• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Eventi Voti Pay Per View WWE PPV Coverage PPV COVERAGE - WWE ELIMINATION CHAMBER 2015
WrestlingRevolution.it

PPV COVERAGE - WWE ELIMINATION CHAMBER 2015

WWE Team Team Championship Elimination Chamber
The New Day (Big E & Kofi Kingston & Xavier Woods) © vs. Cesaro & Tyson Kidd vs. The Prime Time Players (Darren Young & Titus O'Neil) vs. The Lucha Dragons (Kalisto & Sin Cara) vs. The Ascension (Konnor & Viktor) vs. Los Matadores (Diego & Fernando & El Torito)

Andrea Ceccacci:
Sicuramente la miglior Elimination Chamber della serata, dato che l’azione è stata più frenetica e si sono visti spot migliori. Certo, alcune fasi sono state lente e macchinose, come per esempio il primo spot da sopra le “celle” dei Lucha Dragons. Per il resto Cesaro in grande spolvero, troppo spazio per gli Ascension che sono veramente orridi a vedersi, mentre i Los Matadores sono stati sfruttati pochissimo per quello che potevano dare al match. I Prime Time Players si sono messi in mostra e la cosa non mi dispiace, così come non mi dispiace la vittoria del New Day che sta avendo veramente successo nelle ultime settimane. Un esperimento riuscito, anche se sarebbe ora di mettere Cesaro in singolo perché mi esalta troppo (Dropkick e Uppercut su Kalisto eccezionali). Voto: 7+

Antonio: Buon match, quasi nulla da dire, anche se viste le potenzialità presenti penso potesse dare qualcosina in più. Non capisco il push dato agli Ascension durante questo match, non ha senso fargli eliminare due coppie se poi non li si fa arrivare alla fine dell’incontro. Cesaro e Kidd sono fenomenali, poche storie. Mi aspettavo più manovre aere dai Lucha Dragons e dai Los Matadores, non che non ci siano state, anzi, ma alcune erano un po’ macchinose. Buona prestazione anche dei Prime Time Players. Alle fine hanno trionfato i Campioni in carica, il New Days, sfruttando l’uomo in più, concessogli da Kane. Comunque nonostante il match sia stato buono, mi aspettavo di più, forse avevo pretese troppo alte. Ritengo ancora, vista la prestazione dei Los Matadores, che Rowan ed Harper dovevano essere inseriti in questo match al posto loro. Voto: 7

 

WWE Divas Championship Triple Threat Match
Nikki Bella © vs. Paige vs. Naomi

Andrea Ceccacci:
Sicuramente un match superiore rispetto agli ultimi, ma senz’altro è lontano dai livelli che la categoria dovrebbe raggiungere. Naomi slega in maniera incredibile le mosse, creando confusione all’intero match, senza contare che anche Paige e Nikki hanno fatto errori di timing che hanno reso il match macchinoso in molti tratti. Bello lo spot a tre e finalmente Nikki chiude i conti con Naomi sperando di vedere cose migliori ora che sul ring saranno solo lei e Paige. Voto: 6

Antonio: Match vicino alla sufficienza. Meglio di quanto visto ultimamente nella categoria Divas del main roster WWE. Qualche manovra è andata a vuoto, qualche piccolo errore c’è stato ma comunque il match è stato gradevole, almeno non mi è venuta voglia di skippare durante il suo svolgimento. Nikki mantiene il titolo schienando Naomi e togliendola così dal giro titolato, ora penso che Paige sarà la prossima prima sfidante ufficiale. Non capisco perché a bordo ring non c’erano Tamina e Brie Bella, ma forse faceva parte della stipulazione e non me lo ricordavo. Voto: 6

 

John Cena vs. Kevin Owens

Andrea Ceccacci:
Probabilmente il match della serata per intensità e spettacolo offerto, anche se il main event è un duro avversario col quale confrontarsi. Una contesa d’altri tempi, con Cena che esce dal canonico canovaccio col quale conduce i match e riesce quindi ad amalgamarsi al meglio in un match più strutturato e ricco di cambi di fronte. Owens ha mostrato nuove mosse essendo per la prima volta impegnato in un match vero e proprio sopra i 20 minuti e ha sicuramente fatto capire al WWE Universe di quale pasta è fatto. Eccezionale John Cena in queste vesti di campione USA e, soprattutto, così completamente a disposizione dei nuovi atleti che si stanno affacciando in WWE. Come sospettavo Owens non avrebbe potuto perdere, serve lanciarlo in modo forte e rappresenta il brand migliore che la WWE a disposizione e quindi è normale rendere credibile agli occhi del pubblico generalista l’NXT Champion. Certo, debuttare a Raw e mettere KO Cena è tanta roba... ma ottenere una vittoria così limpida nel tuo primissimo match è roba per chi è destinato a fare grandi cose nella federazione. Fight Owens Fight. Voto: 8

