• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Eventi Voti Pay Per View WWE PPV Coverage PPV COVERAGE - WWE SUMMERSLAM 2013
WrestlingRevolution.it

PPV COVERAGE - WWE SUMMERSLAM 2013

PPV KICKOFF: US Championship Match
Dean Ambrose © vs Rob Van Dam

Paolo: Un buon pre-show ma non di più. Ambrose è stato ottimo come sempre sul ring, ma il ritmo della contesa è stato basso a causa della forma non proprio smagliante di RVD, che comunque non ha lottato male. Prevedibile l’arrivo dei due restanti membri dello Shield e dei due giganti a bordo-ring, così come il finale. Poteva starci, e sarebbe stato meglio, il roll-up su distrazione di Rollins, a mio parere; una chiusura per DQ lascia sempre l’amaro in bocca.
Voto: 6

Filippo: Sono sincero, mi aspettavo un qualcosa in più in questo match. Non che non sia sufficiente, però è stato il classico match da episodio settimanale con un Rob Van Dam che alla fin fine si è limitato ad eseguire le sue tipiche manovre (Rolling Thunder, kick e così via). Dean Ambrose poi mi è non mi è sembrato così lanciato nella contesa, tutti sappiamo che è in grado di fare grandissime manovre, come dimostrato nel Money in the Bank. Poi va beh, inutili Big Show ed Henry che sono arrivati per evitare una interferenza degli altri due dello Shield ed il finale… è proprio una interferenza di Roman Reigns. Tutto sommato però un kick off guardabile.
Voto: 6

Fil: Match che prevedevo sarebbe finito con Ambrose ancora campione, credevo però che il biondo dello Shield si portasse a casa il match per schienamento tramite qualche scorrettezza dei suoi compagni, invece è arrivata la squalifica, che di fatto potrebbe portare a un rematch, ma guardando il Raw post SummerSlam pare che RVD sia diretto verso altri lidi. Sul lottato niente di trascendentale, match ben combattuto da entrambi ma nulla di speciale, si poteva fare sicuramente di meglio. Infine la presenza di Big Show e Mark Henry non è servita a nulla, tanto valeva che restassero nel backstage.
Voto: 6


Ring of Fire Match
Kane vs Bray Wyatt

Paolo: Ok, lo sapevamo che il lottato di questo match sarebbe stato ridotto all’osso. Ma così all’osso, effettivamente, non me l’aspettavo. Faceva caldino sul ring, quindi non si poteva pretendere troppo dagli atleti. Inoltre, al di là della stipulazione, è da un po’ che Kane non mette su prestazioni eccellenti. Ciò nonostante, auspicavo comunque qualcosa di più e, soprattutto, uno scontro più “alla pari”. Kane ha distrutto Wyatt, sul ring non c’è stata storia; solo i suoi scagnozzi hanno potuto salvarlo. Personalmente, la cosa non mi è piaciuta. Non credo sia il massimo lanciare un nuovo ragazzo facendo vedere che da solo non può nulla contro il Big Red Monster. Speravo in un gran debutto, ma ahimè dovrò attendere, sperando che Bray venga gestito (molto) meglio nei prossimi mesi.
Voto: 5

Filippo: Eh.. meno male che c’ era la grande scenografia delle fiamme, se no qua si partiva veramente male. Un match, anche se non può essere propriamente definito tale, che ha un po’ deluso nonostante le aspettative fossero veramente basse. I due altri membri della Wyatt Family che sembrano Stanlio ed Ollio mentre cercano in tutti i modi di entrare sul ring o passare il kendo stick a Bray (ma non potevano lanciarlo anziché farlo passare a 2 mm dalle fiamme?). Il finale poi non genialissimo, visto che è stato lento e non ha affermato Bray Wyatt come si doveva; considerando che era il suo “primo” match nella WWE ci sarebbe stata benissimo una vittoria magari non pulitissima (con appunto l’ utilizzo di qualche oggetto), ma che almeno fosse propria e solida. Non lo boccio completamente perché comunque un paio di risate me le sono fatte, ma sicuramente non può essere un opener di uno dei più importanti PPV della WWE.
Voto: 5

