• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Eventi Voti Pay Per View WWE PPV Coverage PPV COVERAGE - WWE PAYBACK 2014
WrestlingRevolution.it

PPV COVERAGE - WWE PAYBACK 2014


[PPV KICKOFF] Hair vs Mask Match
El Torito vs Hornswoggle

Antonio: Match allinizio lanciato molto sul lato comedy, forse anche troppo. Discreta prestazione, soprattutto grazie anche alle interferenze della 3MB e dei Los Matadores. Ottime infatti le loro manovre aeree. Scontata la vittoria di El Torito, non potevano giocarsi subito il suo personaggio togliendogli la maschera. Nonostante la storyline sia stata divertente, spero che ora la smettano con questi match anche perché: uno è stato bello, il secondo divertente, il terzo potrebbe essere solo peggio.
Voto: 5.5


United States Championship Match
Sheamus © vs Cesaro

Paolo: Ottimo opener, non c’è che dire. Come mi auguravo, abbiamo assistito ad un incontro molto fisico e giocatosi su ritmi abbastanza alti dall’inizio (ma proprio l’inizio, giusto il tempo di far suonare la campana) alla fine; con in particolare i tanti Uppercut di Cesaro a testimoniare la resilienza del personaggio di Sheamus. Buono anche il finale, che sebbene lasci un po’ l’amaro in bocca come sempre succede in caso di roll-up apre le porte ad una nuova battaglia tra lo US Champion e lo Swiss Superman.
Voto: 7.5

Antonio: Wow che match! Entusiasmante, senza pause e con ottime manovre. Cesaro è fantastico, sfodera in ogni match qualche manovra nuova. I suoi Uppercut sono poi qualcosa di meraviglioso. Sheamus anche è sembrato in buonissima forma. Entrambi sono riusciti a tenere alto, senza pause, il livello del match. Tutti e due sono spesso andati vicinissimi al conto finale di tre, lasciando così il risultato finale sempre in bilico. Sono contento di aver azzeccato il pronostico. Unico neo del match, a mio avviso, farlo finire con un roll up.
Voto: 7.5

Fil: Ottimo Match tra lo svizzero e l'irlandese, i due insieme riescono a dar vita a una contesa fluida e ricca di fisicità, peccato però che a mio avviso sia stata un po' screditata l'efficacia dello Swing di Cesaro, mi pare poco probabile che Sheamus sia riuscito a capitalizzare con un Roll Up dopo essere stato vittima di quella manovra da capogiro; parlando proprio del Roll Up per chiudere la contesa, darà sicuramente il via a un rematch tra i due e non abbassa lo status dello Swiss Superman, quindi ottima scelta.
Voto: 7

Cody Rhodes & Goldust vs. RybAxel (Ryback & Curtis Axel)

Paolo: Mah, il match è stato messo su in modo abbastanza random, però alla fine non è stato neanche malaccio. È durato il giusto, ci sono stati alcuni spot carini ed alla fine è servito a qualcosa: lo split tra Cody Rhodes e Goldust. Soffermandomi su questo argomento, apprezzo l’idea di non proporre la classica storia di un componente esasperato dalle continue sconfitte del suo compagno che arriva quindi a tradirlo. Al contrario, è stato lo stesso Cody Rhodes a rendersi conto di essere in pessima forma. Cosa succederà ora? Boh, però hanno la mia attenzione.
Voto: 6.5

Antonio: Match riempitivo, messo su senza una vera e propria faida alle spalle. Utile solo, probabilmente, a sancire il definitivo split tra Cody e Goldust. Ora penso che i Rybaxel debbano avere verso una shot per i titoli di coppia, non che sia contento della cosa ma, escludendo la Wyatt Family, sono gli unici a poter andare per i titoli (sperando che non li vincano). Match comunque tutto sommato godibile, anche qui con parecchia incertezza sui vincitori finali. Gli atleti si sono comportati molto bene sul ring.
Voto: 6.5

Fil: Match che a mio avviso aveva due scopi, quello di riempitivo e quello di introduzione dello split tra i due fratelli Rhodes, l'idea di farli dividere pacificamente è molto apprezzabile, non capisco però perché sia Cody quello che deve passare per l'anello debole del team, spero che sia per far rimanere Goldust nella categoria Tag Team e per lanciare Cody da singolo.
Voto: 6.5