Antonio: Gran bel match. Ottimo direi. Abbiamo assistito ad una grande prestazione di entrambi gli atleti, che hanno fatto di tutto per ottenere le luci della ribalta, riuscendoci a mio parere. Penso sia stato il match della serata. Owens ci ha mostrato manovre che da un po’ non si vedevano in giro. Contesa rapida e veloce, mai statica. Non ti stancavi di vedere il match, aspettavi sempre con ansia quello che poteva succedere. Come pronosticato nel Preview, Owens ha vinto il match, anche se non mi aspettavo lo vincesse così pulito, chapeau anche a Cena che ha accettato la cosa. Ora però la WWE non deve buttare tutto all’aria.  Hanno fatto debuttare Owens mettendo KO Cena a RAW e facendolo vincere nel suo primo match, per giunta in ppv, in maniera pulita. Non è che lo hanno lanciato: lo hanno Stra-lanciato. Speriamo che tutto questo non sia vano. Owens ha stoffa e talento, lo ha dimostrato ed è pronto, ora la palla passa nelle mani della dirigenza della WWE, sperando che non la liscino. Voto: 8.5

 

Neville vs. Bo Dallas

Andrea Ceccacci:
Come immaginavo è stata solo un passerella indolore per Neville, che spero verrà presto collocato in un paio a medio termine, piuttosto che navigare a vista come stanno facendo ultimamente. Il match è stato da show settimanale, quindi si può giudicare giusto come pausa per abbassare i ritmi e far rifiatare il pubblico. Lo reputo sufficiente in quanto è stato comunque interessnate grazie alla presenza dell’ex NXT Champion. Voto: 6

Antonio: Match che non mi diceva niente prima che si svolgesse, ed ha continuato così per tutto il suo svolgimento. Momento statico del ppv, anche più del match delle Divas, e questo la dice lunga. Mi dispiace per Neville che è stato inserito, di ripiego, qui, sprecando le sue abilità. Bo Dallas, abbastanza anonimo, non mi dice nulla di che. Vittoria prevedibile e giusta per Neville.  Voto: 5.5

 

WWE Intercontinental Championship Elimination Chamber Match
Sheamus vs. Dolph Ziggler vs. Marh Kenry vs. Ryback vs. R-Truth vs. King Barrett

Andrea Ceccacci:
Devo ammetterlo… sono rimasto deluso da questo match dato che mi aspettavo cose diverse e un’azione più concitata. Fermo restando che poi il pubblico è clamorosamente morto durante questo incontro, rendendolo noioso in certe fasi. R-Truth, Mark Henry e Barrett solo delle comparsate che alla fine hanno aggiunto poco e niente alla contesa, mentre Dolph Ziggler è stato sfruttato poco per le sue potenzialità e questo ha influito molto sul coinvolgimento del pubblico Texano. Sheamus si è invece ben comportato rompendo le fasi statiche dell’incontro, con il piacevole espediente della croce celtica a bloccare la porta d’uscita della sua cella. Certo, espediente utilizzato per evitare di affrontare R-Truth, infatti appena questo è stato eliminato ha ben pensato di uscire quando sul ring c’erano ancora 3 potenziali forti avversari... ma son piccolezze, voleva fare il burlone e ci è riuscito. Incommentabile invece la vittoria di Ryback. Non che io abbia più niente contro di lui dato che sta lottando bene e ha trovato la sua posizione all’interno della card avendo un buon seguito, ma quanto più per la poca lungimiranza della WWE che, conscia di dover assegnare nuovamente il titolo Intercontinentale, decide bene di far perdere in maniera abbastanza netta il suo futuro campione IC contro Bray Wyatt. Se si vuole rilanciare la cintura non è questo il modo, secondo me. Voto: 6+

Antonio: Chamber sottotono, non si può dire altro. Non capisco perché scegliere Henry come sostituto di Rusev. Le alternative erano tantissime, si poteva inserire Wyatt, si poteva scegliere Neville, liberandolo da quello scempio di match, addirittura sarebbe stato meglio mettere Big Show. Trovo che Henry abbia solo appesantito il match. Non mi aspettavo per nulla una vittoria di Ryback, pensavo che il titolo si sarebbe comodamente assestato attorno la vita di Sheamus. Il Big Guy non mi sembra un campione credibilissimo, al momento. Mi aspettavo un pochino in più da Ziggler. Barrett invece ha ben figurato essendo eliminato solo dopo che i suoi avversari si sono alleati, almeno non ne esce sminuito. Ottima la prova di Sheamus, soprattutto nell’interpretazione del personaggio. Mi viene da dire solo peccato, perché la contesa poteva dire molto di più. Voto: 6.5