Fil: Mi aspettavo sicuramente molto di più da questo match, innanzitutto pronosticavo una vittoria netta di Wyatt su un Kane che comunque non ne sarebbe uscito per nulla ridimensionato. I "fratelloni" di Bray poi hanno messo in piedi uno spettacolino degno del miglior Santino Marella, il che ha inserito una nota di Comedy al limite del ridicolo che non era per niente azzeccata nel contesto della contesa. Sul piano del lottato si è visto ben poco, ma in effetti non ci si poteva aspettare qualcosa di diverso dai due atleti coinvolti, a mio parere il match merita la sufficienza giusto anche per il buon modo in cui è stato costruito e per la stipulazione un po' diversa dal solito. La nota più dolente si è avuta nel post match, con l'attacco di Rowan e Harper su Kane coi gradoni d'acciaio fatto in modo pietoso.
Voto: 6


Cody Rhodes vs Damien Sandow

Paolo: Mah, una mezza delusione questo match. I due hanno messo su una buona contesa, non fraintendetemi, ma il booking ha lasciato un po’ a desiderare. Sandow non è mai stato vicino alla vittoria, non ha fatto quasi nulla; è stato un incontro praticamente a senso unico che ci consegna un vincitore assolutamente netto. Damien e Cody a questo punto dovrebbero affrontarsi ancora una volta con la valigetta in palio e dunque la vittoria di Cody serve a legittimare un po’ questo rematch, ma francamente auspicavo una vittoria più sofferta.
Voto: 6.5

Filippo: Discorso simile a quello del kickoff, sicuramente una sufficienza abbondante ma mi aspettavo un qual cosina in più. Mi bastavano un paio di nearfall in più, magari con Sandow che mette a segno la Terminus; anche perché non c’è stato un secondo in cui abbia potuto dubitare della vittoria di Rhodes. Nonostante tutto un match sicuramente godibile, considerando anche che è il primo match del loro feud, il quale per ora è stato sviluppato egregiamente.
Voto: 6.5

Fil: Come nel Ring of Fire mi aspettavo qualcosa di più anche da questo match, che non è stato niente più che una contesa godibile e una conferma che i due sul ring ci sanno fare, ma in questo caso avrebbero potuto fare di più. La vittoria dell'ex Dashing One era piuttosto scontata, il feud comunque promette bene e si spera possa culminare con la valigetta in palio, il che renderebbe il tutto sicuramente più interessante. Ultima cosa degna di nota, finalmente Rhodes si è tagliato i baffi!
Voto: 6


World Heavyweight Championship Match
Alberto Del Rio © vs Christian


Paolo: Come era lecito attendersi, match molto bello. I due, alla fine, avevano già dimostrato a Smackdown di poter mettere su un ottimo one-on-one; a Summerslam si sono confermati entrambi con una buona prestazione. Ci sta anche il risultato, che legittima Del Rio come campione in vista di sfidanti più blasonati di Christian (il quale, per quanto sia bravo, ha avuto una shot da midcarder, senza chissà quale push alle spalle). Nota negativa l’intervista post-match, che ancora una volta ci ha ricordato -qualora ce ne fosse bisogno- quanto sia noioso Del Rio al microfono.
Voto: 7.5

Filippo:  erchè.. spiegatemi perchè mi devo sempre incavolare nei match per i titoli del mondo? Lo scorso PPV l’ interferenza non sense di AJ, questa volta un Christian che rimane due ore a guardarsi il braccio e ad urlare manco stesse mutando. Ok, è vero che con il dolore magari ti puoi distrarre e non pensare di schienare l’ avversario, ma cavoli non puoi non avere male per qualsiasi manovra che fai ed alla fine improvvisamente ti ricordi dei continui colpi al braccio e non ti rendi neanche conto che basta che ti distendi sul corpo che hai di fianco a te. Pessimo selling di Christian, che però è anche l’ unico errore visto che il resto del match è stato piuttosto buono, con buone manovre e incredibili spot (l’ enziguiri kick con Christian sopra al paletto e di spalle). Mi fa storcere il naso la vittoria di Del Rio, che nemmeno con il suo promo dopo il match riesce a liberarsi da questa situazione di stallo nel limbo del “Face or Heel”. È da due mesi che Alberto è nel limbo, spero che la WWE si renda conto che magari c’è qualcosa che non va.
Voto: 7.5 (4 al finale)

