• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Eventi Voti Pay Per View WWE PPV Coverage PPV COVERAGE - WWE EXTREME RULES 2014
WrestlingRevolution.it

PPV COVERAGE - WWE EXTREME RULES 2014

Pre-Show WeeLC Match
El Torito vs Hornswoggle

Antonio: Onestamente pensavo peggio. Pensavo sarebbe stata una cosa inguardabile. Invece se la si prende dal verso giusto, non da quello del lottato, ma da quello dell’intrattenimento, il match non è stato male. Pieno di Gag divertenti, anche qualche buona manovra tutto sommato. Parecchi voli su tavoli e scale, soprattutto da parte degli accompagnatori. Mi hanno strappato un sorriso anche i mini commentatori.
Voto: 6.5

Paolo: Per una volta c’ho preso. Non col pronostico, perché ha vinto El Torito, quanto per la qualità di quello che si è visto. Molti di coloro che avevano gridato allo scandalo venendo a sapere di questo incontro si sono dovuti ricredere. Francamente, il WeeLC Match è stato godibile. È chiaro che gli atleti erano inevitabilmente limitati, ma l’atmosfera creata con arbitro e commentatori “mini”, oltre naturalmente ai tavoli, scale e sedie in versione ridotta, mi ha divertito. Inoltre, non si può dire siano mancati gli spot. Sia la 3MB sia i Matadores hanno contribuito a rendere divertente la contesa con le loro interferenze, risultati spesso in tavoli rotti. Non parliamo naturalmente del match dell’anno, ma penso di poter dire tranquillamente di aver assistito a un ottimo pre-show.
Voto: 7


Rob Van Dam vs Jack Swagger vs Cesaro

Antonio: Incontro molto dinamico. Godibilissimo. È stato un Triple Threat quasi con i fiocchi. Prima dell’eliminazione di Swagger, gli atleti sono rimasti sul ring quasi sempre tutti e tre, senza che nessuno si prendesse lunghe pause. Swagger esce sempre più ridimensionato dalla contesa, essendo eliminato per primo. Cesaro ha mostrato ancora una volta di avere una potenza nelle braccia fenomenale. Quando sono rimasti solo RVD e Cesaro, immaginavo vincesse lo Svizzero, ma non credevo che RVD riuscisse a metter su un così bel match. Entrambi hanno eseguito mirabili manovre a catena. Match vivace e godibile per essere l’opener dello Show.
Voto: 7.5

Filippo: Un buon opener, quello che serviva per iniziare questo evento. Dopo tanto tempo non ho visto il classico Triple Threat in cui uno dei tre contendenti se ne sta sempre in disparte lasciando che l' incontro diventi un susseguirsi di single match uno dopo l' altro. La contesa è stata portata avanti su buoni ritmi, senza momenti "morti", seppur comunque certe manovre non siano state pulitissime. Il vincitore come era pronosticabile è stato Cesaro, che con le sue grandi doti fisiche riesce a vincere la contesa. Adesso bisogna vedere cosa la WWE voglia fare con Cesaro, visto che per ora non vedo grandi strade aperte per il King of Swing.
Voto: 7

Paolo: Buon opener. Premesso che sono tra coloro che preferiscono i Triple Threat in stile sudden death, alla prima caduta insomma, devo dire che si è visto un incontro molto ben gestito, complice anche un Rob Van Dam in forma più o meno decente. RVD infatti non si è preso lunghi momenti di pausa nella fase a tre lottatori, tantomeno dopo l’eliminazione di Jack Swagger dove l’incontro di fatto si è trasformato in un one-on-one. Anche questo secondo momento è stato portato avanti nel migliore dei modi e la vittoria è andata giustamente a Cesaro.  
Voto: 7