Rusev vs Big E

Paolo: Prima ancora del suono del gong, avevamo già visto Vladimir Putin sul titantron e un'improbabile sfida di sventolamento di bandiere, segno che il match che ci attendeva non sarebbe stato il migliore che avessimo mai visto. Alla fine, è andata anche un tantino meglio delle mie aspettative. Pochi colpi, qualcosa di buono (m’è piaciuto soprattutto il German Suplex di Rusev) e una roba tutto sommato filata via abbastanza velocemente. Rusev, comunque, rimane un personaggio che ha veramente ben poco di interessante.
Voto: 5.5

Antonio: Match veloce, utile solo per dare credibilità a Rusev. Big E incassa una brutta sconfitta, soprattutto per tap out, che scredita il suo status nella WWE. Daltro canto Rusev ha iniziato a battere atleti di un certo livello, segno di un suo imminente push. Il match è stato discreto ma niente di che.
Voto: 6

Fil: Risultato scontato per questa contesa che, oltretutto, non mi ha entusiasmato per niente, Big E ha dato un po' di filo da torcere al bulgaro, ma alla fine si è visto il solito andazzo in cui Rusev Crusha e l'avversario cede.
Voto: 5


Kofi Kingston vs Bo Dallas

Paolo: I costume di Kofi ispirati ai supereroi mi piacciono sempre. Kane invece non mi piace. E neanche il suo costume. Comunque, è stato un modo come un altro per farci ricordare dell’esistenza del Big Red Monster e dare a Bo Dallas il suo momento in un PPV.
Voto: s.v.

Antonio: Non cè molto da dire visto che il match non si è disputato proprio. Permettetemi solo di ringraziare Kane per averci evitato di vedere questo match, che sicuramente sarebbe stato uno scempio.
Voto al match: s.v. — Voto a Kane: 10 (per averci evitato questo incontro)

Fil: Il match non c'è stato, c'è stata in compenso un'apparizione a random di Kane, che ha asfaltato Kofi e ha terrorizzato il povero Bo Dallas, che invece di aiutare il suo avversario dimostrandosi coraggioso e leale a deciso che era meglio BO-LEAVE (ok, avete il diritto di insultarmi).
Voto: s.v.


Intercontinental Championship Match
Bad News Barrett © vs Rob Van Dam

Paolo: Altro bel match questo qui, forse un gradino sotto quello per il titolo degli Stati Uniti ma comunque non male. Buona la prova di entrambi gli atleti ed anche l’apporto del pubblico che ha acceso la contesa con i cori Bad News Barrett/RVD e le reazioni “miste” alle taunt del britannico. Buono il finale, sicuramente più netto rispetto a quello dell’altro match per un titolo secondario. Al contrario di Cesaro, infatti, Rob Van Dam non è uno sfidante che voglio rivedere in tempi brevi affrontare Wade Barrett per la sua cintura. Certo, non è detto che non si punti ancora su di lui, però in ogni caso Barrett ha vinto in maniera pulita.
Voto: 7

Antonio: Buon incontro. Match poco statico e molto ben combattuto. Il risultato era abbastanza scontato anche se quando RVD ha evitato il primo Bull Hammer, poteva sembrare che le cose andassero in maniera diversa. Ottima la prova del campione, non sarebbe stato giusto delegittimarlo del titolo dopo così poco tempo.
Voto: 6.5

Fil: Il portatore di cattive notizie ne ha recapitata una anche ad RVD, e lo ha fatto in modo convincente e netto! Bel match tra i due, che però non era minimamente in dubbio sul risultato, visto che Barrett è campione da poco e Rob non ha francamente bisogno di vincere qualche titolo dato che partecipa attivamente nel roster prendendosi delle pause qua e la. La contesa comunque è stata accesa e molto supportata dal pubblico, decisamente godibile.
Voto: 7.5


Last Man Standing Match
John Cena vs Bray Wyatt

Paolo: Cena vince. Come al solito. Com’è giusto. Il match tra il bostoniano e Bray Wyatt è stato esattamente ciò che doveva essere, dall’inizio alla fine. Ottimo dal punto di vista del lottato, sul quale comunque nutrivo pochi dubbi, sia in termini di gestione. Ci sta che gli Usos arrivino subito a dare man forte a John Cena, ci sta che si azzuffino con i due garzoni di Wyatt, ci sta che questi ultimi riescano comunque a guadagnare ad un certo punto il vantaggio numerico. Ci sta, infine, che la contesa si riduca nel finale ad un one-on-one, e che abbia vinto chi doveva vincere. L’ennesima riconferma di John Cena. Same old shit, direbbero in molti, ma onestamente due sconfitte di fila in PPV per Cena contro Wyatt sarebbero state decisamente troppo.
Voto: 8.5