Fil: Il match sul piano del lottato è stato più che buono, d'altronde Christian e Del Rio sono due ottimi atleti e hanno già dimostrato di avere una buona alchimia sul ring, l'unica vera pecca dell'intero match è stato il finale assolutamente insensato, ci può stare che Christian avesse male al braccio ma non era una buona ragione per non girarsi e tentare lo schienamento che probabilmente sarebbe stato vincente. La cosa positiva è che comunque il risultato del match è stato incerto fino alla fine, quella negativa (a parte il finale) è stata l'ennesima conferma del fatto che Del Rio non ha ancora un chiaro orientamento nei confronti del pubblico, nessuno lo ama e nessuno lo odia, rimane ancora piuttosto indifferente agli occhi del WWE Universe anche dopo il suo promo nel post match, e va considerato che pare un pò ridicolo autoproclamarsi eroe della comunità latina pochi giorni dopo aver aggredito Riccardo Rodriguez.
Voto: 7


Natalya vs Brie Bella

Paolo:
Quando un pubblico “normale” (escludiamo quindi il Raw post-Mania) si mette a cantare i nomi dei commentatori e durante un match, c’è qualcosa che non va in esso. Non un grande incontro, è chiaro, ma almeno non è durato mezzo minuto e può servire a lanciare Nattie verso il Divas Championship. Non del tutto inutile.
Voto: 5.5

Filippo: Come avevo detto nel preview non è un match che attendevo con così tanta frenesia, specialmente considerando che non seguo total divas. Nonostante tutto è stato un match godibile, che ha svolto benissimo la sua funzione di riempitivo e che consolida lo status di Natalya.
Voto: 6+

Fil: Ero poco interessato a questo match, anche perché serviva solo ed esclusivamente a fare da marchetta al nuovo reality Total Divas, sono comunque "soddisfatto" del risultato, con Natalya che si impone su Brie Bella, che comunque si è impegnata per rendere il match abbastanza buono.
Voto: 6


"The Best vs The Beast" No DQ Match
CM Punk vs Brock Lesnar

Paolo: Molto bello, non si può negare. Brock Lesnar tiene sempre fede al suo soprannome, si fa bene a chiamarlo the Beast; Punk, al contempo, si è dato anche lui da fare tirando fuori un’ottima prestazione. La scelta di rendere il match un No-DQ si è rivelata vincente ma non su tutti i fronti: se da un lato ha permesso ai due di esprimersi al meglio, dall’altro ha spianato la strada alle numerose interferenze di Paul Heyman nel corso della battaglia (troppe per i miei gusti). Alla fine ne uscito comunque un incontro fantastico, intenso, emozionante, incerto, duro e violento come ci si aspettava e come doveva essere. Basandomi sul risultato, comunque, credo proprio che la storia tra Punk e Heyman non sia finita qui; c’è da vedere a questo punto dove si andrà a parare. Nel frattempo, abbiamo avuto un match meraviglioso.
Voto: 9.5

Filippo: E qua signori, inchiniamoci di fronte a questi due wrestler. Solo questo incontro vale il prezzo del biglietto. Potenza pura quella di Brock Lesnar che si conferma la vera bestia della WWE (altro che Ryback o Mark Henry). Un match da assaporare dal primo all’ ultimo secondo, capace di tenerti incollato allo schermo e che fino all’ ultimo di fa dubitare sulla vittoria di uno o sulla vittoria dell’ altro, incontro assolutamente incerto fino alla fine. Forse vedendo Lesnar che non riusciva mai a connettere la F-5 si poteva pensare ad una vittoria della bestia, ma di sicuro è stato un match ricco di emozioni. Un CM Punk che ne ha prese veramente di botte, dal copritavolo spezzato sulla sua schiena, alle sediate di Lesnar fino alla F-5 finale dove li Punk ha veramente volato ed ha provato l’ “ebrezza” di essere colpito da un tornado. Risultato che ci sta e che porta avanti la rivalità tra Heyman e lo stesso Punk; un risultato che non conlude (come sarebbe potuta essere la vittoria di Punk) ma continua questo incredibile feud.
Voto: 8.75

Fil: Il soprannome dato a questo match descrive perfettamente quello a cui abbiamo assistito, un bestiale Brock Lesnar ha dovuto dare il 110% contro un ispiratissimo e cattivissimo CM Punk! I due se le sono date di santa ragione, e Punk ha incassato tanto quanto ha picchiato duro nonostante l'evidente disparità fisica tra lui e Brock. La stazza conta, è vero, ma la determinazione può farti arrivare dove il fisico non basta, e il Chicago Kid lo ha dimostrato pienamente questa domenica. Il risultato è stato in bilico fino alla fine e i ritmi del match sono stati quasi sempre molto elevati, personalmente credevo in una vittoria di Punk ma la bestia è riuscita a spuntarla anche se non con le sue sole forze, ci ha infatti messo lo zampino Paul Heyman, che ha però avuto comunque quello che si meritava visto che Punk è riuscito finalmente ad abbrancarlo e a fargli assaggiare un po' della sua rabbia! Il feud tra Heyman e il suo ex migliore amico non è ancora finito, e l'interesse verso questa rivalità rimane sempre altissimo.
Voto: 9