R-Truth & Xavier Woods vs Alexander Rusev

Antonio: Squash match per Rusev, che subito elimina l’unico vantaggio dei suoi avversari: la superiorità numerica. Messo immediatamente Woods KO, per il russo il match è stato in discesa sin da subito. A nulla sono servite le timide resistenze di Truth. Dopo il match Rusev ha finito di demolire Woods mostrando ancor di più la sua forza. Speriamo che dopo questo push non si perda nel nulla.
Voto: 6

Filippo: Yaaaaaaw! Un gran bello sbadiglio è quello che ci vuole per una contesa che non ha mai avuto senso di esistere. Woods subito fuori dalla contesa ed il match diventa un classico one on one da episodio settimanale di Main Event. A rendere interessante la contesa è la presenza di Lana, con i cameran che sembravano facessero a gara a chi sarebbe riuscito ad inquadrare sotto la gonna della manager russa.
Voto: 5

Paolo: Sono del parere che uno squash match del genere non debba comparire nella card di un PPV. Insomma, Xavier Woods, c’è un limite a tutto… E anche Rusev pare saperlo, infatti lo ha messo KO prima del suono della campana, trasformando lo scontro in un uno contro uno con R-Truth. Ad ogni modo, tutto in discesa per il bulgaro che fa il suo dovere senza impressionare più di tanto.
Voto: 5


Intercontinental Championship Match
Big E © vs Bad News Barrett

Antonio: Ci aspettavamo tutti che Barrett vincesse il match, in vista anche del prossimo tour Europeo e del suo attuale stato di push. Match abbastanza buono, ma non entusiasmante. Il ritmo era lento. Barrett era osannato dal pubblico ed ha eseguito tante manovre pulite. Big E ha provato a resistere, dando fondo a tutte le sue energie, ma non ha potuto far nulla. Sono curioso di vedere come ora prosegua la faida tra i due.
Voto: 6.5

Filippo: Questa è la conferma che le persone di colore non hanno scampo contro Barrett, terzo titolo intercontinentale e terza volta che sconfigge un wrestler di colore. La vittoria di Barrett era piuttosto scontata e a quanto pare anche la WWE lo sapeva, infatti non è stata data grande importanza al match, che non è stato arricchito di spot o bump se non per il Bull Hammer al volo finale. Il match non è durato tantissimo, ed il ritmo è stato abbastanza blando. Nonostante tutto è stato comunque un match riempitivo godevole che ha coronato un nuovo campione intercontinentale.
Voto: 6

Paolo: Match carino che mi ha divertito ed è durato il giusto. Non è il miglior match di Barrett che abbia mai visto, ciò nonostante penso che il mio beniamino se la sia cavata abbastanza bene, soprattutto nell’interazione con il pubblico che lo ha supportato per tutta la durata dello scontro. Anche Big E ha saputo dire la sua sul ring, confermandosi il buon atleta che è.
Voto: 6.5


The Shield vs The Evolution

Antonio: Ero convinto, prima che si disputasse, che questo match sarebbe potuto essere un candidato a Match of The Year. Dopo averlo visto posso solo dire che difficilmente ora qualche altro match possa togliergli questo premio. Match bello, bellissimo. Tutti e sei i membri lo hanno curato nei minimi dettagli. Persino i colpi proibiti all’angolo, da parte dell’Evolution, mentre l’uomo legale distraeva l’arbitro. Mai una pausa, mai un momento di stasi. Risultato in equilibrio per tutta la durata della contesa. Fenomenale Ambrose quando correndo sul tavolo dei commentatori ha asfaltato HHH e Orton. Seth Rollins era davvero in forma, ed il suo volo dalla balaustra ha lasciato tutti senza parole. Alla fine c’è stato il confronto fra le due bestie sul ring, con Reigns uscitone vincitore. Avrei preferito vincesse l’Evolution, anche perchè vista la pausa che si deve prendere Batista, se sciolgono subito la Stable si giocheranno questa faida molto male.
Voto: 9