Antonio: Eccezionale veramente. Senza se e senza ma. Un match gestito benissimo dallinizio alla fine. Giusto che gli Usos siano arrivati a pareggiare i conti. Fantastica la manovra aerea, in arrotamento, di uno dei due, eseguita dal paletto fuori dal ring. Giustissimo il modo in cui sia la Wyatt Family sia gli Usos sono stati messi KO in modo da non poter più influire sulla contesa. Per quanto riguarda i due uomini legali hanno messo su una gran bella prestazione. Bellissimo il Suplex di Bray su Cena, sul tavolo. Buona la trovata di Cena di lanciare i gradoni dacciaio dal ring verso Bray. Ho trovato poi geniale il modo in cui è finito il match, con Cena che sigilla Bray, in modo da non dargli nessuna opportunità di riprendersi. Ora mi chiedo solo se questo sia il capitolo finale della faida o no.
Voto: 8

Fil: Onestamente ci stavo credendo, mi stavo davvero convincendo che qualcosa potesse cambiare, invece Cena l'ha spuntata ancora una volta, come sempre. Risultato deludente (per me) a parte, il match è stato fantastico sotto tutti gli aspetti, anche gli Usos, Rowan e Harper hanno contribuito a dare un po' di vivacità al tutto, anche se già i soli Cena e Wyatt avrebbero potuto portare a casa un risultato pregevole; niente male il finale, piuttosto netto in favore di Cena, credevo vincesse in modo leggermente più sofferto ma tutto sommato ci sta.
Voto: 8


Divas Championship Match
Paige © vs Alicia Fox

Paolo: Match che si attesta sulla sufficienza, con qualche buona manovra (soprattutto il ponte dopo il Northern Lights Suplex della Fox che è sempre bello) e tutto sommato una giusta durata. Ci sta che alla fine la campionessa, dopo aver sofferto, vinca nettamente con la sua PTO, per sottomissione, soprattutto considerando che aveva perso in maniera pulita contro Alicia qualche settimana fa.
Voto: 6

Antonio: Discreto incontro considerando che erano coinvolte due Divas. Alla fine la campionessa ha mantenuto il titolo, anche se per quasi tutto il match Alicia Fox è stata in controllo, salvo poi arrendersi alla fine. Era troppo presto per togliere il titolo a Paige anche se tutto sommato è un peccato che lAlicia Fox attuale non abbia il titolo, al momento il suo personaggio ed il suo stile sul ring non mi dispiacciono, anzi.
Voto: 6

Fil: Risultato scontato anche qui, per fortuna aggiungerei, perché un'Alicia Fox uscita assolutamente a caso non poteva portare via il titolo a una Paige campionessa da poco. Sul match ho poco da dire, non è stato male, ma la Fox mi convince poco, assolutamente giusto invece il finale con Paige che si vendica della sconfitta patita nella sua terra natale sottomettendo l'avversaria.
Voto: 6.5


No Holds Barred Elimination Match
The Shield (Dean Ambrose, Seth Rollins & Roman Reigns) vs Evolution (Triple H, Randy Orton & Batista)

Paolo: Bello. Bello. Bello. Se ad Extreme Rules i sei avevano confezionato un match fantastico, non ci hanno affatto deluso a Payback; difficile com’era ripetere la maiuscola prestazione del mese scorso. L’incontro è stato molto intenso, molto fisico, come doveva essere un No Holds Barred. Non capisco, francamente, per quale motivo in alcuni momenti del match si è combattuto come un normale 3vs3, con uomini agli angoli per ogni team; specialmente considerando che nel finale in concetto di uomo legale è andato definitivamente a farsi benedire. Oppure, cosa abbastanza esilarante, Batista e Randy Orton che urlano a Triple H di fermare Seth Rollins quando potrebbero tranquillamente farlo loro… Generando il caos sul ring, ok, ma tanto ci si arriva lo stesso a quello. Ad ogni modo, eccetto questi particolari, mi sono goduto un incontro che mi ha sempre tenuto col fiato sospeso. Condivisibile, sotto questo punto di vista, la scelta di conservare le tre eliminazioni per gli ultimi minuti dell’incontro, non facendo emergere chissà quale differenza tra i tre dell’Evolution. Interessante anche il fatto che si sia trattato di una vittoria netta dello Shield. Adesso Trips dovrà inventarsi sicuramente qualcosa per salvare la sua stable (ammesso che sia ancora salvabile) e sono dunque curioso di vedere cosa accadrà a Raw.
Voto: 8.5