Dolph Ziggler & Kaytlin vs Big E Langston & AJ Lee

Paolo:
Bruttino. Già partiva con l’handicap di essere un mixed tag-team match (stipulazione che, con le regole vigenti in WWE, è patetica), poi la durata è stata limitata e il tutto non è risultato molto interessante. La nota positiva è il risultato, che dovrebbe porre fine alla rivalità lasciando libero Ziggy di dedicarsi a qualcosa di meglio.
Voto: 5

Filippo: Insomma, mi aspettavo un qualcosa di diverso da questo match, come per esempio lo split tra Big E ed AJ. Un match che non ha portato a nulla in fin dei conti, perché Kaytlin rimane fuori dal giro titolato, parsa ancora inferiore alla campionessa, mentre Ziggler ha schienato un avversario chiaramente inferiore a lui non mutando il proprio status, mentre Big E perdendo questo match in PPV perde nel proprio. Match che alla fine ha fatto da riempitivo guadagnandosi comunque la pagnotta.
Voto: 6

Fil: Se questo match non fosse andato in scena di fatto non ci saremmo persi nulla, in quanto non è accaduto niente a livello di storyline tra i due atleti e le due Divas che vi hanno partecipato. Anche sul piano del lottato è stata una contesa che si allinea agli standard degli show settimanali, niente di più e niente di meno, personalmente avevo pronosticato o uno split tra AJ e Big E o una vittoria di questi ultimi magari con un'interferenza di Layla, ma c'è stata calma piatta dall'inizio alla fine, e quello che ci ha perso più di tutto è stato Big E Langston. L'unica cosa che spero è che la rivalità sia finita qui e ognuno riprenda il suo percorso singolarmente.
Voto 6.5


WWE Championship Match (Special Referee: Triple H)
John Cena © vs Daniel Bryan

Paolo:
HOLY SH*T! Grandissimo Main Event, davvero una roba colossale. Il lottato ci ha ricordato ancora una volta che John Cena è un ottimo wrestler (e se ne è accorto anche D-Bry, a giudicare dagli schiaffi che gli ha dato) e che Daniel Bryan è uno dei migliori in circolazione; lo storytelling è stato sensazionale. Come se non bastasse, abbiamo avuto una grande sorpresa nel risultato: chi se l’aspettava che Cena perdesse pulito, al centro del ring, contro il Dazzler? Grandissima conferma per quest’ultimo, che riceve un onore non concesso nemmeno al CM Punk del 2011, segno dell’alta considerazione che si ha di lui. Dopo il match, ad ogni modo, il caos. Sto cercando ancora di metabolizzare la vittoria di Bryan quando arriva Randy Orton… Ma D-Bry è in piedi. Il turn di Triple H, a quel punto, era nell’aria; la Pedigree è stata esaltante a dir poco. Cash in perfetto dopo un match perfetto.
Voto: 10

Filippo: Che dire… Match of the Year Candidate! Altro match che vale da solo il prezzo del biglietto, incerto fino all’ ultimo con entrambi I wrestler che hanno dato il massimo. Grandissimi spot, e grandissimo pubblico che permette al match di essere gustato fino in fondo. Forse solo il finale lascia un po’ interdetti visto che non siamo soliti vedere Bryan finire il match con una ginocchiata, ma è pur vero che Cena non può cedere di principio ed inoltre era comunque una bella ginocchiata in pieno viso. Vittoria pulita di Bryan che giova moltissimo al proprio status consolidandolo come top face della federazione. Il post match poi è stato incredibile, pyro e coriandoli dappertutto che ti fanno veramente pensare che sia finita nonostante sai che Triple H non è stato messo li a caso visto che non ha fatto ancora nulla ed un incasso di Orton è più che scontato (io in primis stavo perdendo le speranze su un possibile incasso). Musica di Orton, che arriva ma si rende conto che non può incassare contro un avversario così carico, e lì ci pensa il buon vecchio Triple H che si schiera dalla parte dei McMahon e lascia libera strada a Randy Orton facendo suonare la campanella nonostante ci sia uno dei due sfidanti non in piedi. L’ unica nota negativa è che tra il Pedigree ed il pin di Orton è passato molto tempo, ma al di là di questo è stato fenomenale.
Voto: 9

