• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Eventi Voti Pay Per View WWE PPV Coverage PPV COVERAGE - WWE ROYAL RUMBLE 2015
WrestlingRevolution.it

PPV COVERAGE - WWE ROYAL RUMBLE 2015

- [PPV KICKOFF] Tag Team Match
The New Day (Big E & Kofi Kingston) vs. Cesaro & Tyson Kidd With Adam Rose
 
Antonio: Match cambiato in corso d’opera: da un 3 vs. 3 ad un semplice Tag Team Match, probabilmente per un piccolo infortunio sofferto da Xavier Woods. Francamente il team fra Kidd e Cesaro mi piace moltissimo e spero che non venga accantonato dalla WWE. Mi aspettavo una vittoria del New Day, proprio perché la WWE sta provando a lanciare questa stable, e mai come questa volta sono stato contento di sbagliarmi… se il prossimo feud per i titoli di coppia sarà Usos vs. Kidd e Cesaro, davvero non potremmo andare meglio. Per quanto riguarda l’incontro il match è stato godibile, con alcune buone manovre. Prevedibile l’interferenza dei membri a bordo ring, Woods e Rose, ma alla fine l’intromissione decisiva è stata quella di Cesaro, che ha premesso a Kidd di chiudere il match e vincere.
Voto: 6.5
 
Fil: Match che non aveva nessuna attrattiva se non quella di dare un push ai New Day... Che invece non c'è stato, per fortuna! Tanto per cominciare una buona notizia è stata quella di vedere esclusi dal match Xavier Woods e Adam Rose, ma la notizia più bella è la vittoria del Team di Kidd e Cesaro, che si spera avranno una chance titolata nel breve futuro; sono proprio curioso di vedere che fine faranno gli amici di Bluetista, magari potrebbero metterli insieme agli Ascension per fare una bella Stable di pipponi.
Voto: 6
 
Filippo Talashnikov: E... subito viene cambiato il kickoff dell'evento, da match a 6 ad un classico match di coppia. Perchè? Boh... ma va benissimo così, pur di non vedere Adam Rose. Ah, accompagna comunque Cesaro e Kidd? Almeno non lo vedo lottare.
Comunque il match, sono sincero, mi è piaciuto, ed anche tanto, near fall su near fall, ogni momento credevo che stesse per finire, ed invece continuava. Buoni spot sia da una parte che dall'altra, adoro lo swing con seguente drop kick di Kidd, è una mossa rischiosa ma comunque di un certo impatto, almeno per me. Un plauso va anche al pubblico di Philadelphia che, come è giusto che sia, tifa Cesaro acclamandolo in continuazione. Quand'è che vedremo questo povero 'ragazzo' in posti decisamente migliori? Mai credo, anche perchè le sue mic skill non sono proprio eccelse.
Sorpresone finale, vincono Cesaro e Kidd, grazie WWE per questa bella sorpresa.
Voto: 7
 
 
- Paige & Natalya vs. The Bella Twins
 
Antonio: La categoria femminile proprio non riesce a conquistare la mia attenzione. Eppure sul ring c’erano Natalya e Paige, quasi il meglio di tutta la categoria Divas WWE. Il match non è stato neanche malissimo, c’è stata anche qualche buona manovra combinata da parte di entrambe le coppie, però quello che non mi quadra è il risultato. Non capisco perché la vittoria sia andata alle Bella, l’unica spiegazione è che volessero allungare il feud di qualche settimana, però avrebbe avuto più senso una vittoria del team face, con la Divas che effettuava lo schienamento lanciata poi nella corsa verso il titolo nelle settimane successive.
Voto: 5
 
Fil: Che tristezza vedere il titolo femminile non difeso in uno dei più importanti PPV dell'anno, che tristezza vedere Paige e Natalya, due delle migliori Divas della federazione, perdere contro le Bellas... E che tristezza le Bellas... Do quasi la sufficienza solo perché Paige è il mio secondo amore!
Voto: 5,5
 