Antonio: Questi sei sul ring sono sinonimo di garanzia. Ovviamente la stipulazione li agevolava, ma hanno tirato su un bel match. Solo non capisco perché lo Shield abbia vinto di nuovo. Che senso ha mettere su lEvolution e farla perdere due volte su due, inoltre ora non potranno nemmeno continuare la faida, hanno perso su tutti i fronti (non hanno eliminato nemmeno un membro dello Shield) e in tutti gli incontri. Tornando alla prestazione ottima gara di tutti e sei. Fantastico quando HHH asfalta Rollins con uno schermo tv, bellissimo il volo di Rollins sullo stage. Bella la mattanza che lEvolution ha riservato a Reigns. Ottimi spot e grande match non cè che dire. Una menzione ad onorem merita l'hashtag #bluetista, davvero geniale.
Voto: 7

Fil: Nessuno ci credeva, tutti puntavano sull'Evolution perché due sconfitte di fila erano insensate, io invece sono stato sempre dalla parte degli Hounds of Justice perchè sinceramente questa Evolution secondo me non ha convinto per niente, in primis Batista (anzi Bluetista XD) si è rivelato davvero l'anello debole del team (cit. Dolph Ziggler) ma anche Trips e Orton non sembravano davvero in modalità dominante fin dall'inizio del feud. Passando al match, che dire? Spettacolo puro, lo Shield è sinonimo di ottima qualità dei match e lo si sa da tempo, se gli metti contro tre nomi importanti come Batista, Orton e HHH non può che uscirne qualcosa di epico! Molta fisicità, molta cattiveria, molta incertezza fino alla fine, io stesso credevo che si sarebbe salvato il solo Roman Reigns e invece c'è stata una vittoria netta e schiacciante dei giovani leoni, che hanno messo a tacere i veterani. Per chi ha visto Raw, la vendetta di Triple H è già arrivata, e questo mette ancora più carne sul fuoco in questa rivalità che ora potrebbe prendere nuove strade.
Voto: 9


PPV

Paolo: Con un roster infestato di personaggi strani (Adam Rose, Damien Sandow, Rusev, Fandango etc.) quasi fatico a credere che la WWE continui a sfornare PPV di ottimo livello. Dopo Wrestlemania ed Extreme Rules, anche Payback a ripagato le attese ed ha intrattenuto per buona parte delle tre ore di show. Certo, nono sono mancati i match di cui avrei fatto volentieri a meno; ma questi non reggono il confronto con quanto di buono si è visto domenica notte a Chicago.
Voto: 7.5

Antonio: Buon ppv anche se pieno di alti e bassi. Ci sono stati match eccezionali e match senza senso. Pesa comunque lassenza di un match per il titolo massimo. I match titolati avevano degli esiti abbastanza scontati ma non sono stati male sul lottato. Per essere un ppv di transizione, non tra i principali della WWE, non è andato male, anzi.
Voto: 6.5

Fil: Me lo sono goduto questo PPV, i match sono stati tutti (o quasi) ottimi e interessanti; ovviamente un occhio di riguardo va dato al Last Man Standing tra Cena e Wyatt e al No Holds Barred tra Evolution e Shield, quest'ultimo è sicuramente il match della serata. Gli spunti per continuare a fare bene ci sono, e si prospettano cose interessanti anche in vista di Money in the Bank, comunque la cosa che secondo me ha caratterizzato particolarmente questo PPV è che è stato un ottimo spettacolo nonostante l'assenza dell'attrazione principale, il WWE World Heavyweight Champion Daniel Bryan.
Voto: 8


 

Prossimi PPV & Eventi Speciali

Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 82
Domenica 30 Dicembre 2018

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top