Fil: YES! YES! YES! Non mi riferisco alla vittoria PULITA di Bryan su Cena, che ad ogni modo è stata più che meritata sia per il percorso fatto fino a domenica che per la superlativa condotta in questo match, bensì mi riferisco a quello che a mani basse può essere il match dell'anno! Fantastico Cena, che stoicamente ha combattuto un match a 5 stelle nonostante un vistoso infortunio, la contesa è stata incerta e piena di emozioni dall'inizio alla fine, non avrei scommesso un euro su una vittoria per sottomissione di Bryan, ma quella devastante ginocchiata in pieno volto su Cena mi ha fatto sobbalzare dal divano! Una violenza inaudita degna dei migliori big man da parte di colui che di grande ha ben poco, se non il talento. Nel post match quando Cena ha girato Bryan verso di se stavo sperando in un suo turn heel (sognare è bello ed è gratis) ma ci sta comunque la stretta di mano e il passaggio della simbolica torcia tra i due face, avvenuta poi anche a Raw. Spettacolare (e per quanto mi riguarda inaspettato) il turn di Triple H che aiuta Randy Orton a incassare il MITB e diventare campione! Bryan ne esce ridimensionato, ma in senso positivo, perché adesso sarà ancora più over per i fan, mentrè è ufficialmente cominciata l'era di Orton, ritornato ufficialmente tra le fila dei cattivi in grande stile insieme a Triple H e la famiglia McMahon!
Voto: 9


PPV - VOTO COMPLESSIVO

Paolo:
Per una volta un evento che attendevo con trepidazione non mi ha deluso, che soddisfazione. Ci sono state note negative, certo, ma i due Main Event da soli bastano per candidare questo PPV al titolo di migliore dell’anno. In più abbiamo avuto un contorno comunque di tutto rispetto, con buoni match (spicca ovviamente Christian vs Del Rio, ma anche Sandow vs Cody non è stato male) e delle storie a sostegno di tutti -o quasi- gli incontri. Detto ciò, son preoccupato. Son preoccupato perché quest’ondata di buoni eventi della WWE non può durare in eterno, e quando si tornerà a PPV come i vari Over The Limit o Capitol Punishment, sembreranno se possibile più brutti di quanto non lo siano di loro. Ma non pensiamoci! Una volta tanto in WWE pare girare quasi tutto bene e, malgrado l’infortunio dell’ancora una volta immenso John Cena, si può far benissimo nei prossimi mesi.
Voto: 8.5

Filippo: Yes Yes Yes Yes!!! Questo è ciò che si chiama un PPV, lo si può dire.. quest’ anno Wrestlemania è arrivata d’ Estate. Sono bastati due match a rendere questo PPV memorabile, il resto della card invece ha svolto perfettamente il proprio ruolo mantenendo su buoni livelli l’ attenzione del pubblico con un altro match veramente godibile (Christian vs Alberto Del Rio). Non siamo al PPV perfetto, quello è ovvio, ma se queste sono le basi per poter arrivare a Wrestlemania, beh di sicuro siamo sulla giusta strada. Adesso non ci resta che vedere come andrà avanti la storia, ma intanto festeggiamo per il "Biggest Event of the Summer".
Voto: 8

Fil: In WWE hanno deciso di viziare i fan con un ottimo PPV dopo l'altro! E in questa edizione di SummerSlam solo i due Main Event valevano l'intero spettacolo! Gli altri match andati in scena sono stati comunque buoni e l'evento è stato godibile dall'inizio alla fine, ma la cosa più importante è che questo PPV è riuscito a mettere interesse nei fan anche per le prossime puntate di Raw, il feud tra Bryan e Orton infiammerà le arene per un bel po' di tempo, e quello tra Punk ed Heyman può dare ancora grandi emozioni! Ottimo lavoro anche nel maggior spazio dato ai volti nuovi! La WWE è sicuramente in un periodo più che positivo e sta lavorando davvero bene per rendere il loro prodotto degno di essere definito il migliore sulla piazza! Sono davvero contento di aver potuto fare il mio primo Coverage con un evento così straordinario!
Voto: 8.5


 

Prossimi PPV & Eventi Speciali

Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 82
Domenica 30 Dicembre 2018

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top