• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Stipulazioni Match Posta in Palio
WrestlingRevolution.it

Stipulazioni Match: Posta in Palio

Posta in Palio

[ TIPOLOGIE | VARIAZIONI | HARDCORECON ARMINELLA GABBIA | ALTRI | POSTA IN PALIO ]


Title Match

Ovviamente nel wrestling non si combatte sempre e solo per la gloria… Spesso nei match ci sono delle poste in palio.

E il premio massimo e più ambito di questa disciplina sono i titoli, che (come è tipico degli sport di combattimento) sono rappresentati da scintillanti cinture.

Nel mondo del wrestling esistono titoli di diversa importanza per ogni categoria di peso, sesso, divisione: i più comuni sono i titoli dei pesi massimi o simili (categoria comunque solitamente aperta a tutte le classi di peso), i titoli di importanza secondaria, i titoli di coppia, i titoli femminili, i titoli dei pesi leggeri, ma ne esistono anche molti altri di diverso tipo.

I titoli sono messi in palio praticamente in ogni stipulazione, con il possessore del titolo, il campione, che lo difende contro uno o più sfidanti, rappresentati da quei wrestler che si sono dimostrati più meritevoli, che si sono guadagnati sul campo l'opportunità di sfidare il campione o che per altri motivi ricevono una shot al titolo. A volte capita anche che lo sfidante al titolo, per guadagnarsi la shot, metta egli stesso in palio qualcosa come contraccambio per ricevere il Title match.

Nelle stipulazioni in cui è presente il count-out e/o la DQ (se non diversamente specificato) vale il cosiddetto "championship advantage": secondo questa clausola, il titolo non può cambiare di mano per count-out o DQ; se quindi lo sfidante vince il match in una di queste due maniere, viene sì dichiarato vincitore del match, ma il campione mantiene lo stesso il suo titolo. Ciò deriva dal principio che per vincere un titolo bisogna sconfiggere il campione in maniera netta e dimostrare la propria superiorità su di lui (anche se ciò non evita che avvengano lo stesso cambi di titolo in maniera scorretta). Nei casi in cui un titolo non abbia un possessore (titoli vacanti o prime assegnazioni di un titolo) ovviamente non c'è un campione che difende il titolo, e quindi non è nemmeno presente la clausola del "championship advantage".

Se due campioni di due diversi titoli si affrontano l'uno contro l'altro (in un "Champion vs Champion" match) ed entrambi mettono in palio il loro titolo, si ha un Unification Title match: il vincitore diventerà quindi il detentore di entrambi i titoli, che a questo punto solitamente vengono unificati; può anche avvenire (come succede più spesso di recente) che il neo pluri-campione non unifichi i titoli, bensì continui a difenderli come due titoli separati (in questo caso si parla di Winner Takes All match).

 

#1 Contender's Match

Ovviamente le shot ai titoli non vengono regalate (o almeno nella maggior parte dei casi è così…), ma vanno guadagnate. E il modo più comune per guadagnarsi un'occasione per sfidare un campione sono proprio i #1 Contender's match, cioè quei match che mettono in palio lo status di primo sfidante a un titolo.

La tipologia più comune di #1 Contender's match sono quei match in cui si scontrano due o più atleti (o team, nel caso di titoli di coppia) maggiormente meritevoli, in cui il vincitore potrà sfidare il campione con il titolo in palio al ppv immediatamente successivo o in altro ppv futuro, in un futuro show settimanale o (più raramente) immediatamente seguente al match. Nei match in cui bisogna raggiungere qualcosa per vincere l'incontro (come i Ladder match o simili), lo status in palio viene solitamente rappresentato da un contratto o da una valigetta. Non è troppo raro vedere match di questo con un gran numero di partecipanti, come Battle Royal o simili; il #1 Contender's match più famoso è senza ombra di dubbio il Royal Rumble match, usato in WWE per mettere in palio una shot a uno dei due titoli massimi (WWE Title o Hevyweight Title) nel ppv più importante dell'anno della WWE, WrestleMania. Un altro status di #1 Contender famoso è quello del vincitore delle Bound For Glory Series, un particolare torneo a punti che si svolge in TNA e il cui vincitore guadagna una shot titolata al TNA World Heavyweight Title per il main event del ppv più importante dell'anno della TNA, Bound For Glory appunto.

Un altro modo usato a volte per guadagnarsi lo status di primo sfidante è sconfiggere il campione in un non-title match, match che di fatto può essere considerato un #1 Contender's match.

 

Money In The Bank

Una particolare tipologia di status di #1 Contender è quello del Money in the Bank, che si guadagna vincendo un Money in the Bank Ladder match in WWE.

