• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Eventi Voti Pay Per View WWE PPV Coverage PPV COVERAGE - WWE MONEY IN THE BANK 2014
WrestlingRevolution.it

PPV COVERAGE - WWE MONEY IN THE BANK 2014

WWE Tag Team Championship Match
The Usos (Jimmy & Jey) © vs. The Wyatt Family (Luke Harper & Erick Rowan)

Paolo: Il match è stato di buon livello, non posso dire non mi sia piaciuto. Si sono visti i limiti dei miei cari Usos, il cui moveset mi è parso abbastanza limitato. Ad ogni buon conto, la contesa si è infiammata nel finale e dopo la manovra di coppia di Harper e Rowan pensavo seriamente si arrivasse al conto di tre. Così non è stato, e francamente non comprendo per quale motivo. Gli Usos non stanno ben figurando con le cinture e la maggior parte del merito per la buona riuscita di questo incontro va a Luke Harper. Però le cinture le hanno Jimmy e Jey.
Voto: 7

Antonio: Ero sicuro che questo fosse l’unico match, oltre ai due MITB, aa essere l’unico godibile di tutto il ppv. I quattro atleti coinvolti hanno messo su una contesa con i fiocchi e la cosa che la ha resa più fenomenale è che entrambi i Team potevano vincere da un momento all’altro. Luke Harper nel ring è tanta roba per la sua stazza. Magistrale il modo in cui i due gemelli Uso hanno chiuso su Rowan, doppio Suplex dal paletto e doppio Splash. Con questa vittoria acquistano ancora più credibilità come campioni, insomma battere la Wyatt Family non è mica da tutti.
Voto: 7.5


WWE Divas Championship Match
Paige © vs. Naomi

Paolo: Match mediocre focalizzato sulle abilità atletiche di Naomi. Sfortunatamente, non c’è stato molto altro in questo incontro. Paige, ancora una volta, si è trovata in difficoltà per poi riuscire a vincere con poche ma efficaci manovre. Peccato poi per diversi botch o esecuzioni poco brillanti, ad esempio il Superplex in cui Paige ha perso l’appoggio sulla corda. Piccolo appunto poi ad alcune mosse veramente idiote di Naomi, come la Rear View o la Clothesline con capriola. La prima non ha minimamente senso e non vedo come possa far male all’avversario, la seconda non penso proprio sia diversa da un normale braccio teso.
Voto: 5

Antonio: Credo che questo si possa definire come il match con più incomprensione fra I partecipanti dell’ultimo periodo. Ad un certo punto ho iniziato a pensare che sbagliassero apposta. Naomi non poteva impensierire Paige, però tutto sommato ci è andata vicino. Non capisco perché la dirigenza insista nel far turnare Cameron ai danni di Naomi, penso che lo split non possa fare bene a nessuna delle due, possa solo spedirle più vicino all’anonimato.
Voto: 5


Adam Rose vs. Damien Sandow

Paolo: Pensare che Sandow solo un anno fa vinceva il Money In The Bank Ladder Match, ora invece si ritrova vestito da Paul Revere in un match contro Adam Rose. Il calcio è strano, Beppe. Ad ogni modo, l’incontro non è stato nulla di che e il risultato era arci-scontato.
Voto: 4.5

Antonio: La gimmick da intellettuale di Sandow è ufficialmente sparita, purtroppo però è stata rimpiazzata da questa serie di impersonificazioni di personaggi famosi che è completamente avvilente. Il match è stato molto scialbo, anche se per la maggior parte dell’incontro tutte le manovre le ha eseguite Sandow. Sarà colpa mia ma non riesco a trovare senso ad Adam Rose. In un ppv pieno di match inutili, questo è stato l’emblema della futilità.
Voto: 5


Money In The Bank Contract Ladder Match
Jack Swagger vs. Kofi Kingston vs. Seth Rollins vs. Dean Ambrose vs. Rob Van Dam vs. Dolph Ziggler

Paolo: Mi è piaciuto dall’inizio alla fine. Ottimo il modo in cui il match è partito, con Dean Ambrose subito all’attacco dell’ex compagno di squadra Seth Rollins, a sottolineare il cattivo sangue tra i due. Da lì in poi ottimi spot, su tutti il Suplex dalla cima della scala da pelle d’oca. Il match, tra l’altro, è stato incerto fino all’ultimo, con diversi momenti in cui credevo potesse terminare ed un Rollins che, a giudicare dai vari bump presi nel corso dello stesso, non credevo quasi più potesse vincere. Il finale, malgrado lasci senza dubbio l’amaro in bocca, è giusto. Non poteva vincere Ambrose, sarebbe stato davvero troppo ingiusto verso il personaggio di Rollins, e l’unica vera alternativa era Dolph Ziggler. Si è scelto di puntare su Seth, a me sta bene così.
Voto: 8.5

Antonio: Sono contento che non abbiano sostituito Barrett con uno a caso, meglio il match a 6 a questo punto. Match molto godibile, sicuramente il migliore della serata. Match degno di molte manovre spettacolari: Kofi buttato giù dalla scala che prende lo slancio al volo sulla terza corda per tuffarsi fuori dal ring; Rolling Tunder di RVD su Rollins adagiato sulla scala; Il Suplex dalla cima delle scale di Ambrose su Rollins; e tante altre. Escluso Barrett dai giochi, secondo me era lui il favorito vero, restavano o Ambrose o Rollins. Giusto far vincere Rollins, grazie all’aiuto di Kane, sia per premiare il suo “uscirne sporco” dallo split dello Shield, sia perché in tal modo Ambrose non esce screditato dal match.
Voto: 8.5


Goldust & Stardust vs. RybAxel

Paolo: Come detto nel preview di questo evento, abbiamo assistito ad un match che poteva tranquillamente trovarsi nella card di qualsiasi episodio di Raw, anzi, era nella card di qualsiasi episodio di Raw. I quattro atleti non si sono comportati male ed hanno messo su un incontro decente, ma francamente non è stato molto diverso da quanto visto appunto negli show settimanali.
Voto: 6.