Filippo Talashnikov: Match skippabile, zero pathos zero utilità, se non per il fatto che hanno letteralmente affossato Natalya. Non capisco perchè Paige abbia lottato per così poco tempo, forse era proprio scritto nel copione che non doveva entrare nella contesa visto che quando si sono date il tag Paige è rimasta all'angolo come se niente fosse facendo finta di nulla.
Sarebbe stata una buona occasione per rafforzare lo status del duo Paige-Natalya in vista di un match titolato contro Nikki Bella, ma così non è stato.
Voto: 4.5
 
 
- The New Age Outlaws (Road Dogg & Billy Gunn) vs. The Ascension (Konnor & Viktor)
 
Antonio: Esito del match prevedibilissimo. Onestamente pensavo che gli Ascension avessero vita ancora più facile. Pensavo che avrebbero annichilito i NAO, demolendoli senza sosta. Invece hanno comunque vinto, ma se la sono dovuta sudare un po’ più del previsto. Una vittoria che avrebbe dovuto restituirgli credibilità, forse un po’ ci è riuscita, anche se io credo che il problema principale sia stato quello di inserirli troppo presto nel Main Roster, non perché non lo meritassero, ma solo perché l’attuale categoria di coppia è abbastanza piena.
Voto: 5
 
Fil: Forse la WWE credeva che, con una vittoria sui mitici New Age Outlaws, i cugini di secondo grado di Kratos avrebbero recuperato un po' di credibilità... Beh, non è andata decisamente così, gli appesantiti cloni dei Legion of Doom hanno si vinto ma non hanno convinto, almeno non me, ma credo che sia così per tutto il WWE Universe; come ho già detto in passato, ricacciateli a NXT, anzi cacciateli e basta.
Voto: 5

Filippo Talashnikov: Dunque, gli Ascension peggio di così non potevano partire, è un team praticamente bello che morto, anzi morto ancor prima che nascesse. A Raw hanno preso una batosta assurda venendo umiliati da dei vecchi, leggende del wrestling ok, ma con tutto il rispetto sono comunque ormai vecchi pensionati.
Vittoria più che ovvia di Viktor e Konnor, ma il come è arrivata non mi entusiasma. Doveva essere uno squash match, in cui dopo pochi secondi gli Ascension dovevano aver già bello che sconfitto i New Age Outlaws; ed invece ci troviamo un match durato qualche minuto in cui la maggior parte del tempo hanno dominato proprio gli ex DX? Ma stiamo scherzando? Gli Ascension hanno subito per tutto il tempo e poi si sono limitati a fare la loro finisher. Ma che credibilità possono avere questi due se ottengono una non-vittoria contro un team composto da due cinquantenni?
Voto: 5

 

- WWE TAG TEAM CHAMPIONSHIP
The Usos © vs. The Miz & Damien Mizdow
 
Antonio: Match buono. Giusto lasciare i titoli agli Usos, anche in previsione dello split tra MIz e Mizdow. Già durante il match si sono visti i primi segnali di rottura tra i due, con Miz che ha rifiutato di dare il cambio a Mizdow. Ottima anche la gestione di Mizdow che è stato quello che ha portato il suo team più vicino alla vittoria. Devo ammettere che c’è stato qualche momento in cui credevo che gli Usos perdessero i titoli. Ottime invece le manovre in tuffo fuori dal ring di ambo i fratelli Uso. Continuo a dire che sono il miglior team attualmente in WWE.
Voto: 6.5
 
Fil: Match dal risultato piuttosto scontato, sia perché gli Usos devono mantenere i titoli per jobbare a qualcun'altro (sperando in Cesaro e Kidd) sia perché il match è stato creato più che altro per incentrarsi sul futuro split tra The Miz e Damien Mizdow; tutto sommato è stato un match godibile e ha avuto momenti in cui mi è quasi sembrato che l'Awesome One e il suo Stunt Double potessero riconquistare gli allori, ottimi come sempre gli Usos che dimostrano ancora una volta di essere, momentaneamente, i migliori della divisione tag team.
Voto: 6.5
 