All'interno della valigetta staccata dal vincitore di questo match, infatti, c'è un contratto per una title shot a uno dei due titoli massimi della WWE (il WWE Championship e il World Heavyweight Championship) della durata di un anno. Durante quest'anno di durata della shot, il vincitore del MITB Ladder match (chiamato comunemente il "Mr. Money in the Bank") può decidere quando sfruttare la sua shot e sfidare il campione a un match valido per il titolo (un solo match titolato, ovviamente) in qualsiasi momento, anche se il campione ha appena terminato un altro match o si trova in condizioni fisiche non ottimali. Il match titolato viene svolto immediatamente dopo l'incasso del contratto; affinché possa iniziare il match titolato post-incasso, però, il campione deve potersi perlomeno riuscire a reggersi in piedi per qualche secondo (anche se non in tutti i casi questa è stata considerata come condizione vincolante).

Lo status di Mr. Money in the Bank può anche essere messo di nuovo successivamente in palio, come accaduto finora in due occasioni (in una delle quali il detentore originale, Mr. Kennedy, perse il suo diritto in favore di Edge).

 

Luchas de Apuestas (Hair / Mask)

Le Luchas de Apuestas sono dei match in cui i partecipanti puntano un qualcosa di specifico e personale sul risultato del match, lo mettono in palio. Le due cose messe in palio in questo match sono i capelli o la propria maschera (per i lottatori mascherati); il lottatore che viene sconfitto nei match con questa stipulazione deve quindi rasarsi a zero oppure togliersi la maschera (dipende da quale delle due ha messo in gioco), come segno di umiliazione.

Può anche capitare che a doversi rasare a zero non siano i lottatori coinvolti direttamente nel match, bensì delle terze persone da loro rappresentate (vedi il match tra Umaga e Bobby Lashley a Wrestlemania 23, in cui a mettere in palio i loro capelli erano rispettivamente Vince McMahon e Donald Trump).

I due oggetti possono combinarsi tra loro in tutti i modi possibili, dipendentemente da ciò che i due lottatori decidono di giocarsi:  si potranno quindi avere Hair vs Hair match, Mask vs Mask match o Hair vs Mask match. Inoltre, è anche possibile che uno dei due lottatori decida di giocarsi la maschera o i capelli per avere in cambio qualcosa di diverso, come per esempio la possibilità di vincere un titolo (si avranno quindi in questi casi un Title vs Mask match o un Title vs Hair match) o qualsiasi altra cosa.

Il nome in lingua spagnola di queste tipologie di match deriva dal fatto che questo tipo di battaglie, soprattutto per quanto riguarda le maschere, hanno una lunga storia e tradizione nella lucha libre messicana, in cui era usanza (soprattutto in passato, ma in parte ancora oggi) che i lottatori avessero il volto coperto da maschere e le informazioni sulla loro vera identità non fossero note; perdere la maschera, quindi, era per un luchador il peggior disonore possibile, significava quasi perdere la propria identità di lottatore. Inoltre, dopo essersi smascherati a seguito della sconfitta, era usanza in Messico consegnare la propria maschera al vincitore del match, come ulteriore umiliazione e riconoscimento della superiorità del rivale.

 

Last Chance Match

Il Last Chance match, anche chiamato Do or Die match, rappresenta appunto l'ultima chance per uno dei due lottatori coinvolti di raggiungere il suo obiettivo, solitamente rappresentato dal vincere un determinato titolo.

Se il lottatore fallisce anche quest'ultima opportunità concessagli, allora questi non potrà più avere una shot a quel titolo fino a quando il campione resterà lo stesso, quello che lui non è riuscito a sconfiggere. In alcuni casi, molto più rari, per il lottatore interessato dalla clausola del Last Chance non è prevista l'astensione dai match titolati fino a quando il campione resti quello, bensì l'impossibilità di ricevere shot al titolo per un determinato periodo di tempo (un anno o altro) oppure addirittura per sempre (quest'ultimo fu il caso del match tra Steve Austin e The Undertaker a WWF Fully Loaded 1999, con la clausola del Last Chance per sempre applicata a Austin).

Nel maggior parte dei casi, il Last Chance match viene lottato dopo che uno sfidante ha già fallito svariate altre occasioni di vincere quel determinato titolo nel recente passato.

 

Kiss my Foot/Ass Match

In questa stipulazione ci si gioca la peggiore umiliazione possibile per l'onore di un uomo. Il perdente di questo match, infatti, sarà costretto a umiliarsi baciando il piede (nel Kiss my foot) o il sedere (nel Kiss my ass) del proprio rivale davanti a tutto il pubblico.

Un'altra variante può costringere il perdente a baciare il sedere di una terza persona (come Vince McMahon in WWE), invece che del vincitore del match.

Il Kiss my foot match può essere combattuto con un altro regolamento, che non prevede il bacio del piede dopo la fine del match. In quest'altra versione il dover costringere l'avversario a baciarti il piede diventa invece l'unico modo per porre fine al match ed esserne considerati vincitori.

