• Wrestling Revolution Facebook
  • Wrestling Revolution Twitter
You are here: Home Stipulazioni Match Variazioni nelle regole
WrestlingRevolution.it

Stipulazioni Match: Variazioni

Variazioni nelle regole

[ TIPOLOGIE | VARIAZIONI | HARDCORECON ARMINELLA GABBIA | ALTRI | POSTA IN PALIO ]


2 out of 3 Falls Match

Questa stipulazione di incontro segue le stesse regole del Single match (o del Tag team match, se coinvolge dei team), però con la sostanziale differenza che il match non finisce alla prima caduta ma per vincere occorre ottenere due cadute a proprio favore; cadute che ovviamente possono essere ottenute per pinfall, sottomissione, count-out o DQ.

Solitamente, subito dopo una caduta viene fatto trascorrere un breve periodo di pausa (30 secondi, di norma) per lasciare un minimo di tempo al lottatore che ha subito la caduta di riprendersi; questa regola non è però sempre presente.

Una variante di questa tipologia di match è il Three Stages on Hell match (conosciuto in TNA come Three Degrees of Pain match o a Lucha Underground come Hell of War match), ossia sempre un match al meglio dei 3 in cui però per ogni caduta viene applicata una diversa stipulazione.

 

Iron Man Match

Si tratta di un particolare match a tempo (solitamente 30 o 60 minuti) in cui il vincitore è colui che, alla fine del tempo, è riuscito a ottenere il maggior numero di cadute a suo favore (secondo le modalità di vittoria del Single match: pinfall, submission, count-out e DQ) e che quindi ha il punteggio più alto. In alcune particolari occasioni il match può non contemplare le cadute per count-out o DQ, e quindi i punti si potranno fare solo per pinfall e sottomissione.

In caso di pareggio alla fine del tempo uno dei due lottatori può richiedere un tempo supplementare, che deve essere accettato anche dall'altro lottatore e/o da una figura che detiene l'autorità (l'arbitro, un dirigente, il GM…); se la richiesta viene accettata il match viene fatto continuare e il vincitore è colui che ottiene la prima caduta nel tempo supplementare ("sudden death"), altrimenti si chiude con un pareggio.

Subito dopo una caduta può essere fatto trascorrere un breve periodo di pausa (15-30 secondi) per far recuperare un po' il lottatore che ha subito la caduta; questa regola non è però sempre presente.

Questa stipulazione viene applicata normalmente alla tipologia di match 1 vs 1, o più raramente al tag team match. Nel caso coinvolga lottatrici si sesso femminile viene chiamato Iron Woman match.

L'Iron man match può essere combinato al Submission match per formare un Ultimate Submission match, cioè un Iron man match in cui le cadute possono essere ottenute solo ed esclusivamente per sottomissione.

 

Submission Match

Come si può facilmente intuire dal nome, questa stipulazione è caratterizzata da uno specifico tipo di manovre: le sottomissioni. Infatti, questo match non prevede count-out, DQ o pinfall; l'unico modo per vincere è costringere l'avversario a battere la mano a terra ("Tap out"), sottomettere il proprio rivale all'interno del ring.

Nonostante non preveda squalifiche, è abbastanza raro l'utilizzo di corpi contundenti durante un Submission match.

Solitamente questa stipulazione è lottata secondo la tipologia 1 vs 1, ma si può anche applicare a un tag team match, a un triple threat o ad altre tipologie e stipulazioni.

 

Lumberjack Match

Si tratta praticamente di un Single match, che quindi finisce alla prima caduta per pinfall, sottomissione, count-out o submission. La differenza è che il ring è circondato a bordo ring da un gruppo di altri wrestler (i cosiddetti "lumberjacks") che, nel caso in cui uno dei lottatori venga gettato al di fuori del ring, possono attaccarlo e rigettarlo all'interno del ring, senza provocare la fine del match per DQ; i lumberjacks non possono però intervenire attivamente all'interno del ring, pena la DQ.

Solitamente i lumberjacks sono divisi in face e heel, che quindi attaccano o proteggono il lottatore a seconda se sia o no della propria fazione. A volte però capita pure che i lumberjack siano tutti heel o, più raramente, tutti face.

Ne esiste anche una versione femminile, chiamata Lumberjill match, che mantiene comunque le stesse identiche regole della versione maschile.

