• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Eventi Voti Pay Per View WWE PPV Coverage PPV COVERAGE - WWE SUMMERSLAM 2014
WrestlingRevolution.it

PPV COVERAGE - WWE SUMMERSLAM 2014

La ventisettesima edizione di SummerSlam è passata agli archivi storici della federazione lasciando a noi ben tre nuovi campioni di categoria e soprattutto la sconfitta più netta che John Cena abbia mai subito nella sua intera carriera. Analizziamo quindi l'evento match per match.

ROB VAN DAM VS. CESARO

Andrea Ceccacci: Francamente un match scialbo, aggiunto così dal nulla giusto per avere qualcosa da mostrare nel preshow. Si sono viste le solite cose ma fa francamente male al cuore vedere Cesaro lasciato così in stand-by a favore di lottatori che hanno ormai poco da dire. Voto: 5

Fil: Nonostante la presenza di due ottimi atleti come Cesaro e RVD non si sono viste grandissime cose, match sugli standard di uno show settimanale e risultato davvero deludente, segno che la WWE è tornata a tenere a freno un ottimo talento come Cesaro. Voto: 5

WWE INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP: THE MIZ © vs. DOLPH ZIGGLER

Andrea Ceccacci: Proprio il match che mi aspettavo, anzi ha avuto anche un buon minutaggio alla fine e un buon spotlight essendo stato il match di apertura. Ziggler mi piace molto e mi ha fatto assai piacere vederlo uscire trionfante. Pensavo che la WWE volesse tenere più in vista The Miz data l'uscita di The Marine 4 nei cinema, ma evidentemente hanno qualche piano per lo Showoff e questo mi fa solo che piacere. Ah, Miz, usa la protezione solare pure sulle gambe. Voto: 6+

Fil: Esito del match davvero sorprendente, questo opener ci ha regalato una speranza, quella di vedere di nuovo Dolph Ziggler preso in considerazione dalla federazione. La contesa è stata davvero godibile, il minutaggio è stato giusto e i due secondo me hanno una buona alchimia, spero di vederli ancora in azione l'uno contro l'altro. Voto: 7

Paolo: Buon match che ha dato il via alla serata ottimamente. Il minutaggio è stato giusto, il booking anche; i due poi hanno lavorato bene insieme ed il risultato è stato di buon livello. Un po’ una sorpresa la sconfitta di Mizanin alla sua prima difesa titolata, ma devo dire che ci può stare. Ziggler merita più di quanto ha raccolto finora, e un regno da Intercontinental Champion magari potrebbe servire a rilanciarlo dopo un periodo negativo.
Voto: 7

WWE DIVAS CHAMPIONSHIP: AJ LEE © vs. PAIGE

Andrea Ceccacci: Un match che mi ha entusiasmato. In sede di pronostico ho detto di aspettarmi un match intenso e corto e così è stato. Buoni spot come il morso della mano, i capelli strappati, il movimento sexy di Paige prima di colpire AJ con delle testate. Poi del buon wrestling come l'Electric Chair contro le barriere di protezione o la RamPaige finale che mi ha fatto saltare dalla sedia per l'esecuzione perfetta. Sorpresona la vittoria di Paiga che nei panni della heel si trova decisamente meglio. Voto: 6,5

Fil: Non me lo aspettavo, sia per il risultato sia per l'andamento del match, invece sono stato piacevolmente sorpreso. Temevo in un qualcosa di basso livello e invece le uniche due vere lottatrici della divisione femminile finalmente hanno tirato fuori gli artigli dando vita a un match entusiasmante, buone manovre da entrambe le parti e un ottimo lavoro di Paige nella veste di heel, sicuramente migliore rispetto al suo debutto da face. Amando AJ alla follia sono dispiaciuto per la sua sconfitta, ma il titolo torna in buone mani, Paige non è mica Eva Marie! Voto: 7

Paolo: Se la vittoria di Ziggler è stata una sorpresa, anche di più lo è stata quella di Paige. Come ci si auspicava, l’inglese se la cava decisamente meglio da heel che nel suo primo stint da Divas Champion. L’incontro di Summerslam non è durato molto, ma ha avuto diversi buoni spot, insomma non è stato il classico match da divisione femminile WWE. La sequenza finale poi mi è piaciuta particolarmente, con la Black Widow rigirata in Rampaige che ho apprezzato parecchio. Ad ogni modo, sono contento che il titolo sia stato riconquistato da Paige. Temevo che con il ritorno di AJ la britannica venisse liquidata in breve tempo e relegata a poche apparizioni, ma così non è stato; anzi è già tornata in cima alla divisione.Voto: 7

