• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Extra Editoriali & Rubriche TNA Point TNA POINT #135: Week after week…
WrestlingRevolution.it

TNA POINT #135: Week after week…

Hoooooooold on, fan di WrestlingRevolution.it… Can you feeeel the POWAAAA?!? Lasciate fuori la negatività e accogliete la positività! È un nuovo giorn…ehm, intendevo un nuovo “numero” del TNA Point! E il vostro super-carismatico [seeeee, come no…] editorialista Fabio “Fantomius” Broggi vi dà il benvenuto a questo #135! Siamo pronti? Ma certo che siamo pronti! E allora… Let’s go!

E iniziamo subito con la prima grande “bomba” scoppiata in queste due settimane [ok, sono tre, va bene…] che ci separano dall’ultimo numero del TNA Point… Ovviamente sto parlando dello spostamento di Impact Wrestling al mercoledì e dell’aggiunta su Destination America di ROH Wrestling, appena prima di Impact. La settimana scorsa c’è da dire che nessuno dei due show ha ottenuto dei grandi ascolti, con la TNA che è calata molto e la ROH che ha deluso un po’ nella sua prima settimana sul nuovo network… Però (perlomeno in riferimento a Impact) c’è anche da dire che gli americani sono un po’ tardi (nel senso che arrivano in ritardo) con questi cambiamenti, e probabilmente già da questa settimana o dalla prossima si abitueranno a questo spostamento e gli ascolti torneranno ai livelli precedenti. Detto ciò, sono comunque dell’idea che l’aggiunta della ROH e questo Wednesday Night di wrestling sul canale TV potrebbe portare giovamento a entrambe le promotion invece che portare a una concorrenza reciproca: i fan della ROH infatti potrebbero essere spinti poi, una volta visto il loro show, a rimanere sintonizzati e dare anche un’occhiata alla TNA; e viceversa, ovviamente.

Nell’ultimo numero vi avevo parlato di come la TNA sembrasse spacciata su Destination America, che pare intenzionata a cancellare Impact a settembre… Oggi invece inizio a vedere un minimo di spiragli di luce e di salvezza proprio grazie all’aggiunta della ROH e a questa nuova serata di wrestling, che come dicevo potrebbe essere una spinta positiva per la TNA. Sempre se la ROH non sia invece il piano B di Destination America per il post-TNA, eh…

Certo comunque, la TNA dovrà anche metterci del proprio per tentare di riuscire in questa missione di salvataggio apparente impossibile… E nelle ultime settimane il prodotto visto in TV non sembrava affatto rispecchiare questo impegno. Tutt’altro, abbiamo assistito a due puntate (di cui la prima che non è stata nemmeno trasmessa negli USA) piuttosto pallose, per non dire da spararsi nei cosiddetti… Trend che comunque, bisogna ammetterlo, si è interrotto la settimana scorsa, che ci ha invece regalato una puntata decisamente godibile, con buoni segmenti e scelte abbastanza sensate (quasi tutte almeno). Che sia stato il passaggio al mercoledì e la paura della concorrenza della TNA a spingerli a migliorarsi? Oppure nel creative inizia a sentirsi l’apporto di Billy Corgan, che ha iniziato a lavorare con la TNA proprio in edizione di quest’ultima puntata che inaugura la nuova serie di tapings? Sia quel che sia, se decideranno di continuare così sarebbero sulla buona strada verso una ripresa.

Il problema maggiore però, che ormai colpisce la TNA da diverse settimane se non mesi, rimane la quasi totale assenza di piani a lungo termine, con la federazione che sembra andare avanti di settimana in settimana e stravolgere continuamente quanto si è costruito fino a poco prima, magari solo per lanciare al meglio una prossima (e non ben pubblicizzata prima) puntata speciale di Impact.

Un esempio piuttosto palese di questo riguarda la situazione del TNA World Heavyweight Title in riferimento proprio a questa puntata di stasera, che sarà lo speciale Destination X. Se siete stati colti di sorpresa da questo Destination X outta nowhere non preoccupatevi, è successo lo stesso anche a me… Anyway, ricapitoliamo un attimo il tutto: Rockstar Spud vince il suo primo X Division Title qualche settimana fa incassando il Feast or Fired, poi lo perde molto presto contro Kenny King e ora lo rivince ad appena due settimane da Destination X per poi decidere di renderlo subito vacante in cambio della shot al titolo massimo. La sensazione che ho avuto (e so che non l’ho avuto solo io) è che il piano fosse già da subito quello di farci andare Spud per il titolo massimo tramite l’Option C, magari lanciandolo un po’ tramite un regno un po’ più lungo da X Division Champion; poi però è intervenuto “qualcuno” che ha deciso di passare momentaneamente il titolo a un altro campione (guarda cosa) più americano di Spud, quindi gliel’hanno ridato appena in tempo. Risultato? Ora Spud arriva a questo match titolato contro Kurt Angle ancora più come sfavorito di quanto non lo potesse essere con un buon regno da X Division Champion; che possibilità può pensare di avere contro Angle, anche in chiave mark, uno che ha appena rivinto il titolo per un colpo di fortuna e che non ottiene una vittoria netta e decisa da… praticamente mai?