Questa stipulazione viene lottata quasi esclusivamente nella versione 1 vs 1, ma a volte si è visto anche in versione Handicap e volendo si può applicare anche alle altre tipologie di match.

 

Tornado Tag Team Match

Il Tag Team match ha una variante piuttosto famosa nel Tornado Tag Team match (inizialmente conosciuto come Texas Tornado match).

La differenza rispetto a un match di coppia classico è l'assenza della regola del tag: infatti, tutti e quattro (o sei, o più...) gli atleti sono coinvolti contemporaneamente nel match. Anche in questa versione l'incontro termina alla prima caduta per pinfall o sottomissione, caduta che può essere portata a segno da uno qualsiasi dei membri di un team su un membro qualsiasi del team rivale, sempre all'interno del ring. La squalifica è presente, ma ovviamente non può arrivare per l'intervento dell'uomo non legale (essendo di fatto tutti uomini legali); si arriverà quindi a una conclusione del match per DQ solo per scorrettezze più gravi, come l'utilizzo di corpi contundenti, interferenze di terze parti o altro. Il count-out solitamente non è presente, visto che sarebbe alquanto difficile controllare il conteggio fuori per quattro o più atleti contemporaneamente.

Il Tornado Tag Team match può essere lottato anche nella versione a Elimination.

 

Four Corners Match

Il Four Corners match è una variante del Fatal 4-way match in cui i quattro partecipanti non sono coinvolti tutti contemporaneamente sul ring.

A differenza del Fatal 4-way classico, nel Four Corners sono coinvolti due atleti alla volta sul ring (come se fossero degli "uomini legali") mentre gli altri due sono a due angoli opposti; questi due possono prendersi forzatamente il tag da uno dei due wrestler presenti sul ring, oppure riceverlo da uno di loro. Il match si chiude alla prima caduta per pinfall o sottomissione, caduta che può però essere fatta solo dai due "uomini legali" sull'altro.

Ne esiste anche una versione a tre, variante del Triple Threat, chiamata Triangle match. In questa stipulazione, seppur molto rara, due atleti sono coinvolti sul ring mentre il terzo è a un angolo e si deve prendere o ricevere il tag per entrare; anche qui si finisce alla prima caduta, solo tra gli "uomini legali".

Sia il Four Corners sia il Triangle Match possono essere lottati in versione Tag Team, diventando quindi rispettivamente dei Four corners tag team match o Triangle tag team match (chiamati erroneamente in alcuni casi anche Triple threat tag team match o Fatal 4-way tag team match). In questo caso sono coinvolti due atleti di due team contemporaneamente sul ring (gli "uomini legali"), mentre agli angoli ci sono gli altri due membri di questo team e altri due team (o l'altro team) al completo; tutti possono prendersi il tag da qualunque dei due presenti sul ring, e il match termina alla prima caduta tra gli "uomini legali".

Esiste anche una versione simile a questi precedenti variante della 6 Pack Challenge, chiamato Six-Man Mayhem Match. È una stipulazione tipica della ROH, in cui due partecipanti sono coinvolti sul ring come mentre quattro sono agli angoli; in questo match non servono però i tag, visto che quando uno dei due coinvolti sul ring esce dal quadrato può entrare un altro qualsiasi dei quattro presenti agli angoli. Il match si chiude alla prima caduta per pinfall o sottomissione da parte di uno dei due partecipanto coinvolti sul ring ai danni dell'altro

 

Elimination Match: Tag Team / Triple Threat / 4-Way / Survivor Series...

Svariate tipologie di match possono anche seguire regole diverse rispetto alla classica conclusione alla prima caduta, e seguire invece il regolamento per Elimination: si tratterà quindi, com'è ovvio, di match a eliminazione.

Un primo esempio è la variante a eliminazione del Triple Threat match, che in questo caso prende quindi il nome di Three-way dance o più semplicemente Triple threat elimination match; dopo la prima caduta, quindi, colui che l'ha subita verrà eliminato e il match proseguirà come un single match, il cui vincitore sarà il vincitore dell'intero incontro. Essendo un match a eliminazione, può anche comprendere la caduta per DQ.

Anche il Fatal 4-Way ha una sua variante a eliminazione, il Four-way Dance (o Fatal 4-way elimination match). Anche in questo caso alla prima caduta colui che l'ha subita viene eliminato, e il match diventa un Three-way dance; poi alla seconda un Single match, il cui vincitore sarà il vincitore finale dell'incontro. Anche il Fatal 4-way elimination match (come il Fatal 4-way classico) può essere disputato anche secondo la versione Four Corners, diventando un Four corners elimination match.