FLAG MATCH: RUSEV (con  Lana) vs. JACK SWAGGER (con  Zeb Colter)

Andrea Ceccacci: Francamente non ho capito la scelta di renderlo un match normale, forse il creative team non ha ben chiaro come dovrebbe essere un Flag Match. Inoltre Rusev ha peccato nel selling dell'infortunio effettuando mosse dove ha dovuto caricare tutto il peso sul piede infortunato. Non ho potuto fare a meno di notare queste pecche e ora francamente non vedo come potrebbe proseguire la faida in maniera naturale. Voto: 6

Delusione su tutti i fronti, in primis perché la stipulazione speciale non c'è stata, poi per il risultato che a questo punto dovrebbe porre fine al feud tra il bulgaro e il Real American, e infine per il match in se che ha visto un Rusev pessimo nel vendere il suo infortunio e che oltretutto ha trionfato mettendo in piedi uno dei suoi tipici match. Pessimo anche il calcio a Zeb Colter. Voto: 5

Paolo: Così così. Partiamo col dire che la stipulazione speciale si è rivelata essere di fatto inesistente, in quanto il match è stato vinto per sottomissione (KO tecnico?), e la cosa non mi fa piacere. Non che mi piaccia particolarmente vedere uomini arrampicarsi sul ring per afferrare una bandiera, ma sarebbe stato qualcosa di diverso dai soliti match di Rusev. In questo caso si è cercato di rendere appunto diversa la faccenda con l’infortunio nelle fasi iniziali del match alla caviglia sinistra del bulgarusso™ ma non ci si è riusciti benissimo. L’intento era quello di mandare over Rusev ponendolo per una volta in condizioni sfavorevoli, ma il suo selling intermittente non ha reso bene. Anche Swagger, a onor del vero, si è dimenticato alcune volte del suo infortunio alle costole, ma il problema principale rimane Rusev. Quanto al risultato, se non altro si chiudono i conti, suppongo. Cosa attende ora Rusev? Non ne ho idea, ma fondamentalmente con questo personaggio non credo proprio possa arrivare lontano. Trent’anni fa, forse, non oggi.Voto: 6

LUMBERJACK MATCH: DEAN AMBROSE vs. SETH ROLLINS

Andrea Ceccacci: Avevo detto di avere buone sensazioni verso questo match e facevo bene a crederlo. E' probabilmente il miglior Lumberjack Match che ho visto. Originale, intenso, con ottimi scambi e mosse come la Lariat di Ambrose. I due hanno raccontato perfettamente la storia del loro feud e questo per me vale moltissimo. Il pubblico inoltre ama Ambrose e rispetta Rollins e i due hanno una buona chimica sul ring. Ora servirebbe un second round altrettanto solido e farei a questo punto terminare la faida a Hell In A Cell. Credo che mi stancherò difficilmente a veder interagire questi due. Voto: 7,5

Fil: Considerando il lottato, le emozioni e i due lottatori coinvolti non posso che considerare questo (a parer mio, e credo unicamente mio XD) il match della serata, non avevo mai visto un Lumberjack Match così godibile, intenso e pieno di adrenalina. Ambrose è stato perfetto, dalla scelta della stipulazione al suo comportamento in essa, vedo grandi cose in futuro per lui, Rollins è il perfetto avversario per il Lunatic Fringe e anch'esso avrà grande successo in WWE, insieme i due riescono a dar vita a cose spettacolari, non vedo l'ora di un loro prossimo confronto a Hell in a Cell. Sensato anche il coinvilgimento dell'Authority con l'arrivo di Kane, che lascia inalterato lo status di Dean. Voto: 8

Paolo: Fantastico. Malgrado il Lumberjack Match non goda di una gran fama tra le stipulazioni, stavolta è stato sfruttato nel miglior modo possibile. È stato caos, ma con un po’ di senso. C’è stato il rissone a centro ring, ma c’è stato per un motivo, per l’intromissione di Kane. Ho apprezzato molto anche la fase combattuta sugli spalti, dove si capiva effettivamente ben poco e l’azione è stata frenetica. Quanto al risultato, logicamente dispiace abbia perso Ambrose, ma non c’è mica da gridare allo scandalo. Il booking ha rispettato lo status del Lunatic Fringe facendolo perdere solo dopo un colpo con la valigetta del Money In The Bank e dopo che aveva il match in pugno. Il feud dunque può proseguire e regalare altre emozioni, con un Ambrose che a questo punto però necessita di una vittoria importante.Voto: 8