Filippo: L' unico match incerto della serata, il cui risultato non era per niente scontato. Il match è iniziato con il classico faccia a faccia tra le due fazioni per mettere quella tensione che solo certi tipi di match sanno dare, il quale poi è scaturito nel classico rissone finale. Tutti e 6 i wrestler hanno fatto la loro parte, svolgendo a pieno il proprio lavoro. La contesa poi è stata arricchita da quella lotta finale in mezzo al pubblico culminata con lo splendido balzo "Outta nowhere" di Seth Rollins. Sul ring poi sono rimasti a contendersi la sfida i due animali, i due mastini ed a prevalerne è stato ancora una volta Roman Reigns, sempre più in buona luce è sempre pià pushato rispetto agli altri suoi compagni. Nonostante tutto forse una vittoria dell' Evolution sarebbe stata migliore, visto che appena tornata sarebbe stato meglio coronare il proprio ritorno con una vittoria, mentre una sconfitta affossa leggermente questa nuova Evolution. Vedremo come andrà avanti la rivalità, ma per ora mi piace.
Voto: 8

Paolo: Quando le aspettative per un incontro sono alte, è molto molto facile deluderle e, pur sfornando una buona prestazione, lasciare l’amaro in bocca agli spettatori. Non è assolutamente questo il caso. Dall’inizio alla fine questo 3vs3 è stato entusiasmante e ben gestito. Tenere “a bada” sei wrestler non è cosa facile, ma in questo caso ci si è riusciti al meglio. Loro, poi, hanno fatto il resto: sono stato incollato allo schermo per tutta la durata della contesa a guardare un match ben combattuto arricchito da spot sensazionali, su tutti il volo di Seth Rollins in mezzo al pubblico. Mi è piaciuto particolarmente anche il momento finale, una sorta di one-on-one tra Roman Reigns e Batista, che mi ha lasciato con il fiato sospeso per quel che è durato, incerto com’ero sul risultato finale.
Voto: 8.5  


Steel Cage Match
John Cena vs Bray Wyatt

Antonio: Match iniziato benissimo. Proseguito meglio, però finito male. La scenda del bimbo, con la voce modificata, che impaurisce Cena non mi è piaciuta moltissimo. Per carità, sarà anche piena di significato, ma secondo me è stato un brutto modo di concludere un bel match. Nel complesso però il match è stato godibile, con Cena che p riuscito a mettere KO tutta la Family da sola. Era scontata la vittoria di Wyatt per prolungare la faida, anche se devo dire che ad un certo punto ho iniziato a credere che Cena uscisse ancora una volta vincitore. Tutto sommato buon match, con un finale che gli ha fatto perdere un po’ di punti, ma che apre parecchi risvolti per il futuro della faida.
Voto: 7.5

Filippo: Eh già, anche in questo caso stiamo parlando di una grande storyline che fa venire i brividi. Il match poi non parliamone, è stato condotto veramente in maniera egregia e nonostante partissi stra convinto della vittoria di Bray Wyatt alla fine ho cominciato a dubitarne, e nella mia testa prendeva sempre più forma una possibile vittoria di Cena. Purtroppo il finale non mi è piaciuto così tanto, ci sta la distrazione di un bambino che si mette a cantare la canzoncina di Wyatt, ma non con la voce modificata... quella li è proprio una scena tipica da film. Piuttosto sarebbe stato fantastico riproporre i bambini con le maschere da capra tutti intorno al ring e che solo poi, con la loro voce infantile, intonassero tutti insieme la canzoncina di Wyatt. E' comunque un finale che apre mille possibili porte e che porta avanti un feud che mi intriga sempre di più, e spero culmini con il fatidico turn heel di Cena, che deve assolutamente, è l' occasione migliore, it's now or never.
Voto: 7.5