Pure il 5 Pack Challenge e il 6 Pack Challenge possono essere lottati a elimiazione, diventando quindi dei 5 Pack Elimination Challenge o 6 Pack Elimination Challenge. Come negli altri casi, si procede a eliminazione: alla prima caduta gli atleti coinvolti diventano 5 (per il 6 Pack), poi 4, poi 3 e infine 2, con il vincitore finale che viene decretato come unico vincitore del match.

Oltre ai match che coinvolgono contemporaneamente più uomini tutti contro tutti, anche il Tag Team match ha una sua variante a eliminazione: trattasi dell'Elimination Tag Team match. In questa variante, quando uno dei due (o più) membri di un team subisce una caduta (per pinfall, sottomissione, DQ o count-out) viene eliminato del match, e l'altro membro del team (o gli altri) deve continuare il match in situazione di Handicap. L'incontro finisce quando a uno dei due team coinvolti vengono eliminati tutti i membri: ovviamente questo sarà il team perdente, mentre l'altro sarà il vincitore del match. L'Elimination Tag Team match può essere lottato sia con la regola del tag sia secondo la versione Tornado; può anche coinvolgere più team allo stesso momento, diventando un Triple Threat Elimination Tag Team match o un Fatal 4-way Elimination Tag Team match, oppure un Triangle Tag Team Elimination match o un Four Corners Elimination Tag Team match se seguono le regole del Four Corners.

Una versione molto famosa dell'Elimination Tag Team match è il tradizionale Survivor Series match, ossia un 10-men Elimination Tag Team match che va in scena durante l'annuale ppv della WWE Survivor Series. In questo incontro si affrontano due team composti solitamente da 5 o 4 wrestler (o Divas) e si va avanti a eliminazione, fin quando uno dei due team (il vincitore) non elimina tutti i membri del team rivale.

 

Gauntlet Match / Tag Team Turmoil

Il Gauntlet match consiste in una serie di Single match disputati uno di seguito all'altro: due wrestler iniziano con un match singolo, quindi quando uno dei due subisce una caduta (per pinfall, sottomissione, count-out o DQ) viene eliminato ed entra un altro wrestler che affronta il vincitore, e così via fino a quando non sono esauriti tutti i partecipanti all'incontro (un numero non fisso, reso però noto prima del match). Il vincitore del match è colui che vince l'ultimo Single match.

Quest'incontro può essere anche combattuto secondo la tipologia a Handicap, in cui lo stesso lottatore (solitamente un face) deve affrontare in serie un certo numero di avversari; il match si conclude con la vittoria del wrestler singolo se questi riesce a vincere tutti i suoi match o con la vittoria del team di rivali se uno qualsiasi di loro riesce a far subire una caduta all'avversario.

Il Gauntlet match, oltre che da lottatori singoli. può anche essere combattuto da tag team; in questo caso prende il nome di Tag Team Turmoil Match.

 

(Championship) Scramble Match

Lo Scramble match è una particolare stipulazione a tempo.

A questo match prendono parte cinque wrestler: due di loro iniziano il match sul ring, poi dopo 5 minuti ne entra un terzo, dopo 5 minuti un quarto e infine il quinto dopo altri cinque minuti. Dopo l'ingresso di tutti e cinque i partecipanti passano altri 5 minuti prima della fine dell'incontro, cha ha quindi una durata totale di 20 minuti.

Questa stipulazione viene lottata solo con un titolo (solitamente quello massimo) in palio. Se durante il match uno dei partecipanti ottiene una caduta, per pinfall o sottomissione, su uno qualsiasi degli altri partecipanti (non per forza sul campione) ottiene lo status di "campione temporaneo"; questo status lo mantiene fino a quando un altro qualsiasi dei partecipanti ottiene una caduta a suo favore (non per forza ai danni del "campione temporaneo"), e lo status passa quindi a lui. I pinfall e le sottomissioni possono essere messe a segno in qualsiasi momento del match, anche prima dell'ingresso di tutti i partecipanti. Alla fine dei 20 minuti prestabiliti di match, il lottatore che detiene lo status di "campione temporaneo" (colui cioè che ha ottenuto l'ultima caduta) viene dichiarato vincitore del match, oltre che ovviamente campione. Il match non prevede DQ o count-out.