BRAY WYATT vs. CHRIS JERICHO

Andrea Ceccacci: Meglio del primo scontro tra i due a Battleground, ma è francamente passato in sordina vista la card piena e l'assenza di qualcosa di tangibile da conquistare in caso di vittoria. Si sono viste buone manovre ma Jericho in questo stint non riesce ad appassionarmi. Lo vedo un pò spento in questa veste e il feud con Wyatt manca ancora di mordente, serve quello step che spero di vedere per Night Of Champions altrimenti parlerei di occasione sprecata. Raggiunge la sufficienza piena, ma, ragazzi, dateci di più. Voto: 6,5

Fil: Bray ha bisogno di ricostruire un po' il suo status e questa vittoria contro Jericho non può far altro che aiutarlo, il match è stato buono nonostante un Chris Jericho poco convincente a mio avviso, i due potrebbero fare anche qualcosa in più sia sul ring che a livello di storyline, che ora come ora riveste poco interesse in confronto a tanti altri feud in WWE. Voto: 6

Paolo: Bray Wyatt mi piace un sacco. Il feud con Jericho non è stato poi così entusiasmante come si sperava, almeno finora, ma questo incontro mi ha appassionato malgrado non ci fosse nulla in palio né fosse uno dei più importanti in card, superato in questo senso da almeno altri tre. C’è qualcosa nel modo in cui l’ex Husky Harris combatte che mi trasmette perfettamente la violenza di ogni sua manovra. Come auspicabile, poi, l’essere orfano di Harper e Rowan non gli ha fatto che bene, mostrandolo come una minaccia credibile in grado di sconfiggere Chris Jericho senza sotterfugi. Io continuo a pensare fosse pronto per la vittoria del titolo del mondo a Money In The Bank, anche se ammetto che Cena e Lesnar nel Main Event vendono sicuramente di più di un atleta dal grande futuro ma non ancora così affermato in WWE. E poi piace anche a Ronda Rousey, su.Voto: 7.5

STEPHANIE McMAHON vs. BRIE BELLA

Andrea Ceccacci: Molto soddisfatto di questo match. Certo fa strano vedere più tempo dedicato a questo match che al Lumberjack, ma alla fine non mi sono annoiato e Stephanie col carisma e le buone mosse mostrate ha tenuto bene il match, con Brie ottima spalla nel selling delle mosse della Principal Owner della WWE. Mi aspettavo il turn di Nikki quindi non c'è stata sorpresa in me. Era l'unico modo logico per far sì che Brie lasciasse Stephanie da parte senza dover per forza sconfiggerla in ring. Voto: 6+

Fil: Incredibilmente sorpreso da questo match, mi aspettavo un angle ben costruito e invece ho assistito a un ottimo scontro e a una Stephanie McMahon che, nonostante l'età e la lunga assenza dal ring, si è dimostrata molto più capace di più della metà dell'attuale divisione femminile. Anche Brie Bella si è comportata ottimamente, e il finale del match seppur scontato è stato ben gestito, ora Brie dovrà occuparsi dei sua sorella e dovrà lasciar perdere l'Authority, che comunque anche in questo caso ci ha messo lo zampino. Voto: 6,5

Paolo: Il match mi è piaciuto. Temevo Steph non avesse effettivamente intenzione di combattere ma alla fine è ciò che è successo, con intromissioni et similia relegati al finale dell’incontro. La McMahon ha tirato fuori manovre niente male ed ha condotto in larga parte la battaglia, con Brie che invece ha ripreso l’offensiva di suo marito come meglio ha potuto coinvolgendo dunque il pubblico sfruttando lo status appunto di Daniel Bryan. Non mi è piaciuto il turn di Nikki Bella, non per come è stato gestito (dopotutto il finale del match è stato godibile) ma perché non mi entusiasma in termini di storyline. Ora ci attende lo scontro in famiglia Brie vs Nikki, che onestamente mi entusiasma un po’ meno di Brie vs Stephanie McMahon.Voto: 6.5

RANDY ORTON vs. ROMAN REIGNS

Andrea Ceccacci: Hanno dedicato troppo tempo a questo match secondo il mio parere. Sedici minuti sono tantissimi quando la maggior parte del tempo devi passarla con rest holds per far rifiatare i contendenti e per spezzare il ritmo. Si sono viste buone cose soprattutto verso la parte finale del match, ma Reigns dimostra ancora i suoi limiti per essere presenza fissa nel main event, mentre Orton in questo feud sta uscendo bene con una voglia di mostrarsi ritrovata e questo non può che far bene a tutto l'uppercard della WWE. Spero quindi di vedere un passo in avanti già dal loro prossimo scontro magari aiutati da una stipulazione che permetta a Reigns di mostrare qualche qualità in più rispetto a quello che tutti conosciamo (e che fa bene). Voto: 6+