Antonio: Match dal risultato molto scontato, anche se i RybAxel non hanno affatto sfigurato. Il nuovo costume usato da Axel è a dir poco osceno, inguardabile. Forse ora i fratelli Rhodes possono rilanciarsi verso i titoli di categoria. Match discreto, ma nulla di esaltante.
Voto: 6


Big E vs. Rusev

Paolo: Già il mese scorso questi due non è che mi avessero emozionato; a Money In The Bank hanno semplicemente confermato quanto visto già a Payback. Un match dai ritmi bassi ma con qualche bella manovra, come era stato nel loro primo scontro. Che poi io mi son ricordato che questi si erano già affrontati quando li ho visti sventolare le bandiere, pensate un po'.
Voto: 5.5

Antonio: I match fra questi due atleti risultano noiosi. Non è colpa loro, ma essendo due Big man, la contesa risulta quasi sempre statica e lenta. Degna di nota, anzi forse l’unico motivo per guardare questo match, la Spear di Big E su Rusev, mi ha gasato molto, ed è stata fenomenale. Per il resto Rusev era in fase di Push e non avrebbe potuto lasciare l’arena con una sconfitta. Per lo meno Big E non è uscito molto ridimensionato.
Voto: 5.5


Summer Rae vs. Layla (Special Referee: Fandango)

Paolo: Trovatemi il senso di questa cosa. Vi sfido. Cioè, è stato meglio Sandow vestito da Paul Revere.
Voto: 4

Antonio: Match noioso e blando, che arriva fra l’altro nel momento sbagliato. Doveva essere fatto un ppv fa. Nessuna manovra degna di nota, il match peggiore della serata e non solo. L’unica cosa che avrebbe potuto migliorarlo sarebbe stato un tradimento di Fandango ai danni di Layla, ma la WWE non ci ha concesso nemmeno questo contentino.
Voto: 4.5


WWE World Heavyweight Championship Ladder Match
John Cena vs. Randy Orton vs. Roman Reigns vs. Kane vs. Bray Wyatt vs. Cesaro vs. Sheamus vs. Alberto Del Rio

Paolo: Cena wins LOL. Non fraintendetemi, il match mi è piaciuto e, malgrado gli abbia preferito l’altro Ladder Match della serata, è stato assolutamente godibile ed incerto fino alla fine. Il problema è il risultato, e non fraintendetemi neanche qui. In tante occasioni ho detto di essere un sostenitore di Johnnyboy, ma onestamente vedo questo risultato come un’occasione persa. Un’occasione persa non per fare qualcosa di nuovo giusto per il gusto della novità; ero convinto ci fossero tutti i presupposti per incoronare un campione che non fosse John Cena o, come per fortuna non è stato, Randy Orton. Il nome di questo campione è Bray Wyatt. Il santone della Louisiana ha catturato il pubblico in maniera sensazionale, bastava guardare la sua entrata per rimanere sbalorditi. Ma Wyatt non è solo questo: al contrario di Roman Reigns, ha l’abilità al microfono per reggere il peso di un titolo massimo. Ora che è in singolo, poi, non lo si poteva più neanche bookare in maniera indecorosa facendolo passare per uno che sul ring non ci sa fare. Eppure vince Cena, come alla fine mi aspettavo, come alla fine forse è anche giusto, perché se si punta ancora su di lui a scapito dei nuovi talenti un motivo ci dovrà pur essere.
Voto: 7.5

Antonio: Buon match, soprattutto grazie alla stipulazione. Nettamente inferiore all’altro Ladder match, dove ci sono state più manovre degne di nota. Ottima idea avere l’Authority a bordo ring, ma a quel punto avrei coinvolto in qualche segmento del match HHH. Buona la prova di Kane come cane da guardia. Un po’ in ombra Cesaro (anche se il suo Uppercut al volo, mentre l’avversario cadeva dalla scala, è stato bellissimo) e Wyatt. La loro possibile vittoria, ha perso credibilità man mano che andava avanti il match. Sfortunato Orton nella dinamica in cui si è ferito alla testa. C’è stato un momento di gloria per Reigns, giusto che abbia avuto solo quello e non anche la vittoria finale. Ad un certo punto la vittoria di Orton sembrava scontata, e il fatto che Cena gliela abbia strappata, lo ha messo sotto una luce positiva anche verso i fan che non lo apprezzavano. Se proprio dobbiamo avere un regno transitorio, in attesa che Bryan torni, meglio avere un regno di Cena che uno di Orton.
Voto: 7.5


PPV

Paolo: Le aspettative, almeno in parte, sono state rispettate. Con un risultato diverso nel Main Event, staremmo a parlare, forse esagerando, di un evento storico. Così non è stato, e dunque ci ritroviamo a discutere di un PPV nella media, fose anche un po' sotto, considerando il nulla assoluto dei match di contorno. Però c'era Stardust.
Voto: 6

Antonio: Con i match che prevedeva la card, salvo rare eccezioni, non si poteva fare molto, a parte il match dei titoli di coppia e i due MITB, il resto non meritava nemmeno di essere inserito in uno show settimanale, figuriamoci in un ppv. Ciononostante non è stato un ppv pessimo, ma neanche buono. Diciamo che è definibile come di medio-basso livello. Riesce a superare la sufficienza ma non di moltissimo.
Voto: 6.5


 

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top