Filippo Talashnikov: Non mi aspettavo molto da questo match, ed infatti non è stato nulla di ecclatante. La contesa si è concentrata sui pop a Mizdow e sulle reazioni del pubblico rivolte ad esso. Quello che mi chiedo è, adesso è over con il pubblico per via della sua gimmick da 'stuntman', ma una volta che il duo Miz sarà splittato? Cosa farà? Di sicuro non potrà continuare ad imitare gli altri.
Degna di nota la prestazione di Jey Uso che riesce a resistere ad addirittura due skull crushing finale.
Voto: 6
 
 
- WWE WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP - Triple Threat Match
Brock Lesnar © vs. John Cena vs. Seth Rollins
 
Antonio: WOW che match! Spettacolo: magnifica l’aria che si respirava, unica l’interpretazione delle Superstar, eccezionale la gestione dell’incontro in ogni sua fase. Match della serata a mani bassissime e buon candidato a match dell’anno. Quasi tutto perfetto. Brock l’indistruttibile che regala Suplex a tutti (anche alla J&J security), Seth e Cena si alleano, molto brevemente per abbatterlo; Brock resiste all’impossibile: tre Attitude Adjustment e una curb stomp. Allora si passa alle maniere forti: Lesnar prima contro la balaustra (abbattendola) e poi schiacciato da Rollins sul tavolo dei commentatori ispanici. Li ho realmente pensato che il titolo passasse di mano. Entrano gli infermieri e tutti abbiamo pensato che Brock Lesnar non sarebbe più stato in grado di partecipare all’incontro. Ho tremato quando sia Cena che Rollins sono andati vicino alla vittoria: sono stati molto convincenti. Poi Brock è risorto e si è conquistato la vittoria schienando Rollis. Tutto giusto, tutto quasi perfetto, ottima l’idea anche di far schienare Rollins, in tal modo si è trovato dopo il match steso al suolo senza possibilità di incassare la valigetta del MITB. Unico piccolo neo: la mancata interferenza dell’Authority per aiutare Rollins, un piccolo tentativo potevano farlo. Comunque non ci si poteva aspettare di meglio da questo match. La figura di Lesnar è uscita ancora più solida ed indistruttibile: la Bestia è diventata invincibile… o quasi!
Voto: 9
 
Fil: Abbiamo un candidato a match dell'anno già subito al primo PPV del 2015, e non solo, è anche il match che ha salvato l'intero evento! Spettacolare, intenso, ottimamente raccontato in ogni singolo momento... Lesnar nella veste dell'indistruttibile, ha resistito praticamente a tutto, AA multiple, Curb Stomp, botta assurda contro la barricata e Diving Elbow di Rollins sul tavolo dei commentatori; nonostante tutto però stoicamente The Beast ha continuato a lottare e a rialzarsi facendo capire a tutti perché porta il soprannome di The Conqueror, questa sua prestazione ha ripagato in parte la sua prolungata assenza e il suo regno di campione fantasma! Ma per chi vi sta scrivendo in questo momento il vero mattatore della serata è stato Rollins, colui che si autoproclama il futuro della WWE ha fatto seguire le parole ai veri e propri fatti, andando faccia a faccia con due icone del business senza per nulla sfigurare, anzi in alcuni casi facendole sfigurare! Mr. Money in the Bank sta facendo passi da gigante e mi sta sempre più piacendo, merita di arrivare in alto e merita di arrivarci presto, quella valigetta è ancora un'arma valida per potersi consacrare definitivamente! Cena ha fatto il suo dovere, è comunque servito anche lui a rendere il match quel capolavoro che è stato... Sia chiaro, il mio voto è quello che è perché questa contesa ha salvato un intero PPV e mi ha emozionato come pochi match hanno saputo fare.
Voto: 10
 