Questa stipulazione viene usata solo in WWE ed è stato inventata in occasione del ppv Unforgiven 2008.

 

Royal Rumble Match

La rissa reale è una particolare stipulazione tipica esclusivamente della WWE, uno dei match più famosi della federazione; si potrebbe dire IL match della WWE.

Si tratta di una variante della Battle Royal, inventata da Pat Patterson, a cui prendono parte 30 wrestler di sesso maschile (a parte in due occasioni: nella prima edizione nel 1988, in cui i partecipanti furono 20, e nell'edizione del 2011, in cui furono 40). Contrariamente a quanto succede con le normali Battle royal, il Royal Rumble match inizia con soli due uomini all'interno del ring; quindi tutti gli altri entrano a un intervallo di tempo regolare l'uno dall'altro (intervallo variabile tra le varie edizioni, anche se negli ultimi anni si è stabilizzato sui 90 secondi) secondo un ordine dato da un sorteggio fatto precedentemente al match. Le eliminazioni avvengono solo secondo la regola Over the top rope, cioè lanciando l'avversario fuori dal ring facendolo passare da sopra la terza corda; l'eliminazione è valida solo se l'eliminato tocca con entrambi i piedi al tappeto (regola introdotta a partire dall'edizione del 1995). Il vincitore del match è l'ultimo partecipante rimasto al centro del ring.

Questa particolare stipulazione ha luogo una sola volta all'anno nell'omonimo ppv. A partire dal 1991 il vincitore del match ottiene una shot al titolo massimo della WWE da sfruttare nel ppv più importante dell'anno, Wrestlemania (a eccezione dell'edizione del 1991, in cui il Royal Rumble match mise in palio il vacante WWF title).

Dopo la suddivisione della WWE in due roster, al Royal Rumble match prendono parte membri sia di Smackdown! sia di RAW (sia della ECW nel periodo in cui è stata il terzo roster della WWE); possono inoltre partecipare altri ospiti speciali, come Divas, leggende, commentatori, ecc. Inizialmente, il vincitore doveva sfidare per forza il campione massimo del proprio roster di appartenenza; dall'edizione del 2004, però, il vincitore del match può scegliere se affrontare il WWE Champion o il World Heavyweight Champion a Wrestlemania, a prescindere da quale roster appartiene.

Il lottatore a detenere fino a ora il record per il maggior numero di Royal Rumble match vinti è Stone Cold Steve Austin, che ha trionfato in ben 3 edizioni (1997, 1998 e 2001).

Ne esiste anche una variante usata in TNA, chiamata Gauntlet Battle Royal o Gauntlet for the Gold match (a volte viene anche erroneamente definito solo come Gauntlet match). Partecipano un numero variabile di wrestler (solitamente da 10 a 25): due iniziano sul ring e dopo un determinato tempo (3 minuti di solito) ne entra un terzo, quindi gli ingressi successivi avvengono ogni 90 secondi. Le eliminazioni avvengono come nella Royal Rumble, secondo la regola Over the top rope, fino a quando però non rimangono solo in due; gli ultimi due partecipanti infatti si affrontano in un Single match, con il vincitore di questo 1 vs 1 che logicamente viene anche dichiarato vincitore dell'intero Gautlet for the Gold.

 

Reverse Battle Royal

Una Reverse Battle Royal, il contrario di una Battle Royal classica… Quindi come funziona: si entra invece di uscire?! Esatto. Ma non è solo questo…

Si tratta prima di tutto di un match tipico della TNA nel quale si affrontano un gran numero di wrestler, sempre però un numero pari.

Il match si compone di tre fasi:

1. Nella prima fase sono coinvolti tutti gli atleti, che si affrontano senza esclusione di colpi all’esterno del ring con lo scopo di riuscire a entrare nel ring; questa fase si conclude quando metà dei partecipanti al match sono riusciti a entrare sul quadrato, mentre l’altra metà (quelli rimasti a bordo ring) vengono eliminati dall’incontro.
2. A questo punto si passa alla seconda fase; sostanzialmente si tratta di una classica Over the top rope Battle Royal tra gli atleti che sono riusciti a entrare sul ring. Si procede con le varie eliminazioni fino a quando non restano solo due partecipanti al match, e qui si conclude quest’altra fase.
3. Nella terza e ultima fase, i due unici atleti rimasti si affrontano in un classico Single match, con il vincitore che viene deciso alla prima caduta per pinfall, sottomissione, DQ o count-out. Ovviamente, il vincitore di quest’ultima fase è anche il vincitore dell’intera Reverse Battle Royal.