WWE World Heavyweight Championship
Seth Rollins © vs. Dean Ambrose


Andrea Ceccacci: Questi due li adoro singolarmente e ancor di più quando interagiscono sul ring con qualcosa in palio. Semplicemente sono magnifici da vedersi, per l’intensità e la storia che raccontano ogni volta che incrociano le loro strade, senza dimenticare che comunque regalano buoni match e buonissimi spot e il pubblico li segue sempre con piacere. Non capisco quindi cosa aspetti la WWE a lasciare le chiavi del futuro in mano a questi due in maniera definitiva, creando una rivalità alla Austin vs. The Rock del 2000. Sarebbe anche ora. Chiusa questa piccola chiosa, direi che mi getto a parlare delle fasi finali dello scontro che non ho ben capito. Ambrose, fortuitamente, colpisce l’arbitro, poi vince l’incontro per la decisione di un altro arbitro e si crea la controversia che tanto piace alla WWE e che tanto colpisce Ambrose nelle più disparate situazioni. Ora, quello che mi chiedo è... perché Ambrose ha vinto per DQ se è stato lui a vincere successivamente? Capisco che è stato fatto per dare l’annuncio della sua vittoria e poi il mantenimento del titolo da parte di Rollins... però non ha senso, veramente. La squalifica per Rollins ci può ovviamente stare, ma è penalizzante squalificare Dino quando ha ottenuto il massimo dal proseguo del match.  Curioso di vedere dove porterà questa storia che hanno intrapreso considerando che hanno un paio di settimane di tempo per tutti gli sviluppi che, sicuramente, non mancheranno. Almeno un main event, ogni tanto, che lascia curiosità per le settimane successive, anche se è un pò tirata per le gambe la logica che ha portato a questa controversia. Ma sappiamo che gli arbitri, nel wrestling, non sono propriamente materiale da phD.  Voto: 7,5

Antonio: Ambrose e Rollins sono meravigliosi da vedere sul ring assieme. Sono contentissimo che gli abbiano dato il minutaggio ampio che meritavano. Con l’allontanamento di Reigns da bordo ring, pensavo che per Ambrose diventasse impossibile. Invece ha detto la sua, anzi ci è andato vicinissimo alla vittoria. Devo essere sincero per un po’ ho davvero creduto che Ambrose avesse vinto. Il modo in cui è invece finito l’incontro ci prepara a poter assistere ad infiniti scenari, sperando sempre che la WWE non ce li guasti tutti. Forse, personalmente, avrei fatto prendere la decisione di squalificare Ambrose non dall’arbitro rimasto colpito, ma da HHH, che entrando in scena, correva ai ripari per salvare il suo protetto. Giusto anche l’arrivo di Reigns a riequilibrare le sorti dello scontro post match. Sono curioso ora di vedere cosa succede a RAW. Voto: 7.5

Commento pay per view:

Andrea Ceccacci:
Ho deciso di premiare Owens vs. Cena come match della serata per diversi fattori. Prima cosa ritengo che sia un importante segnale questa vittoria dell’NXT Champion e, in secondo luogo, il match è stato veramente di buon livello. Il mezzo voto in più rispetto al main event è dovuto al risultato netto e pulito, lo preferisco sempre ai match con finale sporco soprattutto quando questo finale è a dir poco confuso. Il Tag Match è stato di livello superiore rispetto al match per l’assegnazione del titolo Intercontinentale, tuttavia due buone Elimination Chamber considerando il regime PG che non ci permette raffronti con i match del passato. Le donne invece hanno ancora difficoltà ad ingranare, mentre Neville necessita di una collocazione per dare il meglio di se e Money In The Bank potrebbe essere la giusta occasione per farlo. Un evento quindi piacevole, più che sufficiente e ben costruito e tutto ciò è strano considerando che hanno preso la decisione di organizzarlo all’ultimo momento per spingere il pubblico a rinnovare l’abbonamento al Network. Speriamo che si continui su questa strada da qui a SummerSlam. Voto: 7-

Antonio: Buon ppv, considerando la rapida costruzione. Ci sono stata alcune pecche, alcuni match che stonavano con il resto della card, però il ppv è stato godibile ed è trascorso fluido. Ottimi il match per il titolo WWE e quello di Cena e Owens. Buona la Chambers per i titoli di coppia, un po’ meno quella per il titolo Intercontinentale. Si sono buttate delle buone basi per la costruzione dei prossimi ppv. Speriamo bene. Voto: 7


 

Prossimi PPV & Eventi Speciali

Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 82
Domenica 30 Dicembre 2018

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top