Fil: L'ho trovato noioso, troppo lungo e con pochi spunti. Sono un gran sostenitore di Roman Reigns ma il ragazzo deve crescere dal punto di vista del lottato, e potrà farlo sicuramente con tutto lo spazio che gli verrà dato da ora in poi. Su Orton ho poco da dire, purtroppo (non me ne vogliate) non mi piace, con le sue prese statiche e la sua lentezza mi deprime, anche se devo dargli credito stavolta per la ottima RKO al volo e la Powerslam connessa per contrastare la Spear di Roman. Probabilmente ci sarà un altro scontro tra i due, ma spero verrà vivacizzato da una bella stipulazione speciale. Ah, Randy e i tavoli non vanno proprio d'accordo. Voto: 6

Paolo: Match discreto anche se, come detto dai miei colleghi, troppo lungo e a tratti noioso. Né Orton né Reigns hanno mai dimostrato di saper gestire al meglio contese di questa durata, difatti il risultato non è stato eccelso. Non che il match poi sia stato troppo male, ma francamente avrei tolto cinque minuti da qui e li avrei assegnati al Lumberjack Match tra Rollins e Ambrose. Quanto al risultato, mi aspettavo la vittoria di Reigns ma non sono troppo contento del modo in cui è arrivata. L’essere uscito non da una RKO, ma da quella RKO,  lo fa apparire troppo forte rispetto a quello che fino ad oggi ha dimostrato di valere. Se in questo momento mi proponessero un Main Event di Wrestlemania con Reigns, non sarei troppo contento. Per carità, tempo per migliorare ne ha tanto, ma forse si sta correndo un po’ troppo.Voto: 6.5

WWE WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP: JOHN CENA © vs. BROCK LESNAR (con Paul Heyman)

Andrea Ceccacci: Sono un tifoso di Brock Lesnar dalla prima volta che l'ho visto sul ring in WWE. L'ho seguito in qualunque avventura si sia cimentato, mi son divorato la sua biografia in due giorni. Non posso essere obiettivo su di lui. Ho adorato questo match in tutto. La prim F5 dopo 40 secondi, Cena che stavolta riesce a metterlo all'angolo invece di finire a terra come a Extreme Rules. Ci sono stati richiami forti al loro match di ormai due anni fa. Ci sono stati richiami forti verso le parole che Lesnar ha avuto per Cena nella costruzione del match. Lesnar ha imposto il suo stile, i 16 German Suplex sono devastanti da vedere per quanto abbiano reso monotono e lento il match. Le ginocchiate, il ground and pound, le espressioni di superiorità fanno tutto parte di una storia raccontata a livelli altissimi, con intensità, con carisma, con mestiere. La WWE ha fatto la scelta coraggiosa di sacrificare John Cena sull'altare di Brock Lesnar. Ci sono i presupposti percui questo sia un passaggio della torcia a Brock come uomo di punta. Ruolo che avrà solo per qualche mese per consolidare probabilmente colui che lo sconfiggerà come nuovo, vero, volto della federazione visto che ormai il personaggio di Cena è in uno stallo creativo da anni e trovare progetti interessanti diventa sempre più difficile. Spero che cambierà qualcosa in Cena partendo da questa sconfitta. C'è ora curiosità attorno a Raw e al main event della WWE e non posso che esserne contento. Voto: 8

Fil: Questo, secondo tutti, è il match della serata. Lo sarebbe stato anche per me se non fossi un fan del wrestling lottato, per questo ho preferito Ambrose Vs Rollins, ma non fraintendetemi, questo è stato un match storico, ha modificato per sempre lo scenario attuale della WWE e lo status del suo uomo di punta, John Cena. Il bostoniano. come aveva promesso Heyman nei suoi vari promo, è stato conquistato, demolito, umiliato e quel che è peggio non ha per niente tenuto fede al suo famoso motto "Never Give Up"! John di fatto ha dovuto cedere senza opporre troppa resistenza di fronte alla potenza di un Lensar che, seppur decisamente Ceniano nella gestione del match (le sue manovre si possono contare sulle dita di una mano) ha fatto capire a tutti che lui non ha rivali al momento. Il conquistatore della Streak, coi suoi 16 German Suplex, le sue ginocchiate, i suoi pugni e le sue due F-5 ha messo definitivamente a tacere la Cenation, e ora John dovrà riprendersi dalla batosta, ma a mio avviso dovrà farlo in modo diverso dal solito, perché questa sconfitta ha stravolto la sua immagine, forse potrebbe essere il momento per crearsene una nuova. Voto: 8+

