con un annuncio della sempre più odiata Vickie Guerrero. La General Manager, che ha comunque tutto il mio appoggio dopo aver licenziato finalmente Teddy Long, ha sancito un TLC Match fra Edge e The Undertaker da svolgersi a One Night Stand, ovviamente per il World Heavyweight Title, che il becchino non ha conquistato a Judgment Day, avendo battuto Edge solamente per conteggio fuori ring. L’incontro si preannuncia emozionante, ma la solita clausola idiota rischia di rovinarci il tutto: infatti, se The Undertaker dovesse perdere sarebbe licenziato dalla WWE. Partiamo dal presupposto che è impossibile che ciò avvenga e, aggiungendo il fatto che il Deadman difficilmente sarà spostato a RAW, roster già competitivo di se, al contrario di Smackdown!, non resta che una sola opzione: Undertaker vincerà con ogni probabilità il match di One Night Stand. Ma c’era bisogno di questa clausola per mandare avanti il feud? Per la cronace, Undertaker ha sconfitto Chavo Guerrero nel main event di Smackdown!. Il messicano si è scusato con Vickie per aver abbandonato “La Familia” la scorsa settimana, e la General Manager ha accettato le sue scuse, mettendolo però uno contro uno contro il Deadman. Possibile, a questo punto, che Chavo turni face, anche perché Edge e gli Edgeheads si sono fatti ingenuamente bandire da bordo ring durante l’incontro.

Batista, sconfiggendo MVP, si lancia sempre di più verso il match contro Shawn Michaels di One Night Stand, come detto sopra. Porter, dal canto suo, non ha avuto il push pronosticato una volta perso l’US Title, ma nemmeno una rivincita alla cintura portata per quasi un anno, poiché Matt Hardy sembra lanciato verso altri lidi. Tutto questo non ha minimamente senso per me. Speriamo che, almeno, la quasi scontata vittoria di Undertaker nel TCL Match possa portare MVP a sfidare il Deadman…

Detto di Finlay, anche lui bloccato nel midcarding e senza sbocchi interessanti, di Kozlov, che prima o poi ammazzerà qualcuno sul ring, e del feud Maryse – Cherry che non mi interesserebbe nemmeno se mi pagassero, penso di aver finito anche per questa settimana.

Ci vediamo la settimana prossima, l’ultima prima di One Night Stand, ppv che, nonostante tutto, sembra abbastanza interessante…

 

Prossimi PPV & Eventi Speciali

Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 82
Domenica 30 Dicembre 2018

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top