Filippo Talashnikov: Porca miseria, cosa non è stato questo match. Sapevo che sarebbe stato un buon incontro, ma non avrei immaginato un tale livello, o delle emozioni simili che ho provato ogni volta che c'era uno schienamento in atto.
La prima parte ha visto un netto dominio della bestia, prima mossa subito german suplex ai danni di Cena e poi... ancora german suplex, sembrava un videogioco. Ma era tutto perfetto, bellissimo il double german suplex sulla J&J Security.
Si è passati poi ad una fase più equilibrata, in cui Cena e Rollins hanno capito che dovevano allearsi per fronteggiare la Bestia e li l'incredibile, AA di Cena e Lesnar che si libera dopo un conto di 1 come se non avesse subito nulla.
Poi tre AA, un Curb Stomp e Lesnar ne ha ancora riuscendo ad uscire dallo schienamento.
Sembrava peggio di Undertaker a WrestleMania, sembrava veramente imbattibile, l'unico modo di vincere la contesa era metterlo ko e schienare l'altro avversario, e così Cena e Rollins hanno pensato di fare.
Bellissimo il flying elbow smash di Rollins, peccato sia arrivato leggermente corto non riuscendo a colpire benissimo Lesnar ma comunque riuscendo nell'intento.
Anche Cena e Rollins poi hanno dato spettacolo in due, con una splendida double AA di Cena sulla J&J Security, ed un'altrettanto fantastica Conscrew 450 Splash di Rollins che ricorda tanto i tempi in cui lottava nella ROH.
Devo essere onesto però, l'infortunio di Lesnar non me lo bevevo, sapevo che prima o poi avrebbe trovato la forza di tornare sul ring, e così è stato, seppur con qualche difficoltà. Rollins è quasi riuscito a schienare Lesnar, gli mancava giusto l'ultimo Curb Stomp, ma Lesnar è la bestia, ed ha mantenuto la cintura in una contesa mozzaffiatante.
Un incontro epico, fantastico, amazing, awesome, candidato a Match dell'anno.
Sfiora veramente la perfezione, peccato per la 450 splash di Rollins in cui ha preso male le misure e non ha colpito perfettamente Cena, non riuscendo a rendere perfettamente il pathos della manovra, ma al di là di quello è andato tutto alla perfezione, e dimostra come Rollins possa essere il futuro della compagnia.
Voto: 9.5

 
- 30-men Royal Rumble Match
 
Antonio: Un proverbio delle mie parti dice: errare è umano, perseverare è diabolico! Stasera abbiamo avuto la prova che la dirigenza WWE è diabolica. L’anno scorso hanno rovinato la Royal Rumble, ed il ritorno di Batista (aspettato da molti), facendogli vincere la Rumble e non dandola a Daniel Bryan. Tutto questo ha portato a spiacevoli conseguenze, facendo riversare l’odio dei fans su Batista e costringendo poi la WWE a metterci una pezza, inserendo in un’altra maniera Bryan nel main event di Wrestlemania. Tutti ci siamo detti: avranno capito l’errore, quest’anno non ricapiterà…. Speranza vana! La WWE, in barba a tutto e tutti ha deciso di far trionfare comunque Roman Reigns, incappando nello stesso errore dell’anno precedente. Dei sentori c’erano stati: Reigns che durante RAW butta fuori dal ring Big Show, il fatto che nessuno delle legende lo avesse nominato come vincitore, ma poi la WWE ha deciso di calare il jolly durante la rumble: ha fatto eliminare Daniel Bryan molto presto per evitare che lui e Reigns fossero contemporaneamente sul ring, in modo da non perdere il supporto dei fans. Mai errore fu più fatale: all’eliminazione di Bryan il pubblico è insorto, ormai era chiaro vincesse Reigns. Comunque da criticare aspramente è stata la gestione complessiva del match: l’ingresso 1 e 2 completamente casuali, senza logica, carino il siparietto tra Miz e Mizdow ma potevano fare molto di più, soprattutto non eliminare Mizdow così presto. C’è stata un accenno di rottura tra Goldust e Stardust ma poi tutto è sparito nell’ombra. Stufi ormai dell’ennesimo salvataggio in extremis di Kingston, basta, davvero. Pessima anche la gestione di Ambrose, Zigggler e Cesaro, gli unici tifati dal pubblico, lasciati completamente nell’ombra. Non ho capito nemmeno perché i mattatori della rumble sono stati Big Show e Kane, invece di premiare qualche nuova leva. Inguardabile il tentativo della WWE di salvare il salvabile con l’ingresso di The Rock, anzi paradossalmente ad un certo punto il pubblico ha iniziato a tifare per Rusev. Sono rimasto molto scontento di questa Rumble, aveva un grandissimo potenziale ed invece è stata buttata nell’immondizia.
Voto: 3 (voto generoso)