Paolo: Ha fatto male vederlo. Ha fatto davvero male. E non solo perché Cena è uno dei lottatori che più mi piacciono, ma perché è apparso veramente impotente. Incapace di reagire se non per pochi secondi. L’uomo di punta della federazione. Massacrato a suon di German Suplex e pugni al volto. E due F5, perché una in più avrebbe fatto storcere il naso a chi Johnnyboy non vuole sentirlo nominare in una frase in cui compare Undertaker. Questo Brock Lesnar è tremendamente diverso da quello che due anni fa ridusse sì John ad una maschera di sangue, ma 1) anche lui prese i suoi colpi e 2) perse l’incontro. Questo Brock Lesnar è imbattibile. E non solo, è inaffrontabile. Lesnar ha distrutto completamente John Cena e ciò che rappresenta, non gli ha dato un secondo di tregua e si è dimostrato infinitamente superiore al bostoniano. La cosa mi preoccupa, onestamente, perché credo che nessuno possa mai riuscire a strappargli quei titoli. Sarebbe fin troppo poco credibile da risultare osceno. Che si fa ora quindi? Il titolo WWE, l’intera WWE è stata conquistata da Brock Lesnar. E non c’è nessuno che può liberarla, ad oggi.Voto: 8.5

COMMENTO PAY PER VIEW

Andrea Ceccacci: Sottolineo fin da subito una incoerenza nei miei voti. Considero Seth Rollins vs. Dean Ambrose il match della serata con distacco su tutti gli altri, compreso il main event. Il voto maggiore a Lesnar vs. Cena viene dato dall'importanza storica che avrà, sarà un match ricordato da tutti e che chiunque citerà nei prossimi anni come è già successo col loro primo match a Extreme Rules 2012. SummerSlam è un evento ben riuscito anche quest'anno. Abbiamo avuto tutti match sufficienti, due buonissimi match femminili quando le premesse per Brie vs. Stephanie erano assai diverse. Reigns vs. Orton ha raggiunto la sufficienza piena e Wyatt vs. Jericho hanno tenuta alta l'attenzione dopo un match particolarmente vivace come il Lumberjack. Inoltre ci sono punti di domanda importanti aperti e questo è secondo me fondamentale per decretare la buona riuscita di un pay per view. Inoltre abbiamo assistito alla demolizione di Cena e della Cenation e solo questo rende l'evento da vedere. Voto: 7,5

Fil: SummerSlam anche quest'anno impressiona in modo più che positivo, molti match hanno avuto un risultato sorprendente, altri più scontati sono stati comunque ottimi, solo il Pre-Show e il "Flag Match" sono stati un po' deludenti, ma tutto sommato lo show è stato davvero interessante. Un plauso a Stephanie McMahon e Brie Bella per aver messo in piedi un match migliore di molti altri disputati negli ultimi anni, un grandissimo plauso a Dean Ambrose e Seth Rollins per aver dato vita al miglior Lumberjack Match che io abbia mai visto e un vero inchino al conquistatore Brock Lesnar che ha letteralmente modificato il volto della Cenation, costringendo forse Cena a ridimensionare il suo personaggio. Questa edizione di SummerSlam offre molti spunti per un futuro roseo e molte questioni sono un'incognita, a partire dalla gestione di Lesnar, alla reazione di Cena, alla situazione delle gemelle Bella e al grande feud tra Ambrose e Rollins, insomma tanta carne al fuoco dopo il miglior party dell'estate, speriamo si continui così. Voto: 7+

Paolo: Un grande evento che mi ha sorpreso in positivo. Mi aspettavo un Summerslam giocato tutto sul Main Event; mentre sebbene questo abbia avuto chiaramente lo spazio principale e sia stato l’incontro per il quale verrà ricordato il PPV, l’intera card è stata più che sufficiente in termini di voti. Le sorprese, con le vittorie di Dolph Ziggler e Paige, non sono mancate, le emozioni neanche. Cena vs Lesnar poi è storico. È difficile tirar su un evento migliore di questo Summerslam. Lo sarà soprattutto adesso, con un Lesnar campione che, facessi parte del creative team, non vorrei mai dover gestire. Hype per le prossime settimane.Voto: 8


 

Prossimi PPV & Eventi Speciali

Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 82
Domenica 30 Dicembre 2018

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top