Paolo: Francamente, devo dire che non è andata affatto come mi aspettavo. Ha vinto Bray Wyatt, questo è vero, ma lo svolgimento del match lo immaginavo diverso. Non pensavo, infatti, che il ruolo giocato da Luke Harper ed Erick Rowan fosse così importante come poi effettivamente è stato; credevo, speravo, che Wyatt, ad eccezione della parte finale dello scontro, si trovasse da solo; dimostrando magari di essere, se non alla sua altezza, quantomeno un degno avversario per Cena. Così invece non è stato, ma la buona riuscita dell’incontro non è stata compromessa. Malgrado non fosse quanto mi attendessi, mi è piaciuto vedere John Cena sovrastato non da Wyatt, ma dalla sua Family, e che anche quando riesce a metterli giù tutti (se Cole, JBL e Lawler avessero evitato di dire roba come “John Cena ha vinto, ormai è fatta, sta uscendo” avrei creduto davvero che il bostoniano potesse uscire dalla gabbia) incappa nell’asso nella manica di Bray. Ora, non chiedetemi chi sia quel bambino, se ci sarà a Raw o altro, ma di sicuro è stato di grande effetto; penso sia stata un’ottima scelta puntare su qualcosa del genere.
Voto: 7.5


Divas Championship Match
Paige © vs Tamina Snuka
 
Antonio: La categoria femminile continua a perdere consensi. Tutto sommato questo match non è stato male, ma secondo me è stato lento e anche un po’ noioso. Tamina ha puntato molto sulla forza, bella la manovra con cui ha bloccato l’attacco di Paige e la ha schiantata contro la balaustra. Paige invece ha puntato tutto sull’ agilità. Alla fine la campionessa la ha spuntata, come era prevedibile, visto che ha conquistato il titolo da poco e di certo Tamina non è, attualmente, un nome papabile come futura campionessa delle Divas.
Voto: 6

Filippo: Non c'è molto da dire su una contesa che partiva più che scontata e come unico scopo aveva quello di mettere un tassello sulle vittorie di Paige. E' stata una contesa breve, ma comunque godibile in cui abbiamo potuto vedere leggermente più all' opera Paige, seppur la ragazza sa fare molto, ma molto di più.
Voto: 6

Paolo: Sotto un certo aspetto meglio di quanto mi aspettassi. Con un’avversaria come Tamina, una specie di Ezekiel Jackson al femminile, pensavo tutta la contesa si giocasse su una Paige impotente di fronte alla fisicità della rivale. Invece, forse perché questo canovaccio ha già stancato (è stato usato in tutti i match della britannica finora), forse perché ci si è resi conto che comunque la campionessa deve far vedere almeno un po’ di quello di cui è capace, Paige è uscita fuori un po’ di più, principalmente nei momenti iniziali dell’incontro. Per il resto l’incontro è filato via abbastanza liscio, sebbene non abbia entusiasmato. Da segnalare, per la serie “Ezekiel Jackson al femminile”, le bodyslam a ripetizione… Da brividi.
Voto: 5.5



WWE World Heavyweight Championship Extreme Rules Match
Daniel Bryan © vs Kane

Antonio: Sicuro della vittoria di Bryan, volevo vedere i due atleti come impostassero il match. Kane non ha mai dato l’impressione di essere vicinissimo alla vittoria, ma ha messo su un gran match, glielo si deve riconoscere! Ottime manovre, perfetto l’utilizzo di oggetti, bellissima l’idea della chokeslam sul tavolo dei commentatori. Mi è piaciuta molto l’idea di far svolgere parte del match nel backstage. Ho trovato molto divertente l’idea di far usare a Bryan un muletto per gettare Kane nel ring. Quando il campione ha messo Kane nella Yes Lock usando la Kendo Stick ho pensato che quello fosse il momento conclusivo del match. Invece ancora una volta un’idea geniale: Kane incendia il tavolo e dà al match quel tocco inaspettato che meritava. Ottima contesa, bel match, non c’è che dire!
Voto: 8