Fil: Non imparate mai vero voi della WWE? Andate avanti come dei caproni per la vostra strada e poi vi lamentate che le cose vanno male, è questo ciò che vorrei dire a Vince e compagnia se ce li avessi davanti... Avevo un hype mostruoso per quello che da sempre è uno dei miei match preferiti, avevo ancora più hype perché ero fiducioso che non potessero rovinare uno dei miei match preferiti per due anni di fila, ebbene mi sbagliavo perché quest'anno sono riusciti a fare peggio dell'anno scorso! Ingressi totalmente a caso, nessuna vera e propria sorpresa che mi abbia fatto saltare dalla sedia (mi ha giusto fatto sorridere Boogeyman, ma per 3 secondi), ma la vera nota dolente è stata la gestione di TUTTE le superstar che contano! Ambrose, Ziggler e Wyatt gettati fuori dal ring come spazzatura da due cariatidi come Kane e Big Show, Bryan (l'ipotetico vincitore della contesa) sbattuto fuori da Rusev e Wyatt prima che Reigns potesse fare il suo ingresso, è chiaro che la WWE abbia voluto proteggere il suo pupillo dai fischi... Peccato che non ci sia per niente riuscita... Finale poi indecente, con Show e Kane che spadroneggiano e poi litigano alla fine come due idioti, facendosi eliminare da Reigns, il siparietto ignobile con Rusev (tifato dal pubblico, che preferiva addirittura il bulgarusso al samoano) è stato ancora più squallido... Ma il picco della tristezza è stato toccato con l'intervento di The Rock, anche qui la WWE credeva che l'aiuto di Rocky avrebbe aiutato i fan a digerire la vittoria di Reigns (o per meglio dire la sconfitta di Bryan), ma così non è stato, a momenti il pubblico si rivoltava pure contro Rocky... Beh, che dire, a costo di essere impopolare e troppo esagerato, per una volta farò il Night Angel della situazione dato che questo è il mio voto per il Roman Rumble Match.
Voto: 0 (silenzio... e tristezza)

Filippo Talashnikov: Come ha detto il buon Antonio, “errare è umano, perseverare è diabolico”.
Già, proprio così, la WWE ci è cascata di nuovo ed ha commesso lo stesso errore dello scorso anno. Solo che rispetto all'anno scorso se l'è cercata e sapeva esattamente a cosa stava andando incontro.
Ma andiamo per ordine. Partiamo dai primi due entrati, completamente random, ancora mi domando perchè hanno messo The Miz come #1.
Poi al terzo abbiamo un grande ritorno, Bubba Ray Dudley torna dopo anni in WWE, proprio a Philadelphia, terra della ECW Arena. Uno dei momenti migliori della rumble, anche se avrei preferito che arrivasse anche D-Von. Più che altro mi aspettavo il suo arrivo, visto che Bubba Ray si era presentato vestito da Dudley Boys e con la theme dell'omonimo team. La sua eliminazione mi ha perdere le speranze.
Grandissima prova di Bray Wyatt, pushato alla grande che si prende lo spot della prima parte di match.
Finalmente arriva Daniel Bryan, l'arena giustamente esplode in un boato.
Non fa nulla, praticamente non si vede. Arriva Rusev e comincia un duello a tre Rusev-Bryan-Wyatt. Ci sta, vediamo come va avanti. Bryan è sull' apron e... viene eliminato?!? Cosa?!? No dai, davvero?!? Quindi già a metà match mi rovini l'intero incontro?
Basta, arrivati a metà match c'è stata una rapida discesa.
Ad ogni entrata sono dei boo continui, entra Reigns con il #19, e si continua senza nessuna sorpresa.
Entra Ambrose, ed anche lui non pervenuto. Si va avanti con la noia più totale, certi che il risultato sia uno solo, la vittoria di Reigns.
Entra il #30, Dolph Ziggler, e li ho un barlume di speranza, magari fanno vincere Ziggler, magari.. ko punch eliminato anche lui.
Reigns va a vincere, ed arriva The Rock per salvare il cugino.
Ecco, li in quel momento mi sono veramente incavolato, era la prova evidente che la WWE sapeva che la gente non avrebbe gradito la vittoria di Roman Reigns, e per calmare gli animi ha pensato bene di mandare sul ring uno dei beniamini del pubblico, ma neppure lui è riuscito a placare gli animi.
Se poi consideriamo che la WWE si è messa ad ineggiare Rusev... RUSEV, un russo, a Philadelphia, nella terra di Rocky Balboa. Io un paio di domandine me le farei.
Voto: 3