Il match più famoso secondo questa stipulazione si svolse al ppv Bound For Glory 2007; in quell’edizione furono inizialmente coinvolti ben 16 wrestler, e il vincitore finale fu Eric Young.

 

Blindfold Match

Per quanto riguarda il regolamento, il Blindfold match (conosciuto come "Prince of Darkness" match in WCW) coincide in tutto per tutto con un Single match; può quindi essere vinto per pinfall, sottomissione, count-out o DQ. C'è però un piccolo particolare: entrambi i lottatori coinvolti sono completamente bendati o incappucciati, coprendo loro totalmente la visuale; in alcuni casi è capitato che solo uno dei due lottatori coinvolti fosse bendato (o incappucciato).

La versione con entrambi bendati (la più comune) è solitamente un match che coinvolge molto il pubblico presente all'arena: infatti capita molto spesso che il face coinvolto nel match si faccia aiutare dai fan per capire dove si trovi il suo rivale.

Questa stipulazione è utilizzata praticamente solo secondo la tipologia 1 vs 1.

 

Beat The Clock Challenge Match

Beat The Clock Challenge match è il nome dato a ognuno degli incontri disputati durante una Beat The Clock Challenge, un particolare torneo basato sulla durata dei match; in questo torneo infatti vengono disputati un certo numero di Beat The Clock Challenge match e il vincitore finale del torneo è colui che riesce a sconfiggere il suo rivale nel minor tempo.

Si tratta sostanzialmente di un Single match, che quindi può concludersi per pinfall, sottomissione, DQ o count-out; la differenza rispetto a un classico match singolo è il tempo. Il primo di questi match non ha limiti di tempo, e una volta concluso la sua durata diventa il Time limit per il successivo Beat The Clock Challenge match; quello dopo, infatti, ha come limite di tempo la durata del precedente: se non si conclude con un vincitore entro tale limite di tempo viene dichiarato concluso senza un vincitore in pareggio ("Draw"), mentre se si conclude prima del limite la sua durata fissa un nuovo limite di tempo, che quindi fungerà da Time limit per i Beat The Clock Challenge match successivi.

Con queste Beat The Clock Challenge viene solitamente (ma non sempre) messo in palio qualcosa, soprattutto lo status di #1 Contender a un determinato titolo.

 

Special Referee

Lo Special referee match non è una vera e propria stipulazione. Si tratta più che altro di una modifica che può essere applicata praticamente a qualsiasi tipologia o stipulazione di match. Infatti, negli Special referee match invece di esserci un arbitro professionista c'è un'altra personalità che in via del tutto eccezionale funge da direttore di gara per l'incontro.

L'arbitro speciale può essere un altro wrestler, un manager, il chairman, il general manager, una celebrità esterna al mondo del wrestling o chiunque altro.

Una variante sono gli Special enforcer match, ossia match in cui oltre al direttore di gara professionista è presente un'altra personalità che vigila sul corretto andamento del match e che, in caso di incapacità dell'arbitro di svolgere il suo lavoro poiché è stato steso o per altri motivi, può prendere il posto del direttore di gare ufficiale.

 

 

Prossimi PPV & Eventi Speciali

Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 80
Domenica 25 Novembre 2018
Indy & Altre FederazioniRPW Cockpit
Domenica 02 Dicembre 2018
Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 81
Domenica 09 Dicembre 2018
WWE Pay Per ViewWWE TLC: Tables, Ladders and Chairs
Domenica 16 Dicembre 2018
Indy & Altre FederazioniPROGRESS Chapter 82
Domenica 30 Dicembre 2018

LE TELECRONACHE DI WR

Wrestling Italiano

WrestlingRevolution.it al commento degli show italiani, Rising Sun Wrestling Promotion e non solo!

Il team di WrestlingRevolution al commento dei più elettrizzanti show di wrestling italiano: segui con noi la Rising Sun Wrestling Promotion!

Elenco completo delle nostre telecronache >>

WR SOCIAL: SEGUICI!

WrestlingRevolution.it Facebook WrestlingRevolution.it Twitter

Top