Ma non basta così, ovviamente… Oltre al match iper-scontato tra Angle e Spud, la prossima settimana ci sarà anche un altro match titolato con l’incasso del Feast or Fired outta nowhere di Austin Aries. E anche questo secondo match sembra essere scontato quasi quanto il primo, visto che Aries attualmente è impegnato nella Best of 5 Series per i titoli tag team e non avrebbe troppo senso passargli il titolo… Quindi, ricapitolando, sia l’Option C sia la valigetta del Feast or Fired quest’anno saranno utilizzate entrambe la stessa sera per dare una doppia vittoria a Angle e niente di più. Non ci vedo molta lungimiranza in questo, eh…

A questo punto sono dell’idea che ci sia un solo uomo che può salvare la situazione del World Title attualmente, e che quindi porterebbe finalmente a portare a compimento un piano a lungo termine in TNA… Esatto, sto parlando proprio di lui: EC3. Ormai infatti manca davvero poco a Slammiversary, e a questo punto non credo proprio faranno il King of the Mountain… Vista l’ultima puntata di Impact quindi non può esserci altro #1 Contender per il PPV se non il buon Ethan. Un Ethan che, vista anche la sua recente grande vittoria da solo nel feud contro Mr. Anderson, ormai credo sia arrivato al punto da essere finalmente pronto al 100% per compiere il suo destino: diventare campione del mondo. E quale posto migliore di Slammiversary per farlo? #EC3ForChamp

Passando da un titolo a un altro, seppur siano collegati ora come ora, la scelta di Spud di usare l’Option C ovviamente ha portato a rendere vacante l’X Division Title, e già da questa settimana a Destination X si inizierà a riassegnarla. La TNA ha infatti annunciato che si terranno tre Triple Threat Match, con i tre vincitori che avanzeranno a una finale con in palio il titolo vacante. Ma vediamo un attimo chi potrebbe essere il prossimo campione: abbiamo Kenny King vs Grado vs Argos, DJ Z vs Tigre Uno vs Mandrews e Manik vs Low Ki vs Crazzy Steve. Intanto sono dell’idea che chiunque vinca non cambierà poi tanto per la X Division. Ma comunque, per fare un pronostico per i finalisti io metterei rispettivamente King, Mandrews e Ki, con Low Ki come favorito alla vittoria finale.

Un altro feud titolato che ha subito un avanzamento è la serie valida per i vacanti TNA World Tag Team Titles. Gli Wolves infatti stavano dominando la serie per 2-0 e sembravano già vicini alla vittoria finale, ma a quel punto i Dirty Heels hanno finalmente iniziato a tenere fede al loro nome e a comportarsi come tali, come degli heel, con Aries che ha convinto Roode a riprendere a fare quello che riesce meglio a entrambi: usare ogni mezzo, sia corretto sia scorretto, pur di raggiungere il loro obiettivo. Ottima mossa questa a mio avviso, in questo modo la Best of 5 Series da una banale serie sportiva è diventata una rivalità accesa tra due team contrastanti anche per i modi di fare. Ciò ovviamente non toglie che secondo me gli Wolves restano i grandi favoriti alla vittoria finale (che credo arriverà per un 3-2 a Slammiversary), anche considerando che il contratto di Aries scadrà proprio dopo il PPV e che, secondo dei rumors, il suo prossimo futuro con la TNA sembra essere molto incerto.

Altra storia che (finalmente) è arrivata a un punto di svolta nell’ultima puntata è quello tra James Storm e Mickie James, con il Cowboy che ha attirato la Country Girl a Nashville solo per proporle di unirsi alla sua rivoluzione; avendo ottenuto un rifiuto però Storm ha pensato bene di passare dalle “buone” alle cattive, spingendo Mickie sulle rotaie di un treno e provocandole (in storyline) dei sintomi da commozione cerebrale. La storia quindi, che finora era stata incentrata su James e Mickie con Magnus coinvolto solo di striscio, ora passa prepotentemente a essere un feud molto acceso e personale tra Storm e Magnus. Feud che potrebbe servire a entrambi per rilanciare, e io non escluderei affatto una vittoria del Cowboy (forse anche con un passaggio dalla sua parte di una Mickie plagiata, chissà…)

Parlando di Mickie il discorso non può che passare alle Knockouts. In queste settimane le Dollhouse hanno iniziato a ottenere qualche vittoria di rilievo e soprattutto hanno tirato fuori una vittoria e una cattiveria che finora le erano mancate: infatti hanno infortunato (in storyline) Gail Kim e hanno poi messo fuori gioco Rebel, ma così facendo hanno attirato su di loro le ire di Awesome Kong e di Brooke. La Kongessa ora andrà per il titolo questa settimana, poi probabilmente sarà la volta di Brooke. E personalmente non credo che nessuna delle due riuscirà nell’intento di togliere il titolo a Taryn Terrell, obiettivo che credo riuscirà solo a Gail Kim una volta che tornerà da questo infortunio. Da notare inoltre l’avanzamento del feud tra Angelina Love e una Velvet Sky novella Steve Austin wannabe, con entrambe che sono finite arrestate; una rivalità questa che sta procedendo piuttosto lentamente e che finora non mi sta prendendo più di tanto…

E detto ciò siamo finalmente giunti alla fine di questo entusiasmante, motivante e attizzante numero del TNA Point. Come sempre il vostro Fabio “Fantomius” Broggi vi porge i suoi saluti e vi dà appuntamento qui su WrestlingRevolution.it.

Alla prossima, positives!

Bye!


 

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top