 
 
- PPV
 
Antonio: Peccato, davvero peccato, le potenzialità per un gran ppv c’erano tutte… e magicamente sono andate tutte sprecate. Il match per il titolo è stato fenomenale, non si poteva fare meglio. Tutto sommato anche il resto della card non è stata male. Mancava solo la Rumble e sono riusciti a rovinare tutto con un match che praticamente crea hype da solo, ancora prima di disputarsi. La cosa che mi lasica nello sconforto è che probabilmente ci avviamo ad un main event di Wrestlemania ancora peggio della Rumble, ed è tutto dire. Il PPV tutto sommato nel complesso non è stato male, ma la Rumble lo ha rovinato, inficiando molto sulla qualità.
Voto: 4 (il match per il titolo alza di molto il giudizio complessivo del ppv)

Fil: Penso sia il primo PPV in cui do 10 a un match e 0 ad un altro, spero di non doverlo rifare mai più, così come spero che in WWE smettano di fare cazzate così enormi da rovinare un intero show per colpa della loro cecità e della loro ristrettezza mentale... Il match titolato salva veramente questo PPV che a mani basse poteva essere uno dei più brutti di sempre, se non fosse stato per Lesnar e Rollins... Gli altri match sono stati decenti ma la card era da show settimanale, ma è inutile dire che ciò che ha più deluso è stata la gestione dell'intero Royal Rumble Match, e quella che ci aspetta è una Wrestlemania con un Main Event deludente quanto quello della Rumble.... Ho un'unica speranza ormai... SETH F***ING ROLLINS!
Voto: 4,5 (grazie al match titolato, a Mizdow e alla giusta vittoria di Kidd e Cesaro)
 
Filippo Talashnikov: Ok, ammetto che la rumble dell'anno scorso non l'ho vista, quindi non posso fare paragoni, ma questa rumble è stata veramente pessima.
Un grandissimo match per il titolo WWE che mi aveva trasmesso incredibili emozioni, e mi aveva anche fatto ben sperare per la royal rumble, pensavo dopo un match simile è impossibile rovinare un tale evento. Mi sbagliavo.
Mamma mia cos'è passato nella testa dei booker, dei writer e di tutti i direttori della WWE? Davvero pensavano di riuscire a mandare over Roman Reigns tra il pubblico eliminando prematuramente Daniel Bryan, e limitando Ambrose, Ziggler, Mizdow e Cesaro in modo da farli sembrare più deboli possibili e far “lookare strong” Reigns?
No dai, non ci posso credere.
Adesso voglio vedere cosa si inventeranno, l'anno scorso si sono trovati a dover cambiare in corsa i piani; vediamo se faranno altrettanto quest'anno, ma ho paura che non faranno nulla. Anche perchè lo scorso anno non potevi proporre Batista-Orton come main event, un heel vs heel, mentre quest'anno al massimo si gira la frittata, se Reigns viene fischiato fai in modo che Lesnar venga acclamato ed hai bello che sistemato il tutto.
Voto: 4 

 

Prossimi PPV & Eventi Speciali

Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 82
Domenica 30 Dicembre 2018

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top