Filippo: Purtroppo anche questa contesa partiva piuttosto scontata, ed una vittoria di Kane era più che improbabile. Nonostante questo è stata un' ottima contesa, condita con buoni momenti hardcore come l' utilizzo di oggetti, Kane che lancia Bryan contro lo stage e la contesa che si sposta nel backstage. Divertente l' utilizzo del muletto per portare Kane nel ring e poi utilizzato intelligentemente da Bryan come rampa di lancio per il suo flying headbutt. Molto bella la Choke Slam quasi al volo di Kane sul tavolo di commento ed intelligente anche l' utlizzo della Kendo Stick per applicare con più forza la YES Lock; ed a dire il vero pensavo che li la contesa finisse li, ed invece mancava il momento estremo finale. Non è extreme rules se non c'è un tavolo infuocato, ed infatti c'è stato. Nonostante il risultato scontato i due ex amici hanno saputo comunque tirar fuori un buon match. Good job!
Voto: 8

Paolo: Serviva davvero un grande sforzo per rendere interessante un Main Event dal risultato facilmente pronosticabile e con Kane a lottarlo… E ci si è riusciti, in qualche modo. La stipulazione speciale è stata sfruttata al meglio, infiammando -scusate, la tentazione era forte- la contesa a più riprese. Buona la parte di match combattuta nel backstage, ottimo l’utilizzo di automobili e soprattutto il muletto. L’idea di riportarci sul ring Kane da parte di Daniel Bryan e, fatto ciò, utilizzarlo come rampa di lancio per una Diving Headbutt, è stata geniale. Anche il tavolo infuocato cui alludevo prima, più classico ma comunque raro di questi tempi, ha contribuito alla buona riuscita dello scontro. L’unica pecca del match, oltre al risultato scontato, è il selling di Kane, fastidioso soprattutto per quanto riguarda le DDT.
Voto: 7.5


PPV

Antonio: Per essere un PPV cosiddetto secondario, è stato un evento con i fiocchi. A parte qualche match è stato un PPV molto godibile, quasi privo di momenti di stasi. Le faide sono state portate avanti tutte molto bene, e si sono lasciati aperti parecchi spiragli diversi per il futuro. Nel complesso buon lottato, e qualche momento Extreme che è servito a rendere il PPV unico. Davvero bello!
Voto: 8

Filippo: Di solito dopo un grande PPV come WrestleMania difficilmente si assiste ad un evento in grado di continuare la striscia positiva degli eventi, considerando poi che la WrestleMania di quest' anno è stata una delle migliori degli ultimi anni era piuttosto difficile tenerle botta. Nonostante tutto però Extreme Rules è stato un evento più che godibile, in grado di regalare particolari emozioni e (Rusev contro R-Truth a parte) ha avuto dei buoni match conditi da un buon lottato. Ad aiutare l' evento sono sicuramente state le rivalità che si stanno creando in WWE. Posso solo sperare che questa streak positiva di PPV continui ancora attraverso Payback, per poi passare per Money in the Bank ed arrivare fino a SummerSlam.
Voto: 7.5

Paolo: Una costruzione ben fatta paga sempre. Ne è la dimostrazione questo Extreme Rules che, malgrado alcuni problemi (Main Event scontato, squash di Rusev, Tamina), ha saputo divertire ed entusiasmare per tutte le tre ore di durata. Solo due match su otto (Pre-Show incluso) scendono sotto la sufficienza nei miei voti, un chiaro segnale che il PPV è stato godibile quasi dall’inizio alla fine. Oddio, proprio fino alla fine no, perché se invece di far rialzare Kane e fargli fare il suo giochino col fuoco avessero lasciato festeggiare la sua vittoria a D-Bry sarebbe stato meglio, però comunque questo non intacca più di tanto la valutazione dell’evento. Ad ogni buon conto, l’evento poteva anche risultare migliore con qualche accorgimento, ma già ci troviamo su livelli abbastanza alti. Il problema, adesso, è che temo siano capaci di sfasciare tutto il buon lavoro in poche settimane fino a Payback. Speriamo bene.
Voto: 7.5


 

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top