 

Contract Match

In un Contract match, come si può facilmente intuire dal nome, ciò che viene messo in palio è un contratto; ma non il contratto di un lottatore già presente nella federazione, bensì un nuovo contratto. Infatti, in questo match si scontrano due o più atleti che non lavorano per alcuna federazione (i cosiddetti "free agent"), che lottano in qualche federazione indipendente o che comunque in ogni caso al momento del Contract match non hanno un contratto con la compagnia in cui si svolge questo match; il vincitore di questo incontro ottiene un contratto con la federazione, entrandone quindi a far parte.

Non è raro che un Contract match venga lottato secondo una stipulazione in cui per vincere bisogna raggiungere e afferrare proprio il contratto (come un Ladder match o un Contract on a Pole match). Può comunque essere lottato teoricamente secondo ogni stipulazione.

Un Contract match può inoltre anche avere luogo tra un lottatore già sotto contratto con la federazione e uno indipendente; nel caso in cui il lottatore indipendente vince il match questi ottiene un contratto, altrimenti no.

Una particolare versione del Contract match è il Gut Check, ossia un match che si svolge ogni tanto (all'incirca una volta al mese) in TNA; due lottatori indipendenti si affrontano in un match di esibizione, senza nulla in palio. Un team composto da tre giudici analizza la prestazione di uno dei due lottatori indipendenti, quello da loro considerato il più meritevole di ricevere il giudizio, e se almeno due dei giudici si ritengono soddisfatti e si dicono favorevoli, allora questi ottiene un contratto con la TNA (indipendentemente dal fatto che abbia vinto o no il suo match di esibizione). Nella versione precedente del Gut Check, precedente alla modifica, ad affrontarsi nel match di esibizione era un solo wrestler indipendente contro un wrestler già parte del roster della TNA; ovviamente a ricevere il giudizio era il wrestler indipendente.

 

Loser Leaves Town Match

"You're fired!"

Queste sono le parole che un dipendente di una qualsiasi azienda o compagnia teme di sentirsi dire più di ogni altre dal proprio capo.

In un Loser Leaves Town Match (o "You're Fired!" match) due lottatori si affrontano uno contro l'altro e il wrestler che viene sconfitto viene licenziato dalla federazione (o direttamente il wrestler coinvolto nel match oppure una terza persona da lui rappresentata). La clausola del licenziamento per il perdente del match si applica sempre a entrambe le parti coinvolte nell'incontro.

La differenza con il Retirement match è che nello "You're Fired!" match nulla vieta al lottatore licenziato di continuare a lottare in un'altra federazione o di ricevere in futuro un nuovo contratto con la federazione che lo ha appena licenziato.

Il nome del match deriva dalla catchphrase tipica di Vince McMahon, boss della WWE, che usa licenziare i suoi dipendenti urlando loro in faccia "You're Fired!" direttamente durante lo show.

Questa stipulazione viene inoltre anche chiamata Loser gets fired match oppure Loser leaves … match, dove al posto dei tre puntini viene messo il nome della federazione da cui il perdente verrà licenziato o del brand che deve abbandonare (con la possibilità di passare all'altro brand, in questo caso).

 

Retirement Match

Un Retirement match, o Career match, è una stipulazione che mette in palio la carriera di uno o entrambi i lottatori. Se la stipulazione si applica a entrambi, il perdente del match sarà costretto a ritirarsi forzatamente dal mondo del wrestling; se invece si applica a uno solo dei due (come accade più spesso), solo se il lottatore a cui si applica la clausola del ritiro viene sconfitto allora questi deve ritirarsi, mentre l'altro non corre questo rischio (a meno che non metta a sua volta in palio qualcos'altro).

Logicamente, questa stipulazione prevede che il wrestler costretto al ritiro termini definitivamente la sua carriera da wrestler, e che quindi in futuro non riprenda a lottare. Nonostante questo, ci sono stati lo stesso casi di lottatori che hanno perso un Retirement match e hanno ricominciato a lottare dopo un periodo di stop, infrangendo la clausola di quel match.

Oltre che questo, per Retirement match può anche essere inteso un match che non mette in palio il ritiro, ma che rappresenta l'ultimo match di un lottatore, a seguito del quale si ritirerà di sua iniziativa. In questo caso, un Retirement match serve soprattutto per rendere omaggio per un'ultima volta al lottatore che si sta ritirando.

 

 

Prossimi PPV & Eventi Speciali

Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 80
Domenica 25 Novembre 2018
Indy & Altre FederazioniRPW Cockpit
Domenica 02 Dicembre 2018
Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 81
Domenica 09 Dicembre 2018
WWE Pay Per ViewWWE TLC: Tables, Ladders and Chairs
Domenica 16 Dicembre 2018
Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 82
Domenica 30 Dicembre 2018

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top